1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 23 maggio 2018, 11:49

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: martedì 27 maggio 2014, 23:55 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 24 agosto 2006, 21:52
Messaggi: 3367
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista
davidem27 ha scritto:
La scala del PSA è ottima, ma ho paura che non si adegui alle esigenze di chi si sta avvicinando al cielo.

non temere: è il più facile e immediato da utilizzare anche per chi inizia, credimi. L'unica possibile alternativa è il Cambridge che però rispetto al PSA risulta più dispersivo e di più difficile lettura sul campo.
Una buona accoppiata può essere l'utilizzo del cercatore Rigek Quick Finder con i cerchi graduati che, similmente al Telrad, aiutano nello star hopping

_________________
Deneb osserva con:
due occhi....perchè two eyes is meglio che one...


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 0:10 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23669
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il bello del PSA (ne ho ben due) è la comodità (ma va! :D )
Ovviamente è difficile da stamparselo in casa: pochi sanno o possono stampare in A5.

Percui mi butterò su una scelta fai-da-te semplice.

Stessa cosa per il concetto del Quickfinder: ottima idea (potrei pensare di inserirlo in un'eventuale legenda) ma voglio pensare che il neofità al massimo si avvalga di un economico red-dot.

_________________
Immagine
Dobson 60cm f/4 - SCT 20cm f/10 - Acromatico 80mm f/11.4
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 9:23 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14291
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
In ogni caso, indipendentemente da quale atlante, come regola generale quanto a chiarezza e facilità di lettura, mi trovo bene con tavole che rappresentano generalmente mezza magnitudine in meno di quello che vedo al binocolo (non il contrario), in tal maniera riesco sul cielo ad identificare immediatamente ciò che osservo sull'atlante.

Ps.: A proposito di stampe in A5, io mi sono fatto una versione in negativo del PSA, in alcuni frangenti lo trovo davvero molto utile.
Ne posto una sezione parziale e limitata per rispetto del Copyright.


Allegati:
Prova PSA.jpg
Prova PSA.jpg [ 106.89 KiB | Osservato 781 volte ]

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.
Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 9:33 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23669
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Stamattina confrontavo due atlanti con un collega neofita.

Il Reise Atlas (magnitudine limite 7, 38 carte, A4) e un vecchio atlante allegato alla rivista L'Astronomia (magnitudine limite 7.9, 48 carte, A4).

Devo dire che la semplicità e chiarezza del Reise è indiscussa, ma ha ancora troppi pochi oggetti per un binocolo da 60mm o un telescopio da 80mm.
Mi sto orientando verso una via di mezzo tra i due...

EDIT: Bello! :D

_________________
Immagine
Dobson 60cm f/4 - SCT 20cm f/10 - Acromatico 80mm f/11.4
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 9:38 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14291
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Si, l'unico problema del Reise è proprio la sua mag limitata, con un simile formato (A4 e dintorni) infatti mitrovo meglio con lo Sky Atlas 2000, con la sua mag limite ad 8,5 trovo la "densità" adeguata al formato, esattamente come trovo adeguato il PSA.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 9:39 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23669
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Eh, lo SkyAtlas è stupendo.
Ma è molto grande...

L'unica, per aumentare la magnitudine, è proprio diminuire il campo...

_________________
Immagine
Dobson 60cm f/4 - SCT 20cm f/10 - Acromatico 80mm f/11.4
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 9:45 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14291
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Normalmente lo Sky Atlas 2000 lo uso su un leggio da musicista come questo, così è comodissimo, mentre il PSA lo uso "a mano" tenendolo nel tascone della giacca.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 10:46 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 gennaio 2014, 22:52
Messaggi: 303
Località: Cosenza
Ma perché parlate di stampe A5 del PSA? Non è un atlante cartaceo?
Angelo Cutolo ha scritto:
Normalmente lo Sky Atlas 2000 lo uso su un leggio...

Io mi sono attrezzato con un tavolino da campeggio e una lampada 'tripode' a cui ho fatto sostituire i led originari con led rossi:
Allegato:
Img1.jpg
Img1.jpg [ 555.66 KiB | Osservato 775 volte ]

E' comodo perché si hanno entrambe le mani libere.
Però il tavolino è basso, ed è scomodo doversi piegare in continuazione. Tavolini da campeggio di altezza 'decente' non ne ho trovati.
L'idea del leggio da musicista è l'ennesima perla di saggezza :clap:
Non mi sarebbe mai venuto in mente. Me ne devo procurare uno assolutamente. Alla faccia del mal di schiena...

