1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 24 ottobre 2019, 0:14

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Oculare focale corta per SW 102/500
MessaggioInviato: lunedì 29 luglio 2019, 8:17 

Iscritto il: domenica 15 dicembre 2013, 23:11
Messaggi: 5
Ciao a tutti,
possiedo un rifrattorino SW 102/500, con a corredo i due oculari di dotazione (10mm e 25mm, credo reversed Kellner) a cui ho aggiunto un bel 31mm Baader con 72° di campo, per avere una bella visione ampia e rilassato sui rich field.

Il 10mm non mi fa felicissimo e stavo pensando di allargare il set con un oculare un po’ più spinto e di migliore fattura, per avere qualche ingrandimento in più, ma senza strafare. Secondo voi, fino a quanto posso spingermi con gli ingrandimenti? 4mm? Che oculare mi consigliereste?

Grazie mille
Dario


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 29 luglio 2019, 8:59 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 10651
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao, pur avendo provato solo acromatici con uguale rapporto focale, ma non il tuo, direi che fino a 100x puoi spingere bene, oltre magari lo faresti poco spesso.

Un buon 5mm sicuramente può fare al caso tuo, ma quant'è il budget? Nell'usato spesso si trovano ottimi oculari come il nagler o il pentax xw. Un po' meno performante magari l'hyperion o i vari ed cinesi.

Se non dovesse interessarti il grande campo, un ortoscopico ti fa risparmiare e rende molto bene. Ad esempio c'è l'ottimo classic ortho baader da 6mm.

_________________
De kappellatis non disputandum est
Stelle già dal tramonto ci confondono il cielo a frotte, nubi meticolose nell'insegnarti la notte

Telescopi: Dobson 16,5", 150ed , 150acro, 100ed, powered by takahashi abbe e pentax xw.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 29 luglio 2019, 13:33 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 1138
... uhm... uhm... non so se sia meglio un oculare a focale cortissima o piuttosto una buona barlow (BUONA...) e oculari di focale medio-corta... Forse c'entra poco, ma in questi giorni sto "sperimentando" con un cercatore da 50 mm e 180 di focale, un rapporto davvero velocissimo per un povero doppietto acromatico: ovviamente lavorando ad F/3.6 è pressoché impossibile raggiungere a forza di oculari a corta focale ingrandimenti intorno a 2D per valutare bene la correzione ottica (intendiamoci, ci sto solo giocando un po'... il cromatismo è davvero evidente e il contrasto va a farsi benedire, per tacere di sferica e sferocromatismo... ma ci può stare, in fondo è un cercatore). Ho notato questo: non chiedetemi perchè, ma se aggiungo in cascata una barlow 2x a lente singola (quella in dotazione al 114/1000) e la mia autocostruita con il doppietto ex-Star Observer la sferica tende a correggersi tanto da lasciarmi distinguere il dischetto di Airy in modo ragionevole, già con oculari di 20 o 10 mm - naturalmente peggiora, però, la correzione cromatica perché la barlow a lente singola ci mette del suo.
Però vedo che in questo modo il cercatorino riesce a "spingere" su ingrandimenti altrimenti proibitivi, mantenendo sul paesaggio terrestre una buona nitidezza nonostante sia tutto affogato nel blu dipinto di blu della cromatica residua. Se stasera riesco provo a vedere, così per gioco, come si comporta su Giove!

_________________
... lunga vita al sessantino!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 29 luglio 2019, 22:48 

Iscritto il: domenica 15 dicembre 2013, 23:11
Messaggi: 5
Inizio ad essere tentato dall'Explore Scientific 5.5mm 62° ...ma...ma...ho visto anche quello, un po' più caro ma ancora abbordabile, con focale di 4.5mm e 82°! Che mi porterebbe un filo oltre i 100 ingrandimenti e pure con campo reale più ampio. Secondo voi vale la pena spendere di più per questo 82° oppure i risultati sono modesti ai bordi, considerando, se ho ben compreso, aberrazione sferica e cromatica di un rifrattore a focale corta?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 30 luglio 2019, 9:22 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 1138
Non saprei risponderti di preciso, però faccio una puntualizzazione rispetto a quello che ho scritto più sopra: le mie considerazioni su sferica e cromatismo si riferiscono al mio 50/180 con ottica "da cercatore", vale a dire non particolarmente ben corretta (non sono richieste prestazioni in alta risoluzione...). Quasi certamente il tuo 102/500 ha una correzione migliore, sia per sferica che (probabilmente) per cromatismo - ma soprattutto per sferica. Io rilancio comunque l'idea di una barlow, se ti interessa "spingere" nell'osservazione dei pianeti.

_________________
... lunga vita al sessantino!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 30 luglio 2019, 10:23 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15099
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
I telescopi passano, i buoni oculari rimangono.
L'ES 5,5 e 4,5 sono buoni oculari e li userai anche quando cambierai telescopio con uno di maggior diametro, considera però in ottica futura che focali così corte, su strumenti di lunghezza focale standard sviluppano molti ingrandimenti, ad esempio il 5,5 mm su un 1200 mm di focale (un tipico newton 200 f/6 o un rifrattore 150 f/8), arriva a 218x, mentre il 4,5 mm a ben 267x (che è veramente il massimo possibile per un 150 acromatico e vicino al limite per un 200 mm).
Forse, pensando anche a un futuro strumento, mi orienterei più sul 5,5 mm considerato che il tuo f/5 svilupperà comunque un bel campo panoramico anche con questo (circa 0,68° reali, contro i 0,74° della focale 4,5 mm).

