1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 19 agosto 2019, 3:29

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 24 ottobre 2017, 14:36 

Iscritto il: martedì 9 maggio 2006, 23:43
Messaggi: 4008
Località: Padova
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non mi riferivo mica al cielo e al meteo, ma all'organizzazione e i servizi offerti.
Che siano carenti e del tutto inadeguati per appassionati di osservazioni col Dobson, è una verità fattuale! (cit.)
Immagine
:lolno:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 24 ottobre 2017, 21:01 

Iscritto il: martedì 19 settembre 2017, 12:38
Messaggi: 93
Tipo di Astrofilo: Fotografo
.......l'anno prossimo verificherò quello che dici :D


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 25 ottobre 2017, 11:25 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 novembre 2016, 13:00
Messaggi: 272
Località: Arezzo
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
grazie Alessandro per avermi fatto conoscenere anche quel bel posto nel sahara!

nel frattempo abbiamo avuto risposta positiva dalla farm di Hakos, la loro scelta di strumenti non è a livelli di Tivolo ma comunque ci penserò bene perchè il cielo è sempre quello!
Spero di avere anche una risposta dalla farm di kiripatib che per strumenti e servizio è lò'unica che si avvicina a Tivoli.

Comunque questi tedeschi ci han visto lungo!


si parla del diavolo e....
risposta appena giunta da kiripotib: anche loro sono pien fino al 2019 salvo pochi giorni a settembre.
a questro punto non so quanto valga la pena spendere tanti soldi di volo per andare ad hakos e "accontentarsi" degli strumenti che anno, dovrò meditare!

_________________
sw 80ED; ccd SBiG st-F 8300 mono; filtri Ha - o3 - s2 - Lrgb Baader; montatura sw Heq5 PRO

http://www.tommasorubechi.it/ - sito personale con immagini e tutorial
https://www.facebook.com/tommasorubechifotografia/ - La pagina facebook con immagini astronomiche e paesaggistiche


Ultima modifica di Angelo Cutolo il giovedì 26 ottobre 2017, 20:29, modificato 2 volte in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 25 ottobre 2017, 12:03 

Iscritto il: mercoledì 21 febbraio 2007, 12:50
Messaggi: 2537
Tommaso Rubechi ha scritto:
grazie Alessandro per avermi fatto conoscenere anche quel bel posto nel sahara!

CUT

Comunque questi tedeschi ci han visto lungo!


Qualcosa di italiano c'è ma alle Canarie, poca cosa ma speriamo si allarghi e soprattutto qualcuno vada in deep australe, la Namibia ha molti contatti, anche per motivi storici, era una colonia tedesca, con i tedeschi, perché qualcuno non vuole provarci col Cile? Li ci sono località addirittura a 5.000 metri, immaginate cosa si vede da li, in Australia "si dice" che si arriva nei deserti anche alla 7/8a, a cinquemila metri nel deserto dell'Atacama dove piove una volta ogni 500 anni a cosa si arriva?

Una delle cose che farò quando torno alle Canarie è di fare una notte al picco di Teide a 4.000 metri, ma per fare questo occorre un permesso speciale visto che è parco nazionale e non è consentito a nessuno per motivi di sicurezza di restare di notte e già solo arrivare vicino alla cima con la funivia comporta che una persona al giorno tra i turisti va all'ospedale! (In genere i turisti salgono in pullman dal mare, zero metri, al Teide, 3.500 metri in 1-2 ore!!!)

Stare a quelle altezze comporta un'umidità inferiore al 5% e noi (il gruppo della mia associazione) lo abbiamo visto già dall'osservatorio a 1.500 metri d'altezza, il che comporta spesso perdita di sangue dal naso e necessità di idratarsi spesso (anche di notte). Inoltre ci sono spesso scariche elettrostatiche toccando oggetti di metallo (telescopi e macchine fotografiche). Nulla di impossibile ma una preparazione adeguata si.

Nessun disoccupato o pensionato tra i forumisti?
Ciao.
Roberto Gorelli


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 25 ottobre 2017, 15:04 

Iscritto il: giovedì 29 agosto 2013, 9:23
Messaggi: 192
Località: Parma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Andare a 5000 m non è una passeggiata... Un mio amico è stato all'ESO in cile a 5000 m, però prima di salire sono stati 3 giorni a 3500 per adattarsi. Nonostante questo, quando sono saliti a 5000m, quasi tutti gli elementi del suo gruppo, lui compreso, dopo circa un'ora sono stati male: sono tornati subito a 3500m, ma hanno avuto una gran nausea per i tre-quattro giorni successivi!
Non so se ne vale la pena...
Però ho visto le foto che ha fatto e sono rimasto sbalordito. Anche senza telescopio, oppure al telescopio e con scatto singolo ha ottenuto una qualità da rimanere senza parole!