_________________
Osservo con: Nikon 8x30 EII - William Optics 10x50ed - Vixen BT 126
DIP 60mm (osservo senza occhiali)


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 10:58 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23669
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Fulvio_ ha scritto:
Ma perché parlate di stampe A5 del PSA? Non è un atlante cartaceo?


Perchè ho scritto nei vari post del topic che la mia intenzione è dare ai possessori di binocoli entro i 60mm (e magari che sia fruibile anche per chi ha telescopi come 80ED) un atlante gratuito e stampabile da casa.
Per questo ho scritto che non tutti possono o riescono a stampare in A5.
Di qui la scelta di fare un atlante in A4.
...E sto varando le soluzioni e le condizioni da usare, anche con l'aiuto dei binofili :)
Fulvio_ ha scritto:
Io mi sono attrezzato con un tavolino da campeggio e una lampada 'tripode' a cui ho fatto sostituire i led originari con led rossi:

E' comodo perché si hanno entrambe le mani libere.

Straquoto e ottima scelta!
Io ho fatto altrettanto:
http://volpetta.com/risorse/da-avere.html

Cita:
Però il tavolino è basso, ed è scomodo doversi piegare in continuazione. Tavolini da campeggio di altezza 'decente' non ne ho trovati. L'idea del leggio da musicista è l'ennesima perla di saggezza :clap:


Per la schiena faccio diversamente: utilizzo un "tavolino" nella macchina (lo vedi anche nel link di sopra).
Non mi piego e non mi stanco :D

_________________
Immagine
Dobson 60cm f/4 - SCT 20cm f/10 - Acromatico 80mm f/11.4
When darkness is at its darkest, that is the beginning of all light (Lao-Tzu)


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Uso degli atlanti per binofili
MessaggioInviato: mercoledì 28 maggio 2014, 13:43 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 gennaio 2014, 22:52
Messaggi: 303
Località: Cosenza
Ti sei attrezzato bene. Il bagagliaio attrezzato a scrivania è notevole! :mrgreen: (ps…Mi è sembrato di vedere un ethos!!!)
Mi pare che gli astrofili si dividano sostanzialmente in due categorie:
1. I minimalisti: Sarebbero capaci di 'scartavetrare' il treppiede per recuperare 30 grammi. Nelle loro uscite osservative contemplano la possibilità di scalare il Monte Bianco alla ricerca della luce zodiacale. L’'intera strumentazione deve stare necessariamente nel portafogli. Costoro avversano peso e ingombri, zavorre psicologiche del loro inconscio desiderio di elevarsi a quel medesimo cielo che stanno osservando. :D
2. Il motorizzato: Siccome deve comunque prendere l’auto, alla fine gli parte la mano e si porta dietro mezza casa, tende comprese. Fra una doppia e la Velo il motorizzato è capace di tirare fuori dal bagagliaio una macchina del caffè Nespresso con cialde mille gusti. Costui comincia una settimana prima del novilunio ad appuntare la lista delle cose da portarsi dietro, e nel mentre si reca sul luogo d’osservazione è preda di un terrore irrazionale d’aver dimenticato qualcosa. Se dopo aver percorso 100 km gli viene in mente di aver lasciato a casa il ricambio dei piedini gommati del treppiede, poco ci manca che torna indietro. Il motorizzato è colui che controlla mille volte la chiavetta del gas prima di andare a dormire.
Io rientro in questa categoria… :D
Scherzi a parte, scusami ma avevo inteso che volessi un consiglio per un atlante a uso personale!
La tua idea è apprezzabile.
Visto che ti servono diverse opinioni, poiché non vuoi salire eccessivamente come magnitudini, ciò che mi garberebbe in un atlante sarebbe che le varie costellazioni stessero tutte nella stessa mappa. Quando Antares sta a pagina 12 e Shaula a pagina 27 … divento una belva (forse perché Shaula non l'ho ancora vista causa orizzonte). Da neofita apprezzo ovviamente le linee (appena percettibili però) di congiunzione delle stelle delle costellazioni e anche le linee di demarcazione fra le aree …
:wave:

_________________
Osservo con: Nikon 8x30 EII - William Optics 10x50ed - Vixen BT 126
DIP 60mm (osservo senza occhiali)


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010