1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 25 agosto 2019, 19:16

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 11:40 

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 20:41
Messaggi: 99
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Salve a tutti, ho aperto questo argomento per avere i vostri punti di vista e perché no anche consigli a riguardo...
Sono un possessore di diversi oculari vintage, plossl, kelner, ortoscopici e super plossl, japan o cmq "v" cerchiati, noto meccaniche solide e curate, ferrose, annerimenti interni fatti ad hoc, e nella maggior parte dei casi bordi delle lenti anneriti e trattamenti sulle superfici validi, ad oggi invece sul mercato troviamo oculari molto meno curati anche se costosi... annerimenti interni si, fatti a mo di piccole scanalature lungo il barilotto ma pur sempre nero lucido... anche negli uwa stessa cosa, oltretutto il fondo cielo è anche meno scuro... di bello gli oculari moderni hanno una visione di campo immensa, quello si sono anche corretti fino ai bordi (quelli oltre i 400 euro però) altrimenti oltre il 65% di campo tutto si allunga.... voi con che oculari vi trovate bene? Premetto che ho un newton 200-1000 e un rifrattore acro 70-900. Sono davvero superati i vintage?

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 12:04 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 9003
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
A mio parere l'oculare migliore è quello che ci da meno problemi ad utilizzarlo: nel mio caso la discriminante è l'utilizzo degli occhiali, quindi riesco ad utilizzare plossl a lunga focale (40, 26mm) mentre per le corte focali uso dei Vixen LV.

Su un vecchio rifrattore dotato di soli accessori da 24.5mm utilizzo Ortoscopici e Kellner di quel diametro: in quel caso mi adatto.

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 12:38 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10578
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao, non farei un discorso vintage vs moderno, quanto un discorso relativo agli schemi ottici e ai loro trattamenti.

Di sicuro, i vecchi ortoscopici di plossl ( quelli con la V) e di abbe ( quelli con la T), sono ottimi per l'osservazione in alta risoluzione. Bisogna solo curarsi che le lenti siano intonse. Con un vecchio zeiss mi era capitato che le lenti si fossero un po' opacizzate, con il risultato che la visione fosse molto flou.

_________________
De kappellatis non disputandum est
Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Telescopi: Dobson 16,5", Apo 6" su eq6, Acro 6" su altaz, 72ed su altaz.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 12:46 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15054
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Matteo.tv ha scritto:
Sono davvero superati i vintage?

Come sempre la risposta è dipende.
Dipende su quale strumento li vuoi usare, su quale target e soprattutto su quanto vuoi sfruttare il "pacchetto" (al limite oppure solo uso "ludico").

Partiamo da un paio di considerazioni, (secondo me e ripeto SECONDO ME) gli oculari moderni (anche economici) per la maggior parte degli usi sono meglio degli oculari classici (inteso come schema ottico classico, quindi dagli antichi e fino all'ortoscopico di abbe), per un semplice motivo, anche un oculare mid-level (sotto i 100 €) da 60° di campo è vero che a partire dal 65/70% fa "insalata", ma entro questo cerchio da una immagine veramente buona, che casualmente copre quei 40/45° gradi di campo tipici dei vecchi schemi; quindi tra un ortoscopico di abbe da 41° perfetti e un mid-level da 60° di cui 40° ottimi e altri 20° di "isalata", per la comodità di visione uso quest'ultimo (oltre tutto questi oculari sono tutti con estrazione pupillare minima di 15/17 mm, mica poco).

Però se lo strumento è quello giusto (essenzialmente un lunga focale), come un newton "disteso" (da f/8 e +) o un rifrattore acro f/12 e + e lo si vuole tirare al limite (magari in alta risoluzione) allore gli schemi classici hanno di nuovo un loro perché, innanzitutto perché a differenza dei "moderni" hanno poche lenti (in pochi gruppi) e quell'anticchia di trasparenza in piu che non fa mai male, in asse (che è quel che conta in alta risoluzione) su strumenti "lunghi" danno il meglio rimanendo correttissimi e senza contare che ad esclusione di schemi moderni particolarmente blasonati (e costosi) che possono essere annoverati tra gli ortoscopici (con campo ed estrazione pupillare abbondante), gli unici schemi ortoscopici (ovvero «privo di distorsione geometrica») VERI ancora comunemente reperibili sono ancora l'ortoscopico di plössl e l'ortoscopico di abbe.

E' cosa che ho notato direttamente, confrontando un rifrattore apo "corto" (f/6) con un acro "lungo" (f/18,4), portandoli entrambi al massimo degli ingrandimenti utili sul primo ho preferito oculari dallo schema "moderno" che riescono a star dietro ad un critico f/6, gli stessi oculari sul secondo funzionano egregiamente, ma ho preferito dotarlo di schemi classici, per tre motivi, quel pelo di trasparenza in piu (che a ingrandimenti pari a 2,5 e anche 3 volte il diametro si nota), un pelo di correzione dell'immagine migliore e pesi ed ingombri palesemente minori rispetto ai "bussolotti" moderni, idem con un vecchio newton f/8,25 che per sua costituzione (secondario di soli 30 mm e un CPL minimo), preferisce oculari vecchio stile con poco campo ma buono.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 14:24 

