1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 23 aprile 2018, 22:12

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 8 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 7:35 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 gennaio 2009, 21:32
Messaggi: 2522
Località: LV426/Acheron
Quali sono queste condizioni particolarmente favorevoli?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 10:19 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7608
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Non lo so, dico che le condizioni sono favorevoli in quanto a volte il dato misurato è particolarmente elevato. Quello che facciamo è eseguire le misure e registrarle. Tutto qui. Se sei interessato ad analizzare i dati posso fornirti i file con tutte le registrazioni dal 2013 al 2017.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 10:34 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 149
C'è sicuramente qualcosa che non va nella taratura di quegli SQM.
SQM 21.7 è già una misura che si può ottenere in pochi luoghi al mondo e sulle prime dita di una mano in Italia.
SQM 22 è impossibile perchè significa buio totale, assenza totale di luce, quindi anche di stelle.
E' facile fare la controprova: rinchiudetevi in un stanza completamente buia ed effettuate le misure. Otterrete valori di SQM 22- 22.2. D'altra parte la sensibilità dello strumento aumenta con l'aumentare della radianza per arcosecondo/metroquadro e viceversa diminuisce.
Facendo le misure potete verificare che più il cielo è buio più la lettura è "lenta" e sentirete diversi "tic" (ogni tic corrisponde ad un secondo) che lo strumento emette prima di visualizzare il valore sul display. E i "tic" saranno tanto più numerosi quanto più il cielo è buio e viceversa.
Mediamente con un cielo 19 -20 sentirete un "tic"; per 20.50 sentirete due "tic"; per un cielo 21,5 ne sentirete 4 e via dicendo. Questo perchè appunto la sensibilità diminuisce e lo strumento impiega più tempo a rilevare il valore di radianza ed emettere la sua lettura.
D'altra parte che la lettura di 22 arc/sec/mq costituisca il limite di sensibilità inferiore dello strumento e quindi il buio totale è confermato anche dai dati degli esperimenti e dalle verifiche in camera oscura che Antonio Cinzano ha effettuato per validare lo strumento Unihedron:
http://unihedron.com/projects/darksky/s ... t_v1p4.pdf

Ps. il valore della temperatura dell'aria al momento della lettura si ottiene premendo il pulsante dello strumento una seconda volta (o con altro termometro digitale).
Altre letture più complesse e sofisticate sono a mio parere inutili,... anche se danno molta soddisfazione :)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 10:49 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 23:39
Messaggi: 1032
Località: Roma
Renato C ha scritto:
C'è sicuramente qualcosa che non va nella taratura di quegli SQM.

Ho anche io un SQM LE che funziona in continuo ed anche a me è capitato di rilevare a volte valori apparentemente incompatibili con il cielo nostrano. Credo, perché in qualche caso ho potuto controllare anche la all sky, che fossero notti illuni e con nuvole basse e dense. Non era il cielo a dare quei risultati, ma la combinazione delle condizioni atmosferiche del momento. In verità pensavo che le nuvole provocassero sempre una certa diffusione dell'IL, ma evidentemente non è così. O almeno credo.

M.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 10:53 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23602
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
C'è sicuramente qualcosa che ti è sfuggito @Renato C :D

Renato C ha scritto:
SQM 22 è impossibile perchè significa buio totale, assenza totale di luce, quindi anche di stelle.
E' facile fare la controprova: rinchiudetevi in un stanza completamente buia ed effettuate le misure. Otterrete valori di SQM 22- 22.2.

Vogliamo stare a quanto si legge nel quote?
Se hai misurato 22.2 in una camera buia vuol dire che era più buia del buio totale.
Ma parecchio più buia! (vista la scala logaritmica di misurazione). Tra 22 e 22.2 la differenza è più troppa del troppo :D

Quel paper di Cinzano non fa menzione di SQM-L (con lente) che notoriamente prende misurazioni più strette, e quindi più ottimistiche di un SQM senza lente, che lui ha usato.
Ivaldo, come tutte le stazioni che prendono misurazioni con SQM, lo fanno con SQM-L.

Inoltre c'è un fattore che in pochi stanno considerando e su cui mi ha fatto riflettere proprio Fabio Falchi, strettissimo collaboratore di Cinzano.

