1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 28 maggio 2017, 5:54

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 143 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 11, 12, 13, 14, 15  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 11 settembre 2013, 19:09 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 21 agosto 2013, 16:26
Messaggi: 9
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Che tu venga toccato dalla sua Spaghettosa Appendice,Ramen!
(Fordperfect)

_________________
Fotografo Con:
Nikon D5100 con obbiettivo Nikkor da 35mm
Montata su cavalletto Manfrotto art.144 Professional Tripod
Osservo con:
Telescopio riflettore Skymaster D=4 1/2 F=900mm


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 6 febbraio 2014, 15:08 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 8:59
Messaggi: 4991
Località: Roma
Starship_Lua ha scritto:
Che tu venga toccato dalla sua Spaghettosa Appendice,Ramen!
(Fordperfect)


Ramen a te, fratello! :)

_________________
Claudio

"Los que van con prisa, nunca ven el cielo"
Gruppo Astrofili Hipparcos, Roma - http://www.hipparcos.it/
Osservo con:
Celestron C5 su Manfrotto 410; Binocoli 8.5x50 e 15x80; Coronado PST
Coppia di biorilevatori fotosensibili 10/10


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re:
MessaggioInviato: martedì 4 marzo 2014, 14:57 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2007, 12:14
Messaggi: 119
Località: Roma Nord / Capena
Tipo di Astrofilo: Visualista
AstroFabio ha scritto:
Esprimo la mia opinione.
Secondo me, la voglia di possedere uno strumento astronomico non è funzione di una serie di tappe intermedie.
Ognuno è libero di acquistare un telescopio ed usarlo come gli pare.
Cosa c'entra conoscere le costellazioni se una persona ha sempre sognato di ingrandire quel disco lunare e vedere la sua superficie con uno strumento ottico?
Che c'entra conoscere la polare se sto per acquistare un rifrattorino altazimutale con cui puntare quei puntini tanto luminosi che dicono siano pianeti?
Schematizzare non sempre è corretto. Magari la passione sboccia dopo aver preso un telescopio come è successo nel mio caso. Oppure per semplice curiosità legata a questi strani tuboni.
Non scoraggiamo chi si avvicina all'astronomia con un test stile patente. Oggi un telescopio te lo porti a casa pagando quanto costa offrire una pizza a 4-5 familiari.
Non vorrei che ci pervadesse una sorta di snobbismo perchè noi conosciami le costellazioni, la polare, i binocoli, ecc. ecc. ecc. Sarà davvero così?


Abbiate pazienza, ho appena cominciato e quoto in pieno quello che dice AstroFabio.
Se non somministri un po' di "meraviglia" la gente non si appassiona facilmente.
Non serve per forza un corso da marines.

Faccio un esempio:
da circa due anni ho preso il brevetto di volo. La cosa piu' bella della mia vita.
Come ho cominciato ? Semplicemente volando 15 minuti con un istruttore che a un certo punto mi ha detto "vuoi provare ?".
Figuriamoci...non sapevo neanche che l'aereo avesse i pedali, infatti li uso' lui.
Poi ho iniziato il corso e la parte pratica e' andata di pari passo con la teoria (che vi dico che e' abbastanza complicata).
Con questo approccio ho avuto modo di innamorarmi di questa attivita'.
Ad oggi non sono ancora un pilota esperto, ma ritengo di aver raggiunto bei traguardi, che probabilmente non avrei avuto il coraggio di conseguire se avessi dovuto prima di ogni cosa leggermi libri su libri.

_________________
Capena (RM) - Celestron CPC 800 XLT


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 22 marzo 2014, 18:11 

Iscritto il: martedì 27 maggio 2008, 20:36
Messaggi: 470
Da neofita nell'uso di un telescopio mi rivedo molto nel discorso "spettacolarità".
La mia esperienza astrofila è stata segnata negativamente dalle mie "pretese" prontamente deluse dall'acquisto di più strumenti sbagliati per le mie esigenze, che mi ha indotto a considerare una pausa da osservazione a causa degli investimenti importanti fatti e solo in parte rientrati dalla rivendita dell'usato.

La mia passione per l'astronomia mi ha accompagnato sin da piccolissimo, tanto da aver acquistato un rifrattorino scadente da 50mm presso un negozio di ottica, travolto dalla voglia di metterci l'occhio dentro pur non sapendolo maneggiare e pur non sapendo cosa (qualitativamente) mi avrebbe offerto. Eppure all'età di 12 anni circa, quando lo acquistai, sapevo già orientarmi bene nel cielo perché leggevo libri di astronomia ogni giorno, guardavo documentari e leggevo riviste acquistate presso le edicole.

