1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 23 aprile 2019, 1:25

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 76 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 3 aprile 2019, 18:22 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2002
Località: Milano
... e qualche graffio, ma sono molto soddisfatto lo stesso perché avendolo provato rapidamente, con una struttura provvisoria, mi sono reso conto subito delle grandi potenzialità di questa ottica.

Caratteristiche: Diam. 51 cm, spessore 85 mm, focale 3264 mm circa (F/D 6.4) peso….oltre 35 kg !
In pratica è quella che diversi anni fa veniva definita un'ottica "universale" o "tuttofare", ottima per l'alta
risoluzione, ma consente senza dubbio anche il deep...ma di questo vorrei parlarne in un altro 3D, per il
momento ho bisogno di un piccolo aiuto/consiglio...

Lavorare a oltre tre metri di altezza non è il massimo, anche sotto il profilo sicurezza, perciò ho deciso di
utilizzare una combinazione ottica a tre specchi...con uscita laterale tipo Newton, ma più in "basso" grazie
al rinvio di uno specchio circolare, e di un ellittico classico, che nel mio caso accorcerebbe il tubo di circa
80/85 cm ... (Vedi disegno) Insomma il sistema che usa JMI per i suoi tele più grandi.

La prima domanda è: l'introduzione di un terzo specchio aumenta in modo sensibile la diffrazione, ed altre
aberrazioni, o le posso ritenere trascurabili ? (la luce sottratta dalla terza superfice per il momento non mi interessa).
Mi sono letto tutte le tremila pagine di Telescope Optics.net, ma non ho trovato argomenti inerenti a questo
specifico problema. Ho consultato anche molti testi di Ottica, ma ho trovato poco o niente....

In particolare mi interessa vedere (e qui molti di voi son sicuro mi potranno aiutare) un confronto tra una stella, in particolare i dischi di diffrazione in intra/extra focale, ripresi con un'ottica "classica" e con un tre specchi...

Uno accanto all'altro insomma, su quale sito posso trovarli ? Qualcuno di voi ha mai fatto prove/confronti del
genere ? Help ! :|

La seconda domanda è più semplice : sapete come viene definita dagli anglosassoni/anglofoni questo tipo
di combinazione ottica ? Hanno effettuato dei test su qualche rivista del settore ?

Infine; non mi interessa la combinazione detta Low rider (Newton Storto :mrgreen: ) è scomoda nel mio caso, in particolare ho avuto modo di provarla in Alta Provenza, dove non mi ha convinto neanche sotto il profilo estetico. Grazie a tutti.

PS - Notate, nelle ultime due foto la posizione dell'ellittico/terziario.... In attesa di consigli e commenti....


Allegati:
Fig. 891 A -.JPG
Fig. 891 A -.JPG [ 290.49 KiB | Osservato 479 volte ]
Fig. 894 A -.jpg
Fig. 894 A -.jpg [ 28.71 KiB | Osservato 479 volte ]
Fig. 895 A -.jpg
Fig. 895 A -.jpg [ 338.27 KiB | Osservato 479 volte ]
Fig. 892 A -.jpg
Fig. 892 A -.jpg [ 47.75 KiB | Osservato 214 volte ]

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Ultima modifica di Miyro il domenica 7 aprile 2019, 10:33, modificato 3 volte in totale.
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 3 aprile 2019, 18:30 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:37
Messaggi: 11567
Località: Bergamo
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Introdurre un terzo specchio non modifica in alcun modo la figura di diffrazione perché non c'è nulla in più che crei diffrazione (forse qualcosina il secondo spider), ma il problema principale è l'ostruzione. Il vantaggio principale del newton è l'elevato contrasto per la bassa ostruzione. Hai calcolato dove arrivi così?

_________________
http://www.astroinfo.it
Strumentazione
Newton TS 6" - CPC 11 - RC 8 GSO - MN 180/1000 Skywatcher - Zen schmidt camera 250 F/3 - Vixen Visac + Vmc 200 L + Epsilon 180ED
Simak 240/1310 Zen - Konus Vista arancione (acro 80/400) - WO Zenithstar "Fluorite" 80, TMB 152 F/8, Borg 100ED - Borg 125 ED, SolarAlpha 120
CGE - G11 fs2 - Vixen NEXSXD - SW Eq6
Canon 450D - Magzero 9- QHY8L- Lodestar II - Moravian G3 6300


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 3 aprile 2019, 18:57 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2002
Località: Milano
Effettivamente pensavo anche alle razze del terziario...ma se sto attento a dimensionarle, non dovrebbero darmi molto fastidio, vero ?

la cosa che mi incuriosisce di più, e preoccupa, è "l'ombra", dai passamela così, che si verrebbe a creare sul secondario circolare per via della posizione dell'ellittico....in particolare i raggi del bordo dello specchio principale, che tangenti al terziario, potrebbero creare una piccola zona di "confusione" al centro...
ma forse sono solo pi...e mentali !

L'ostruzione sarà molto bassa (20/22 %) secondo me con contrasto simile o quasi ad un Newton equivalente,
staremo a vedere.... :D
Da un disegno realizzato in scala 1/1, abbiamo dedotto che il tubo si potrebbe accorciare di una ottantina di centimetri, circa...

