1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 16 novembre 2018, 23:14

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Devirok, pinbert e 13 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Consigli sull'acquisto di un over 8"
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 15:58 

Iscritto il: domenica 9 ottobre 2016, 14:19
Messaggi: 28
Località: Palombara Sabina
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Salve a tutti,

in questi giorni ho preso la decisione di passare ad uno strumento superiore al mio buon vecchio C8 (ieri ho anche inserito un post in Annunci qui sul forum)

Avevo pensato ad un C9,25 o un C11, ma parlandone con qualche amico mi è venuto qualche dubbio, quindi eccomi a chiedere consiglio alla comunità del forum.

Resettando tutto partirei da questo:

io ho una NEQ6 Pro, un riduttore/correttore f6.3 Celestron, una barlow apo 2x X-cell, una guida fuori asse Celestron, una QHY5L II Color con cui faccio riprese planetarie e autoguida per le riprese del profondo cielo che faccio con una Nikon D3300.

Negli ultimi anni non ho avuto un campo preciso di utilizzo dello strumento, osservazione planetaria, lunare, cometaria e del profondo cielo, riprese planetarie e fotografia del profondo cielo. Quasi tutto fatto in trasferta. Inoltre ho organizzato diverse serate astronomiche aperte al pubblico videoproiettando immagini in diretta dal telescopio.

Alla luce di tutto ciò, volendo acquistare uno strumento superiore al mio C8, cosa mi consigliereste come usato che non superi la cifra massima di circa 1200/1300 euro?

Grazie a tutti per il tempo che mi dedicherete.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 16:25 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Dipende da quello che trovi... Tieni presente che con una EQ6 con un C11 ci fai visuale e imaging planetario, ma per il deep comincia ad essere un poco pesante.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 20:25 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8690
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
un 10" ? credo li faccia solo Meade, come apertura è a metà strada fra i due, come peso/ingombro/manovrabilità potrebbe essere più gestibile (anche se mi sembra che i tubi Meade pesino mediamente di più di quelli Celestron)

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 21:57 

Iscritto il: domenica 9 ottobre 2016, 14:19
Messaggi: 28
Località: Palombara Sabina
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
...meno di 300gr di differenza.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 22:40 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8690
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
be' allora forse per la montatura non fa una grandissima differenza...

fabio_bocci ha scritto:
Dipende da quello che trovi... Tieni presente che con una EQ6 con un C11 ci fai visuale e imaging planetario, ma per il deep comincia ad essere un poco pesante.

non capisco bene la seconda parte del messaggio. troppo pesante per le foto o per il visuale? in generale direi che i pesi si fanno sentire di più ad elevati ingrandimenti e nell'alta risoluzione. se si tratta di fare foto il discorso cambia per tutto l'armamentario aggiuntivo che richiedono...

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Ultima modifica di Angelo Cutolo il sabato 15 settembre 2018, 10:45, modificato 1 volta in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 8:09 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 maggio 2007, 14:27
Messaggi: 1185
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Il C9.25 con AZ-EQ6 lo uso regolarmente per fare galassie e planetarie con buoni risultati. Ma il riduttore Celestron ti avviso che non va bene assolutamente. Le stelle ai bordi sono deformate. Fu progettato per la pellicola e non per il digitale. Al momento uso un riduttore TS, le stelle sono buone ma vignetta, per cui i flat sono più che necessari.

Di recente mi hanno consigliato il riduttore Astrohysics che pare funzioni molto bene sul C9.25 che ha uno specchio a F2.5 quindi nativamente con meno curvatura di campo.

Il C11 è più pesante ma ci sono esempi su Astrobin di splendide foto di galassie fatte con EQ6, quindi si può fare, certo dipende anche dal manico di chi le fa ...

_________________
Osservo e fotografo con: Tubi Ottici: Celestron C11 XLT, Celestron C9.25 Starbright XLT, Celestron C6 Starbright XLT, Meade 8" ACF OTA. Montature: Skywatcher AZ-EQ6, CG5 Advanced GT. Oculari: Meade UWA 5000 24mm e 12mm, Celestron X-Cel 25 mm, Siebert Ultra WA 13mm, Siebert Starglitter 6.3 mm. Cam Planetaria: Celestron NexImage 5. CCD: SBIG ST8-XME, SBIG ST2000-XM. Binocolo: Binocolo KonusVue Giant 20x80.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 9:15 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Nel precedente messaggio ho tralasciato un pezzo, intendevo dire che il telescopio comincia ad essere pesante per il deep e non la montatura! :facepalm: Si, il 10" lo fa solo la Meade. Io ho il 10" ACF ed è ottimo, va considerato che pesa circa 13 kg, quindi quasi quanto il C11. Questo perchè la intubazione Meade è più robusta e non dà mai problemi. Non altrettanto si può dire di quella Celestron. Ma questo è per colpa nostra, che privilegiamo sempre i pesi piuma, senza guardare ad altro. Va considerato che l'ACF è a campo piano e senza coma, come i Celestron HD, ma senza usare lenti nel tubo paraluce.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 9:25 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3542
Tipo di Astrofilo: Visualista
fabio_bocci ha scritto:
Nel precedente messaggio ho tralasciato un pezzo, intendevo dire che il telescopio comincia ad essere pesante per il deep...
Perdonami, ma io ancora non comprendo cosa vuoi dire.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 9:37 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Intendo dire che se si vogliono fare delle foto con lunghi tempi di posa con strumenti dalla focale di 2,5 metri ed oltre, che pesano da soli almeno 13 kg e quindi con tutto il setup si va vicino a 20 comincia ad essere dura con una EQ6. Molto facile avere foto mosse. Ora subito qualcuno mi smentirà, per far sapere che è possibile, però quello che riesce ai bravi non è datto che riesca a chi comincia e colleziona solo delusioni. Invece l'imaging planetario si fa con la telecamera e il software di elaborazione provvede automaticamente ad allineare le immagini, quindi se durante la ripresa ci fosse un poco di shift non avrebbe rilevanza. Mi ricordo che Daniele Gasparri faceva dell'ottimo imaging planetario con una EQ6 ed un Celestron C14, ben pesante, montato sopra. Ma non ci faceva certo foto deep a lunga posa.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 9:52 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8690
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
eh infatti... vuol dire che l'insieme fotografico (tubo più ammennicoli) è troppo pesante PER la montatura :)

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 41 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Devirok, pinbert e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010