Sin dalla prima sera che l'ho usato ero convinto di non saperlo utilizzare e che avrei dovuto scoprire quel "trucchetto" per ingrandire a dovere i pianeti ed ammirarne tutti i dettagli.
La Luna ovviamente non mi ha mai deluso perché la Luna dal 50mm l'ho sempre vista benissimo e mi ci sono divertito per anni.
Gli altri pianeti, tranne Giove, erano poco più di puntini che non mostravano particolari, se non osservando scrupolosamente e questo alla lunga mi ha stufato provocandomi delusione a causa dell'acquisto sbagliato. Avevo provato tutto, letto le istruzioni, cambiato gli oculari, non sapevo cos'altro fare per ingrandire i pianeti e vedere bene.

Questo non mi ha mai fatto svanire la passione per l'astronomia che ho seguito sempre con grandissimo interesse e fascino pur essendo assolutamente un neofita.

Poi arrivò il bel giorno che osservai da dei riflettori da 200-250mm puntati su Giove che mi fecero scoprire un fascino unico: un pianeta all'oculare veramente grande, le bande distinguibili con tantissimi dettagli, la macchia rossa, i satelliti luminosi. Non volevo più distaccarmi, per me era uno spettacolo meraviglioso.
E che dire del mio primo Orione da un 410mm.. Una emozione unica.
Quella stessa sera passavo a rifrattori da 100 e 120mm, a Mak e SC più piccoli, ma vedevo semplicemente appena più grande ciò che vedevo nel rifrattorino da 50mm e puntualmente scappavo verso i riflettori da 200 e 250mm.

Acquistai poi il Mak 127mm, convinto che avrei visto i pianeti grandi e dettagliati quanto basta, ma anche lì rimasi presto deluso: risultato? Usato per due mesi e venduto.

Ciononostante la mia passione per l'astronomia non è mai diminuita, lo sguardo al cielo lo rivolgo spesso e per il momento non compro strumenti per evitare di accontentarmi del primo 114 o 130 (causa budget) che non mi offre ciò che voglio.

Queste considerazioni possono essere utili per chi si aspetta "spettacolarità" (non di certo in serate pessime).
Non sono d'accordo con chi sostiene che le foto dei libri siano da dimenticare. Non ho visto alcuna immagine di Giove bella quanto quella che osservai dal riflettore. Uno spettacolo che non posso dimenticare. E il cielo non era buio: avevamo dei lampioni puntati addosso e l'IL si faceva sentire.
Così come Orione dal 410mm. Per me bello quanto quello delle foto. E anche in quell'occasione c'era la luce stradale soffusa.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 8:51 

Iscritto il: martedì 15 aprile 2014, 15:27
Messaggi: 5
Salve a tutti.
Da quando sul DTT esiste canale 56 Focus mi sto sempre di più appassionando all'astronomia ed ora sono in procinto di acquistare un telescopi.
Essendo un principiante cosa mi consigliate? Un Seben 1400 potrebbe andar bene?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 10:22 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13184
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Benvenuto,

per una richiesta del genere devi aprire un nuovo argomento nella sezione "Neofiti" usando il pulsante in basso a sx "Nuovo argomento", questo in cui hai scritto è riservato solo all'auto-verifica delle proprie conoscenze e non per chiedere consigli. :wink:

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700.
Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re:
MessaggioInviato: sabato 8 agosto 2015, 13:37 

Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2015, 19:18
Messaggi: 3
scaccomatto81 ha scritto:
Son daccordo che un minimo di conoscenze ci devono essere, ma per chi come me tempo fa si prende un tele per vedere luna, venere o giove, non occorrono molte nozioni... basta guardare volta per volta l'almanacco sul televideo... poi se la passione prende si avrà l'entusiasmo e la costanza di imparare e provare con il tele gia tra le mani... :wink:


ciao a tutti,
Se posso esprimere un parere da ultimo arrivato, in tutti i sensi,
La fase del prurito al portafogli per correre ad acquistate mi è passata con ina semplice domanda: pk acquistato, task facile a prescindere dall' esito. E ora?
Comincio a puntate oggetti a caso, sfruttando le app con le mappe stellari e i sistemi go-to?

