1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 30 marzo 2017, 19:36

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Non disponibile! Vecchio Forum
* Mercatino
* Meteoblue.com
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: venerdì 2 settembre 2016, 12:25 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3050
Tipo di Astrofilo: Visualista
Perdonate la mia ignoranza... La luce si comporta come un fluido? Voglio dire: se io ho un tubo dove entrano 100 litri d'acqua al minuto e lo sdoppio in due tubi di pari diametro avrò 50 litri d'acqua al minuto per tubo, in uscita. Questo è intuibile facilmente.
Domanda. Lo stesso discorso vale per un singolo obiettivo con torretta? Perché a me in questo caso verrebbe da pensare che osservando in un solo oculare della torretta ricevo tutta la luce dell'obiettivo (fatto salvo le inevitabili dispersioni dei prismi). Dove sbaglio?

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: venerdì 2 settembre 2016, 12:46 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5712
Località: Magenta (MI)
Ne ricevi metà di luce con un solo occhio, con l'altro occhio ricevi l'altra metà e il cervello "in qualche modo" fa la somma.

Cieli sereni !

Alessandro Re

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: venerdì 2 settembre 2016, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17087
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
C'è da rilevare una cosa. Si capisce che la torretta dividendo il fascio ottico a metà ne mandi il 50% (come intensità) a ciascun oculare. Il cervello, ricevendo le immagini dai due occhi fa la somma ed in realtà non si nota nessuna diminuzione di luminosità. Però c'è un limite. Questo è dato da oggetti che siano proprio alla soglia del percepibile. In questo caso la divisione per due fa calare l'immagine al di sotto del limite di percezione. A questo punto il cervello non può nulla, se gli occhi non registrano nulla non può ricreare quello che non c'è.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 7:49 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2009, 20:22
Messaggi: 2925
Località: Locarno e Laveno Mombello - Lago Maggiore
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Come avrete capito, perlomeno da parte mia, parlo per teoria in quanto non sono competente in materia, ma il mio ragionamento è: da un tubo singolo con la bino, lasciando stare i discorsi di differenziazione delle due immagini che arrivano agli occhi nei due casi (binocolo o tubo+bino) io penso che ogni occhio appoggiato agli oculari della torretta raccolga il totale di quanto lo strumento possa dare perche non è che passando per il prisma si dimezza la luce, se cosi fosse avverrebbe anche nel prisma del binocolo e quindi in ogni caso sarebbero a pari.

Senza entrare nel merito dei vantaggi dei due sistemi, visto che binocoli da 20 pollici sono improponibili così come usare la torretta su un tubo da 5 cm non ha senso, io penso che a parità di tubo, sia in diametro che in qualità, la differenza è irrilevante, non valgono nella maniera più assoluta paragoni tra acro e apo, tra SC e newton o tra RC e SC, io intendo solo tra strumenti esattamente uguali.

stevedet ha scritto:
Perdonate la mia ignoranza... La luce si comporta come un fluido? Voglio dire: se io ho un tubo dove entrano 100 litri d'acqua al minuto e lo sdoppio in due tubi di pari diametro avrò 50 litri d'acqua al minuto per tubo, in uscita. Questo è intuibile facilmente.
Domanda. Lo stesso discorso vale per un singolo obiettivo con torretta? Perché a me in questo caso verrebbe da pensare che osservando in un solo oculare della torretta ricevo tutta la luce dell'obiettivo (fatto salvo le inevitabili dispersioni dei prismi). Dove sbaglio?

Ma no, il confronto acqua-luce è improponibile.
La differenza tra usare due occhi su un target sdoppiato e usare un occhio solo sul target mi pare ovvia, è come fare un lavoro con due mani rispetto a usa sola, ma la luce che arriva all'occhio nella binoculare non capisco perche deve dimezzarsi, avra un abbattimento nella riflessione ok, ma anche i prismi del binocolo ce l'hanno.
Io dalle prove che ho fatto con la binoculare e un SC 11" ho notato che vedo molto meglio che con il singolo e identico oculare, prova fatta con i due occhi alternativamente, ovvio che non ho la controprova con un binocolo da 11", ma per esempio gli oggetti che devono essere osservati in distolta, passando alla bino riesco a vederli meglio, ma non di poco.
Questo è uno dei motivi che mi ha spinto a fare questa domanda, ovvero, se avessi lo stesso strumento sdoppiato migliorerebbe ancora?

_________________
My gallery
Skype ID: xwicxgunnar
Osservo con un binocolo RP Optix 25x100 su PantoMaxi, con un dobson RP Astro NGC16 e CPC 1100 XLT. Fotografo con riflettore Newton Orion UK 250mm/f4,8 Carbon Fiber + Moonlite focuser 2,5" DRO - Fornax51 + Gemini Pulsar2, + Atik 383L+ mono


Ultima modifica di Angelo Cutolo il sabato 3 settembre 2016, 10:38, modificato 1 volta in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 8:58 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17087
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Hai letto il mio precedente post? Considera che lo sdoppiatore del fascio non è certo comparabile con i prismi del binocolo, perchè questi fanno passare tutta la luce meno la frazione che si perde con le varie riflessioni sulle superfici, invece la torretta, oltre ad avere i prismi che fanno la stessa cosa, ha un divisore della luce, un prisma semi riflettente che divide in due il fascio. Quindi chiudere un occhio con una torretta non mette nelle stesse condizioni rispetto a quando si chiude un occhio in un binocolo. Perchè nel primo caso si ha il 50% della luce meno le riflessioni, nel caso del binocolo si ha la luce corrispondente all'apertura del binocolo meno le riflessioni. Il paragone si dovrebbe fare osservando con la torretta e poi togliendo la torretta guardando con l'oculare singolo agli stessi ingrandimenti.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 11:00 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 12891
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Riassumo quello che ha detto Fabio con delle immagini.

