1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 17 febbraio 2019, 14:14

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 12:56 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1929
Località: Milano
No, Bardix non c'è bisogno…

E' semplicemente un problema di interpretazione ;
il "povero" Ing. Andrenelli con l'ultima linea in basso ha voluto indicare la distanza tra il fuoco primo
ed la focale equivalente (Feq).

Senza rappresentare la distanza reale dove porre il diametro dell'obbiettivo….pensaci bene, all'epoca con la grafica "manuale" e le dimensioni del libretto , avrebbe avuto bisogno di almeno due pagine (e forse più)
per disegnare uno schema come quello da te postato....nelle stesse proporzioni.


Per concludere: Il libro è stato scritto quasi 50 anni fa da un Astrofilo per astrofili...non è il caso di fargli le pulci mezzo secolo dopo ! (anche solo per "capire").

Tanto per farti un esempio; il sottoscritto e gli amici Astrofili dell'osservatori di San Vittore di Bologna,
abbiamo "scoperto" un errore grave nella sua metodologia operativa per produrre ottiche....ma non ci è mai
passato per l'anticamera del cervello di contestarlo....

Ti saluto

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 13:00 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1929
Località: Milano
Ciao Matteo TV,
con il link che che hai postato non vado da nessuna parte...non fai prima a pubblicare una foto !? :D
Grazie.
PS - il mio coudè è autocostruito, come puoi ben vedere dal post precedente, e ti assicuro che non me separerei mai ! Anche perché lo sto facendo risorgere a nuova vita... 8)

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 13:32 

Iscritto il: martedì 18 aprile 2006, 10:34
Messaggi: 570
Località: Brescia
In attesa della foto di Matteo.tv ...https://uploads.tapatalk-cdn.com/201901 ... f7c48a.jpg

Alberto

_________________
Il dubbio è alla base dell'intelligenza umana Davidem27 cit.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 13:41 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1929
Località: Milano
E si, è proprio un Marcon ! 8)
Telescopi che hanno fatto un'epoca….avrei cento domande da fare al tuo amico….
Tipo : le ottiche sono veramente Marcon ? O come si vociferava all'epoca le piccole le acquistava da Zen…
Oppure : Usava il sistema coudè perché non voleva forare gli specchi, o per altro ? Ecc. ecc. :D

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 13:48 

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 20:41
Messaggi: 71
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ma perché io vedo la foto e voi no? Ufffff!!! Ci riprovo così, fatemi sapere se la vedete o meno.... Immagine

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 13:53 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1929
Località: Milano
ESAGERATO !! :mrgreen:

Hai qualche risposta, alle domande che ti ho posto ?

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 14:00 

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 20:41
Messaggi: 71
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Miyro ha scritto:
E si, è proprio un Marcon ! 8)
Telescopi che hanno fatto un'epoca….avrei cento domande da fare al tuo amico….
Tipo : le ottiche sono veramente Marcon ? O come si vociferava all'epoca le piccole le acquistava da Zen…
Oppure : Usava il sistema coudè perché non voleva forare gli specchi, o per altro ? Ecc. ecc. :D
Ti garantisco che le ottiche sono Marcon al 100 per cento, quello che si vociferava erano solo voci di corridoio messe in circolazione per non so quale motivo... io disto da Marcon circa 25 km, e ne abbiamo fatte di chiacchierare sia con Luigi che con suo papà... fatto sta che questo coudé in mio possesso ha il primario forato quindi non c'è pigrizia alle spalle o il non saper fare... quindi dicevo che è forato per permettere la Collimazione dello specchio terziario. Il primario è lavorato a f3.3 e lo specchio iperbolico ha un fattore moltiplicativo di 3x. Conosco persone che hanno strumenti Marcon con ottiche Zen ma perché sono state sostituite in un secondo momento...

Inviato dal mio ASUS_X00HD utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 14:41 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2013, 13:55
Messaggi: 408
Località: Trieste
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Miyro ha scritto:
E' semplicemente un problema di interpretazione ;
il "povero" Ing. Andrenelli con l'ultima linea in basso ha voluto indicare la distanza tra il fuoco primo e la focale equivalente (Feq).

Perdona, ma in questo caso non sono daccordo con la tua di interpretazione.

In geometria esiste la distanza tra un punto ed una retta, ma si tratta della distanza tra un punto ed un altro punto (quello più vicino) che giace sulla retta stessa.

