1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 4 agosto 2020, 14:55

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 9:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1315
Località: Provincia di Sondrio
Per i moderatori, non so dove mettere il post, spostatelo nella sezione dove ritenete opportuno, pensavo astrocaffè ma non è aperta a tutti.

Prendo spunto da questa discussione tra me e l'utente Cipollo

cippolo ha scritto:
Salve, vorrei collegare il mio Celestron CPC9.25 al computer per utilizzare lo stesso computer per il puntamento ... CUT... ma il negozio di astronomia più vicino casa mi ha detto che non è possibile farlo

JohnHardening ha scritto:
Cambia negozio. Come possibile che uno che vende materiale celestron e consiglia cosa comprare ai clienti non sappia neppure che un affare come un CPC si possa collegare ad un pc?

cippolo ha scritto:
Infatti per me quel negozio non esiste più.

Purtroppo quasi tutti i negozianti usano la stessa modalità di vendita.
Raramente troverai un negoziante che ti risponderà con un "non lo so" che viene interpretato dai più come indice di "ignoranza" (nel senso letterale di non conoscenza di un argomento) e quindi di inaffidabilità e non per quello che è, onestà intellettuale. Amo il negoziante che mi risponde con un "non so" o "non son sicuro" ed aggiunge un "mi informo e ti faccio sapere".
Me lo tengo stretto quando lo trovo.
Purtroppo subentra una tecnica di vendita ben nota, di cui non conosco il nome, che consiste di sparare la prima cosa che passa per la testa a caso, ma dirla con sicurezza, presupponendo che se il cliente chiede è perchè non sa e quindi qualsiasi cosa gli venga detta sarà automaticamente accettata a causa del piglio sicuro che sottolineerà la correttezza della risposta stessa.
Quante volte vi sarà capitato comprando il telescopio, la televisione, la lavatrice od il cellulare la sensazione, o la certezza, che l'interlocutore stia sparando panzane casuali?
Questa tecnica si è purtroppo diffusa con i centri commerciali. Formare il personale costa e molti commessi cambiano lavoro o negozio in breve tempo, quindi non vengono più formati sul funzionamento e sulle caratteristiche delle apparecchiature che vendono, formazione che poi andrebbe anche aggiornata al rinnovarsi degli oggetti venduti, ma vengono formati sulle tecniche di vendita che son valide per qualsiasi cosa che siano lavatrici, frigoriferi, telescopi, patate o polpette: spara la prima cosa che ti passa per la testa, ma fallo sicuro di te, rispondi velocemente (l'esitazione è indice di insicurezza e quindi di ignoranza), e non importa se menti o dai informazioni errate, l'importante è che rassicuri il cliente e che vendi il prodotto, una volta venduto non è più un problema tuo.
Questa tecnica funziona nel 99,9% dei casi, alcune volte inorridisco nell'ascoltare cosa viene detto ai clienti dai commessi su argomenti a me noti.
L'onestà è ormai sempre più piegata al fatturato, dalla carota locale ma della Spagna al satellite starlink.

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 9:37 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 11 novembre 2011, 16:23
Messaggi: 2081
Località: Agropoli (SA)
Tipo di Astrofilo: Fotografo aspirante Visualista
Accade di tutto e purtroppo, come ben dici, per quasi qualsiasi cosa commerciale. Ma io poi mi chiedo, al giorno d’oggi che ogni tipo d’informazione è reperibile in rete, oggi che facilmente ed in tempo reale puoi chiedere informazioni in un forum specifico o comunque a qualsiasi esperto, non temono di essere pubblicamente sputtanati e giocarsi il nome (se ne hanno uno)??

Tempo fa chiesi qui informazioni riguardo un telescopio solare, ti posto solo un estratto inerente a quanto stiamo dicendo:

B&W ha scritto:
P.S. In tutto ciò c’è anche un piccolo retroscena che mi ha lasciato un pò perplesso: Inizialmente avevo invitato il mio amico a chiamare direttamente il venditore dove aveva adocchiato il telescopio in questione per avere un parere in teoria tecnico ed esperto.
Il mio amico ha pensato bene di chiamare ben due noti store online italiani i quali hanno dato due pareri totalmente opposti: uno lo elogiava sostenendo che fosse migliore del Lunt 50 BF600 e l’altro invece che, avendoli provati entrambi, non vi era paragone e che il Daystar scout in oggetto risultava un giocattolino.
Non voglio sindacare sulle scelte commerciali però, pareri così contrastanti mi fanno pensare che uno dei due sia stato (molto stranamente) davvero poco professionale.


