1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 22 ottobre 2018, 15:47

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 52 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Raspberry PI - La soluzione finale
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 21:14 

Iscritto il: lunedì 30 aprile 2018, 12:27
Messaggi: 22
Località: Sorrento
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Buonasera a tutti,
apro questo topic per condividere con voi la mia esperienza, sperando possa essere di aiuto a molti, ma soprattutto cercando opinioni e pareri su possibili sviluppi futuri.
Dunque, da un pò di tempo ero alla ricerca di un compromesso hardware/software a cui poter affidare l'intera gestione del mio setup astronomico, mi sono imbattuto in un progetto discusso anche su questo forum: iAstroHub, essendo un programmatore ho riesumato il progetto datato 2012/2016 apportando alcune migliorie e installando driver mancanti, mi sono reso conto, dopo poco, che esistono altre soluzioni software molto più efficienti, grazie ad alcune discussioni su INDI (l'alternativa Ascom per Linux).
Seguendo alcune guide, e aggiungendo idee mie, ho deciso di creare una distro (basata su Ubuntu MATE)
In fondo troverete il link

Le funzionalità principali sono molteplici, di seguito l'elenco completo:

- Kstars/Ekos (Planetario con il magnifico plug-in Ekos per la gestione di camere guida, ccd, dsrl, montature, etc)
- PHD2 (Autoguida)
- Lin Guider (Autoguida)
- INDI (Completo, dal web manager ai driver)
- Astroberry-diy (per l'utilizzo di focuser autocostruito, GPS, etc)
- Gphoto2 (permette di acquisire immagini da praticamente tutte le camere, compresa la GoPro)
- Astrometry (software di astrometrica)
- VNC (software per il controllo remoto)
- Access Point mode (il raspberry funge da access point e non necessita di una rete Lan per collegarsi ad esso)
- Sensore di temperatura ed umidità (per monitorare dati meteo essenziali per una sessione fotografica e non solo)

Utility aggiunte nella versione 1.2
- Convertitore Raspberry <-> ST4 e set-up per lin guider. (In modo da poter guidare con qualsiasi cam usb o la PiCamera)
- Adattatore PiCamera
A pagina n°4 troverete il post di Lorenzo con gli schemi

Utility secondarie:
- Chromium (Web Browser)
- Synaptic (gestione pacchetti)
- Cpufrequtils (Gestione CPU)
- Software-center (Gestore programmi Ubuntu)
- Web manager
- Adafruit DHT22 (gestore sensore temperatura/umidità)


Il Raspberry purtroppo ha 1gb di memoria RAM, per ovviare a questo limite ho effettuato una SWAP della memoria aggiungendo 3gb da disco fisso.
Inoltre essendo un possessore della vecchia Magzero MZ5 ho aggiunto il driver, a dire il vero, ci sono tutti i driver delle camere QHY dalla 5 in poi, il problema è che le camere rimarchiate non vengono riconosciute, all'interno della distribuzione c'è una cartella "Guide" con diverse guide, tra cui la procedura per far riconoscere una camera QHY
Il sensore per la temperatura/umidità è il AM2302
Dagli screenshot è possibile notare, nella barra in alto, il monitor della cpu e l'output del sensore della temperatura/umidità.
Ho sostituito il browser, di default c'era Firefox, ma con l'update andava in errore, ed ho optato per il più performante Chromium.
Inizialmente avevo installato anche Stellarium, ma è troppo pesante per il raspi quindi l'ho rimosso.
Ci sarebbe anche la possibilità di fare l'overclock del Raspberry per renderlo più veloce, ma al momento ho preferito evitare in quanto potrebbe bloccarsi, per ora il sistema è stabile.
Chiaramente se si dovesse bloccare durante una sessione non prendetevela con me :please:

La distribuzione è quasi interamente in italiano (almeno il sistema operativo, mentre i programmi sono 50% in italiano 50% in inglese)

