1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 20 luglio 2018, 13:50

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 9 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 10:07 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6067
A me il mewlon non si appannò, mai, comunque vogliamo mettere la resistenza all'appannamento di un vmc con un sc? E il fatto che non farà mai condensa perchè è un tubo aperto? A me quando il c11 faceva condensa dovevo lasciarlo con le bustine di silica gel a dessiccare per giorni. Non voglio più rivivere una situazione del genere.

Bisogna sapere quali sono i pro di uno strumento e vedere se sono adeguati al proprio uso.

Quando c'è molta umidità di solito l'aria è più ferma, ed è l'ideale per fare hires. Poi nei casi limite ok, ci si ferma e amen. Ma se uno strumento mi resiste 30 minuti e un tubo aperto mi fa fare un paio d'ore o tutta la serata di osservazioni/ripresa... in casi limite eh... bè la scelta è presto fatta.

Poi non abbiamo parlato del fatto che un tubo chiuso grosso come il c11 non tiene la temperatura al variare della stessa. Se inizio in montagna a osservare con 20 gradi e durante la notte arrivo a 5 o meno, l'sc sarà in grossa difficoltà. sperimentato fianco a fianco col c11 che fu stracciato da un dob da 25 sw... Differenza netta. In alternativa ogni tot tempo si dovrebbe mettere un estrattore d'aria...

Ps
Io la fascia l'ho sempre usata al 100%, era il minimo indispensabile. Però col rifrattore posso tenerla più bassa, è un 10 cm.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 13:28 

Iscritto il: lunedì 3 dicembre 2012, 20:09
Messaggi: 1314
Ritorna la rifrattore e tutti i difetti e inconvenienze sopraddetti te le dimenticherai.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 13:48 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2007, 23:13
Messaggi: 2741
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Sisi, concordo, un bel rifrattore apo da 140mm e passa la paura..


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 14:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6067
Un apo di quel diametro purtroppo è di molto fuori le mie disponibilità economiche.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 14:26 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19814
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Riguardo al rifrattore debbo dire che pochi l'usano per l'alta risoluzione. Si capisce che la risoluzione dipende dal diametro, però visualmente il mio TS apo 130/910 dà delle immagini di Giove molto dettagliate, sarebbe interessante vedere cosa ne viene fuori. Qui piove sempre, non posso certo fare ora delle prove. Ma se capita qualche serata di sereno ci potrei provare. Un rifrattore come il mio non è molto costoso. Anche se di Maksutov SW se ne comprano quasi due...

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 14:37 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2007, 23:13
Messaggi: 2741
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Sicuramente immagini molto interessanti in relazione a diametro, focale, e sensore di imaging, vedi anche quelle di Danilo con il suo Vixen..

Immagino Guido, anche delle mie. Sono stato un po' ironico nel commento, dopo aver letto tutte le considerazioni fatte finora, tutte molto interessanti e legittime. Alla fine, gli strumenti impeccabili e di buon diametro, comodissimi da usare, costano quanto una fuoriserie (gli apo di diametro superiore a 130/140mm), i newtoniani sono i più economici ma anche i telescopi che hanno molti detrattori e raccolgono molte critiche, i catadiottrici sembrano una via di mezzo quanto a costi/prestazioni, ma poi hanno i loro difetti, etc.

Insomma, la buona vecchia discussione di molti anni fa, quale telescopio, rimane per fortuna ancora viva ed accesa. Comunque, per quello che vale, io probabilmente quel newton lo terrei e magari ci tornerei sopra quando ti sentirai meglio disposto. Le alternative, ad un prezzo umano, sono veramente poche e credo siano state prese tutte in considerazione. Nel frattempo, comunque, buona ricerca, io seguirò con attenzione l'evoluzione di questo tuo dilemma, che poi è un po' quello di tutti gli astrofili.. :D


Ultima modifica di Angelo Cutolo il martedì 12 giugno 2018, 20:20, modificato 1 volta in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2018, 15:11 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6067
fabio_bocci ha scritto:
Riguardo al rifrattore debbo dire che pochi l'usano per l'alta risoluzione. Si capisce che la risoluzione dipende dal diametro, però visualmente il mio TS apo 130/910 dà delle immagini di Giove molto dettagliate, sarebbe interessante vedere cosa ne viene fuori. Qui piove sempre, non posso certo fare ora delle prove. Ma se capita qualche serata di sereno ci potrei provare. Un rifrattore come il mio non è molto costoso. Anche se di Maksutov SW se ne comprano quasi due...


