1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 22 ottobre 2017, 12:53

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 55 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 25 luglio 2017, 14:35 

Iscritto il: giovedì 20 luglio 2017, 14:48
Messaggi: 36
Località: Brugherio MB
Buongiorno a tutti,
il mio nome è Roberto e ho 44 anni.
Da pochissimo sto seguendo questo mondo fatto di oggetti tanto distanti quanto affascinanti.
Il motivo vero e proprio e forse il vero utente, è mia figlia Giulia di 12 anni.
Grazie alla nostra passione per i viaggi in camper, riusciamo spesso a godere di cieli tersi e discretamente bui.
Durante una di queste uscite, Col del Nivolet l'ultimo fine settimana di giugno, complice l'assenza di Luna, un cielo incredibilmente sgombero da nubi e con scarso inquinamento luminoso Giulia ha rinnovato il suo desiderio: "da grande voglio fare l'astronoma!"
Giulia è sveglia e vorace di libri ma ancora digiuna della terminologia tecnicamente spinta che spesso accompagna i testi specialistici.
Sfortunatamente ho visto che nel campo delle pubblicazioni vi è una lacuna pesante: o si trovano testi per bambini o si salta direttamente a quelli per esperti con terminologie molto spinte e che possono mettere a dura prova anche il più appassionato dei ragazzini.
Nel cercare on line testi e pubblicazioni, mi sono fortunatamente imbattuto in quello che credo essere il miglior forum disponibile in lingua italiana.
Qui ho cercato di capire quale fossero i primi passi da compiere per aiutarla a navigare nel cielo e quindi abbiamo comprato un primo atlante stellare, a cui seguirà un testo che (magari) potreste consigliarmi, e l'auto costruzione di un piccolo astrolabio in cartone (sabato)
Credo di aver capito che lo strumento migliore per il momento sia un binocolo, ne ho trovato uno che penso possa essere adatto:
RP OPTIX 10X50 A 99€ con queste caratteristiche https://www.rpoptix.com/shop/index.php?main_page=product_info&cPath=35_40&products_id=87&zenid=ch8jv68mc41cj6943lq66gdl37 + la staffa da applicare al treppiede (Manfrotto 055 CX PRO4) della mia macchina fotografica.
Il mio unico dubbio è che magari quello che vedrà nel binocolo non soddisfi le sue aspettative e possa deludere, ma come sempre prima si cammina e poi si corre!

Vi ringrazio/ringraziamo in anticipo per i consigli e le risposte che darete alle nostre curiosità, domande, dubbi... e per la benevolenza con cui tratterete le nostre stupidaggini!

Giulia e Roberto,

_________________
“Il vino è la luce del sole tenuta insieme dall'acqua” – Galileo Galilei


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 25 luglio 2017, 14:47 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 9626
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Benvenuti Giulia e Roberto!
E' molto bello un padre che si interessa delle passioni dei figli e che le incoraggi.

Allora, per quanto riguarda un libro introduttivo all'astronomia, probabilmente "primo incontro con il cielo stellato" di Gasparri è un libro scritto in un italiano molto semplice e comprensibile.

Per quanto riguarda le osservazioni al binocolo, se potete ritornare al colle del nivolet o sotto un cielo simile, rivolgete il binocolo verso la via lattea e le visioni che avrete vi mozzeranno il fiato. Sotto un cielo simile, spesso lascio perdere il telescopio e mi abbandono all'uso di un binocoletto 6,5x32 a mano libera.

Magari, potete cercare sull'atlante, muniti rigorosamente di una torcetta rossa, gli oggetti di Messier ( quelli con la M - seguita da un numero), che dal Nivolet si vedono quasi tutti in un 10x50.

Cieli sereni,

Vincenzo

_________________
De kappellatis non disputandum est

Osservo con Dobson 42cm, un meade 8", un acro 150/750, Royal Astro 76/910 e una marea di ocularacci...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 25 luglio 2017, 14:55 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18190
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Il binocolo da un cielo scurissimo vi farà apprezzare tante cose. Però anche uno sguardo ai pianeti ed alla Luna è davvero intrigante. Penserei di affiancare al binocolo (che in ogni casa deve essere sempre presente, se non altro per osservare il terrestre) uno strumentino adatto ad osservare i pianeti, magari un piccolo Maksutov. Perchè Saturno ed i suoi anelli fa sempre impressione.
I libri di Gasparri sono consigliabilissimi, soprattutto il "Primo incontro col cielo stellato". Con pochi euro li potete anche scaricare dalla rete e leggere con un tablet.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 25 luglio 2017, 19:26 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21051
ottima scelta, ma un'occhiata a saturno (anche con un piccolo rifrattorino) può essere "devastante" ;)

_________________
qa'plà!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 25 luglio 2017, 20:44 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 19:38
Messaggi: 3767
Località: via stella Anzio
organizzatevi con una associazione di astrofili, ce ne sono parecchie, Saturno in questo periodo fa cadere la mascella

