1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 24 giugno 2018, 18:01

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 18:16 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1558
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Per esperienza personale trovo tutti i commenti letti validi e condivisibili.
Quando non voglio correre rischi e stare tranquillo, senza patemi d'animo, smonto l'OTA e lascio solo la montatura, senza elettronica e fili, coperta adeguatamente.
Sono diversi anni che faccio così e non ho avuto nessun problema finora, sia che nevichi, piova, ci siano trombe d'aria, ecc.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 18:26 

Iscritto il: lunedì 7 maggio 2018, 21:19
Messaggi: 45
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie a tutti per i commenti.. sono dell idea di togliere il tubo ma solo per una sicurezza mia.. oltretutto sia solo con la mont e sia anche con il tubo il sacco della geoptik( misura massima) mi lascia parte del treppiede all esterno secondo voi un alternativa per coprirlo? Il sacco lo lego con una fune per evitare effetti vela.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 18:35 

Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 9:25
Messaggi: 576
Località: viterbo
Tipo di Astrofilo: Visualista
Anche io faccio così : montatura fuori coperta da una decina di anni :D ...e va come un orologio....ottica riposta nella sua custodia...
Se avessi avuto una cupola o una casetta amovibile probabilmente ci avrei lasciato dentro anche il telescopio ma questo è un caso difficilmente attuabile (per me) poiché spesso cambio strumento in base a ciò che devo osservare o al tipo di seeing della serata....

Ma è assolutamente innegabile che un telescopio lasciato all'aperto anche se ben protetto subirà l'azione degli agenti atmosferici ( acqua,umidità, vento, polveri ecc) in misura enormemente superiore rispetto ad una custodia rimessa in casa.......
Se poi qualcuno volesse divertirsi e divertire tutti noi a dimostrare il contrario ...prego!
Aggiungo che l'utilizzo di un telo non è il massimo visto che per mia esperienza si buca con una certa facilità....una casetta o meglio una cupola sarebbe la soluzione migliore imho.

Vedrai con il tempo anche l'effetto del sole sul tuo sacco geoptik :D
Si sbriciola che è una bellezza!( esperienza personale)

Ciao

_________________
Osservo con:
Officina stellare apo152f8,Celestron c9,1/4
Astro professional 152 f6
Montatura eq6pro,torretta baader maxbr.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 20:30 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5919
Località: Roma
Cita:
Io ho il telescopio in una casetta che non è certamente stagna e sicuramente si copre di polvere ma, lasciando i tappi, le ottiche non hanno mai avuto problemi.

Idem, da 10 anni, e tutto, montatura e tele , funziona come un orologio (facendo i debiti scongiuri).

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 20:37 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8583
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Su questo concordo, il sacco di Osvald si deteriora. Infatti ho ben presto sostituito il suddetto sacco con un telo da camion termosaldato.

In merito al deterioramento dell'attrezzatura ci sono diverse considerazioni in merito: un newton patisce di più l'umidità rispetto ad uno schmidt-cassegrain (al netto di tapparli entrambi), perché nel newton il primario è praticamente esposto. Quando avevo la colonna in giardino montavo l'OTA, come ho già detto, per periodi continuativi di qualche settimana. Neanche io mi sarei sognato di lasciare il tutto montato per mesi e per un motivo molto semplice: era inutile esporre l'attrezzatura ad inutili stress.

Avevo segnato la posizione della coda di rondine e dei contrappesi, una volta terminata l'osservazione (se non c'era speranza di altre serate serene) smontavo il tutto per rimontarlo la volta dopo più o meno nello stesso punto. Purtroppo smontando, anche facendo molta attenzione, finiva sempre che qualcosa si spostava e la volta dopo almeno il platesolving andava fatto.

Ma la domanda iniziale di questo thread era:
Antmag89 ha scritto:
nei giorni in cui la luna non da fastidio vorrei lasciare il telescopio montato in terrazza per due settimane
Due settimane, non sempre. :wink:

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 21:16 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14384
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ma anche fossero due mesi anziché due settimane (meteo permettendo) lo puo lasciare fuori senza problemi, lo strumento non ne risentirà se manutenuto come si deve, come se non bastassero le altre testimonianze, sono ormai sette anni che ricovero l'Obice nel locale tecnico del terrazzo condomoniale (non riscaldato e con feritoie di areazione alle porte) senza alcun problema, nel sul tubo ne sulla montatura.

Il tubo semplicemente chiuso con i suoi tappi e la montatura coperta con una busta di plastica tipo "monnezza" (anche se trasparente).
Allegato:
NewtonOpticalWeb 25.jpg
NewtonOpticalWeb 25.jpg [ 299.67 KiB | Osservato 86 volte ]

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 18 maggio 2018, 22:16 

Iscritto il: lunedì 7 maggio 2018, 21:19
Messaggi: 45
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Quindi volendo sostituire il telo cosa dovrei mettere... la terrazza é condominiale per qui non posso costruire nulla


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 19 maggio 2018, 8:41 

Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 14:33
Messaggi: 1558
Località: Termoli (CB) Italy
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
In base alla mia esperienza posso dirti che più che le intemperie, sulle coperture agisce il sole. Ho provato diverse coperture, finanche un secchio di plastica, che originariamente conteneva la vernice per la casa. Ebbene dopo tre anni si è letteralmente sbriciolato. Adesso copro il tutto con tre sacchi neri della spazzatura, che tra poco dovrò cambiare perché si stanno lacerando. Sopra di loro ho messo una copertura per scooter. Prima avevo messo una copertura per barBQ, ma in un paio di anni e' andata (era garantita 10 anni), pure mangiata dal sole.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 19 maggio 2018, 13:33 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8583
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Io mi sono trovato molto bene con il telone da camion, ma non è affatto economico: un telo che potesse coprire la EQ6 (senza barra del contrappeso), la colonna, il minipc attaccato ad essa e la scatola elettrica con EQmod e alimentatore costò ai miei (era un regalo di natale) 70€.

Una copertura abbastanza grande da coprire tutta l'attrezzatura potrebbe venir a costare parecchio: l'approccio di giacampo è forse il migliore, copertura a basso costo ma cambiata sovente.

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010