Stiamo assistendo a un cambiamento silenzioso delle misurazioni.
All'epoca delle belle pubblicazioni di Cinzano, e quindi dei suoi test, non c'erano i LED come illuminazione pubblica.
Adesso si, specie attorno a Leontica (voglio pensare che la Svizzera, un "attimino" più avanti dell'Italia riguardo alla salute economica nel pubblico, abbia già corredato le sue strade con illuminazione LED).

Bene: il vetrino dell'SQM contiene un filtro di Johnson B-V che ha il suo picco di misurazione nel giallo verde (non ricordo se 555nm o 540nm) ed è meno sensibile nel bianco-blu, dove i LED emettono tanto.

Ne consegue che le misurazioni diventano ancora più ottimistiche, perchè i nostri cieli sono più pieni di luce che vediamo (noi e l'SQM) meno, ma nella realtà la luce nell'ambiente pare esserci.

_________________
Immagine
Dobson 60cm f/4 - SCT 20cm f/10 - Acromatico 80mm f/11.4
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 11:26 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 149
davidem27 ha scritto:
Vogliamo stare a quanto si legge nel quote?
Se hai misurato 22.2 in una camera buia vuol dire che era più buia del buio totale.
Ma parecchio più buia! (vista la scala logaritmica di misurazione). Tra 22 e 22.2 la differenza è più troppa del troppo :D

In realtà anche l'SQM non è completamente lineare, ecco perchè parlavo di taratura.. e la taratura è effettuata dal costruttore e per quanto generalmente affidabile ci possono essere discrepanze di lettura. E' uno strumento indicativo. Le sue letture non devono essere prese per vangelo.
A me è capitato di confrontare nello stesso momento letture di Sqm (L) e di leggere differenze tra i due di 21,5 e 21,4 che detto così sembra poca cosa, ma significa una differenza di luminosità percepibilissima.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 11:30 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23602
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Esatto.

Ma se usi sempre lo stesso scatolotto, alla fine puoi ottenere delle misurazioni indicative sull'andamento della qualità del cielo del posto.

E' proprio sul principio "è uno strumento indicativo", credo che Ivaldo stia considerando tali misurazioni. Indicativamente :D

Io non mi scandalizzo di qualche misura fuori scala, tranne se viene ripetuta molte volte. Se ha detto che hanno controllato la taratura, non capisco come dubitare del controllo.

_________________
Immagine
Dobson 60cm f/4 - SCT 20cm f/10 - Acromatico 80mm f/11.4
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 14:39 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 15 gennaio 2007, 21:54
Messaggi: 1642
Tipo di Astrofilo: Fotografo
In effetti i valori possono dar adito a qualche dubbio.
Visto che registriamo spesso valori molto elevati ci è stato fornito un secondo sqm dall'associazione locale, i valori erano pressochè identici, quindi escluderei problemi di taratura (peraltro verificata un paio di anni fa).
I valori più alti li registriamo sempre attorno a marzo-aprile (con assenza della via lattea), in estate ci aggiriamo tra i 21.4 e 21.7, in inverno un po' di più tranne quando (come in questo periodo) la neve ricopre fino al fondovalle la regione e riflette molta luce verso l'alto.
Probabilmente influisce il fatto che l'osservatorio si trova piuttosto incassato e risulta quindi molto schermato.
I valori sono quelli che misura lo strumento, per noi più che il valore assoluto ci interessa quello "relativo", cioè ci aiuta a capire la qualità del cielo in quella sera, a scartare magari qualche fit "rovinato" da velature.
Alla fine quel che interessa è quello che riprendiamo, il valore assoluto è un dato più che altro statistico, il fatto che sia dato da uno strumento e non "ad occhio" dovrebbe renderlo più attendibile...

Allegato:
sqm 1.jpg
sqm 1.jpg [ 203.33 KiB | Osservato 179 volte ]


Il valore sqm è indicato sotto la voce MPSAS


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 15:50 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14386
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Visto che siete super automatizzati potreste fare uno sforzino e (Ivaldo) tirare fuori un software che calcoli la qualita' del cielo reale. Intendo misurare proprio il livello del fondo cielo e l'attenuazione rilevata sulle stelle in prossimita' dello zenit direttamente con immagini prese dal CCD. Cosi' misurate anche come varia la trasparenza di notte in notte. A che serve? Boh!

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 4 gennaio 2018, 16:03 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7608
Tipo di Astrofilo: Fotografo
andreaconsole ha scritto:
A che serve? Boh!

E soprattutto, come si fa? Mah!


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010