Certo è vincere facile, ma manca tutta l' infrastruttura di sostegno, ovvero: so cosa sto osservando, che strumento ho per le mani e doprattutto come funziona quel tubo munito di oculare?
Personalmente, più mi addentro in materia, più emergono dubbi e curiosità che spostano ogni tipo di acquisto in avanti nel tempo.
Al momento osservo con un materassino e una mappa stellare (w le App!) Costano (10€) poco e già ti togli qualche soddisfazione.
Ciao e buone osservazioni a tutti!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 3 ottobre 2015, 16:18 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 29 novembre 2009, 13:50
Messaggi: 590
Località: Bolzano
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Dico la mia. Per questa passione se si vogliono risultati si deve spendere altrimenti sarà solo una delusione. Io sono assolutamente soddisfatto di essere passato da un rifrattorino da pochi soldi ad un telescopio 114/1000 sempre da pochi soldi. Questo mi ha spinto a voler spendere di piu, sapendo a cosa andavo incontro ed avere le idee ben chiare.
Sono assolutamente soddisfatto di aver speso molto, anche se comprando un pezzo costoso ogni anno o ogni mese fino a completare qualcosa di interessante.
Sono estremamente soddisfatto del GOTO che a tanti non va giu. E' per merito di questa opzione se ora sono rimasto affascinato da questa passione perchè ho potuto osservare quello che volevo senza troppe difficoltà, trovare subito gli oggetti senza dannare, una comodità anche per chi non conosce bene il cielo.

Sono convinto che se non avessi puntato a questo tipo di telescopio a quest'ora non sarei ancora qui...e senza opzioni comode come ccd a grande campo, quindi osare in termini di spesa mi ha aiutato e facilitato nell'affrontare difficoltà.
Buona scelta a tutti

_________________
MN190 f5.3 (Mak-Newton) ,Atlas EQGoto SYNSCAN moddata (vsf SKF + cuscinetti Gierlinger,timone polare,qhy pole master ) UHC-IDAS LPS2 2'' - CCD Orion DSCI v2 pro,asi 120 st4


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 29 ottobre 2015, 14:38 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 13 ottobre 2015, 15:35
Messaggi: 94
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Visualista
Beh, visto che anch'io sono un nuovo iscritto, dico anche la mia :matusa: Ho letto commenti pro e contro l'iniziativa. Paradossalmente mi trovo d'accordo con entrambe le linee di pensiero. Da un lato penso che effettivamente questo test un pochino potrebbe (uso rigorosamente il condizionale) "scoraggiare" chi cerca di avvicinarsi a questo mondo, ma trovo anche che porsi qualche domanda e affinare un po' la conoscenza prima di buttarsi in qualsiasi cosa nuova (non solo in questo ambito) aiuti a capire se siamo realmente interessati e ad evitare acquisti "sbagliati".

Se avessi avuto a disposizione e letto questa check list prima di acquistare il mio etx 70 (aspettandomi chi-sa-che :?:), a questo punto non sarei alla ricerca di un nuovo telescopio per vedere quello che effettivamnete voglio vedere :look: . Per quanto riguarda eventuali suggerimenti, sempre che sia ancora in tempo (ho visto che il post è del 2006), aggiungerei anche qualcosa del tipo: "sono a conoscenza che esistono due tipologie di ottiche diverse (a lenti e a specchi)?" e, magari, anche qualcosa tipo. "e so per cosa è più indicata un'ottica a lenti e per cosa un'ottica a specchi?".
Mi è venuto in mente questo suggerimento poiché personalmente (col senno di poi) mi sarei voluto porre queste domande prima di acquistare il telescopio.

P.S. alla seconda delle domande non so rispondere :mrgreen:

un saluto a tutti e, come sempre, complimenti per le iniziative che sono sempre di spunto per confronti costruttivi.

_________________
Ci sono un mucchio di cose più importanti del denaro, ma costano un sacco di soldi....
_________________
Meade ETX-70AT; Celestron NexStar 127 SLT; Oculari vari...


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 29 ottobre 2015, 14:56 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 luglio 2009, 19:38
Messaggi: 3672
Località: via stella Anzio
in generale vale la regola più è grande lo strumento meglio è , il limite è dato dalla trasportabilità .
con un trenta cm si possono avere parecchie soddisfazioni a patto di spostarsi di un centinaio (minimo) di km da Roma.

_________________
e ho visto i raggi b balenare nel buio


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 143 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 11, 12, 13, 14, 15  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010