1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 23 ottobre 2019, 23:13

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 193 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15 ... 20  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: lunedì 12 ottobre 2009, 16:52 

Iscritto il: lunedì 9 marzo 2009, 13:44
Messaggi: 6525
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Grazie ancora a tutti!

_________________
Cieli sereni, Elio.
visita il mio sito di Astrofotografia reflex


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 1:41 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 settembre 2009, 15:04
Messaggi: 430
Località: Torano Nuovo (TE) 42°49'0"N 13°47'0"E
ciao a tutti.vorrei fare qualche domanda per capire come si fa praticamente astrofotografia.so che l'argomento è molto vasto,ma vi chiedo solo alcune cose...ho letto spesso di "telescopi messi in parallelo"ma a cosa?...non si fissa direttamente la fotocamera al telescopio principe?come si usano gli anelli T2?mi permettono poter usare l'oculare(e quindi l'ingrandimento)che voglio e poi "attivarci" l'obiettivo della fotocamera?la fotocamera si sostiene "da sola" scaricando il suo peso sulla montatura tramite l'anello T2,o ci vuole un supporto particolare?

_________________
Celestron C8N su CG-5 Advanced GT
Binocolo Ziel Z-PRO 10-40x60
Occhi


Osservao da Torano Nuovo (42.82°N / 13.77°E 241m slm)

--> PER TUTTI GLI ASTROFOTOGRAFI
viewtopic.php?f=5&t=43721


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 9:26 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2006, 9:07
Messaggi: 5198
Località: Savignano sul Rubicone (FC)
Tipo di Astrofilo: Visualista
valerio galiffa ha scritto:
ciao a tutti.vorrei fare qualche domanda per capire come si fa praticamente astrofotografia.so che l'argomento è molto vasto,ma vi chiedo solo alcune cose...ho letto spesso di "telescopi messi in parallelo"ma a cosa?...
non si fissa direttamente la fotocamera al telescopio principe?

Ci sono diverse tecniche per fare astrofoto.
Nel caso delle foto al fuoco diretto si fissa appunto la fotocamera SENZA il suo obiettivo al telescopio principale mediante un raccordo, l'anello T2 appunto.
Il problema è che durante lo scatto della foto, che richiede tempi anche molto lunghi, tu non puoi ovviamente controllare sul telescopio se l'oggetto resta correttamente inquadrato perché la fotocamera ti impedisce di "guardarci dentro".
Per questo si usa un secondo telescopio montato sopra al primo, in parallelo, vale a dire montato in modo che i due telescopi siano tra loro allineati.
In realtà non è necessario che il telescopio di guida punti esattamente sullo stesso soggetto del principale. Di solito si regola la sua posizione in modo che esso punti una stella abbastanza luminosa nei pressi dell'oggetto da fotografare.
Mentre il primo tele serve per riprendere l'immagine con la fotocamera, nel secondo tele puoi controllare (ed eventualmente correggere) il puntamento e lo puoi fare o manualmente (con l'aiuto di un oculare con reticolo illuminato e agendo manualmente sulla pulsantiera della motorizzazione per mantenere centrata la stella di riferimento) oppure in modo automatico montandovi un secondo sensore di ripresa (come una webcam ad esempio) collegata al computer. In questo secondo caso si parla di autoguida.

Cita:
come si usano gli anelli T2?mi permettono poter usare l'oculare(e quindi l'ingrandimento)che voglio e poi "attivarci" l'obiettivo della fotocamera?

Dipende.
Nella tecnica al fuoco diretto non si usa nessun obiettivo della fotocamera, né alcun oculare. Il telescopio, senza oculari, diventa l'obiettivo della tua fotocamera. Quello che in visuale chiamiamo "ingrandimento" (e che in fotografia non ha senso, è un termine improprio) in questo modo è fisso, dipende solo dal tipo di fotocamera e dalla focale del telescopio.

Esiste eventualmente la tecnica fotografica della proiezione di oculare che si usa per le riprese planetarie, in cui si interpone tra telescopio e fotocamera un oculare, ma è una tecnica particolare che non va bene per le foto a lunga posa del cielo profondo.
Cita:
la fotocamera si sostiene "da sola" scaricando il suo peso sulla montatura tramite l'anello T2,o ci vuole un supporto particolare?

