1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 19 novembre 2018, 0:12

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 10 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 57 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 10:57 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8695
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
potrebbe essere un filino scollimato (mi riferisco al mancato sdoppiamento)
per vedere oggetti estesi potresti cercare di capire se c'è un riduttore di focale adatto al tuo telescopio. nel meade 10" che avevo era possibile montarne uno alla culatta che lavorava egregiamente, nel c 9 che ho adesso no ho ancora trovato il modo di ridurre la focale.
in alternativa puoi procurarti uno strumento leggero da campi larghi da montare sul C 11 (sempre sul meade da 10" montavo un ottantino allo scopo - sul C 9 mi sto attrezzando :mrgreen: )

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 11:10 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 16:40
Messaggi: 61
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Marcopie ha scritto:
Oggi ti va bene che sto a casa malato e posso 'ciavattare' online... :D

Cavolo allora devo spremerti oggi!
Cita:
Nella bassa Toscana ci sono i cieli migliori del centro Italia, io in particolare, quando posso, mi sposto in Maremma, vicino Scansano....

Siamo vicini allora, io vado dalle parti di Capalbio, anche se vorrei trovare un spot sulle colline di Montauto (confine Lazio/Toscana) dove non ci sono paesi nel raggio di km!
Cita:
Il fatto che tu non sia stato in grado di distinguere i due livelli di 'nero' mi porta a ritenere fondata la tesi dell'insufficiente adattamento al buio.

Si a questo punto lo darei per assodato.
Cita:
Il fatto che definisci gli oggetti ingranditi 'poco definiti' mi porta a pensare invece a problemi di seeing o turbolenze interne al tubo che ti hanno restituito immagini impastate e poco dettagliate. Portroppo non è semplice stabilirlo a posteriori. Sul campo si distinguono le due problematiche dall'osservazione delle immagini di sfocatura su stelle brillanti: la turbolenza generata dal telescopio 'caldo' assume la forma di un ribollire (tipo fondo della pentola), mentre quella prodotta dalla turbolenza atmosferica è più simile al flusso di un torrente.

Volendo provarci a posteriori mi sentirei di eliminare il problema di acclimatamento del tubo perche' l'ho gia' provato prima e stavolta non c'era un ribollire. Poi ho iniziato l'osservazione alle 23 circa con il tubo gia' quasi in temperatura e sono andato avanti fino alle 3 passate, sempre con le stesse sensazioni. Escluderei anche la turbolenza, gia' testata in una serata dentro Roma. Stavolta quindi credo fosse un problema di seeing (ad alta frequenza forse) perche' la problematica era piu' come descritta nel post precedente da Fabio_Bocci: ricordo che agli ingrandimenti maggiori ho passato un sacco di tempo a cercare di mettere a fuoco, ma era come se non ci riuscissi mai perfettamente.
A questo punto, considerato che diagonale e il 36mm sono nuovi, mi sorge un ulteriore dubbio: gli oculari hanno una manutenzione? Perche' i Vixen avranno circa 15 anni e non credo sia mai stato fatto nulla, anche se sono stati usati veramente poco e custoditi molto bene. Potrebbero aver influito o posso dare per certo che il problema e' stato ambientale?

_________________
Celestron C11 - Skywatcher Eq6R Pro - Diagonale Baader ClickLock 2" - Baader Aspheric 36mm 2"


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 11:16 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 16:40
Messaggi: 61
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
fabio_bocci ha scritto:
Si, la prima preoccupazione è che sia il telescopio a non essere buono! :lol:

Esatto, avendolo acquistato usato, ho una paura fottuta che possa dipendere da quello :facepalm: :lol:
Cita:
Ma vai tranquillo, il seeing incide tantissimo sulla separazione delle stelle doppie. La Doppia doppia Epsilon Lyrae con un C11 e un oculare da 36 mm non si sdoppia nelle 4 componenti ma solo in due, ma già con il 20 si dovrebbero vedere, col 12 poi si vedono benissimo le 2+2 componenti.