1. Componenti
- Raspberry PI 3 model B (35/40 euro)
- Case (5/10 euro)
- micro SD (dai 7 euro in su, dipende dalla capacità)
- sensore AM2302 (7/10 euro)
- cassetta elettrica per contenere il tutto (2 euro)
- cavo USB e trasformatore (7/10 euro)

2. Download
Prima versione (utilizzare 7-zip per decomprimere)
- http://www.mediafire.com/file/4w40ppzit ... 1.zip/file (4.12 GB)

Versione 1.2 modificata da Lorenzo (si apre con winrar)
- http://www.mediafire.com/file/sqz95vvvb ... 2.rar/file

ATTENZIONE:
Utilizzate l'ultima versione di WinRar per decomprimere l'archivio (funziona già dalla 5.60 a 64 bit)
scaricabile da qui -> . https://www.winrar.it/prelievo.php

3. Installazione
- Decomprimere l'immagine zippata
- Per installare l'immagine sulla scheda SD agli utenti windows consiglio di usare Win32diskimager per utenti Mac, invece, ApplePi - Baker (se avete problemi su youtube ci sono diverse guide)
- Inserire la micro SD nel raspi e accendere (minimo 16gb ma io consiglio almeno 32gb)

4. Utilizzo
- Una volta installata l'immagine basterà collegarsi alla rete Wi-Fi "AstroPI" la password è "1234567890"
- Appena connessi utilizzate un client VNC (io consiglio RealVNC disponibile per Windows, Mac, Android, iOS) collegatevi all'indirizzo 10.0.0.1
- Il nome utente è "Osservatorio" la password "raspberry"
- Dopo il Log-In cambiate la location in Kstars Menù -> setting -> start wizard


Allego alcuni screenshot

:obs: Cieli Sereni :look:
Francesco


Allegati:
Schermata 2018-05-30 alle 16.54.45.png
Schermata 2018-05-30 alle 16.54.45.png [ 791.23 KiB | Osservato 1133 volte ]
Schermata 2018-05-31 alle 14.07.58.png
Schermata 2018-05-31 alle 14.07.58.png [ 255.5 KiB | Osservato 1133 volte ]
Schermata 2018-06-04 alle 21.53.32.png
Schermata 2018-06-04 alle 21.53.32.png [ 201.23 KiB | Osservato 1133 volte ]
Schermata 2018-06-04 alle 21.55.28.png
Schermata 2018-06-04 alle 21.55.28.png [ 142.23 KiB | Osservato 1133 volte ]
Schermata 2018-06-04 alle 21.56.05.png
Schermata 2018-06-04 alle 21.56.05.png [ 424.64 KiB | Osservato 1133 volte ]
IMG_20180604_210049.jpg
IMG_20180604_210049.jpg [ 473.52 KiB | Osservato 1133 volte ]


Ultima modifica di sn3ik il sabato 6 ottobre 2018, 10:31, modificato 4 volte in totale.
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 21:46 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1638
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ottimo, io però non ho trovato un driver per la camera Celestron Nightscape 8300, come faccio?

Poi, dove si scarica la distribuzione?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 22:01 

Iscritto il: lunedì 30 aprile 2018, 12:27
Messaggi: 22
Località: Sorrento
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Domani carico il file su un server e posto il link, per riconoscere il driver bisogna capire il produttore, se usi Linux da terminale, a camera collegata, scrivi "lsusb" e posta l'output


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2018, 22:25 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14800
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Complimentoni! Gran bel lavoro e una gran comodita' avere una distro gia' bella e pronta da usare.

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 5 giugno 2018, 9:20 

Iscritto il: martedì 29 maggio 2012, 18:31
Messaggi: 179
complimenti sinceri per il lavoro che hai fatto. ho un raspberry nuovo che attende di essere usato. aspetto con ansia e entusiasmo il link per scaricare la distro. e ti ringrazio.
giuseppe

a proposito, siccome ho anche il sensore di umidità, chiedo troppo se ci dici anche come collegarlo alla gpio,quale piedino si usa, come si installa ecc.? sono parecchio ignorante in materia. sono riuscito ad usarlo con arduino, ma seguendo tutorial passo-passo.
ancora grazie


Ultima modifica di Angelo Cutolo il martedì 5 giugno 2018, 10:54, modificato 1 volta in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 5 giugno 2018, 10:58 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14708
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
sn3ik ha scritto:
...ho deciso di creare una distro (basata su Ubuntu MATE) A breve caricherò l'immagine su un server, chiedo ai moderatori se posso condividere il link qui.