Si sostiene da sola. Per questo è fondamentale che il blocco "fotocamera-anello T2-telescopio principale-telescopio guida-sensore di guida" sia sostenuto da un supporto moooolto robusto. Per questo la robustezza della montatura è fondamentale in astrofoto, direi che è il fattore principale.

Cieli sereni
Fabio

_________________
Fabio Babini osserva con: Rifrattore AT80/550
http://www.sbab.it
http://www.astrofilicesena.it
http://www.astrofilirubicone.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 9:44 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 ottobre 2008, 16:50
Messaggi: 3455
Località: ferrara
Tipo di Astrofilo: Fotografo
valerio galiffa ha scritto:
vorrei fare qualche domanda


a domanda rispondo:
valerio galiffa ha scritto:
telescopi messi in parallelo"ma a cosa?...

fra di loro nel caso in cui si parli di tele da ripresa e tele guida ,ma più probabilmente intendi "fotografia in parallelo"con questo termine si definisce la fotografia efettuata montando semplicemente la macchina con il suo obbiettivo sopra al telescopio parallela appunto a quest'ultimo
valerio galiffa ha scritto:
non si fissa direttamente la fotocamera al telescopio principe?

questa è un altra tecnica detta "al fuoco diretto
valerio galiffa ha scritto:
come si usano gli anelli T2?
.
l'innesto t2 è un raccordo filettato del diametro di circa 3cm standard in fotografia.
serve per collegate la macchina fotografica, che ha un suo attacco proprietario(canon, nikon ecc) al telescopio, utilizzando poi un secondo raccordo che collegherà l'innesto t2 al focheggiatore.
valerio galiffa ha scritto:
mi permettono poter usare l'oculare(e quindi l'ingrandimento)che voglio e poi "attivarci" l'obiettivo della fotocamera?

è possibile ,si tratta della tecnica detta "proiezione di oculare", ma non è consigliabile in quanto gli oculari sono perlopiù composti da numerose lenti, meglio usare semplici lenti di barlow.
valerio galiffa ha scritto:
la fotocamera si sostiene "da sola"

si

_________________
i contenuti di questo post sono libere interpretazioni della realtà frutto della mente malata dell autore senza alcun fine didattico o scientifico, se ne sconsiglia la visione alle persone particolarmente suscettibili e ai rompimarroni.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 14:23 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 settembre 2009, 15:04
Messaggi: 430
Località: Torano Nuovo (TE) 42°49'0"N 13°47'0"E
ma se si toglie l'oculare dal telescopio x potervi fissare la fotocamera tramite l'anello T2,come è possibile ottenere foto zoomate?cioè,come posso fotografare le bande di giove se non uso un oculare?scusate se magari è una domanda stupida ma non riesco proprio a capire... :(

_________________
Celestron C8N su CG-5 Advanced GT
Binocolo Ziel Z-PRO 10-40x60
Occhi


Osservao da Torano Nuovo (42.82°N / 13.77°E 241m slm)

--> PER TUTTI GLI ASTROFOTOGRAFI
viewtopic.php?f=5&t=43721


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 14:33 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2006, 9:07
Messaggi: 5198
Località: Savignano sul Rubicone (FC)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il telescopio fa le veci dell'obiettivo della fotocamera.
Non so se hai presente come sono fatti gli obiettivi delle macchine reflex. Il parametro principale che determina il fattore d'ingrandimento è proprio la focale dell'obiettivo.
Ad esempio, un classico zoom per fotocamere reflex è il 70-200mm. Significa che la focale dello zoom può variare da un minimo di 70mm ad un massimo di 200mm e ovviamente mano a mano che aumenti la focale, aumenti l'ingrandimento dell'immagine.
Se ora provi a mettere al posto dell'obiettivo, davanti alla stessa fotocamera, un telescopio con una focale di 1000mm.... capisci che, a livello di ingrandimento, equivale ad avere un teleobiettivo da 1000mm appunto!

