1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 20 ottobre 2018, 15:57

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Orsojogy e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 8:03 

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2012, 15:19
Messaggi: 135
Località: Alpignano(TO)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao a tutti, ieri sera finalmente dopo un lungo periodo di maltempo sono riuscito ad osservare un po' il cielo.
Verso le 23 ore locali, dal balcone di casa suburbana di Torino ho trovato M35 e M44.
Premetto che fino ad ora ho osservato al 95% luna e pianeti, quindi di oggetti messier sono molto poco pratico.
Vengo al dunque, stavo usando un rifrattore apo 102/700, un prisma baader da 31,8 e un oculare da 19 mm 65° quando ho deciso di provare un diagonale gso dielettrico.
Osservando M44 con quest'ultimo ho notato che molte stelle erano di colore giallino pallido e altre azzurro pallido,
mentre col prisma non ci avevo fatto caso. Allora ho iniziato un metti/togli tra i due per la difficile comparazione...dunque mi chiedevo, per vostra esperienza o conoscenza, quale dei due è più indicato per questo tipo di osservazione?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 12:15 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14705
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Avendoli tutti e due, questa è una cosa che devi dirci tu. :wink:
Hai fatto dei confronti e con lo specchio sembra (da quello che scrivi) che tu abbia notato o una maggior saturazione dei colori oppure dei colori piu neutri rispetto al prisma, ora devi continuare il confronto provando bassissimi ingrandimenti (e quindi campi piu ampi possibili) ed altissimi ingrandimenti (magari su qualche doppia) così da verificarne la prestazione su tutto il range di ingrandimenti possibili.

Ti scrivo questo semplicemente perché non si può dire è meglio uno o l'altro, prima di tutto dipende (secondo me) su quale strumento lo metti e se fai una ricerca qui sul forum, troverai diverse discussioni in merito.

Per quella che è la mia esperienza, il mio diagonale dielettrico (un WO quartz da 50,8 mm) sul planetario ad altissimi ingrandimenti (ovvero P.U. inferiori a 0,5 mm) mi fà percepire un abbassamento di contrasto nel microdettaglio (probabilmente causato dallo scattering della luce dovuto al deposito dielettrico multistrato), mentre con il prisma baader standard, sul Nano mi tira fuori del "colore", considera che con lo specchio lo strumento è perfettamente apocromatico, mentre col prisma no, di converso quest'ultimo quando utilizzato sul Milo che è un acro f/18,4 non da questo problema e non mostra alcuna perdita di contrasto (imputabile al prisma) anche ad ingrandimenti pari a 3 volte il diametro.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 14:36 

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2012, 15:19
Messaggi: 135
Località: Alpignano(TO)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie Angelo, col tempo farò queste prove.
Ho letto molto su internet riguardo la diatriba specchio contro prisma, ma per quanto riguarda solo il colore delle stelle non ho trovato nulla di particolare. Mi pare di aver letto che su rifrattori da f7 o f8 gli specchi sono un pelo più luminosi mentre i prismatici un pelo più contrastati per quanto riguarda l'osservazione delle nebulose. Solo per il colore non ho letto nulla


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 15:47 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3506
Tipo di Astrofilo: Visualista
Quando avevo l'Orion 100ED f/9 lo utilizzavo con un diagonale dielettrico W.O. da 31,8". Siccome però quel rifrattore monta un focheggiatore con un'escursione molto lunga è possibile andare a fuoco anche senza diagonale. Ho provato dunque a fare delle prove con e senza diagonale sia su pianeti che sulle stelle ed onestamente io non apprezzavo differenze. Però può darsi che la mia sensibilità non sia sufficiente per percepirle. Un'idea potrebbe quindi anche essere quella di provare a fare un confronto con o senza. Se sul tuo rifra non arrivi a pescare il fuoco senza diagonale, non è difficile costruire una piccola prolunga con un tubo di diametro opportuno. Se hai una barlow di quelle lunghe, ti basta svitare la parte ottica ed utilizzare il tubo come prolunga.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 16:50 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20483
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ho un diagonale a prisma da 2". Però l'ho usato ancora poco per poter fare un confronto. Magari possiamo mettere qui i risultati dei confronti. I diagonali a prisma su strumenti a rapporto focale basso (in genere inferiore a 6), se sono in BAK7 possono dare del cromatismo, perchè la luce può entrare ad un angolo maggiore di quello che all'interno del prisma dà la riflessione totale.
Ancora non ho fatto questo confronto sul colore delle stelle, ma conto di farlo, proprio perchè volevo osservare alcune stelle colorate.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 8 marzo 2018, 20:22 

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2012, 15:19
Messaggi: 135
Località: Alpignano(TO)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il mio rifrattore ha bisogno di una prolunga per andare a fuoco diretto ma nessun problema perchè mi sono attrezzato. Ottima idea quella di scrivere i risultati dei confronti, che diagonale da 2" usi Fabio? Per caso quello che non raddrizza l'immagine?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 10 marzo 2018, 16:46 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20483
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Di diagonali da 2" ne ho diversi oltre a quello a prisma, uno dielettrico della Orion, uno dielettrico di fabbricazione russa con la flangia per usarlo sul back da 2" degli S.C., uno Skywatcher normale a specchio, uno simile di fabbricazione cinese anonima ed uno a prisma di Amici che non uso per l'astronomia ma solo per l'osservazione terrestre ad immagine "naturale", ossia con la destra e sinistra corrette e non invertite come si vede con i normali a specchio o a prisma. Quello di "Amici" ha una resa leggermente inferiore ed un campo inferiore, perchè nonostante sia da 2" in realtà il prisma all'interno è più piccolo. Debbo dire che tra i diversi diagonali non ho mai visto differenze eclatanti.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Orsojogy e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010