1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 24 febbraio 2018, 11:16

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Bing [Bot], inZet e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 6 dicembre 2017, 14:23 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23465
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Anche se i procedimenti sono diversi, l’importante è l’omogeneità dei risultati delle valutazioni



_________________
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 dicembre 2017, 16:41 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 861
Località: Veneto
Per le osservazioni del deep-sky di solito conto il numero di stelle che vedo in zone predefinite (vedi link di Matteo Ghellere).

Per le osservazioni hi-res stimo rigorosamente il seeing con Pickering (osservando stelline di magn. circa 8 con il 45cm a minimo 540x )

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 dicembre 2017, 18:02 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23465
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie della tua risposta Davide!

_________________
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 6 dicembre 2017, 22:41 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2013, 21:32
Messaggi: 389
Località: ITALIA
Tipo di Astrofilo: Visualista
Aggiungo anche la mia esperienza:

Devo proprio dirla ,ma sono in totale controtendenza ai più, anche perché, assiduamente e varie volte durante le nottate osservative ,controllo la progressione del SQM (con l’SQM-L in mio possesso) sia allo zenit che ai quattro punti cardinali,e con una piccola stazione meteo portatile mi diverto a raccogliere altri vari parametri come :la temperatura, la velocità e direzione del vento(al suolo), l’umidità relativa, il punto di condensa e altri ancora. Alla fine, durante le 5/6 e a volte anche 11/12 ore di buio (durante il periodo invernale), includo questa raccolta dati nelle pause indispensabili che regolarmente effettuo tra una sessione osservativa e l’altra. Devo specificare che, ormai, le osservazioni le faccio quasi esclusivamente da siti di montagna, anche se, a solo una decina di chilometri da dove abito, ho vari siti che raggiungono SQM ~21

Francesco


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 7 dicembre 2017, 10:06 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23465
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Velocità del vento e punto di condensa mi mancano :lol:
Ma che stazioncina hai?

_________________
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2017, 9:17 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 11:45
Messaggi: 2471
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Rispondo anche se sto attraversando una delle mie fasi di 'letargo' e praticamente non osservo da oltre un anno:

Se valutate il cielo oppure no, perché non vi interessa farlo
Valuto sempre, con SQM-L, più volte (2 o 3) nel corso della nottata

Dove abitualmente osservate e dove abitualmente valutate
Sono (ero?) un visualista 'deep'. Abito a Roma ed osservo solitamente dall'Abruzzo, dalla Toscana o dalle Marche. L'Abruzzo è più velocemente raggiungibile (A24), ad un'ora trovo un cielo da 21,5 a 1000m di quota. In Toscana (Maremma) vado più di rado, a due ore e un quarto trovo un cielo da 21,6 a 500m di quota, ma con maggior comfort (agriturismo con terrazza e ristorante). Nelle Marche ho casa dei miei, cielo da 21,3 a 1500m di quota. Poi ogni due o tre anni mi regalo un viaggetto in cerca di mare e cieli migliori (Canarie, Croazia, Corsica, arcipelago Toscano...)

_________________
Free download: Manualetto gratuito per neofiti e curiosi

Il mio blog: "Mammifero Bipede"


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 8 dicembre 2017, 10:39 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21192
davidem27 ha scritto:

Io l'SQM quasi mai lo uso perchè preferisco osservare.
Ma, a fine nottata, mi pento di non aver preso un semplice dato statistico.



questa non l'ho capita.
per usare l'sqm devi smettere di osservare?

_________________
qa'plà!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 2 febbraio 2018, 1:10 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2013, 21:32
Messaggi: 389
Località: ITALIA
Tipo di Astrofilo: Visualista
@Davidem
Caspità non riuscivo più a trovarlo questo 3d! :crazy:
Mi chedevi della stazione atm.portatile:
Allegato:
download (1).jpg [6 KiB]
Mai scaricato

Allegato:
stazione atm portatile.jpg [7.34 KiB]
Mai scaricato

Niente di stratosferico,ma solo un prodotto chinese acquistato su amazon, che però per me è sufficente e mi diverte. :)
Per la direzione del vento mi sono autocostruito un "filo a vento" con un'asticella e un filo sottilissimo (calza di nylon o seta),come quelli usati nella vela. Rudimentale ma preciso. :thumbup:

Francesco


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 2 febbraio 2018, 8:42 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 7699
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Mi era sfuggito questo thread.

Essendo fotografo di città, da dove prevalentemente negli ultimi anni riprendo con costanza, mi limito ad attendere
per gioco forza quelle poche nottate dotate di massima trasparenza e di bassa percentuale di umidità, in pratica quando soffia
forte la Tramontana, perchè ho notato negli anni, essere le uniche notti nelle quali è possibile fare ancora imaging discretmente, sia
in luminanza che in H-alpha, da una postazione altamente inquinata. Ormai monto ed opero in concomitanza di queste condizioni,
salvo eccezioni, perchè sono quelle notti in cui il pulviscolo e l'umidità si diradano maggiormente, essendo i principali componenti
negativi che impediscono la trasparenza in città e la diffusione della luce emanata dai lampioni.

Non ha quindi senso fare valutazioni sullo stato di oscurità del cielo, in quanto quello è, e quello purtroppo devo accettare. A meno di blackout
elettrici di quartiere, o di strada, ho verificato che non si verificano differenze sostanziali tra una notte e l'altra, quando soffia la Tramontana.

Il discorso invece è diverso se esco dall'urbe e mi reco in siti bui. Se sono da solo valuto la trasparenza del cielo in base alla visibilità
a varie altezze della Via Lattea e alla corrispettiva percezione di dettagli che appaiono su di essa e al "distacco" di determinate nebulose oscure.
Occorre esperienza, ma è un buon metodo per stimare la trasparenza.
Mi baso principalmente sulla memoria e su appunti scritti in occasioni di visioni, ad occhio nudo, della Via Lattea presi da cieli Africani,
Sahariani e da isolotti desertici, sperduti nell'Oceano Indiano, dell'arcipelago delle Maldive, il top fino ad oggi dei miei massimi cieli!

Se invece sono in compagnia mi diletto sul conteggio di stelle sempre ad occhio nudo, in alcune determinate aree del cielo; oppure se qualcuno
degli amici lo possiede, su letture SQM.
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine

Latest New: http://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 4 febbraio 2018, 13:27 

Iscritto il: martedì 21 gennaio 2014, 22:13
Messaggi: 102
Località: milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
ciao a tutti :wave:

io osservo dalla periferia di Milano e il cielo è molto inquinato

io il cielo lo valuto a occhio se vedo poche stelle preferisco non osservare


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], inZet e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010