1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 5 agosto 2020, 2:52

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 113 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 5 gennaio 2018, 20:03 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15028
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
La lettura di quella pagina mi ha fatto venire in mente LUI...

Immagine

:rotfl:

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 5 gennaio 2018, 20:22 

Iscritto il: domenica 6 marzo 2016, 10:43
Messaggi: 100
Località: Zona Nord Varese
Tipo di Astrofilo: Visualista
Vero! Ahahahahaha!

_________________
Mak SW 127/1500


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 15 luglio 2019, 23:26 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 20:41
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
il Seben Big Boss, sebbene per molti sia denominato Seben Big "Cess", quando ancora non era venduto sotto tale denominazione, in verità fu il mio primo strumento astronomico di gioventù. Sulla scatola vi era scritto semplicemente "astronomical telescope". Fabbricato da una ditta tedesca (la Seben). Montatura eq2 con un tubo sui 50cm scarsi aventi al suo interno una incastonata lente barlow di scarsa qualità. Parlo di tanti anni fa. Lo utilizzai con scarso successo semplicemente perchè non conoscevo nè stelle e nè i fondamenti della astronomia. Riuscivo solo a guardare la luna e Giove con i suoi satelliti. Poi mi stufai di usarlo, semplicemente perchè non sapevo come adoperare a dovere la montatura equatoriale. Oggi, a distanza di 30 anni, dopo essermi fatto le ossa con dobson, rifrattore e mak presso convegni di miei amici astrofili con montature eq5 eq6 che mi hanno insegnato, ho rispolverato questo oggetto dalla soffitta. L'ho scoperto comodo da portarsi in viaggio. Dopo averlo aperto, lucidato i suoi specchi di precaria fabbricazione industriale, l'ho portato al buio. Non quello cittadino, ma a 1750metri di altitudine in Valle D'Aosta dove ho sostato 1 mese osservando le stelle con questo telescopio maledetto da tutti. Torno in montagna, e stavolta con un motore A/R applicato al telescopio che ho pagato una sessantina di euro. Questo rifrattore, se adoperato con cautela, se collimato bene, e se non urtato sulla sua esile montatura, il suo esercizio lo fa. Anche in astrofotografia. La sua risoluzione al dettaglio astronomico non è inferiore a più costosi Mak che ho provato. Pecca nel contrasto, poco elevato nel contesto urbano. Ma in alta montagna tira fuori il meglio di sè. Non è assolutamente un telescopio da buttare via. Ottimo per coloro che vogliono imparare ad adoperare le montature equatoriali. Il suo prezzo vale quel che offre. Nel buio totale con cielo stellato privo di interferenze atmosferiche, ad alte quote la sua economica ottica da soddisfazione. Per imparare il Seben è una ottima palestra. Oggi almeno per me, l'ho riscoperto come un ottimo strumento vacanziero. Avevo l'intento di comprare un piccolo riflettore o un mini dobson per l'estate al mare e in montagna. No. Ho rispolverato il mio telescopio adolescenziale che avrei buttato nella spazzatura. Con capacità si riesce anche a fotografare con dovute lunghe esposizioni. Senza sfiorare la montatura! traballerebbe per diversi secondi. Non è uno strumento professionale. Ma è anche vero che ci sono telescopi professionali che non valgono il loro prezzo. Sono rovesci della medaglia. Ciao Ciao

_________________
se Halton Arp ha ragione, nel cosmo osserviamo illusione?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 luglio 2019, 19:49 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 20:41
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Pardon. Nel post ho definito il Seben RIFRATTORe. RIFLETTORE ovviamente o miserevole catadiottrico.
La povera ottica, riconducibile a cocci di vetro, se fosse stata in auge ai tempi di Cassini, Newton e Galilei, questi si sarebbero leccati le pupille con un catorcio del genere. Va preso per quel che e', ma nessun telescopio al mondo, anche se scadente, e' meritevole di rottamazione. Saluto

