1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 22 settembre 2018, 14:22

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: B&W e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 16:29 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 24001
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
All'alba dei 40 posso dire di arrivare oltre gli 8 :oops:

Ma è l'unica cosa buona dei miei occhi. Il resto è un cesso.
Avrei preferito non essere miope.

Vabbè, c'è sempre tempo per scendere a 5mm...

_________________
Immagine

Dobson 60cm f/4
Paracorr
TeleVue Nagler, Ethos e una vagonata di altre cose
Uranometria 2000.0, Triatlas, Pocket Sky Atlas e MegaStar


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 16:31 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Per me non ci sono problemi, a Firenze se la pupilla d'uscita non è sotto ai 3 mm vedo il cielo troppo bianco. 8)

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 17:13 

Iscritto il: sabato 17 febbraio 2018, 6:59
Messaggi: 32
Tipo di Astrofilo: Visualista
davidem27 ha scritto:
All'alba dei 40 posso dire di arrivare oltre gli 8 :oops:

Ma è l'unica cosa buona dei miei occhi. Il resto è un cesso.
Avrei preferito non essere miope.

Vabbè, c'è sempre tempo per scendere a 5mm...

Grande ! io all'alba dei 70 e pieno di acciacchi , mi accontento di 5 mm


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 21:48 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 32
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Bene ho capito molte cose, articolo molto interessante!

fabio_bocci ha scritto:
Normalmente da cieli inquinati le pupille d'uscita sopra i 3 mm mostrano un cielo chiaro, lattescente

Effettivamente l'unica cosa che mi è parsa strana provando il nagler 31mm era il fondo non proprio scuro e buio, può essere per la PU un po troppo generosa!!??..se ho capito bene col 31mm osservavo a 38,7x quindi PU=200/38,7=5,17mm.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 14:43 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 32
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
poi mi resta l'ultimo maledetto dubbio, quel discorso che per mettere a fuoco ho dovuto estrarre leggermente l'oculare, come posso sapere se anche il 22 o il 9mm mi possano presentare lo stesso problema?..come si fa nel mio caso?si acquista e si prova?..mi scoccerebbe un po rivendere..
grazie
cieli sereni


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 7:32 

Iscritto il: sabato 17 febbraio 2018, 6:59
Messaggi: 32
Tipo di Astrofilo: Visualista
Per caso hai cambiato il foc. se si devi sapere che se usi un foc. fotografico cioè quelli ribassati hai problemi a mettere a fuoco con oculari, basta aggiungere una prolunga di pochi cm e sei a posto.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 9:59 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
I problemi ci sono quando il fuoco è troppo interno, se è esterno non ci sono problemi, o si usa un pezzetto di prolunga, oppure un anello sul barilotto dell'oculare, se ci fosse una differenza di poco più di una decina di millimetri, e la prolunga fosse troppo. Personalmente ho oltre 50 oculari e non c'è tra questi una differenza di posizione del fuoco maggiore di 3 millimetri. Credo che solo gli Speers Waler abbiano una differenza di posizione del fuoco maggiore, ma non ne posseggo.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 11:32 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 24001
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
https://youtu.be/UiW7rRSApBA

Credo che il Mistero sia svelato: avrai usato il dobson sempre con oculari da 31.8mm con l’adattatore che fa anche da prolunga per raggiungere il piano focale.
Se così fosse, ti basterebbe una prolunga da 2 pollici per portare l’oculare al fuoco senza preoccuparti che caschi giù.

Costa una ventina di euro.

Uno Speers Waler o il Nagler 12mm type 4 che hanno il fuoco molto esterno rispetto ad altri oculari, dovebbero essere portati ancora più fuori.

_________________
Immagine

Dobson 60cm f/4
Paracorr
TeleVue Nagler, Ethos e una vagonata di altre cose
Uranometria 2000.0, Triatlas, Pocket Sky Atlas e MegaStar


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 11:37 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Forse il nagler 12 mm, che non ho, invece il 17 mm sempre type 4 con barilotto da 2" ha il fuoco più o meno come gli altri oculari da 2".

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi per acquisto oculare
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 15:01 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 227
Non è difficile, nella carriera di astrofilo, incontrare almeno una volta qualche difficoltà di raggiungimento di un fuoco troppo "verso l'interno", per qualche oculare.

Credo anche che sia un inconveniente che succede più frequentemente con telescopi Newton, il cui focheggiatore ha normalmente una escursione di meno di 40 mm, al confronto con i 64mm di escursione dei focheggiatori che equipaggiano i telescopi rifrattori...(O che quantomeno, io constato quella escursione misurata sui miei due rifrattori, Televue Ranger e Konus vista 80F5).

Come astrofilo di lunga data e appassionato autocostruttore dei miei telescopi dobson, ho dovuto diligentemente redigere una graduatoria di "profondità di inserimento nel focheggiatore", di tutti i miei oculari, per scoprire quale di essi, per raggiungere il fuoco sarebbe stato bisognoso del maggiore inserimento nel focheggiatore.
Questa graduatoria è utile per predisporre la minima lungheza del traliccio del dobson, che risulti adeguata a permettere sicuramente la messa a fuoco dell'ocuare più "interno"; cosicchè tutti gli oculari, (o le combinazioni barlow+oculare) che via via si sallontanano di una misura anche maggiore dei famosi 40mm di escursione di un focheggiatore Newton, avrebbero comunque potuto raggiungere il fuoco tenendoli estratti dalla battuta, oppure nei casi estremi, inserendoli con l'aggiunta di una prolunga.

la corsa di 40mm o manche meno, comune ai Newton, è forse (??) determinata dal desiderio/compromesso, di non estrarre il fuoco abbassando il secondario, rendendo così necessario aumentare il suo diametro, e con esso la ostruzione.

In questa immagine (usata per la riduzione di 16cm di altezza dell'oculare dal suolo, del mio Dobson 300F6), si vede il posizionamento del punto focale di tutti i miei oculari di allora, precedentemente rilevato su un rifrattore e sistemato sul Dob300F6; Dove il primo e più interno fra tutti, è l'oculare 16mm 84° Unitron Widescan....precursore degli oculari a largo campo.

Immagine

Meglio visibile quì: https://s8.postimg.cc/wbospsno5/Cassa_S ... 300_F6.jpg

(La inclinazione del secondario mi permise senza il minimo degrado ottico, di abbassare l'altezza dell' oculare da 180cm a 164 dal suolo, per eliminare un fastidioso sgabellino, Riduzione ottenuta inclinando leggermente il secondario in modalità "Low Riding" https://www.grattavetro.it/dobson-light ... ow-riding/).

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: B&W e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010