1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 28 maggio 2017, 5:54

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 13 maggio 2017, 8:56 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 settembre 2015, 10:28
Messaggi: 14
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao a tutti,
ho da qualche tempo comprato un telescopio Maksutov-Cassegrain della Konus, modello Digimax 130, che ha focale 1500mm.
Non ho ben chiaro, nonostante abbia letto avidamente molti dei vostri post, quale sia il limite massimo oltre il quale è inutile spingersi con gli oculari. Per dirla in altri termini, con questo tipo di telescopio secondo voi da quanti mm posso al massimo comprare gli oculari? di serie il konus viene con due plossl da 10 e 17 mm (88x e 150x), che tipo di oculari mi consigliate per sfruttarlo al massimo delle sue capacità? ho visto che ne esistono anche con altre geometrie ottiche (Radian? Kellner? Nagler?) ma suppongo che spendere cifre esorbitanti per un oculare di alta qualità per poi montarlo su un telescopio da 600 euro sia un controsenso, oppure no?
Stesso dubbio per la lente di Barlow, mi pare di aver capito che riduce la luminosità e che quindi ne andrebbe comperata una di alta qualità e quindi costosa... che però sarebbe inutile se gli oculari originali non sono eccelsi... meglio allora investire in un buon oculare? aiuto!
Il tipo di osservazione che faccio io prevalentemente è Luna, pianeti e mi piacerebbe vedere qualche nebulosa se è possibile (vorrei anche cimentarmi in astrofotografia della luna con la reflex se possibile, ma questo sarà eventualmente argomento di un altro post magari...;) ce l'ho da un po' ma non ho mai avuto molto tempo di usarlo...

Grazie tante per il vostro aiuto ;)

Giulia


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 13 maggio 2017, 12:05 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13184
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Quello che ti servirebbe secondo me è un oculare per ingrandimento basso (utile per il deep sky) come un 24 o 25 mm (63x o 60x) e uno per ingrandimenti alti come un 7 mm (214x), oltre ovviamente a quelli che già hai, il limite massimo (ma che secondo me utilizzeresti molto piu raramente del 7 mm) sarebbe un 6 mm che ti darebbe 250x, visto che il tuo strumento ha una bella focale di 1500 mm, dimenticati la barlow (serve appunto per moltiplicare la focale dello strumento), bastano ed avanzano gli oculari di cui sopra.

Inoltre il tuo telescopio ha uno schema ottico (lo schema Maksutov-Cassegrain) molto "tollerante" con gli oculari, cio vuol dire che li fa funzionare bene un po tutti, senza quindi necessità di acquistare oculari particolarmente complicati (come schema ottico) e quindi costosi.

Non ho capito qual'è il tuo budget di spesa, ma andando dal meno costoso al piu costoso, riguardo il lunga focale abbiamo:
- il "solito" Ts Optics HR25;
- il Ts Optics NED25 (che onestamente non conosco);
- a pariprezzo (circa) l'hyperion 24 (di cui si dice bene sul web) e l'explore scientific 24 che conosco ed è ottimo, entrambi hanno un campo apparente di 68°.

Mentre per i corta focale (personalmente mi terrei sui 7 mm) col supercollaudato TS Optics HR7.
Eventualmente potresti orientarti su un oculare zoom, che per il tuo strumento sarebbe "la morte sua", visto che darebbe tutti gli ingrandimenti gestibili dallo strumento dal minimo al massimo (in pratica faresti tutto con un solo oculare), andando sul sicuro (perché lo hanno in moltissimi, me compreso e va benissimo) ci sarebbe l'hyperion zoom 8-24 che sul tuo strumento darebbe da 63x a 188x in alternativa per "pompare" un pochino di piu c'è l'HRZ 7,2-21,5 che ti darebbe da 70x a 210x, comunque di zoom ve ne sono moltissimi nel range 8-24 e 7-21 mm per tutti i prezzi, come ho detto il tuo strumento è molto "tollerante" con gli oculari per questo i catadiottrici come mak e SCT sono perfetti con gli oculari zoom che sono il paradigma del compromesso.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 13 maggio 2017, 13:01 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 settembre 2015, 10:28
Messaggi: 14
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Grazie per la esauriente risposta, non sapevo esistessero oculari zoom, mi hai messo la pulce nell'orecchio Angelo, forse varrebbe la pena fare l'investimento...
Il diametro del barilotto è 31.7 per tutti i telescopi? si tratta di una misura standard?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 13 maggio 2017, 13:21 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13184
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Misure standard dei barilotti attuali sono due, quello grande Ø 50,8 mm (o 2", il "due pollici") e quello piccolo Ø 31,8 mm (per la precisione 31,75 mm o scritto in pollici 1,25" o 1¼").
Nei telescopi compatti e di lunga focale come il tuo, il barilotto da 31,8 mm è cosa normale (direi quasi "strutturale").