_________________
se Halton Arp ha ragione, nel cosmo osserviamo illusione?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 luglio 2019, 21:18 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 1702
Località: Manziana (Rm)
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
No non ci siamo...il catadiottrico è un altra cosa...
Comunque cosa fanno con i prodotti seben ed il perchè siano cosi economici ti è gia stato spiegato da Angelo Cutolo nella pagina precedente...e ti garantisco che lui è il primo che nel mazzo comunque dice che non tutti i prodotti sono da scartare...ad esempio ci ha consigliato di provare qualche oculare.. Ricordo che gia i prodotti Synta (Celestron Skywatcher Orion Konus Meade) sono economici e prodotti commerciali...io vedrei tra questi di scegliere un prodotto economico...toh,mi allargo per esperienza su campo...anche qualche (ATTENZIONE HO DETTO QUALCHE) prodotto bresser o omegon...ma i tubi Seben...un terno all'otto...che poi rischiare per risparmiare quanto? 10-20-30 euro?...e parla uno a cui piace arrangiarsi con meno che poco..lo sanno tutti qui...

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Orion Apex Mak127
TELESCOPIO 3: Skywatcher 72ED
MONTATURA 1: SW AZ4.1
MONTATURA 2: Celestron NexStar SE
MONTATURA 3: SW Eq3 Pro Synscan (con treppiedi eq5)
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(15mm,9mm),Celestron Omni Plossl 6mm - Filtri Celestron:lunare,#80A blu,#25 rosso - FOTOCAMERE: Canon eos 4000d - obiettivo 18-55 - Zwo ASI120

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 luglio 2019, 22:22 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 20:41
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
il tuo discorso non fa una piega, e di legittime piaghe a go go.
Cosa vuoi pretendere da un Seben. Osservare i frammenti degli anelli di saturno?
In città è risultato uno schifo assoluto. Oltre i 1500 metri di montagna
la sua disgraziata resa ottica ha reso quanto un mak di media fascia prezzo
e senza citare marche blasonate.
Volendo azzardare, in località Rhemes Notre Dame mi sono imbattuto
in due astrofili di mezza età, uno con un potente rifrattore skywatcher 150/1200
che mi ha deliziato assai !!!
e l'altro con un Orion Ritchey-Chretien RC 200/1600 che ho altresì provato.
Spara di brutto come un cannone, ma sul potere risolutivo sono rimasto un tantino deluso.
Ottimi gli oculari, ma la nitidezza mi è parsa non di eccellente livello. Deluso.
E che dire, quel catadiottrico senza montatura costa quasi mille euro.
Boh

_________________
se Halton Arp ha ragione, nel cosmo osserviamo illusione?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 16 luglio 2019, 23:56 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 20:41
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Scordavo. Ovviamente avevo con me il mio aborto sebeniano che, i due provetti astrofili ben più preparati di me, non esitarono a provarlo. Conclusero con un <<carino questo oggetto, peccato per la montatura che dovrebbe essere sostituita con una eq3>>. Sulla ottica non ebbero a inveire, tranne che uno di essi si espresse chiaramente sul potere risolutivo non propriamente all'altezza dei più moderni telescopi. La serata si concluse innanzi a birra e polenta con fontina valdostana in un piccolo esercizio ristoratore di Chanavey. Poco sopra Rhemes notre dame. La notte successiva, su appuntamento continuammo le nostre osservazioni stellari. Un rifrattore Skywatcher, un catadiottrico Ritchey Chretien, e il mio strumento. Chiamatelo pure cesso, ma funziona.