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 25 ottobre 2017, 15:32 

Iscritto il: martedì 19 settembre 2017, 12:38
Messaggi: 93
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Tommaso, per la Hakos puoi sentire l'amico Nicola Montecchiari, che è stato ben 2 volte, ti darà sicuramente dettagli più precisi :wink:

Ale


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 26 ottobre 2017, 11:25 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 novembre 2016, 13:00
Messaggi: 272
Località: Arezzo
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
mi fa piacere sapere che Nicola è stato lì, così posso contare sulla testimoninza vera di qualcuno! grazie ancora a tutti!

per quello che riguarda l'altezza ci sono anche piccoli "trucchi" per guadagnare tempo a certe quote, come masticare foglie di coca che in certi paesi è legale proprio per aiutare le persone a resistere alle altezze. essa infatti funge da vasodilatatore e ci aiuta a compensare la mancanza di ossigeno, però non si può stare una settimana a 5000 metri a masticare coca, anche perchè col tempo ha anche i suoi lati negativi!
effettivamente non so quanto sia fattibile arrivare lassù, servirebbero diversi giorni per avere un adattamento graduale, ciò fa si che al momento per me è impossibile, non avrei nè un mese di ferie per poterlo fare e nemmeno i soldi per stare tutto querl tempo in cile! :rotfl:

_________________
sw 80ED; ccd SBiG st-F 8300 mono; filtri Ha - o3 - s2 - Lrgb Baader; montatura sw Heq5 PRO

http://www.tommasorubechi.it/ - sito personale con immagini e tutorial
https://www.facebook.com/tommasorubechifotografia/ - La pagina facebook con immagini astronomiche e paesaggistiche


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 22 febbraio 2019, 11:00 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2018, 8:56
Messaggi: 60
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao a tutti,

a breve (fine marzo) mi recherò per un paio di settimane in Atacama, soggiornando proprio da SpaceObs. Perché proprio lui? Semplice, perché il suo parco strumenti non ha rivali in tutto il Cile! Sicuramente il suo maggiore profitto deriva dai tour, che si svolgono tutte le sere serene e impegnano gli strumenti più grossi (tra cui un Dobson da 70) ma è normalmente disponibile per il noleggio il "piccoletto" da 50 cm f/4, dotato di oculari di qualità (non i soliti Plössl, ma ES UWA e forse anche dei Delos) e, ad abundantiam, di un Paracorr. I telescopi per i tour si possono usare, ma solo dopo che questi sono terminati (a mezzanotte). Inoltre, so che Alain Maury sta costruendo un mostro da 1,15 metri (!), che dovrebbe essere in operazione tra poche settimane. Sta avendo alcuni ritardi per via di imprevisti con le maestranze locali, e spero sinceramente sia ultimato per il mio arrivo. La Tarantola ed M42 attraverso uno strumento simile devono essere qualcosa da cardiopalma...
Insomma, considerando anche che Maury è astronomo di professione, e che gli amici americani di CloudyNights dicono un gran bene della sua struttura, non mi sembra un posto così male. Al mio ritorno, scriverò magari un report dettagliato, anche perché non se ne trovano molti in italiano (su Tivoli farm invece ne ho trovati svariati e tutti molto dettagliati e coinvolgenti).
Essendo già stato a La Palma, e prossimamente in Atacama, la Namibia compare in cima alla lista dei posti in cui andare, e infatti ho titubato un bel po' prima di scegliere.
Mi sono a volte domandato quale sia il posto più buio tra i due. Su Atacama mi sono documentato abbastanza bene e ne posso parlare con una certa cognizione di causa. Di certo, di superiore al Namib e anche al deserto australiano c'è l'altitudine e quel che ne consegue: la base dell'altopiano (diciamo San Pedro di Atacama, dove si trova SpaceObs) è a 2400 metri secchi, e sei proprio sotto la cordigliera. Quindi, spostandoti ad oriente, in poche ore di macchina ti trovi a 5000 metri, con un netto miglioramento della trasparenza e anche del seeing, che infatti al lodge non è eccezionale (ma certo non si va lì con le ASI a riprendere i pianeti!).
Sulla leggendaria aridità di Atacama c'è poco da dire, basta andare su Google Maps e portare l'omino sulla Ruta 5 per vedere che a bordo strada non cresce nemmeno un filo d'erba. Però c'è anche da dire che il deserto è enorme, e non tutte le zone hanno lo stesso drammatico tasso di precipitazioni. A San Pedro, per esempio, capita quello che si chiama invierno altiplánico, cioè un paio di mesi piovosi in piena estate australe (gen-feb) , periodo che dovrebbe essere evitato dagli astrofili salvo i soliti capricci del meteo. Quest'anno il fenomeno è stato particolarmente intenso, con precipitazioni torrenziali che hanno provocato danni alle strade, sfollamenti e anche diverse morti nel nord del Cile.
Sul buio.. beh, purtroppo il suolo di Atacama è, tra le altre cose, ricco di litio, e tutta l'area è interessata da un'esteso sfruttamento minerario. Le suddette miniere, con le loro luci, disturbano l'orizzonte non solo di San Pedro (mi dicono sia poca cosa, ma comunque non si può parlare di cielo incontaminato) ma anche quello del Cerro Paranal, dove alcuni duomi di luce gettati da miniere a 130 km e da Antofagasta si possono percepire (lo dico con molta tristezza). Naturalmente non sto dicendo che si tratti di cieli inquinati, ci mancherebbe, ma solo che non si può parlare di TOTALE assenza di inquinamento luminoso. L'entità del disturbo non dovrebbe superare i pochi gradi, e comunque non è tale da disturbare i 4 telescopi ottici più grandi del mondo.
Visto però che se vado in Cile, io ESIGO il Bortle 1 con cielo nero da un orizzonte all'altro, e voglio vedere la Via Lattea che getta un'ombra sulla macchina, una parte della mia vacanza sarà incentrata (Sumerian 10" sotto braccio) alla ricerca del vero buio, che credo di poter trovare in certe lagunette sui 4000 metri a un paio d'ore di macchina dal lodge. Non dico altro per scaramanzia, ma (se di interesse) vi farò sapere.
Sul confronto Nambia-Cile.. beh, Alain dice sul sito che ha registrato uno stratosferico 22,2 dal suo lodge, chiaramente in condizioni eccezionali e lontano dal piano galattico e dall'eclittica. Ricordo il medesimo valore, riportato sui forum, per Tivoli farm. Per il momento non mi pronuncio, ma lascerò l'ultima parola al mio sqm :thumbup:
Mi sono dilungato un po' sulla mia vacanza non volendo aprire un topic apposta e nell'auspicio di aver dato informazioni utili a chi sta pianificando un viaggio in Atacama. Resto ovviamente a disposizione dei moderatori per eventuali OT.