E, a proposito,gli Ammericani, che danno nomignoli a tutto, come la chiamano questa combinazione, lo sapete !?

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 7:15 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2013, 13:55
Messaggi: 413
Località: Trieste
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Ciao a tutti; personalmente concordo con Pilolli, il rischio maggiore che intravvedo è l'ostruzione del terziario sul secondario in quanto gli è molto vicino (forse troppo) e vorrei ricordare che l'ostruzione influisce sulla figura di diffrazione.

Per quanto riguarda il nome, sinora non ho mai visto una configurazione simile, potresti chiamarla Newton coudé o Newton Nasmith :D (il Nasmith originale ha il secondario convesso mentre, mi pare di capire, tu lo faresti piano).

_________________
Cieli limpidi sopra menti serene.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 8:10 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 21 febbraio 2006, 18:47
Messaggi: 3828
Località: Villa C. (MI)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Inserendo uno specchio piano di rimando migliori la compattezza del tutto ma peggiori considerevolmente
l'ostruzione che - se dovesse superare il fattore 0.40 diventerebbe un bel problema

_________________
*******************************
Roberto Porta - photallica v. 2.0

"Lasciamo agli eroi di cartone le loro medaglie di latta e ai pagliacci di turno le loro tristi figure" (Vasco Rossi)
"Born to lose... Live to win" (Lemmy)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 8:31 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 963
Località: Veneto
La chiamano Newton folded cioè newton piegato (ma si potrebbe chiamare anche come ha detto Bardix).
L'ostruzione dipende da quanto decidi di piegare il cono ottico: se fai un disegno in scala ti renderai conto......
Qua in Italia, per quanto ne so, l'unico che ha realizzato una cosa simile è il Marioni col suo 1 metro!:

http://fabiomarioni.blogspot.com/

però qua il problema è un altro ossia il grosso spessore dello specchio primario: 85mm di spessore per un 50cm sono una enormità, avrai grossi problemi di stabilizzazione termica e se non riesci a stabilizzarlo termicamente niente hi-res!!!

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 9:02 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2002
Località: Milano
[quote="bardix"]Ciao a tutti; personalmente concordo con Pilolli, il rischio maggiore che intravvedo è l'ostruzione del terziario sul secondario in quanto gli è molto vicino (forse troppo) e vorrei ricordare che l'ostruzione influisce sulla figura di diffrazione.

Ciao Bardix, sei il "solito" casinista... :mrgreen:
Sono io (Miyro) che temo che l'ostruzione dell'ellittico (terziario) possa introdurre aberrazioni,diffrazione
in particolare, nel sistema, Pilolli si è limitato a dire che le razze del terziario possano leggermente influire....come anche io temo. Leggi attentamente i post...Per quanto riguarda il nome Nasmith,
te ne ho parlato in altre occasioni, è quella combinazione, tipo Cassegrain-coudè il cui fascio ottico
fuoriesce dal tubo attraverso uno degli assi di declinazione....ti ho inviato anche una foto ricordi !?

Per quanto riguarda l'ostruzione, non considerare il disegno che ho postato, è solo indicativo,guarda invece le foto; vedrai che gli specchi in realtà sono molto lontani !

Nel disegno scala 1/1 che abbiamo realizzato (l'ho scritto nel post precedente) l'ostruzione (per quello che ci interessa) sarà molto bassa, non raggiungerà neanche il 28/30 % compresa la protezione dai
raggi parassiti....

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 9:07 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 2002
Località: Milano
dob ha scritto:
La chiamano Newton folded cioè newton piegato (ma si potrebbe chiamare anche come ha detto Bardix).
L'ostruzione dipende da quanto decidi di piegare il cono ottico: se fai un disegno in scala ti renderai conto......
Qua in Italia, per quanto ne so, l'unico che ha realizzato una cosa simile è il Marioni col suo 1 metro!:

http://fabiomarioni.blogspot.com/

però qua il problema è un altro ossia il grosso spessore dello specchio primario: 85mm di spessore per un 50cm sono una enormità, avrai grossi problemi di stabilizzazione termica e se non riesci a stabilizzarlo termicamente niente hi-res!!!


Grazie Dob, conosco il termine folden, ma pensavo che nello slang ammerikano gli avessero appioppato
un nome "proprio" come fanno di solito...

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 10:07 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8886
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Newton Paolo va bene? :mrgreen:

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 aprile 2019, 10:11 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 14:51
Messaggi: 1355
Località: 45,7°N-11,9°E (Vallà di Riese - Treviso)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
[OT] che figata pazzesca la cupola a specchio! 8)

_________________
Manuele

C9.25XLT, Pentax75 SDHF, SW100 ED, Solarmax 60II
Oberwerk 20x80, Bresser 10x50
QHY10, QHY5L-II-C, QHY5III-178M
SW EQ6pro v.4, Ioptron CEM120

___________________________
Quando sarò vecchio, dai boschi mi verranno incontro i ricordi dell'infanzia, e il cerchio si chiuderà.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 76 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010