_________________
se Halton Arp ha ragione, nel cosmo osserviamo illusione?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 luglio 2019, 7:26 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 1702
Località: Manziana (Rm)
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Non mi trattare come un "palato raffinato" scorri indietro tra le varie sezioni e vatti a leggere tutti i miei post...ti sto solo dicendo che spendendo 20-30 euro in piu ti prendi uno strumento di tipologia,diametro e lunghezza focale uguale al tuo,solo che anziche seben è Skywatcher o Celestron..sono piu controllati e hai speso al 99% senza ricevere fregature..tutto qua... E cmq un 150mm potente? No no.... Cioe io vado in giro col 70ino acro,con il mak 127, so chiaramente cosa significhi potente... Guarda attraverso un dobson da 254-300mm sotto un cielo nero per il deep...guarda dentro un mak 180 o dentro un 120ed skywatcher nel planetario o stelle doppie..quelli sono strumenti potenti..
Se poi parliamo di strumenti raffinati allora non sono nemmeno i Celestron o i Skywatcher ecc...ma si va sui prodotti Giapponesi che è tutt'altra roba..
Ti invito ad una riflessione parlando di quelle categorie di prodotti seben che al 90% dei casi sono fregature.. Perche favorire il mercato di aziende che rimettono sul mercato prodotti scartati e si fanno pure pagare? Li regalassero almeno

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Orion Apex Mak127
TELESCOPIO 3: Skywatcher 72ED
MONTATURA 1: SW AZ4.1
MONTATURA 2: Celestron NexStar SE
MONTATURA 3: SW Eq3 Pro Synscan (con treppiedi eq5)
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(15mm,9mm),Celestron Omni Plossl 6mm - Filtri Celestron:lunare,#80A blu,#25 rosso - FOTOCAMERE: Canon eos 4000d - obiettivo 18-55 - Zwo ASI120

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Ultima modifica di Ares86 il mercoledì 17 luglio 2019, 8:08, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 luglio 2019, 22:44 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 20:41
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Beh! Ho sempre il mio skywatcher dobson 254/1200
che ho sostituito con un identico Gso che era un po'
ammaccato con specchi decisamente datati.
Ma non e' proprio uno strumento da viaggio !
Spesso ho pensato ai rifrattori e mak.
Non riesco mai a decidermi e quindi
per viaggiare mi accontento del bossino.
Recentemente ho regalato a mio
figlio un Celestron Astromaster usato 114/1000
con montatura Cg2 motorizzata a pile nuova.
Un barlowato da 500millimetri.
La sua risoluzione e' miglore del Seben,
l'apertura focale anche.
La montatura e' decentina.
Nel complesso pesa in totale quasi la meta' del Seben.
Il problema dei barlowati integrati, e' che
se gli aggiungi un barlow esterna la visuale
diventa polverosa.
Barlow + barlow = disastro.
Mi affascina il dobson 150/750 della messier,
o il piu' piccolo 130/650.
Si potrebbero trasportare anche su uno scooter.
Vespista con portapacchi!

_________________
se Halton Arp ha ragione, nel cosmo osserviamo illusione?


Ultima modifica di Altarf il mercoledì 17 luglio 2019, 23:18, modificato 2 volte in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 17 luglio 2019, 23:02 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 1702
Località: Manziana (Rm)
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Un bel mak150 usato sui 350-400 euro e passa la paura..tempo fa su astrosell davano via un 150 serie oro appunto a 350..purtroppo sono arrivato tardi.
Il mak 150 è ancora supertrasportabile e super compatto rispetto ad un dobson anche se si tratta di uno da 150mm,perche tanto il dobson da 150 ha sempre la stessa lunghezza focale di quello da 200 o quello da 254mm..ossia 1200mm. Quelli corti li lascerei stare.. Il mak anche il 150 lo tieni ancora su una az4..magari con gambe in alluminio...superleggera e costa soli 170euro nuova..con 500euro hai uno strumento completo potente sui pianeti e doppie e ci inizi fare pure decentemente oggetti deepsky compatti ed il tutto va tranquillamente anche in una smart e ti ci avanza spazio anche..volendo puoi quasi quasi portarti tutto anche su uno scooter..ci manca poco..

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Orion Apex Mak127
TELESCOPIO 3: Skywatcher 72ED
MONTATURA 1: SW AZ4.1
MONTATURA 2: Celestron NexStar SE
MONTATURA 3: SW Eq3 Pro Synscan (con treppiedi eq5)
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(15mm,9mm),Celestron Omni Plossl 6mm - Filtri Celestron:lunare,#80A blu,#25 rosso - FOTOCAMERE: Canon eos 4000d - obiettivo 18-55 - Zwo ASI120

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 113 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010