_________________
e ho visto i raggi b balenare nel buio


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 25 luglio 2017, 22:46 

Iscritto il: giovedì 20 luglio 2017, 14:48
Messaggi: 36
Località: Brugherio MB
Grazie a tutti!
Per lo strumento successivo a quello da me trovato (piuttosto, va bene?) avrei a disposizione 500/600€
Poi se non bastassero faremmo intervenire i nonni!!!
Il libro ho visto che è reperibile facilmente e lo procurerò al più presto in modo che lei lo possa divorare durante le vacanze.
Tra le nostre zingarate c'è in programma un giro all osservatorio di ca' del monte e al ritorno dalle vacanze una nuova salita al Nivolet
In merito al circolo astrofili, ne cercherò uno nella ns zona, noi siamo di Brugherio (MB) quindi in una delle zone a più alto IL d'Italia. Nel forum c'è qualcuno della ns zona?
A presto!

_________________
“Il vino è la luce del sole tenuta insieme dall'acqua” – Galileo Galilei


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 26 luglio 2017, 8:51 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18190
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Allora intanto ti puoi munire di binocolo, pensando a qualcosa a maggiori ingrandimenti in un secondo tempo. Anche se Saturno si vede bene ora... :mrgreen:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 26 luglio 2017, 9:04 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 9626
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao, io sono di cinisello, quindi non lontanissimo. Magari dopo le vacanze possiamo organizzare un'osservazione insieme.
Sempre a cinisello c'è un gruppo astrofili molto attivo, che ha un'osservatorio a castione della presolana.

Per ca' del monte, ci sono stato un po' di volte. Il cielo non è per niente male, anche se il nivolet dovrebbe essere tutt'altra cosa...

_________________
De kappellatis non disputandum est

Osservo con Dobson 42cm, un meade 8", un acro 150/750, Royal Astro 76/910 e una marea di ocularacci...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 26 luglio 2017, 9:18 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 8:59
Messaggi: 5040
Località: Roma
Ciao Roberto,
complimenti per la scelta. Il binocolo con le gite in camper e i cieli bui ci va a nozze!
RPOptix è un buon marchio, se puoi telefona direttamente al titolare (ci ho comprato un paio di binocoli, anche per regali) e fatti consigliare, ma penso che la scelta sia già buona.
Inoltre con un camper e in quelle zone, un buon binocolo torna utile anche per osservare gli animali.

Intanto imparate a cercare le principali costellazioni estive: le tre principali (Cigno, Lira e Aquila) sono facili e sono la base per trovare le altre.
Per imparare a "muoversi" tra le costellazioni consiglio anche "Due passi tra le stelle" di Tirion.
Appena ci avete preso la mano, puntate la zona del Sagittario: è piena di ammassi bellissimi sotto un cielo buio con un binocolo 10x50.
Anche tutta la zona della Via Lattea è affascinante, e gli ammassi in Auriga e Cassiopea (cominciano a sorgere a ore decenti verso fine agosto).

Ricordatevi una cosa importante per iniziare a osservare il cielo buio al binocolo: l'occhio ha bisogno di 15-30 minuti di adattamento al buio completo. Per buio completo intendo assolutamente niente schermi di cellulare o tablet, a meno che non abbiano la funzione "notturna" con le scritte e gli sfondi a luce rossa, ma non sempre funziona bene.
Quindi per leggere le mappe e gli atlanti procuratevi una torcia che faccia una luce rossa (ne esistono di specifiche ma potete prendere anche una torcetta a led da due soldi e colorare la lente con dello smalto o un UniPosca), la luce rossa non rovina l'adattamento al buio della vista.
Vi accorgerete che con l'occhio adattato vedrete molti più dettagli, anche ad occhio nudo.

Come budget poi per il telescopio stai messo benissimo, ma intanto cominciate col binocolo, poi tornate a chiedere aiuto qui.

I libri di Daniele Gasparri sono ottimi, in particolare "Primo incontro con il cielo stellato", nel vostro caso.
Un altro libro che consiglierei e con un linguaggio comprensibile è "Astronomi per passione. 65 esperimenti ed esercizi per imparare a osservare (bene) il cielo notturno", anche se potrebbe essere un po' un doppione con i concetti di quello di Gasparri (e poi secondo me sarebbe da aiutare anche un autore italiano valido).

_________________
Claudio

"Los que van con prisa, nunca ven el cielo"
Gruppo Astrofili Hipparcos, Roma - http://www.hipparcos.it/
Osservo con:
Celestron C5 su Manfrotto 410; Binocoli vari; Coronado PST
Coppia di biorilevatori fotosensibili con tracce di astigmatismo


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: mercoledì 26 luglio 2017, 9:20 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 7828
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Brugherio?... anch'io non sono lontano, magari mi aggrego all'osservazione "sociale" :)
Ca' del Monte è molto semplice con la "bambina" al seguito... vero che se siete camperisti avete discreta libertà di movimento.
per lei potrebbe essere bello vedere un osservatorio durante un'osservazione pubblica.


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 55 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010