Non ho fatto nomi ma forse avrei dovuto...anche se (con molta meraviglia) non è difficile da capire perchè chi elogiava tratta solo quella serie di strumenti.

_________________
Daniele

https://www.flickr.com/photos/182162372@N05/


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 11:56 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2013, 13:55
Messaggi: 498
Località: Trieste
Tipo di Astrofilo: Strumentofilo
In casi come questi io mi diverto molto: quando sciorinano s...ciocchezze tecnologiche faccio loro notare che sono un perito elettronico e che lavoro da oltre 40 anni in un ente di ricerca ... :wink:

Dovreste vedere le facce, ci sono tutte le tipologie di reazione; dalla minimizzazione del loro "errore" :angel: all'arrossamento del volto :oops: , soprattutto quando dico loro: "... e adesso mi spieghi come ... " :mrgreen:

In certi casi poi, quando mi fanno girare le scatole perché provano a forzarmi a comprare il prodotto che hanno in mente loro vado su un più pesante "Io compro quello che decido io" ... e anche li, scene madri, dalla contrizione all'abbandono del cliente ...

Certa gente dovrebbe proprio cambiare mestiere ...

_________________
Cieli limpidi sopra menti serene.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 14:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 14:51
Messaggi: 1810
Località: 45,7°N-11,9°E (Vallà di Riese - Treviso)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
cippolo ha scritto:
Salve, vorrei collegare il mio Celestron CPC9.25 al computer per utilizzare lo stesso computer per il puntamento ... CUT... ma il negozio di astronomia più vicino casa mi ha detto che non è possibile farlo
JohnHardening ha scritto:
Come possibile che uno che vende materiale celestron e consiglia cosa comprare ai clienti non sappia neppure che un affare come un CPC si possa collegare ad un pc? Amo il negoziante che mi risponde con un "non so" o "non son sicuro" ed aggiunge un "mi informo e ti faccio sapere".


John, col beneficio del dubbio è possibile che il negoziante davvero non sapesse che si può collegare al PC. Ci sono un sacco di venditori che sono semplicemente venditori, ma non professionisti. E il venditore piò essere uno che non si interessa degli articoli, ma deve solamente venderli.

Poi ci sta anche la realtà dove non c'è tempo e organizzazione per seguire il post vendita, e neanche interesse visto che non porterebbe guadagni immediati. Si fa prima a proporre un telescopio nuovo con a bordo quello che chiede il cliente, meno sbattimenti e più guadagni.

Ti riporto un esempio estraneo all'astronomia: qualche anno fa ho graffiato la spalla di una gomma dell'auto; tutto ok, ma mi sono recato dal gommista per farmi rassicurare sulla tenuta e una eventuale 'riparazione a caldo'. Me ne andai con la mia gomma graffiata ma con una offerta per 4 gomme nuove! :facepalm: :thumbdown: Al gommista sarebbe stata solo una scocciatura farmi una riparazione da 10euro, ma se gli andava bene mi piazzava 800 euro di gomme!
E' pieno di casi simili, potrei farti la lista.. e mi è successo anche con negozi di astronomia! :roll:

Quindi non mi scandalizzo, purtroppo è un mondo che vive sul denaro, e l'astronomia tanto più di altre realtà (pensi che un semplice cercatore da 50mm valga davvero i 350 euro che ti chiedono solo perché è di una marca blasonata?)

bardix ha scritto:
In casi come questi io mi diverto molto: quando sciorinano s...ciocchezze tecnologiche faccio loro notare che sono un perito elettronico e che lavoro da oltre 40 anni in un ente di ricerca ... :wink:
Dovreste vedere le facce, [...] dalla minimizzazione del loro "errore" :angel: all'arrossamento del volto :oops: ,[...]quando mi fanno girare le scatole perché provano a forzarmi a comprare il prodotto che hanno in mente loro vado su un più pesante "Io compro quello che decido io" ... Certa gente dovrebbe proprio cambiare mestiere ...


Bardix, ho i tuoi stessi studi e forse un percorso professionale simile, ma (probabilmente per carattere) non mi pongo mai con tanta arroganza con il venditore, neanche se ho davanti uno studente che sta cercando di pagarsi gli studi. Credo che tutti abbiano qualcosa da insegnare, e io che passo le mie giornate a lavorare su altro non posso presupporre maggiore confidenza con prodotti su cui un giovane è a contatto ben più di me. Personalmente mi informo, chiedo consigli ai venditori, guardo, valuto, e alla fine decido io cosa comprare ma senza andare a dire "lei non sa chi sono io".