Si, nessun problema.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 5 giugno 2018, 17:27 

Iscritto il: lunedì 30 aprile 2018, 12:27
Messaggi: 22
Località: Sorrento
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Eccomi qui, vi ringrazio molto per i complimenti! Spero davvero, con l'aiuto di questo forum, di portare avanti questo progetto per molto tempo!
Allora, ho aggiornato il topic aggiungendo il link da dove poter scaricare l'immagine, e una spiegazione completa su come fare tutto, se avete problemi, suggerimenti e consigli ma soprattutto critiche sono a disposizione!

geppi ha scritto:
a proposito, siccome ho anche il sensore di umidità, chiedo troppo se ci dici anche come collegarlo alla gpio,quale piedino si usa, come si installa ecc.? sono parecchio ignorante in materia. sono riuscito ad usarlo con arduino, ma seguendo tutorial passo-passo.
ancora grazie

aggiungo le foto, mi raccomando di rispettare la disposizione altrimenti bisogna cambiare il comando per la lettura, anche il sensore deve essere il AM2302, altri sensori e altre disposizioni funzionano lo stesso, ma vanno cambiati i parametri allo script, non c'è bisogno di installarlo basta solo collegare :D

giacampo ha scritto:
Ottimo, io però non ho trovato un driver per la camera Celestron Nightscape 8300, come faccio?

Poi, dove si scarica la distribuzione?

pare che questa camera sia la QHY9.
Allora da terminale a camera collegata "lsusb" per controllare se la comunicazione usb funziona, dopo scollegare la camera, ricollegarla e sempre da terminale "dmesg" tra tutti gli scarabocchi alla fine ci saranno le diciture USB: controllare se esce la scritta QHY9 in caso negativo ma modificato un file, nella cartella Guide c'è la guida per fare questa operazione


Allegati:
IMG_20180605_103231.jpg
IMG_20180605_103231.jpg [ 473.05 KiB | Osservato 1037 volte ]
IMG_20180605_103250.jpg
IMG_20180605_103250.jpg [ 308.22 KiB | Osservato 1037 volte ]
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 giugno 2018, 10:05 

Iscritto il: lunedì 3 febbraio 2014, 9:33
Messaggi: 314
Località: Roma
Dobbiamo farti un monumento per il lavoro fatto!!! Complimenti e ottimo lavoro. Ho due domande:

1. Mi confermi se nella distro ci sono installati i drivers della CCD ATIK, e filter wheels Starlight Xpress?
2. se ci fossero aggiornamenti dei drivers o dovessimo installare dei drivers, come si deve procedere? E' necessaria una nuova distro oppure utilizzare comandi Linux tipo apt?
3. Ho autocostruito il fuocheggiatore AstroFocus (viewtopic.php?f=15&t=87709). Pensi che sia necessario un driver INDI per pilotarlo? Sinceramente non ho so se le interfacce sono le stesse...

Grazie ancora


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 giugno 2018, 11:59 

Iscritto il: lunedì 30 aprile 2018, 12:27
Messaggi: 22
Località: Sorrento
Tipo di Astrofilo: Fotografo
djfolchetto ha scritto:
Dobbiamo farti un monumento per il lavoro fatto!!! Complimenti e ottimo lavoro. Ho due domande:

1. Mi confermi se nella distro ci sono installati i drivers della CCD ATIK, e filter wheels Starlight Xpress?
2. se ci fossero aggiornamenti dei drivers o dovessimo installare dei drivers, come si deve procedere? E' necessaria una nuova distro oppure utilizzare comandi Linux tipo apt?
3. Ho autocostruito il fuocheggiatore AstroFocus (viewtopic.php?f=15&t=87709). Pensi che sia necessario un driver INDI per pilotarlo? Sinceramente non ho so se le interfacce sono le stesse...

