1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 16 settembre 2019, 23:43

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: mercoledì 12 dicembre 2018, 23:32 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 9108
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
un millimetro non è un movimento piccolo, sei sicuro che sia così ampio?

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: giovedì 13 dicembre 2018, 0:26 

Iscritto il: domenica 25 novembre 2018, 13:01
Messaggi: 12
Il movimentop della lastra correttrice a occhio direi che arriva anche a un millimetro (ma può essere anche meno), ma in questo caso non penso che ci posso fare nulla, la lastra correttrice viene fissata all'interno di una fessura sul tubo del telescopio, ma la fessura ha un diametro leggermente superiore rispetto al diametro della lastra (dalla foto si riesce ad intravedere)
Allegato:
20181209_223837.jpg
20181209_223837.jpg [ 739.57 KiB | Osservato 442 volte ]


Ma il problema principale penso sia quello del movimento della cella del porta secondario.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: giovedì 13 dicembre 2018, 9:25 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 9108
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
fra lastra e tubo di solito ci sono degli spessorini proprio per bloccare la lastra: un millimetro è tanto e influisce nche sulla posizione del secondario. il portasecondario non saprei come risolverlo: è un problema che ho avuto anche con il mio c 9.
nel mio caso dopo un'osservazione con umidità pazzesca e trasporto in automobile mi sono accorto che il portasecondario girava, è bastato un piccolo movimento (non ricordo quanto piccolo) a compromettere la collimazione e a farmi dannare per rimetterla a posto. poi, non so come, si è stabilizzato da solo :roll: sicuramente in conseguenza di qualche fattore ambientale di contorno che mi sfugge.
diciamo che non mi ha fatto una bella impressione dal punto di vista costruttivo e che sto pensando di fargli dare un'occhiata (ma per me è semplice: Auriga è qua a Milano, vicino a casa per di più) per vedere se è un problema risolvibile e se è il caso di riaggiustare la posizione del portasecondario.
di certo non ci metto le mani io :) per ora la collimazione c'è e tiene, se dovesse ripresentarsi il problema però lo farei vedere.

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: giovedì 13 dicembre 2018, 12:58 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 402
Se quando hai smontato la flangia della lastra (e sei stato attento) non hai trovato spessori di cartoncino o sughero tra la lastra e la cella ci sono due possibilità: 1) il telescopio è stato manomesso; 2) la cella del tuo telescopio è simile a quella degli HD (essendo un fastar è probabile).
Nel primo caso devi mettere degli spessori tra lastra e cella per fare in modo che il centro della lastra sia concentrico al fascio ottico. Ti puoi servire allo scopo del tuo collimatore facendo in modo che la ciambella rossa coincida perfettamente con il cerchio disegnato sul collimatore.
Nel secondo caso dovrai ottenere lo stesso risultato, ma questa volta agendo sui quattro grani con punta in teflon posti a 90° l'uno dall'altro sul fianco della cella, come indicato in fotografia. Non stringere troppo: devi solo accostare leggermente i grani alla lastra.
Allegato:
840878-4.jpg
840878-4.jpg [ 181.58 KiB | Osservato 419 volte ]

Per quanto riguarda il centraggio del portasecondario nella cella devi cercare di centrarlo con la stessa procedura con il collimatore, eventualmente puoi aggiungere sulla circonferenza del portasecondario un giro di nastro isolante o di nastro di carta adesivo.
Il portasecondario è composto di due ghiere maschio-femmina, non devi fare altro, con la lastra smontata, che tenere fermo l'uno e svitare e o avvitare l'altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: venerdì 14 dicembre 2018, 9:47 

Iscritto il: domenica 25 novembre 2018, 13:01
Messaggi: 12
Nuovamente grazie per i consigli.

Allora Renato C, guardando meglio l'immagine precedente si notano gli spessori, gli ho evidenziati nella seguente immagine:
Allegato:
20181209_223837.jpg
20181209_223837.jpg [ 621.11 KiB | Osservato 394 volte ]

inoltre ci sono anche due spessori (penso di sughero) sulla flangia, quindi non penso che sia stato manomesso.