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 13 maggio 2017, 20:06 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 5398
Località: Roma
Cita:
vorrei anche cimentarmi in astrofotografia della luna con la reflex se possibile

E, perchè no, anche del sole (con un filtro di astrosolar davanti all'obiettivo) .

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: sabato 13 maggio 2017, 21:55 

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 82
Angelo Cutolo ha scritto:
Misure standard dei barilotti attuali sono due, quello grande Ø 50,8 mm (o 2", il "due pollici") e quello piccolo Ø 31,8 mm (per la precisione 31,75 mm o scritto in pollici 1,25" o 1¼").
Nei telescopi compatti e di lunga focale come il tuo, il barilotto da 31,8 mm è cosa normale (direi quasi "strutturale").

Una cosa che non ho mai capito, ma un oculare con barilotto grande porta dei vantaggi rispetto a quello standard?
Grazie in anticipo Angelo se hai voglia di togliermi questa perplessita.

Ho avuto la possibilitá di provare lo zoom hyperion da un amico, ottimo oculare, davvero consigliabile, l'unica cosa che forse è un po' pesante, sul mio rifrattore su barlow col focheggiatore di plastica era un po "precario", su un maksutov come hai detto penso sia ideale!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 14 maggio 2017, 10:43 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13184
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Gli oculari con barilotto da 50,8 mm servono per avere un maggior campo apparente (e quindi un maggior campo reale sul telescopio).
Il campo apparente ovvero l'AFOV (Apparent Field Of View) degli oculari è uno dei due parametri (insieme alla lunghezza focale) che identificano le caratteristiche base di un oculare e sono i dati (insieme al diametro del barilotto) che trovi sempre nei siti di vendita come ad esempio oculare "cicciocacace" Plössl - F 32 mm - AFOV 48°.

Questo AFOV a sua volta è definito da due parametri, dalla lunghezza focale dell'oculare e dal suo diaframma di campo (detto comunemente field-stop), per chiarire prendo a prestito un'immagine dell'utile sito del Galassiere...

Immagine

Come vedi dall'immagine, maggiore è il diametro del diaframma di campo e maggiore è l'AFOV, la formula (approssimata, ma piu che sufficiente per i nostri scopi) per calcolarlo è:
    AFOV = 57,3° • fs / Foc dove 57,3° è un radiante in gradi, fs è il field-stop in mm e Foc è la focale dell'oculare in mm.

Facendo un esempio di calcolo è facile capire come un oculare da 32 mm di focale con barilotto da 31,8 mm (e quindi con field-stop massimo pari al diametro interno del barilotto stesso, circa 27 mm) abbia un AFOV massimo di poco piu di 48° (il tipico plössl "lungo"), mentre un oculare sempre da 32 mm ma con barilotto da 50,8 mm (field-stop massimo di circa 46 mm) puo raggiungere (se il suo schema ottico lo permette) poco piu di 82° (come ad esempio i famosi Nagler).

Se guardi nei vari siti di vendita, noterai che gli oculari con barilotto da 50,8 mm li troverai per la maggior parte da focali da 20 mm a salire (con alcune eccezioni di oculari ipergrandangolari con AFOV da 100° o addirittura maggiori come negli Ethos o di quelli con "doppio barilotto" - LINK), questo perché per focali sotto i 20 mm è sufficiente anche il barilotto da 31,8 mm per raggiungere ampi campi (il 20 mm puo potenzialmente raggiungere 77°); ovviamente per utilizzare oculari con barilotto da 50,8 mm, ci vogliono focheggiatori con ingresso da 50,8 mm i quali tramite apposito riduttore possono utilizzare senza problemi gli oculari da 31m,8 mm.

Questa immagine simula la visione di M31 (la galassia di Andromeda) attraverso un comune oculare plössl, in confronto ad un oculare UWA (Ultra Wide Angle) della stessa focale (noterai infatti che l'ingrandimento è lo stesso in entrambi) ► https://stargazerslounge.com/uploads/mo ... 974062.jpg

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 14 maggio 2017, 13:26 

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 82
Grazie Angelo per il tempo speso in questa accurata spiegazione, siete davvero preziosi :D
Il prossimo telescopio che prenderó sará un riflettore per il deep a cui vorrei dedicarmi (mannaggia sto facendo un pensierino sul newton di Kappotto :P), e questo sará un parametro che devo tenere a considerazione a sto punto.
Ok finte ot, scusa Giulia!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 14 maggio 2017, 22:39 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 settembre 2015, 10:28
Messaggi: 14
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
ma che ot figurati qui c'è sempre da imparare...
Grazie di nuovo a tutti

Giulia


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010