Allo stesso modo, non può esistere la distanza tra il primo fuoco del primario (che è si un punto) e la focale equivalente (che è appunto una retta, già di per se una distanza).

Inoltre, siccome nel libro ci sono anche immagini che occupano mezza pagina (sia in orizzontale che in verticale) non vedo il problema tecnico di inserire l'immagine corretta.

Non sono daccordo nemmeno sul non mettere in piazza gli errori di chichessia: in ambito scientifico, dove lavoro da 40 anni, quando un autore scrive un articolo, lo presenta ai "reviewer" che lo analizzano e segnalano (prima che venga pubblicato) le eventuali sviste e/o incongruenze dell'articolo stesso.

Pubblicato poi l'articolo, gli altri apparteneti allo stesso ramo scientifico, si confrontano sul tema facendo ben che più che "le pulci" ... anche nella migliore ipotesi, quando fai 1000 affermazioni, qualcuna errata o perlomeno imprecisa non può non scappare: è così che la comunità scientifica lavora per migliorare se stessa ed i prodotti scientifici che offre, nessuno escluso.

Personalmente ritengo che un errore sia sempre un errore, anche se datato; in questo caso mi farebbe piacere tentare di capire se si tratti un errore del disegnatore (tale Romano Garrisi, citato nella pubblicazione) oppure di un errore dell'autore, magari una semplice svista, in fase, eventualmente, di revisione delle bozze.

Personalmente faccio questo "per capire", non per denigrare, e non vedo di poter fare la stessa cosa sullo storico libro di Couder e Danjon (che mi sta per arrivare), ben più datato ed autorevole testo di ottica. :wink:

Facendo la stessa cosa sul Ottica Industriale di Argentieri mi ha permesso di programmare un mio software per simulare la visione del disco di Airy nei telescopi partendo dai dati dell'OTA e dell'oculare (per chi lo conosca, utilizzando IDL) contemplando anche le stelle doppie, considerando la differenza di magnitudine e la posizione reciproca.

_________________
Cieli limpidi sopra menti serene.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 15:20 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1929
Località: Milano
Sei l'ufficio "Complicazioni Affari Semplici" :mrgreen:

Ripeto, quella linea non ha nessun significato ottico-fisico, è semplicemente un grafico che fa vedere dove
si trova la Feq rispetto all'originale primo fuoco...

Oggi con Autocad siamo abituati ad una grafia complessa e sofisticata, all'epoca, con righello e penna a china,
le cose andavano rese più evidenti in un modo diverso…

Ti consiglio di non cercare complessità o errori dove non ce ne sono.

Tutto il resto che scrivi è parzialmente condivisibile....Amen.

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Errori ... di chi ?
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 15:36 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 308
Bardix, Non ha senso spaccare il capello sul testo di un libro divulgativo di un autore nato nel 1921 e formatosi in anni tecnicamente molto distanti da oggi.

Sui testi che non sono delle review scientifiche, è assurdo pretendere una precisione della trattazione, non richiesta dal contesto divulgativo che si intuisce dalla veste del testo.

Casomai, ciascuno di noi può cercare di approfondire autonomamente... se interessato ad un difetto di precisione non imputabile al genere del testo.

Anche la velocità della luce è un dato “figlio dei tempi”, come è figlio dei tempi anche chi i libri li scrive; e nella progettualità tecnica, sono sempre necessarie approssimazioni (tolleranze) proporzionali all'errore atteso.

Solo i ragionieri debbono far quadrare i conti alla ennesima cifra decimale. Grazie a Dio, la tecnica non è così, e la teoria più spinta è fuori luogo in un testo divulgativo.

Oculare Goertz O Goerz:
L'autore aveva nominato l'ocuare Goerz, probabilmente perchè influenzato dalle sue conoscenze ottiche relative alla maggioranza degli strumenti ottici di grande qualità (come cannocchiali da fucile, binocoli da campo e periscopi per guardare il nemico da nascosti nella trincea) in auge nelle guerre dei suoi tempi, prodotti dalla Optische Anstalt C.P. Goerz AG .
Tutti ottimi prodotti di marca Goertz, che installavano come oculari dei 2+2 spaziato in aria, esattamente come è il Ploessl (vedi immagine).

https://www.bulgarianartillery.it/Bulga ... 0sight.jpg

Altrettanto sulla dicitura coudè, da chi mi ha preceduto è già stato detto tutto il necessario. ed ognuno, letti i suggerimenti divulgativi, ha modo di approfondire quel che vuole.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010