1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 23 maggio 2018, 11:40

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 9 aprile 2018, 10:24 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19471
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Vedo. L'unico pezzo di difficile reperibilità è quell'obbiettivo che è davanti allo spettroscopio, assomiglia ad un oculare ma non lo è. Penso che sia qualcosa di recupero vero? Qualcosa potrei anche avere, ma certo sarà abbastanza differente. Se prendo quello spettroscopio potrei fare qualche prova con la telecamera, che non ha nessun filtro, però ha un sensore ben più piccolo.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 9 aprile 2018, 17:07 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5830
Località: Roma
Allora, Fabio:
1- Lo spettroscopio didattico di Paton Hawksley ti consiglio di prenderlo comunque, dato che è un ottimo oggetto in rapporto al prezzo, veramente esiguo.
2- il tubo di acciaio dello stesso è 25 mm di diametro esterno, quindi dovresti fare un raccordo 25 mm interno/31.8 femmina , dato che la camerina penso esca con tale raccordo maschio, e che permetta di spostare avanti ed indietro lo spettroscopio per la messa a fuoco: l'entità di tale spostamento lo puoi determinare tu con delle prove.entrambi i lati del raccordo devono avere delle viti di blocco (io ne ho messe tre a 120° ,4mm passo metrico).
3- La lente per portare l'immagine sulla fenditura è di 30 mm (ma va bene anche da 25 mm) e 80 mm di focale. Io ho usato un vecchio obiettivo di un binocolo da teatro russo, che funziona alla grande, intubato nel tubo di un cercatore 6x30 tagliato dalla parte dell'oculare.
Mi stava anche venendo in mente di vedere se l'accrocco possa funzionare anche in caso di stelle luminose, oltre che di lampade e del sole, ma in tal caso il problema sarebbe di portare la stella sulla fenditura .Stavo pensando ad un puntatore con crocicchio illuminato inserito sulla reflex.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 9 aprile 2018, 18:20 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19471
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Grazie Fulvio, dovrei avere forse quello che può servire. Peccato che non abbia la reflex, ma guardo un poco cosa si può fare con la telecamera. Prima devo procurarmi lo spettroscopio.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 9 aprile 2018, 18:36 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1780
Località: Milano
A proposito dell'ottimo lavoro di Mete in questo 3D, casualmente alcuni giorni fa stavo leggendo questa pagina...

http://www.flagstaffdarkskies.org/for-w ... pollution/

Interessante, date un'occhiata in particolare alla parte relativa ai LED. Notevoli gli spettri, buona lettura !

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 9 aprile 2018, 19:57 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5830
Località: Roma
Grazie, Paolo, molto interessante, mi sono scaricato il PDF del lavoro originario e me lo leggerò con attenzione.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 10 aprile 2018, 13:44 

Iscritto il: venerdì 8 gennaio 2010, 17:14
Messaggi: 33
Ottimo lavoro e davvero molto interessante.
Stavo pensando proprio in questi giorni alla caratterizzazione dell'inquinamento luminoso qui a Torino. Per poi magari scegliere un filtro ad hoc.
Al momento riprendo con un H-alfa da 7nm e la ASI174MM-C.

E' molto difficile replicare un'analisi del genere? Sono completamente a digiuno nel campo della spettroscopia.

Pasquale


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 10 aprile 2018, 19:57 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5830
Località: Roma
Cita:
Ottimo lavoro e davvero molto interessante.
Stavo pensando proprio in questi giorni alla caratterizzazione dell'inquinamento luminoso qui a Torino. Per poi magari scegliere un filtro ad hoc.
Al momento riprendo con un H-alfa da 7nm e la ASI174MM-C.

Un buon setup, considerato l'EQ dell'ASI 174.

Cita:
E' molto difficile replicare un'analisi del genere? Sono completamente a digiuno nel campo della spettroscopia.

Non difficilissimo, ma neanche una cosa da neofiti, intanto, se la ASI ha un proprio obiettivo, potresti considerare un setup come quello usato da me con la DSLR.La calibrazione dello spettro può essere effettuata con una lampada al sodio o a basso consumo.
La spettroscopia, come si vede, ha innumerevoli risvolti e possibilità.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 16 aprile 2018, 22:10 

Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2018, 20:23
Messaggi: 9
Tipo di Astrofilo: Strumentofilo
Se ho capito bene intendi analizzare l'inquinamento luminoso del fondo cielo nel tuo sito osservativo?
Non conveniva allora puntare lo spettroscopio verso il cielo piuttosto che verso il lampione a te vicino?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 17 aprile 2018, 20:08 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5830
Località: Roma
No, volevo analizzare la lunghezza d'onda della luce emessa dai led dell'illuminazione pubblica.
Per analizzare l'IL del cielo basta puntare lo spettroscopio od il telescopio con uno spettroscopio in una zona con poche stelle ed integrare per 30 min-1 h, a seconda della localizzazione.
Non è la stessa cosa, in quanto all'IL contribuiscono tutte le fonti di luce, di ogni tipo, pubbliche e private.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010