1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 19 agosto 2018, 23:53

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: GALASSIA60 e 18 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 10:05 

Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 16:09
Messaggi: 243
Ciao,
semplicemente per divertimento ho registrato un anno di misure dal mio osservatorio remoto (Hautes Alpes, Francia) per le quali si nota un chiaro andamento stagionale, scorrelato dalla temperatura indicata dal sensore stesso SQM. Sapendo che diversi astrofili hanno il loro SQM installato stabilmente, mi chiedevo se qualcun altro osserva una qualche forma di ciclicità... A parte il contributo della via lattea che dovrebbe essere di solo 0.1 msas, ho trovato in rete un solo risultato simile al mio, dove il minimo SQM nel periodo invernale veniva imputato alle luci natalizie nelle città vicine! (nel mio caso il minimo è fra ottobre e novembre, ed escluderei variazioni di inquinamento luminoso)
Senz'altro proseguirò nella registrazione per vedere se la cosa si ripete, non è che dia poi così tanto peso a questi parametri! Certamente la differenza che ho notato visualmente fra quel sito e "il mio solito" Pian dell'Armà (PV) è abissale.
Cieli sereni,

Antonio


Allegati:
SQM.jpg
SQM.jpg [ 144.4 KiB | Osservato 335 volte ]
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 10:32 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19981
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'inquinamento luminoso è legato alle attività umane accoppiate con quelle metereologiche, quindi non deve meravigliare se appaiono delle ciclicità. Ad esempio ho notato che il traffico a Firenze è massimo nel periodo novembre - dicembre e molto meno in gennaio - febbraio. Questo potrebbe riflettersi in una variazione delle polveri e quindi nella riflessione della luce nell'atmosfera. E così via...

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 17:35 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 gennaio 2009, 21:32
Messaggi: 2556
Località: LV426/Acheron
Sì, c'è un andamento stagionale. Il periodo più luminoso è verso Novembre che corrisponde presumibilmente a un massimo di intensità dell'Airglow (con rilascio di energia accumulata durante la stagione calda?).

Il periodo più buio è Febbraio-Marzo sia perché l'airglow è al minimo, sia perché allo zenit c'è il polo Galattico. Il buio resta abbastanza buono fino ad Agosto (depurato del contributo della Via Lattea).

http://visualsky.blogspot.it/2009/06/ag ... e-sqm.html


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 18:04 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 206
Il fatto è che la temperatura influenza direttamente l'umidità (oltre che la turbolenza), ed è proprio l'umidità che pare estinguere maggiormente la visione.

Per combinazione se ne parla oggi anche in uno degli ultimi mesaggi al seguente link, dove da un sito maldiviano con sqm 21,80, M51 e 81/82 non vengono nemmeno intuite con binocolo 10x30 , mentre erano visibili con SQM 20,50 con con lo stesso binocolo dal Monte Baldo.
http://dobsoniani.forumfree.it/?t=62951163

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Ultima modifica di GiulioT il domenica 25 febbraio 2018, 18:11, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 18:06 

Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 16:09
Messaggi: 243
Grazie, era proprio il tipo di spunto (documentato dai dati) che speravo di ottenere!
Interessante, approfondirò la questione. E' curioso come un paio di statistiche simili da osservatori professionali in quota non evidenzino variazioni, sarà che la dinamica atmosferica in quei casi minimizza il fenomeno airglow, boh!
Ciao,

Antonio


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 18:17 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 206
La quota favorisce la maggiore trasparenza per via della favorevole riduzione dello strato atmosferico sovrastante.

Scusa Antonio, Non so dove si trova la zona Autes Alpes. Per caso si trova forse nella zona francese oltre il confine cuneese (zona del parco nazionale del Mercantour)?

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 18:29 

Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 16:09
Messaggi: 243
Più o meno fra Gap e Sisteron, vicino al confine fra Hautes Alpes e Alta Provenza. L'osservatorio non è molto in alto, si trova a 900 e passa metri ma è ben protetto dalle luci in una valle praticamente disabitata.

Antonio


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: domenica 25 febbraio 2018, 22:00 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 206
Grazie. Conosco solo dall'alta povenza in giù, per il mio frequente passaggio in zona "Lavanda" lungo la A51 proveniente dal conveniente Moncenisio.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: lunedì 26 febbraio 2018, 17:56 

Iscritto il: martedì 9 maggio 2006, 23:43
Messaggi: 3984
Località: Padova
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Mi lasciano un tantino scettico quei valori massimi superiori a 22.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: SQM - variazioni cicliche?
MessaggioInviato: lunedì 26 febbraio 2018, 18:45 

Iscritto il: sabato 8 dicembre 2007, 16:09
Messaggi: 243
Non so che dirti, realisticamente credo che questi strumenti possano ritenersi precisi entro un margine di circa 0.1 msas. Ovviamente c'entra la pulizia, ecc. (per quanto periodicamente uno provveda).
Non era mia intenzione innescare una guerra del tipo "il mio cielo è più buio del tuo" ecc., volevo sottolineare la variazione ciclica piuttosto che i valori assoluti!

Cosa più interessante secondo me è proprio la possibilità dell'airglow come causa della variazione stagionale delle letture SQM. Ho trovato diverse fonti, fra cui queste due, che sembrano confermare la cosa:

http://digitalcommons.usu.edu/cgi/viewc ... d_research
http://eprints.ucm.es/24626/1/MasterThe ... vas_v2.pdf

Ciao,

Antonio


Ultima modifica di Angelo Cutolo il lunedì 26 febbraio 2018, 19:25, modificato 1 volta in totale.
Eliminato quote integrale del post precedente, poiché superfluo.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: GALASSIA60 e 18 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010