Non sono un venditore di articoli astronomici, ma una parte di me è con loro anche se rimango acquirente, perché so che oggi è difficile vendere ed è difficile vivere. E comprendo che sotto sotto loro mìrino soprattutto a vendere, vendere, vendere.

E poi nel 2020 c'è bisogno di andare dal negoziante a chiedergli come controllare col PC un comunissimo telescopio?

_________________
Manuele

C9.25XLT, Solarmax 60II
Oberwerk 20x80, Bresser 10x50
ASI183MM-PRO, QHY5III-178M
SW EQ6pro v.4, Ioptron CEM120

___________________________
Quando sarò vecchio, dai boschi mi verranno incontro i ricordi dell'infanzia, e il cerchio si chiuderà.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 14:38 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2013, 13:55
Messaggi: 498
Località: Trieste
Tipo di Astrofilo: Strumentofilo
AstroManu ha scritto:
Credo che tutti abbiano qualcosa da insegnare, e io che passo le mie giornate a lavorare su altro non posso presupporre maggiore confidenza con prodotti su cui un giovane è a contatto ben più di me. Personalmente mi informo, chiedo consigli ai venditori, guardo, valuto, e alla fine decido io cosa comprare ma senza andare a dire "lei non sa chi sono io".

Io ritengo che arroganza, presunzione, malafede e disonestà siano insite in quel tipo di comportamento commerciale.

Quello che tu chiami il mio "lei non sa chi sono io" andrebbe sostituito con "lei non sa che cosa so io" e quindi "non mi freghi con le tue panzane inventate solo per scucirmi i soldi", come successo, alla lettera, più di una volta.

Se una persona, fosse anche minorenne, fosse meglio informato di me potrà sicuramente migliorare anche la mia conoscenza, ma questi signori pensano soltanto a migliorare il proprio budget mensile, da qui il mio comprensibile fastidio, che, pare, condiviso da diverse persone.

_________________
Cieli limpidi sopra menti serene.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 15:14 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1315
Località: Provincia di Sondrio
AstroManu ha scritto:
John, col beneficio del dubbio è possibile che il negoziante davvero non sapesse che si può collegare al PC. Ci sono un sacco di venditori che sono semplicemente venditori, ma non professionisti. E il venditore piò essere uno che non si interessa degli articoli, ma deve solamente venderli.

Poi ci sta anche la realtà dove non c'è tempo e organizzazione per seguire il post vendita, e neanche interesse visto che non porterebbe guadagni immediati. Si fa prima a proporre un telescopio nuovo con a bordo quello che chiede il cliente, meno sbattimenti e più guadagni
...CUT...
Non sono un venditore di articoli astronomici, ma una parte di me è con loro anche se rimango acquirente, perché so che oggi è difficile vendere ed è difficile vivere. E comprendo che sotto sotto loro mìrino soprattutto a vendere, vendere, vendere.

E poi nel 2020 c'è bisogno di andare dal negoziante a chiedergli come controllare col PC un comunissimo telescopio?

Mi spiace ma, come avrai capito dal primo post, non sono d'accordo con te.
Posso ammettere che al centro commerciale non sappiamo che un CPC si possa collegare al pc (sebbene abbia una bella porta con stampato sopra "PC"), ma l'unica catena che vendeva oggetti del genere era Salmoiraghi e Viganò che aveva assorbito Miotti, ma mi risulta abbia chiuso il reparto astronomia. I negozi che vendono materiale astronomico (konus a parte) sono solitamente specializzati, e che un negoziante specializzato in astronomia non sappia che si possono collegare ad un PC non lo ammetto. Per mia fortuna la totalità di negozianti di astronomia con cui ho avuto a che fare erano seri.
Il fatto che un negozio non sia interessato al post vendita lo capisco nel mondo di oggi, ma ciò non vuol dire che mi piaccia, e quindi li evito accuratamente, io vado in un negozio fisico per l'assistenza pre e post vendita, se a lui non interessa fornirla a me non interessa acquistare da lui e compro in rete.
Vendere, vendere, vendere è la filosofia delle catene da centro commerciale che non preparano i commessi se non ad affibbiare una qualsiasi cosa al cliente, la tua avventura con il gommista non mi impressiona, io lo avrei mandato a quel paese e non mi avrebbe più visto, di sicuro non lo scuserei per aver cercato di "rubarmi" 800€.
E per l'ultimo punto... certo che ritengo che qualcuno possa aver bisogno di aiuto, che sia per collegare il pc che per collimare o capire come usare il tele appena rifilato, se vado in un negozio specializzato "pretendo" che mi venga fornito il postvendita perchè comprando da lui quasi sicuramente son stato disposto a spendere di più proprio per questo motivo, altrimenti può chiudere che compro altrove, ma come ho detto prima in astronomia a me non è mai successo, mi è capitato con altro tipo di acquisti.