Fabio

_________________
Fabio Babini osserva con: Rifrattore AT80/550
http://www.sbab.it
http://www.astrofilicesena.it
http://www.astrofilirubicone.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 14:37 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 ottobre 2008, 16:50
Messaggi: 3455
Località: ferrara
Tipo di Astrofilo: Fotografo
valerio galiffa ha scritto:
ma se si toglie l'oculare dal telescopio x potervi fissare la fotocamera tramite l'anello T2,come è possibile ottenere foto zoomate?cioè,come posso fotografare le bande di giove se non uso un oculare?scusate se magari è una domanda stupida ma non riesco proprio a capire... :(


con una webcam al fuoco diretto del c8 le bande (posto un seeing decente e adeguata esposizione e elaborazione)dovrebero saltare fuori, se vuoi aumentare la focale(ma non è facile iniziare lavorando a focali troppo spinte)puoi interporre una barlow.

_________________
i contenuti di questo post sono libere interpretazioni della realtà frutto della mente malata dell autore senza alcun fine didattico o scientifico, se ne sconsiglia la visione alle persone particolarmente suscettibili e ai rompimarroni.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: giovedì 12 novembre 2009, 9:37 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 14 settembre 2009, 15:04
Messaggi: 430
Località: Torano Nuovo (TE) 42°49'0"N 13°47'0"E
aaaah,ok ora ho capito...scusate ma di fotografia ne capisco davvero poco...appena torno a casa per il weekend tentò di fare qualche prova con la webcam...solo che,se non ricordo male,devo vedere se il modello che ho io (è della creative) è sfruttabile in qualche modo

_________________
Celestron C8N su CG-5 Advanced GT
Binocolo Ziel Z-PRO 10-40x60
Occhi


Osservao da Torano Nuovo (42.82°N / 13.77°E 241m slm)

--> PER TUTTI GLI ASTROFOTOGRAFI
viewtopic.php?f=5&t=43721


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: domenica 15 novembre 2009, 22:41 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 ottobre 2008, 21:22
Messaggi: 901
Località: Cremona
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Evito di aprire un post apposta perchè mi sa che sto dicendo una di quelle oscenità da far rizzare i capelli :mrgreen: però la pulce nell'orecchio mi è venuta e qualcuno me la dovrà pur togliere... o no? :wink: Sto iniziando a muovere i primi passi nel mondo dell'astrofoto, tra le varie cose utilizzo una montatura con pulsantiera modificata per l'autoguida la quale può al massimo darmi come velocità minima 2 X , quindi tuttaltro che precisa nella guida stessa. Il problema che mi ponevo però riguarda la somma dei fotogrammi, insomma se sommo ad esempio 10 differenti scatti da 300 sec di un certo oggetto, non è teoricamente la stessa cosa sommare 10 volte un singolo scatto effettuato, dopo magari averlo rinominato. Alla fine non ne uscirebbe comunque una elaborazione di 30 minuti?. Non me ne vogliate, ho avuto anch'io la febbre alta in questi giorni.

_________________
Dobson 14" SW
Mak 150 SW
80ED SW
RP Optics 12X60
Zenith 10X50
Baigish 8X30


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fotografia deep per principianti
MessaggioInviato: lunedì 16 novembre 2009, 8:27 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21617
ciao alfa,
la tua è una domanda "ciclica", nel senso che ogni tanto viene riproposta.
se fai una ricerca nel forum troverai molto materiale.
tuttavia la risposta sintetica è no, non è la stessa cosa.
quando sommi un certo numero di foto ottieni che il segnale si somma linearmente mentre il rumore (che è casuale) cresce con la radice quadrata del numero di pose e, quindi, il rapporto segnale rumore tende ad aumentare.
se sommi sempre la stessa foto il rumore cessa di essere casuale e cresce anche lui in maniera lineare e, percio' il rapporto S/R si mantiene costante nella somma (in altri termini è come se prendessi uno ad uno i pixel e moltiplicassi il loro valore per 10, per esempio ;) ).
ho cercato di semplificare molto i concetti ma spero di essere stato abbastanza chiaro :D

_________________
qa'plà!
Radical chic certified


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 193 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15 ... 20  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010