1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 18 novembre 2018, 7:44

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 9 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 11:16 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6080
La verità è che in un newton è tutto al posto sbagliato: il fuoco, il cercatore, il sistema di collimazione, ecc.
Si può mettere una pezza a tutto ma poi se uno non è soddisfatto è solo il procastinare dell'inevitabile.
Ci vuole uno strumento a fuoco posteriore, come ho sempre avuto. La deve stare il fuoco.
Sinceramente pensavo che mi sarei adattato a tutte queste scomodità, ma dopo la prima serata di riprese... non fa per me.
A volte bisogna sperimentare sulla propria pelle per rendersene conto e ho fatto bene a provare.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 11:59 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 805
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Io adoro i newton proprio per la loro comodità mentre coi tele a fuoco posteriore mi sono sempre trovato peggio, anche se ho dovuto adattarmi per forza dovendo osservare da un terrazzo.

Auguri per il tuo prossimo acquisto.

_________________
Raf

http://www.astrotest.it
La mia pagina su Google+


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 12:48 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6080
Ognuno ha esigenze diverse, sono tutto sommato contento perché il dolore alla spalla sta diminuendo, e ho provato uno strumento che pensavo mi andasse bene.
Grazie per i consigli.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 15:37 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Che ti debbo dire? Potrei aggiungere che te lo avevo detto... :matusa: Quelli che hai elencato sono i classici problemi dei Newton, mica li ho inventati io, li ho dovuti subire fino a che me ne sono liberato... :facepalm:
Ma fare la Cassandra non serve a nulla. Uno dei problemi dei Newton è che la collimazione cambia quando si sposta il tubo. Questo dipende dal tipo di costruzione del telescopio. Ricordo che Renzo del Rosso (mi correggerà se sbaglio), diventò pazzo con un Newton che si torceva da tutte le parti, sino a montarci 4 barre ed appesantirlo in modo incredibile senza poi eliminare del tutto il problema, o risolvendolo dopo moltissimi sforzi. E non è certo uno sprovveduto. C'è un particolare però che è il maggiore responsabile del variare della collimazione: la cella che sorregge il primario. Perchè si lotta con due opposte necessità. Se lo specchio si blocca bene allora non si sposta, ma vengono stelle a triangolo. Se si lascia lasco la collimazione va bene sul momento ma se il tubo si sposta di 90° lo specchio scivola di lato. Qui c'è solo da regolare in maniera certosina i fermi dello specchio, lasciandolo libero ma solo si qualche centesimo di millimetro, aiutandosi magari con qualche spessore molto sottile. Va da sè che se la cella è di materiale che cambia di molto la sua forma al variare della temperatura rispetto al vetro bisogna ritoccare la cosa tra l'estate e l'inverno. Mica è un caso se molti sui grossi Newton o Dobson sorreggono lo specchio mediante una cinghia che lo cinge sulla circonferenza. Ma questa è una soluzione che non puoi usare.
Per il cercatore c'è da usarne uno angolato, io quello dritto non sono mai riuscito ad adoperarlo.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 16:06 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 927
Località: Veneto
maledetti newton !! ... per non parlare dei dobson !!! :rotfl:

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 16:22 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6080
Fabio si me lo avevi detto e sapevo bene a cosa andavo incontro, tanto che ho rinunciato al modello da 25 cm di apertura. Quello che non sapevo era che la mia schiena avrebbe reagito così male sin dalla prima sera d'uso.
Niente da fare, :thumbdown:
Sicuramente c'è chi con pazienza riesce ad ottimizzare e sistemare il tubo, ma per me il telescopio è questo: monti e collimi rapidamente, riprendi. Punto. Tutto il resto è un fastidio che devo evitare, visto il poco tempo a disposizione.
Ripeto, sono contento di aver riprovato un newton. Ho capito che non fa per me, neanche in diametri piccoli da 20 cm.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 17:37 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Se vuoi la semplicità, per le riprese in alta risoluzione, senza dover spendere cifre esagerate, c'è l'opzione di un Maksutov Skywatcher 180/2700. Ora viene nuovo 1063 euro. Con quello non devi nemmeno collimare, una volta collimato lo resta a lungo.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 17:46 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 805
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
dob ha scritto:
maledetti newton !! ... per non parlare dei dobson !!! :rotfl:

Siamo proprio dei masochisti :lol:

_________________
Raf

http://www.astrotest.it
La mia pagina su Google+


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 20:00 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2007, 21:28
Messaggi: 6080
fabio_bocci ha scritto:
Se vuoi la semplicità, per le riprese in alta risoluzione, senza dover spendere cifre esagerate, c'è l'opzione di un Maksutov Skywatcher 180/2700. Ora viene nuovo 1063 euro. Con quello non devi nemmeno collimare, una volta collimato lo resta a lungo.

Dopo aver letto dei guai di alcuni amici anni fa sul forum mi terrñ molto lontano da quel tubo. Basta vedere come hanno fissato la barra vixen. Inoltre avrebbe gli stessi problemi di un c8: appannamento, condensa, acclimatamento.
Ho gi´una idea dell'utlimo candidato, perch`sar´l'utlima spiaggia, un tubo che non ho mai avuto: il vmc 200 vixen.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2018, 20:36 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 giugno 2018, 12:20
Messaggi: 91
Località: ROMA
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Sì, certo. Essendo un Maksutov un tubo chiuso ha gli stessi problemi di uno strumento come il C8. Anzi, riguardo l'acclimatamento, a parità di volume interno presenta più problemi di uno SC perché il menisco anteriore è molto ma molto più spesso di una lastra correttrice di uno SC.

_________________
Celestron MAK 127 SLT - WO Zenithstar 61 APO + flattener - Bresser 20x80
Montature: Celestron SLT - Celestron AVX - Skywatcher Star Adventurer
Camere: Neximage 10 - ZWO ASI 178 MC - Canon 600D
Oculari Celestron / Baader / Ortho anni 80 / Meade


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010