Ma anche con la presenza di questi spessori, come avevo già scritto, purtroppo, la lastra correttrice ha un po di gioco, forse è una cosa normale? o forse nel tempo i spessori si sono attenuati perdendo il loro spessore iniziale.
In ogni caso per centrare la lastra correttrice, da quello che ho intuito/capito dalla risposta di Renato C, devo fare in modo che il centro della lastra correttrice coincida con il centro dello specchio primario, per fare ciò potrei servirmi del collimatore, facendo in modo che la parte INTERNA della ciambella rossa riflessa sul collimatore, coincida con uno dei cerchi disegnati sul collimatore stesso, e quindi inserire dei spessori di cartoncino per "memorizzare" la posizione della lastra, ma in questo ragionamento penso che vi sia problema, ovvero, la parte interna della ciambella riflessa sul collimatore, non è altro che l'ombra proiettata dalla cella del porta secondario, ma purtroppo anche la cella del porta secondario non si trova più nella sua posizione di fabbrica (si muove di diversi millimetri in tutte le direzioni), quindi, anche se riesco a far coincidere la parte interna della ciambella con uno dei cerchi disegnati sul collimatore, la lastra non sarebbe comunque concentrica rispetto allo specchio primario, l'unico risultato che otterrei con questo procedimento, è che lo specchio secondario sarebbe concentrico con lo specchio primario, ma la lastra non sarebbe concentrica rispetto a nessuno dei due specchi.
Quindi penso che per centrare la lastra con lo specchio primario, bisogna seguire il procedimento sopra citato, ma smontando prima la cella del porta secondario, però, così facendo perderei l'ombra generata dalla cella del porta secondario, e quindi non avrei più modo di capire se sono riuscito a centrare la lastra.
:|


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: domenica 16 dicembre 2018, 23:55 

Iscritto il: domenica 25 novembre 2018, 13:01
Messaggi: 12
Condivido un idea che mi è venuta per centrare la lastra correttrice con lo specchio primario.
Allora anzitutto smonto la cella del porta secondario dalla lastra, e quindi applico del nastro carta lungo tutto il bordo interno della lastra correttrice, in modo tale che aderisca perfettamente, poi riposiziono la lastra correttrice nel tubo del telescopio (senza rimontare la cella del porta secondario), a questo punto sul collimatore dovrei vedere una specie di doppia ciambella con due zone d'ombra, la zona d'ombra esterna dovrebbe essere generata dal nastro carta applicato sulla lastra, mentre la zona d'ombra più interna dovrebbe essere generata dal bordo interno dello specchio primario, come mostrato nel seguente schema:
Allegato:
Immagine.png
Immagine.png [ 11.33 KiB | Osservato 381 volte ]

a questo punto per centrare la lastra con lo specchio primario dovrebbe essere sufficiente fare in modo che i due cerchi d'ombra sul collimatore siano concentrici, secondo voi è un ragionamento corretto? può funzionare?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pulizia telescopio SC
MessaggioInviato: lunedì 17 dicembre 2018, 12:37 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 402
parminder ha scritto:
inoltre ci sono anche due spessori (penso di sughero) sulla flangia, quindi non penso che sia stato manomesso.
Ma anche con la presenza di questi spessori, come avevo già scritto, purtroppo, la lastra correttrice ha un po di gioco, forse è una cosa normale? o forse nel tempo i spessori si sono attenuati perdendo il loro spessore iniziale.

Vedo che nessun'altro interviene, quindi continuo a risponderti io. E' sempre difficile capirsi per corrispondenza, comunque tra lastra e flangia non dovrebbero esserci spessori: questi dovrebbero essere soltanto tra il bordo della lastra (cioè nel suo spessore) e la flangia. Sembra di capire che tu li abbia trovati incollati sulla faccia della lastra o della cella. Probabilmente si sono staccati dalla sede originaria.
In ogni caso non farla troppo complicata e sofisticata. Posiziona il portasecondario in modo che sia al centro della lastra servendoti di un righello. Appoggia la lastra nella cella e metti gli spessori in modo che il secondario sia concentrico con il tubo paraluce interno. Per il momento lascia perdere il collimatore, metti semplicemnte il telescopio parallelo al terreno e mettendoti di fronte ad esso a una distanza di cinque metri, osservando in asse fai in modo che tutte le riflessioni interne al tubo siano concentriche, nel caso agisci anche sulle viti del secondario, così facendo ottieni anche una prima buona collimazione.


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010