Fabio sarei molto curioso anche io. Rimangono 13 cm, che sono pochi per allugnare la focale a 4-5 mt però... Non so se hai visto il mio giove del 3 giugno fatto con l'apo da 10 cm. Mi ha stupito. Sai le camere attuali sono molto sensibili e hanno un elevato frame rate, e spremono alla grande anche piccoli diametri.
Detto questo, 13 cm per imaging hires, per me sono in assoluto pochi. Ma ci si può divertire!

roberto_coleschi ha scritto:
Immagino Guido, anche delle mie. Sono stato un po' ironico nel commento, dopo aver letto tutte le considerazioni fatte finora, tutte molto interessanti e legittime. Alla fine, gli strumenti impeccabili e di buon diametro, comodissimi da usare, costano quanto una fuoriserie (gli apo di diametro superiore a 130/140mm), i newtoniani sono i più economici ma anche i telescopi che hanno molti detrattori e raccolgono molte critiche, i catadiottrici sembrano una via di mezzo quanto a costi/prestazioni, ma poi hanno i loro difetti, etc.

Insomma, la buona vecchia discussione di molti anni fa, quale telescopio, rimane per fortuna ancora viva ed accesa. Comunque, per quello che vale, io probabilmente quel newton lo terrei e magari ci tornerei sopra quando ti sentirai meglio disposto. Le alternative, ad un prezzo umano, sono veramente poche e credo siano state prese tutte in considerazione. Nel frattempo, comunque, buona ricerca, io seguirò con attenzione l'evoluzione di questo tuo dilemma, che poi è un po' quello di tutti gli astrofili.. :D


Ciao Roberto, si potrei insistere col newton, però dovrei risolvere subito due grossi problemi che ha:
1. trovare un adattatore da 2" da avvitare direttamente al tubo di messa a fuoco con sistema autocentrante. In difetto, non potrò mai collimare decentemente e il telescopio renderà male. Devo vedere quale è il filetto dei newton sw...

2. mettere un cercatore angolato, anche un 6*30 economico va bene, anzi meglio così sarà più leggero e sbilancerà meno.

Inoltre dovrei abituarmi a fare le riprese in piedi, che io trovo scomodo. Devo farmi un supporto per il portatile in alto, e/o comprare una sedia rialzata, tipo quelle da bancone del bar.

I rifrattori acro non vanno bene per le riprese a colori. Su luna e sole fai tutto quello che devi fare, ma a colori no. Per questo ho venduto il mio 150 f8.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2018, 8:04 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 25 agosto 2006, 17:13
Messaggi: 7074
Località: Ostia (RM)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Guido tienici aggiornati sui movimenti della tua strumentazione allora. Sono curioso. Spero riuscirai a ricollocare velocemente il newton sul mercato senza rimetterci troppo

_________________
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Celestron C8 su NexStar SE + Hutech astro modded Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UV/IR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop 10&X7, PhotoShop CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2018, 8:16 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6067
Ciao Luca, si praticamente l'ho già ricollocato. Prima di darlo via però vedo se trovo un raccordo da 2" autocentrante così da poterlo collimare: col raccordo attuale ci sono dissassamenti e non è possibile usare il laser, e la collimazione cambia al variare del treno ottico. Infatti se metti e togli il laser la collimazione cambia sempre :shock:
Sotto questo aspetto si vede nettamente la cineseria.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 13 giugno 2018, 8:52 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6067
A proposito, qualcuno sa quale è il filetto del tubo del fuocheggiatore del mio newton?


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010