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 20:41
Messaggi: 99
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Sicuramente, come detto, dipende anche dal soggetto che si deve osservare, per esempio la nord America o la velo in un ortoscopico da 7mm è impossibile, mentre in un 7mm 100° è un altro discorso certo, ma se fossero globulari o ngc? Io personalmente preferisco in ogni caso un vintage perché ha poche lenti ed è fatto in modo esemplare, laddove un moderno erfle avrebbe già più lenti e quindi più disperdio di luce con un campo maggiore si ma corretto per 45 o 50° e dal costo sicuramente maggiore e aggiungo da una fattezza incerta... un newton f5 ha si bisogno di oculari corretti inseriti sui correttori di coma dai costi a volte non permissivi, ma ha bisogno anche di catturare luce e per osservare piccole galassiette, ngc, ic, globulari e piccole nebulose, credo che il vintage la vinca in ogni caso....

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 16:46 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10578
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Guarda che esistono ortoscopici moderni, fatti con le solite 4 lenti. Vedi i bellissimi takahashi abbe, i fujihama hd, i plossl televue, giusto per citare i più famosi.

_________________
De kappellatis non disputandum est
Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Telescopi: Dobson 16,5", Apo 6" su eq6, Acro 6" su altaz, 72ed su altaz.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 18:18 

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 20:41
Messaggi: 99
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
kappotto ha scritto:
Guarda che esistono ortoscopici moderni, fatti con le solite 4 lenti. Vedi i bellissimi takahashi abbe, i fujihama hd, i plossl televue, giusto per citare i più famosi.
Si è vero.... ma si pareggiano come prestazioni? E si si pareggiano perché spendere così tanti soldi?

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 19:33 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15054
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Inoltre lo schema erfle non è affatto moderno è a tutto diritto annoverabile tra gli schemi classici essendo del 1917.
In ogni caso qui non è discorso di vintage vs moderno, ma di schema semplice (poche lenti in pochi gruppi) vs schema complicato (tante lenti in tanti gruppi), l'età NON centra nulla.

Anche nei primi decenni del secolo scorso c'erano oculari dal grandissimo campo apparente, il già citato erfle (afov 65°) del 1917, una sua variante denominata kaspereit (afov 68°) del 1923 che aveva il pregio di essere correttivo su strumenti f/4, il bertele (afov 70°) del 1925, fino ad arrivare al mitico koehler (afov 120°) della zeiss del 1960, tutti a pieno diritto definibili vintage.

La questione "prestazioni" dipende da cosa si cerca in un pacchetto telescopio-oculare e come detto, visto che si parla appunto di "pacchetto", il telescopio e l'oculare vanno accoppiati opportunamente, perché capita spesso (per non dire sempre) che un oculare su un certo telescopio funzioni bene, su un altro funzioni meno bene (o male).

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: giovedì 7 febbraio 2019, 10:00 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10578
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Matteo.tv ha scritto:
kappotto ha scritto:
Guarda che esistono ortoscopici moderni, fatti con le solite 4 lenti. Vedi i bellissimi takahashi abbe, i fujihama hd, i plossl televue, giusto per citare i più famosi.
Si è vero.... ma si pareggiano come prestazioni? E si si pareggiano perché spendere così tanti soldi?

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk

Bèh, non è detto che pareggino.

Ti rimando ad un confronto che feci da un 10mm zeiss orto di abbe e un televue delos 10mm 72°:
viewtopic.php?f=3&t=91243

E ad un confronto fra morpheus, baader classic ortho e un vecchio zeiss ( purtroppo non bello come quello precedente):
viewtopic.php?f=3&t=101488

Come vedi le variabili sono tante. Nell'osservazione planetaria lo schema semplice comunque vince. Nell'osservazione del profondo cielo entrano in gioco altri fattori.

_________________
De kappellatis non disputandum est
Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Telescopi: Dobson 16,5", Apo 6" su eq6, Acro 6" su altaz, 72ed su altaz.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Oculari vintage, conviene?
MessaggioInviato: giovedì 7 febbraio 2019, 20:01 

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 20:41
Messaggi: 99
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Gran bei test kappotto, ma io in primis mi riferivo al fatto della cura nel costruire oculari di pregio di un tempo e se tale cura viene ad oggi replicata... mi è capitato di vedere oculari moderni (plossl o ortoscopici) di un certo valore molto leggeri e con annerimento del barilotto nero lucido, mentre i vintage li ho trovati di un certo peso a parità di schema, dei bei bussolotti pesantucci con annerimento nero fumo quindi molto molto opaco e ruvido.... ma cmq anche i grandangolari moderni e costosi hanno annerimenti e finiture lucide... poi tornando ai test che hai eseguito ok che in uno strumento chiuso rendono meglio i piccoletti vecchiotti, ma io sono convinto che anche in un newton molto aperto, i piccoletti la spuntano, ammesso che si osservi il target centralmente. Il newton è pensato per profondo cielo quindi ha bisogno di luce, un oculare a 7 o 8 lenti non gliela può offrire, ma gli può sicuramente donare molto campo e correttezza fino ai bordi se si usa un correttore di coma con altri vetri.... vetri su vetri su vetri su vetri.... ufff il plossetto o kelner meglio ancora, quelli si che donano luce e puntiformità centrale! Con tutti i contro del caso ovviamente. Quindi a parer mio è sempre meglio aver pochi vetri...

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010