EDIT: allego foto del muestro in construzione, sconsigliata la visione ai deboli di cuore! :mrgreen:


Allegati:
3.jpg
3.jpg [ 218.17 KiB | Osservato 431 volte ]

_________________
Dobson Orion 14xxg
Takahashi FC100DF
Celestron C8HD
Sumerian Alkaid 10" f/5
Dall-Kirkham Giacometti 11" f/20 Zerodur


Ultima modifica di Vincenzo della Vecchia il domenica 24 febbraio 2019, 21:58, modificato 1 volta in totale.
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 22 febbraio 2019, 15:31 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 21 febbraio 2009, 11:31
Messaggi: 548
Località: Castiglion Fiorentino
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao Vincenzo,

SpaceObs non ti deluderà: i lodge sono deliziosi. Per quanto riguarda il cielo di SpaceObs è ovviamente ottimo ma pur sempre sub-urbano. Noi ci portammo il pentax 75 e l'st8300, Alain ci mise a disposizione un'eq6; riuscimmo a tirar fuori 2 soggetti in 2 notti grazie alla trasparenza superlativa.

Se invece vuoi un'esperienza che ti lascerà tramortito ti confermo, come già da te notato, che devi recarti 1500mt più in alto, ovvero devi farti una visita alla Laguna Verde ai piedi del Licancabur (tutte le agenzie a S. Pedro organizzano questi tour). All'epoca (2012) con la mia compagna facemmo la salita sul Licancabur e spendemmo un'intera notte a quota 4500mt proprio di fianco alla laguna (che in realtà si trova in Bolivia). Fu un'esperienza eccezionale, a parte la luminosità della via lattea, erano le stelle a lasciare intontiti: enormi, vibranti magnifiche. Sembrava di fluttuare nello spazio dal momento che da orizzonte ad orizzonte non c'era nessuna forma di IL e persino l'atmosfera sembrava dissolta.
Mi mangiai le mani per non essermi organizzato in qualche modo, magari con una reflex o solamente un binocolo.

Da non sottovalutare un giro nel Nord del paese: parchi Lauca e Vicunas, un altopiano sui 4000mt con nessuna insediamento umano per centianaia di kilometri quadrati. I pochi villaggetti non hanno ne elettricità ne le luci pubbliche. Puoi provare l'esperienza del buio assoluto e non riuscire a vederti le mani!

Mi sono dilungato anche troppo, buon viaggio!

Mario

_________________
- Newton 10" f4 autocostruito
- Celestron C11 HD
- Pentax 75 SDHF
- Avalon M1
-SX Lodestar
- SX h694
http://www.astrobin.com/users/speedking80/
In direzione ostinata e contraria!


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 22 febbraio 2019, 16:41 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 11 settembre 2006, 8:35
Messaggi: 1269
Località: Codroipo (UD)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Buon viaggio Vincenzo, è un "pellegrinaggio" che prima o poi dovrà fare anche io :obs:

Occhio al mal di montagna, 4000/5000 m slm sono altezze non trascurabili che possono creare problemi non indifferenti. Meglio premunirsi!

Mauro

_________________

Mauro Narduzzi
Responsabile sezione Astronomia
www.skypoint.it


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010