Si riescono a vedere tutte e 4 insieme nel campo o soltanto una coppia alla volta?
Cita:
Se le due stelline non mostrano bene gli anelli di Airy e si baciano quasi, senza mostrare dello spazio nero nel mezzo, significa che il seeing quella sera è piuttosto scarso. Magari il cielo è trasparente e si osservano bene gli oggetti deep, ma per l'alta risoluzione c'è poco da fare, anche i pianeti si vedranno male. Considera che se il seeing è a bassa frequenza si vedono le stelle oscillare e sembra che scorra l'acqua sui pianeti, ma se il seeing è ad alta frequenza le stelle si vedono ferme ma gonfie, e non si percepiscono mai gli anelli di Airy. Questa situazione è la più fastidiosa perchè sembra di non riuscire mai a mettere a fuoco, qualunque sforzo si faccia.

Informazioni vitali! Grazie!
Cita:
Nelle prossime serate prova ad osservare tutte le volte la Epsilon Lyrae, vedrai che non la vedrai mai nello stesso modo.

Sara' fatto.

_________________
Celestron C11 - Skywatcher Eq6R Pro - Diagonale Baader ClickLock 2" - Baader Aspheric 36mm 2"


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 11:20 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'unica manutenzione per gli oculari è una soffiata sopra con una pompetta e la pulizia con una pezzuolina imbevuta con un poco di liquido di Baader. Se ben tenuti non si degradano con l'età. Ci sono oculari del 1700 che funzionano ancora... L'unica avvertenza per oculari che hanno alcune lenti incollate è non esporli a temperature elevate, tipo il lunotto dell'auto in estate.
Si, si riescono a vedere tutte e 4 assieme le componenti della Epsilon Lyrae, ma se si usa un oculare con campo apparente molto piccolo, tipo un ortoscopico od un Plossl non ci si riesce. Poi magari si ingrandisce ancora e si osservano le coppie più strette due a due.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 12:40 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 11:45
Messaggi: 2581
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Kev734 ha scritto:
Cavolo allora devo spremerti oggi!

Purtroppo hai tempo almeno fino a martedì: bronchite! :cry:
Cita:
Siamo vicini allora, io vado dalle parti di Capalbio, anche se vorrei trovare un spot sulle colline di Montauto (confine Lazio/Toscana) dove non ci sono paesi nel raggio di km!

Allegato:
IL.JPG
IL.JPG [ 68.66 KiB | Osservato 50 volte ]

Io ragiono diversamente. Osservo soltanto oggetti situati in direzione sud e zenit. Il puntino che vedi sulla mappa è un agriturismo scoperto casualmente anni fa, collocato a nord dell'area più buia. Da lì ho il minimo possibile IL in direzione sud. :wink:
Cita:
Volendo provarci a posteriori mi sentirei di eliminare il problema di acclimatamento del tubo perche' l'ho gia' provato prima e stavolta non c'era un ribollire. Poi ho iniziato l'osservazione alle 23 circa con il tubo gia' quasi in temperatura e sono andato avanti fino alle 3 passate, sempre con le stesse sensazioni. Escluderei anche la turbolenza, gia' testata in una serata dentro Roma. Stavolta quindi credo fosse un problema di seeing (ad alta frequenza forse) perche' la problematica era piu' come descritta nel post precedente da Fabio_Bocci: ricordo che agli ingrandimenti maggiori ho passato un sacco di tempo a cercare di mettere a fuoco, ma era come se non ci riuscissi mai perfettamente.

Confermo, turbolenza ad alta frequenza. In questi casi è inutile andare ad osservare galassie e planetarie, perché i dettagli scompaiono. È la situazione IMHO peggiore quando si investe in una trasferta.
Cita:
A questo punto, considerato che diagonale e il 36mm sono nuovi, mi sorge un ulteriore dubbio: gli oculari hanno una manutenzione? Perche' i Vixen avranno circa 15 anni e non credo sia mai stato fatto nulla, anche se sono stati usati veramente poco e custoditi molto bene. Potrebbero aver influito o posso dare per certo che il problema e' stato ambientale?