Una normale torretta ha il seguente schema ottico.
Immagine

Il cubo che vedi in detto schema è un "beam splitter".
Immagine

Questo serve a dividere (ovvero "splittare" in gergo) il fascio ottico che arriva dall'obiettivo in due fasci identici (almeno in quelli di buona qualità) e quindi che hanno l'intensità originaria ridotta della metà (al netto degli assorbimenti e dispersioni varie).
Questo è presente esclusivamente nelle torrette, proprio perché hanno necessità di dividere il fascio ottico (singolo) in due, mentre i binocoli non ne hanno ovviamente bisogno (avendo già un obiettivo per occhio che da luce), vi sono solo dei prismi di rinvio di varia foggia e tipologia (porro, porro II, schmidt-pechan, abbe-koenig, ecc) che rinviano l'intero fascio ottico (al netto di assorbimenti e dispersioni) proveniente dall'obiettivo all'occhio.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 12:04 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2009, 20:22
Messaggi: 2925
Località: Locarno e Laveno Mombello - Lago Maggiore
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
ok grazie mille ora è chiarissimo :thumbup:

N.b. Obiettivo si scrive con una sola "b" :wink:

_________________
My gallery
Skype ID: xwicxgunnar
Osservo con un binocolo RP Optix 25x100 su PantoMaxi, con un dobson RP Astro NGC16 e CPC 1100 XLT. Fotografo con riflettore Newton Orion UK 250mm/f4,8 Carbon Fiber + Moonlite focuser 2,5" DRO - Fornax51 + Gemini Pulsar2, + Atik 383L+ mono


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 12:47 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17087
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ci sono due scuole di pensiero, quella più italica antica che scrive obbiettivo con due b, e quella anglofila che scrive obiettivo con una sola b come in inglese, che ha preso dal latino. Io, essendo fiorentino, dico obbiettivo con due b, a Firenze si dice così.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 14:57 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3050
Tipo di Astrofilo: Visualista
La spiegazione di Fabio e lo schema postato da Angelo hanno chiarito le idee anche a me. :thumbup:

Riguardo alla disputa obiettivo-obbiettivo sono valide entrambe e comunque è sempre rischioso correggere un toscano. :lol: Avendo la moglie della provincia di Firenze, ho imparato da un pezzo a non discutere con lei della lingua italiana, perché anche quando pensavo avesse torto su qualche parola che le sentivo dire, poi indagando meglio ho dovuto sempre ricredermi. :uhm:

Basti pensare all'uso dell'avverbio codesto. A Firenze anche un muratore con la 5a elementare si rivolge al suo aiutante dicendogli "passami codesto martello", se l'attrezzo ce l'ha in mano lui.
In tutte le altre regioni, Lombardia per prima, neanche un professore universitario di lettere si rivolgerebbe ancora ad un suo studente chiedendo di passargli "codesta penna che stai usando".

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Meglio "binocolo" o "binoculare"
MessaggioInviato: sabato 3 settembre 2016, 18:47 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 13 gennaio 2009, 20:22
Messaggi: 2925
Località: Locarno e Laveno Mombello - Lago Maggiore
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
fabio_bocci ha scritto:
Ci sono due scuole di pensiero, quella più italica antica che scrive obbiettivo con due b, e quella anglofila che scrive obiettivo con una sola b come in inglese, che ha preso dal latino. Io, essendo fiorentino, dico obbiettivo con due b, a Firenze si dice così.

Ah ok, buono a sapersi, grazie della precisazione era una cosa che non sapevo.
Cmq immagine a parte anche tu hai scritto con una :wink: non con due :)

stevedet ha scritto:
Riguardo alla disputa obiettivo-obbiettivo sono valide entrambe e comunque è sempre rischioso correggere un toscano. :lol: Avendo la moglie della provincia di Firenze, ho imparato da un pezzo a non discutere con lei della lingua italiana, perché anche quando pensavo avesse torto su qualche parola che le sentivo dire, poi indagando meglio ho dovuto sempre ricredermi. :uhm:
Basti pensare all'uso dell'avverbio codesto.
OT: Forse dipende anche dal fatto che dalle nostre parti si parla molto il dialetto e senza accorgerci abbiamo introdotto tanti vocabili "dialettizzati", non ci penso nemmeno di fare discussioni sulla lingua italiana che tra l'altro, perlomeno verbalmente, uso sicuramente meno del dialetto :thumbup:

_________________
My gallery
Skype ID: xwicxgunnar
Osservo con un binocolo RP Optix 25x100 su PantoMaxi, con un dobson RP Astro NGC16 e CPC 1100 XLT. Fotografo con riflettore Newton Orion UK 250mm/f4,8 Carbon Fiber + Moonlite focuser 2,5" DRO - Fornax51 + Gemini Pulsar2, + Atik 383L+ mono


Ultima modifica di Angelo Cutolo il domenica 4 settembre 2016, 17:13, modificato 1 volta in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010