Grazie ancora


Troppo gentile, grazie :D
allora riporto quello che ho scritto nella guida disponibile all'interno della cartella "Guide"
per capire se viene riconosciuta subito da terminale scrivi "dmesg" e cerca la voce USB es.
[ 1.361820] usb 1-1: New USB device found, idVendor=0424, idProduct=9514
[ 1.361834] usb 1-1: New USB device strings: Mfr=0, Product=0, SerialNumber=0

se oltre a queste informazioni compare una dicitura tipo: NameVendor=QHY* la camera è riconosciuta, in questo caso invece non compare la dicitura QHY quindi la camera non è stata riconosciuta, allora segui i seguenti passi:

1. Apri il terminale
2. digita il comando "lsusb"

avrai un output simile a questo:

root@AstroPI:~$ lsusb
Bus 001 Device 003: ID 0424:ec00 Standard Microsystems Corp. SMSC9512/9514 Fast Ethernet Adapter
Bus 001 Device 002: ID 0424:9514 Standard Microsystems Corp. SMC9514 Hub
Bus 001 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub

3. connetti la camera e digita nuovamente il comando "lsusb"

root@AstroPI:~$ lsusb
Bus 001 Device 007: ID 16c0:296d Van Ooijen Technische Informatica
Bus 001 Device 003: ID 0424:ec00 Standard Microsystems Corp. SMSC9512/9514 Fast Ethernet Adapter
Bus 001 Device 002: ID 0424:9514 Standard Microsystems Corp. SMC9514 Hub
Bus 001 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub

4. il dispositivo in esempio è una Magzero MZ5 con driver QHY5 firmata Van Ooijen Technische Inf$
5. appunta il codice del prodotto es. 16c0:296d
6. da terminale digita "sudo nano /lib/udev/rules.d/85-qhy.rules" si aprirà un file di testo
7. aggiungi la riga -> ATTRS{idVendor}=="16c0", ATTRS{idProduct}=="2968", RUN+="/sbin/fxload -t fx2 -I /lib/firmware/qhy/QHY5.HEX -D $env{DEVNAME} -s /lib/firmware/qhy/QHY5LOADER.HEX"
8. sostituisci il codice idVendor e idProduct con i codici prodotto che hai appuntato prima
nota bene: se la tua camera non è una QHY5 dovrai sostituire anche il il percorso al file QHY
9. premi contemporanemente "ctrl + x" e digita y

N.B. la magzero è una qhy5 quindi il driver è scritto nel file QHY5.HEX e QHY5LOADER.HEX bisogna capire la Atik a quale versione delle QHY corrisponde e fare le modifiche opportune

ci sono anche questi driver per atik
https://sourceforge.net/projects/lingui ... /lg_4.2.0/
purtroppo non essendo un possessore non so bene come funzionano queste atik, ma credo che con una delle due opzioni riuscirai a farla funzionare

Per gli aggiornamenti basta lanciare il comando "sudo apt-get update" e dopo "sudo apt-get upgrade" per ling_guider invece bisogna procedere manualmente, leggi il changelog sempre nella cartella "Guide"

Per l'autofocuser puoi usare astroberry-diy già installato nella distro
https://github.com/rkaczorek/astroberry-diy

Può sembrare tutto complesso per chi non è pratico, ma basta capire il produttore e procedere per gradi, ma soprattutto non demordere!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 giugno 2018, 13:07 

Iscritto il: lunedì 3 febbraio 2014, 9:33
Messaggi: 314
Località: Roma
Grazie per la risposta. Nei prossimi giorni acquistero' una RaspPi e faro' delle prove. Non demordo anzi. L'idea di uscire con il telescopio e non dover alimentare un PC, mi entusiasma anche perche' le power tank durano molto di piu' in questo modo. Ti faro' sapere per le mie devices


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 52 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010