1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 23 maggio 2017, 0:19

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 25 febbraio 2017, 21:11 

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 22
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Buonasera a tutti! Da giorni cerco di osservare la nebulosa Rosetta. Ho un 114/900 con oculari 6 12.5 e 25. Scorgo solo il classico effetto nebbia attorno a un centro con una stella molto luminosa attorno a cui pare brilli in alternanza un'altra stella. È strano che la nebulosa di Orione con appena 1.5 di magnitudine in meno (più brillante di poco) la vedo molto bene (riconosco col 6 persino il trapezio interno). Non mi da le stesse emozioni rosetta. Come mai? Potete consigliarmi belle nebulose con basse magnitudini?
Grazie e buoni cieli a tutti!
Marco


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 26 febbraio 2017, 11:04 

Iscritto il: lunedì 3 dicembre 2012, 20:09
Messaggi: 1181
Complimenti nosetop, come vedi la Rosetta: non è una nebulosa proprio facilissima da aprire in tutta la sua forma. Comunque trovi già una buona soddisfazione in M42, della quale perlustri anche il Trapezio.
Le nebulose sono gli oggetti più evanescenti del cielo e ci vuole molta pazienza ad osservarli, perché non tutti si rivelano in ugual modo. C'è però qualche eccezione: sono le planetarie, che, tra l'altro, sopportano anche forti ingrandimenti. Prova, se non l'hai già fatto, M27, mag 7,4, oppure M57, mag. 8,8.
Buona visione e ciao.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 26 febbraio 2017, 11:15 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13163
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
nosetop73 come ti hanno detto la Rosetta non è un oggetto facilissimo; il problema è anche degli atlanti (online, cartacei o da PC) che normalmente riportano la mignitudine integrata di un oggetto diffuso quali nebulose, galassie, ecc, questo valore indica quanto sarebbe luminoso l'oggetto celeste diffuso se questo fosse concentrato in un solo punto come fosse una stella, quindi piu l'oggetto celeste è esteso (a parità di magnitudine integrata) piu risulta debole all'occhio, quindi la differenza di 1,5 magnitudini (che comunque non è poca come differenza) tra la nebulosa di orione e la rosetta non è quella effettiva, in breve è un dato fuorviante.
Per avere un dato veritiero di cosa su può effettivamente vedere visualmente su dovrebbe avere il dato della magnitudine superficiale che esprime la luminosità dell'oggetto celeste per unità di superficie mag/arcsec² e quindi indipendente dall'estensione.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 26 febbraio 2017, 11:47 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 19:38
Messaggi: 3660
Località: via stella Anzio
difficilmente vedrai la rosetta con un 114

_________________
e ho visto i raggi b balenare nel buio


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2017, 11:03 

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 22
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Grazie Moebius per i consigli di osservazione. Il trapezio di Orione lo intuisco appena, ma solo perché so che c'è...
Guarderò le due nebulose planetarie consigliate (sarà una piacevole alzataccia).
Grazie Angelo per la spiegazione della magnitudine, ma uso mobile observatory che non distingue.
Domanda, se agli oculari che ho indicato unisco una barlow 2x riesco col 114/900 ad avere vantaggi nella osservazione dei pianeti (di Giove col 6 ora distinguo le fasce e vedo i satelliti medicei e di Saturno piccolissimo distinguo appena l'anello). Si hanno vantaggi anche per il Deep?
Pensavo come barlow alla Celestron 93326. Altri consigli?
Grazie a tutti!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2017, 12:07 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17341
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Con la Barlow puoi ottenere maggiori ingrandimenti (il doppio se è 2X) usando gli stessi oculari che hai adesso. Oppure prendere un oculare di focale più corta. Considera che se hai un 114 mm non potrai salire molto oltre ai 200 ingrandimenti che ti darebbe un ocular 4,5mm. La Barlow per gli oggetti deep non ti serve. Per vedere la Rosetta è necessario avere un cielo scurissimo ed usare gli ingrandimenti più bassi che si hanno. Da casa mia è impossibile vederla con qualunque strumento, a causa dell'eccessivo inquinamento luminoso, mentre vedo benissimo la nebulosa di Orione, questo per farti capire quanto siano differenti questi due oggetti.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2017, 12:18 