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 30 luglio 2019, 14:41 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 1138
Proprio per le ragioni dette da Angelo pensavo ad una barlow piuttosto che a oculari di focale ultracorta che poi, appunto, passando magari a strumenti di rapporto focale più disteso diventerebbero "troppo"... :uhm:

_________________
... lunga vita al sessantino!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 30 luglio 2019, 19:16 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 1405
Località: Manziana (Rm)
E il 10mm che ha credo sia quello kellner di serie..mettere una barlow anche buona su di quello vuol dire solo peggiorare i "problemi" che ha un f5 ad alti ingrandimenti..
Inoltre gli oculari di serie avendo un campo apparente massimo di 40°,direi proprio (in questo caso e solo in questo) di optare per un oculare tipo quell'explore scientific da 5.5mm e 62°,tanto una barlow apo,la meno costosa meno di 100euro non viene...ovviamente questo è solo il mio punto di vista..
Avrá per le mani un buon oculare,un campo inquadrato piu generoso,un immagine resa sicuramente migliore..

Vorrei però ricordare al nostro amico che questo tele,cosi come il 120 600 che avevo,è uno strumento prettamente votato ai larghi campi..ora,il diametro di 102mm non è che offra chissá che luminosita sugli oggetti nebulari...gia il 120 600 ti fa divertire da cieli scuri..
Comunque,volendo per migliorare ulteriormente la visione planetaria e stellare,per abbattere quel fastidioso alone bluastro puoi costruire un diaframma da 50mm da apporre davanti all obiettivo se il tuo tappo non ne è gia provvisto. In questo modo trasformi il tuo 102 500 in un 50 500 ossia un f10...a quel punto a 100x avrai un immagine piu pulita rispetto ai 100x a diametro pieno.

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Orion Apex Mak127
MONTATURA 1: AZ4.1
MONTATURA 2: Celestron NexStar SE
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(15mm,9mm),Celestron Omni Plossl 6mm - Filtri Celestron:lunare,#80A blu,#25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone - FOTOCAMERA 1: smartphone Lgk10 13mp
FOTOCAMERA 2: Canon eos 4000d - obiettivo 18-55

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 31 luglio 2019, 8:35 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 1138
No, Ares, il 10 mm di serie è tutt'altro che spregevole: anzi, è noto per chi conosce un po' di ottica che gli oculari a schema semplice (Huygens, Kellner o reversed Kellner come gli oculari "standard" da 10 o 25 mm in dotazione a questi strumenti) lavorano bene (o addirittura molto bene) con rapporti focali da circa F/10 a salire - più il cono di luce è "chiuso", migliore è la correzione a bordo campo (perchè la lente di barlow aiuta anche a ridurre la curvatura di campo propria di un obiettivo a rifrazione dal rapporto focale spinto).
Molto spesso crediamo che un pezzo d'ottica sia scadente solo perchè non lo facciamo lavorare nelle condizioni corrette... e questo, oltre che per i tanto vituperati "oculari di serie" (che in realtà funzionano quasi sempre in modo più che decoroso se li si mette, appunto, in condizione di lavorare bene) vale anche per il binomio "acromatico corto - spazzolate del cielo a grande campo": non è detto che, con un po' di malizia e conoscendo bene come lavorano le ottiche (e come farle lavorare) anche strumenti molto aperti a rifrazione non siano utilizzabili in alta risoluzione, pur con qualche limite.
Altro discorso per il campo apparente: ma in genere l'esigenza di un campo apparente ampio non va insieme agli alti ingrandimenti richiesti per l'osservazione dei pianeti... se si tratta di osservazione planetaria ad alti ingrandimenti io spezzo sempre una lancia per il complesso barlow+oculare a schema semplice di focale media.

_________________
... lunga vita al sessantino!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 31 luglio 2019, 13:42 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 1405
Località: Manziana (Rm)
Aspetta Andrea, non sto denigra do gli oculari di serie ne gli acro corti.. Se leggi in firma ho più kellner che plossl.. Ho addirittura degli Huygens di serie.. Il kellner lo so che non è da buttare.... Apparte il 20mm che è pietoso... Con il 10 il 15 è con il 9mm ci osservo tutti ora e con l Hudgens ci ho osservato la luna fino a 250x sulla acro 90 1000 e fino a 385x con il Mak.. Al centro campo sfodera delle immagini molto buone, però ai bordi no e soffre di sferica e è un buco di serratura peggio che del plossl.. Se il nostro amico ha l inseguimento automatico o tanta pazienza come il sottoscritto che fino a poco tempo fa lavorava solo in AZ manuale allora ok...certo un plossl sarà sempre più corretto su tutto il campo... Altrimenti deve procurarsi appunto minimo un plossl..che a 100x già può andare con 50gradi di campo.. Agli acro corti nulla da dire... Anzi per Richfield e pure deepsky (si, ditemi quel che volete, sarà pure grazie al cielo scuro ma per me era ottimo)io rimpiango ancora il 120 600... Peccato che soffriva molto di luce parassita a causa dei numerosi graffi sul doppietto... Mi manca raggiungere i 20/30x e tenere nel campo enormi porzioni di cielo...

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Orion Apex Mak127
MONTATURA 1: AZ4.1
MONTATURA 2: Celestron NexStar SE
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Orion SP 25mm,Celestron Kellner:(15mm,9mm),Celestron Omni Plossl 6mm - Filtri Celestron:lunare,#80A blu,#25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone - FOTOCAMERA 1: smartphone Lgk10 13mp
FOTOCAMERA 2: Canon eos 4000d - obiettivo 18-55

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010