Poi capita anche il contrario, ad un mio amico venditore una persona si è presentata più volte chiedendo informazioni per l'acquisto e poi si ripresentato chiedendo, e persino pretendendo, assistenza con un acquisto fatto altrove e di una marca che il mio amico non trattava, lo ha gentilmente rimandato al negoziante , della stessa città, dove era stato effettuato l'acquisto che probabilmente non aveva tempo per il postvendita.

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 15:53 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 17 maggio 2014, 5:29
Messaggi: 2208
Che ci possano essere delle informazioni che al venditore in quel momento sfuggono , non è il massimo , ma ci puo' stare .

Peggio è quel che mi capitato a fine anno scorso , dove dopo aver portato a casa il mio rc10" modificato , non andava neanche a fuoco .
Ma proprio neanche mettendo il CCD vicino alla culatta.
Ho gia scritto questa cosa .

Arrabbiatissimo del risultrato dopo aver pagato senza fiatare l'importo chiesto , ho chiesto al venditore di prendre a sua automobile , ritirare il telescopio , rimediare al problema , e di riportarmelo a casa.

Niente di piu.

Qui ha iniziato a "pappolare" e se ne è lavato le mani , questo personaggio del Milanese.

La miglior cosa da fare con questi personaggi è mettere le mani nelle loro tasche facendo loro la pubblicita' piu consona.

Non mi è passata l'arrabbiatura ,
scrivetemi pure in privato che vi dico come si chiama cosi lo evitate .

_________________
http://themaurosky.wix.com/astrophotography


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 17:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21785
ok tutto, ci può stare che il venditore non sappia se il cpc può inseguire sulle comete o sulla ISS… ma almeno l'abc.

non puoi non sapere se il cpc si può collegare al pc, è come se in un negozio di cellulari il venditore non sa se è possibile collegare lo smartphone alla rete.

poi è chiaro, se il telescopio lo hai comprato dal ferramenta ci può stare, ma se è un negozio più o meno specializzato è incredibile… o peggio...

_________________
qa'plà!
Radical chic certified


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 17:50 

Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 11:48
Messaggi: 535
La situazione non è chiara.
Siamo sicuri che il negoziante che ha dato questa risposta al cliente sia lo stesso che ha venduto il telescopio? Andando a leggere la discussione viewtopic.php?f=17&t=106916 non si capisce, anzi sembrerebbe che sia estraneo alla vendita, e forse se è così, sia stato solo un modo per liberarsi educatamente di una richiesta non dovuta.
Un negoziante appena serio osserva, per poi descriverla al cliente, la merce che vende e quanto meno legge i manuali di istruzioni. Il manuale Celestron CPC ha 60 pagine, a leggerlo non ci si impiega più di 10 minuti.
Se il telescopio è stato invece acquistato usato da un privato a lui si sarebbe dovuto richiedere il manuale, o anche solo le istruzioni a voce.
In ogni caso i manuali di istruzione (tutti e di qualsiasi marca) si possono tranquillamente con la massima semplicità scaricare in rete dai siti dei produttori e anche da altri siti, senza perdere tempo per negozi e rischiare per gli uni e per gli altri imbarazzanti rifiuti.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le tecniche di vendita
MessaggioInviato: sabato 1 agosto 2020, 17:59 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1315
Località: Provincia di Sondrio
In effetti rileggendo è vero, non è chiaro, ma mi sembra di capire che avrebbe acquistato il cavo. Non sarebbe comunque costato niente dare la risposta corretta, magari guadagnava un cliente.
In ogni caso quella discussione è stato solo uno spunto per aprire questa.

_________________
ES ULD 16' Gen II
Vixen A70Lf su Porta Mini
APM XWA serie completa
ES 82° 30, 18, 11
PLOSSL Vixen 20 6,3 Tecnosky 9
ES UHC OIII e ND variabile da 2"
Radiant SQML GSO Coma Corr.


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010