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 22
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Grazie Fabio. È meglio arrivare a 200x con un oculare da 4,5 o con la barlow? Allora con una barlow 2x su un 900 sicuramente non riesco ad arrivare a 300x? Non ho pretese fotografiche, ma mi chiedo come abbia fatto BERTRAND Guillaume con un 114/900 persino a fotografare la tempesta di Giove!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2017, 12:33 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17341
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Guarda, in genere si considera un ingrandimento massimo del telescopio pari a diametro in mm moltiplicato 2. Nel tuo caso sarebbero 228x. C'è anche da considerare che il seeing spesso non permette di superare i 180 ingrandimenti. 300 x per il tuo strumento sarebbero troppi. Li puoi usare solo se osservi le stelle doppie, in questo caso però non osservi un oggetto reale ma solo una immagine di diffrazione. Considera altre cose. L'ingrandimento massimo che si riesce ad usare è determinato anche dal contrasto dell'oggetto che si osserva. La Luna ha forti contrasti (va osservata quando non è piena ma nella zona di penombra) e consente i massimi ingrandimenti che il telescopio può dare. Per Saturno si debbono usare un poco meno ingrandimenti e per osservare Giove ancora di meno. Quindi se pensi di osservare Giove a 300 x avrai una grossa delusione. Pensa che non l'osservo a 300 x neppure io con un 30 cm di diametro...

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2017, 13:28 

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 22
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Scusa Fabio, allora con gli oculari che ho, per raggiungere il massimo ingrandimento di 228x mi conviene prendere una barlow 3x che abbinata all'oculare 12.5 mi porta a 224x o mi conviene prendere un oculare 8 nuovo e una barlow 2x?
Cosa mi consigli?

O rimango sulla barlow 2x e prendo un oculare 4,5?

Ed ancora non ho capito il discorso sulle stelle doppie. Interessante mi puoi spiegare?

Grazie
Marco


Ultima modifica di Angelo Cutolo il martedì 28 febbraio 2017, 14:53, modificato 2 volte in totale.
Uniti post consecutivi.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 28 febbraio 2017, 14:19 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17341
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Penso che puoi provare al massimo ad osservare 200 ingrandimenti, che raggiungi con un oculare di 4,5mm di focale. Ma anche un buon 5 mm ti potrebbe andar bene, magari un Planetary ED 5mm. Che costa come o meno di una buona Barlow 2x (che dovresti abbinare ad un oculare 9mm). All'inizio tutti pensano che un telescopio sia come un'auto, se può fare i 200 allora vogliono vedere la lancetta del tachimetro a 200.
Le stelle sono oggetti lontanissimi e puntiformi. Restano sempre puntiformi (a parte qualcuna delle più vicine) con qualsiasi telescopio esistente. Quindi non le si vede mai più grandi con qualsiasi ingrandimento si ossevino. Quando si ingrandisce molto si vede solo quella che è la figura di diffrazione, che viene determinata dall'apertura del telescopio. Questa figura di diffrazione o disco di Airy (in onore dell'astronomo inglese George Airy) è formata da una centrica, praticamente un circoletto, circondata da una serie di anelli circolari via via meno luminosi. La dimensione del disco centrale non dipende dalla dimensione della stella ma dall'ampiezza del telescopio. Più è largo di diametro e più la zona centrale è piccola. Da questo fatto dipende la possibilità di separare due stelle vicine. Ma mi debbo fermare, perchè siamo nella sezione "Neofiti" altrimenti si va troppo fuori tema. :thumbup:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010