No. Potresti aver problemi con un oculare, ma non con diversi. Oltretutto le problematiche potenziali dei vecchi oculari sono legati ad aloni ed appannamenti localizzati, non a perdita di dettaglio (a meno che tu non ci abbia giocato a golf...)

_________________
Marco Pierfranceschi,
autore del libro: Il cielo ritrovato - guida pratica all'astronomia visuale
nonché Blogger


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 12:49 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
In bassa Maremma si può andare all'agriturismo "La Svolta" vicino a Manciano. Ci sono anche delle piattaforme dove montare n maniera fissa delle cupole remotizzate per l'osservazione.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 12:55 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 16:40
Messaggi: 61
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Bene, sono contento che da una semplice richiesta per un acquisto, sia nata una specie di lezione sul visuale.
Sto frequentando anche un corso di astronomia pratica qui a Roma, ma il botta e risposta e' sempre piu' efficace.

Passando agli acquisti quindi, visto che tra poco e' il mio compleanno e potrei regalarmi o farmi regalare qualcosa, diamo ormai per certo un bel Morpheus 17,5 (che sto vedendo in offerta a 199 euro), oltre a questo mi consigliereste di puntare piu' su un altro oculare con maggiori ingrandimenti (tipo 9mm) o su un filtro OIII/UHC da 2" o un riduttore di focale (potrebbe non essere male per gli oggetti estesi) oppure un filtro lunare magari.....
Di cosa non potreste fare a meno di questi accessori?

_________________
Celestron C11 - Skywatcher Eq6R Pro - Diagonale Baader ClickLock 2" - Baader Aspheric 36mm 2"


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 13:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
La prima cosa da prendere sono gli oculari, l'ultima i filtri. O meglio il filtro, prendi un 2" UHC e lo monti o direttamente sull'oculare da 2" oppure sul diagonale o sul riduttore da 2" a 31,8, così lo adoperi con tutto. Con i tubi f=10 l'oculare che si usa più frequentemente per l'osservazione planetaria è il 13 mm. Poi si capisce ci vuole qualcosa di più corto per sfruttare le rare serate di ottimo seeing e per osservare le stelle doppie. Considera che per il planetario è rarissimo sfruttare più di 300 ingrandimenti.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Ultima modifica di fabio_bocci il mercoledì 17 ottobre 2018, 13:14, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 13:12 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 23 settembre 2014, 16:40
Messaggi: 61
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Marcopie ha scritto:
Purtroppo hai tempo almeno fino a martedì: bronchite! :cry:

Azz, ti auguro una pronta guarigione.....(porca miseria non c'e' lo smile di pinocchio!). :rotfl: Scherzo!
Ma sto leggendo ora che sei di Roma. Penso che presto verro' a bussare alla tua porta!
Cita:
Io ragiono diversamente. Osservo soltanto oggetti situati in direzione sud e zenit. Il puntino che vedi sulla mappa è un agriturismo scoperto casualmente anni fa, collocato a nord dell'area più buia. Da lì ho il minimo possibile IL in direzione sud. :wink:

Azz, non ci avevo pensato. Geniale! Io ho casa a Montalto di Castro e ho parenti che abitano ed hanno agriturismo sparsi nella zona buia, esattamente dove vedi scritto "strada della sgrilla".
Quando parlavo delle colline di Montauto invece, mi riferivo appunto all'altra strada riportata piu' a sud: quella della "Campigliola" che, tra l'altro, e' dove si trova l'agriturismo "La svolta" che conosco molto bene, segnalato nell'ultimo post da Fabio.
Il discorso agriturismo pero' mi ha sempre fatto venire il dubbio dell'illuminazione dell'agriturismo stesso. Non crea problemi?
Io per questo motivo cerco posti isolati.

_________________
Celestron C11 - Skywatcher Eq6R Pro - Diagonale Baader ClickLock 2" - Baader Aspheric 36mm 2"


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 13:16 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Siccome all'agriturismo "La Svolta" accolgono spesso astrofili, l'illuminazione esterna la spengono a richiesta.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 57 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010