1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 15 ottobre 2018, 9:33

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 52 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 17:12 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 910
Località: Manziana (Rm)
Comunque ho trovato un test in rete nel quale viene fuori che l'ostruzione tenendo conto anche del paraluce del secondario è di circa il 37% e si paragona il 127 alla resa di un rifrattore da 80mm addirittura..possibile? Vi metto il link
http://www.davidesigillo.eu/test_10.html

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Sw Evostar 120-600
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 17:20 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3506
Tipo di Astrofilo: Visualista
Beh, riguardo alle doppie, oserei dire che è forse il campo osservativo dove un rifrattore può veramente dare del filo da torcere ad uno strumento ostruito, anche di diametro ben superiore. Io non ho esperienza col mak, però posso dirti che dieci anni fa avevo un dobson da 25cm e d'estate utilizzavo proprio la doppia-doppia della Lyra come test, dopo averlo collimato. Poi lo vendetti e presi un rifrattore Orion 100ED f/9 e, malgrado il notevole downgrade di diametro, mi accorsi con stupore con quanta irridente facilità risolvevo nettamente la doppia-doppia anche ad ingrandimenti modesti ed in condizioni di seeing che mi avrebbero messo senz'altro più in difficoltà col dobson.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 17:27 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 796
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'ostruzione di un Maksutov non è deducibile misurando il massimo diametro del paraluce perché contrariamente agli SC il menisco è divergente e quindi la luce viene deflessa, non si può non tenerne conto. Comunque sì, come resa sui pianeti il 127 offre "qualcosa" tra un ottimo rifrattore da 80 mm e un ottimo rifrattore da 90 mm. In compenso darà un'immagine più luminosa, che è utile per usare ingrandimenti elevati.

Sottolineo "ottimo" perché i rifrattori non sono tutti uguali.

_________________
Raf

http://www.astrotest.it
La mia pagina su Google+


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 17:33 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 9:53
Messaggi: 14745
Località: ̶T̶o̶r̶v̶a̶j̶a̶n̶i̶c̶a̶ Kleve
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ma infatti queste discussioni generiche su schemi e diametri lasciano il tempo che trovano se il fine è scegliere un telescopio. Si definisca un budget e uno o più obiettivi, magari specificandone le priorità e solo allora si può dare una risposta più o meno sensata e univoca tirando in ballo strumenti reali.

_________________
{andreaconsole.altervista.org}¦ Ballscope 300/1500 DIY "John Holmes"


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 18:32 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 910
Località: Manziana (Rm)
Perfetto,allora mettiamo le cose un po piu in ordine:
BUDGET: 360 euro (con cui prendere un ota)
MONTATURA IN USO: Celestron Astromaster Az (regge a malapena il 120 600..il mak 127 lo terrebbe bene)

COSA VOGLIO: dato che ho un rifrattore 90 1000,dopo aver provato il 120/600 con i suoi 3cm in piu su alcuni oggetti deepsky piu luminosi,sono rimasto piacevolmente colpito dai miei cieli,soprattutto sui globulari che invece nel 90mm appaiono scuri e indefiniti.

IL MIO SPAZIO: ecco qui uno dei principali motivi che mi sta facendo riflettere sul mak127..
In pratica vorrei sapere se,rinunciando ai campi estesi,posso ottenere:

-Globulari luminosi e definiti almeno tanto quanto li vedo con l'acro sw 120 600 agli stessi ingrandimenti..nebulose compatte idem..circa con la stessa intensitá luminosa del 120

-visto che ci sono,sostituire con il 127 in meglio anche il mio acro 90 1000 sul planetario

In questo modo venderei anche il 90 1000 tenendo solo il mak 127 per fare planetario e qualche osservazione di oggetti deepskneewton da 150 piu compatti,agli stessi livelli di un acro da 120.

Un neewton da 150 non saprei dove metterlo..per farvi capire anche l acro 120 600 mi da qualche problema anche se posso riuscire a sistemarlo..

Pero prima vorrei sapere se:

Su nebulose e globulari in visuale un mak 127 mostra oggetti luminosi e risolti quanto l'acro da 120 a pari ingrandimenti?

Separo le doppie secondo la risoluzione in secondi d'arco dichiarata per un 127?

Per i pianeti:

A livello di dettagli tirati fuori,un mak 127 a che diametro non ostruito corrisponderebbe? C'è una formula per calcolarlo?

A livello di contrasto,inteso come differenza di luminositá tra una zona ed un altra dei pianeti,e a livello di stacco tra un colore ed un altro,a quale diametro non ostruito corrisponde? Es.: individuare un ovale o la macchia rossa su giove o riconoscere la Syrtis Major su Marte..ecc..

Vorrei semplicemente capire se è meglio come resa tenere il 90 1000 per i pianeti e riacquistare un 120 600 per un po di deepsky o se risparmiare ulteriormente spazio sostituendo entrambi con un mak127...certo non sul richfield..ma mi accontenterei..(attualmente il 90 1000 lo tengo in piedi dentro l'armadio ma ci va pelo pelo in larghezza..)

Siccome volevo prendere o il 120 600 o il mak,vorrei che mi aiutaste nel chiarire cio che vi ho chiesto

Nella visione di Globulari o nebulose piu compatte e luminose,delle Galassie piu abbordabili e degli ammassi contenuti,sono gia piu che soddisfatto di poterli osservare come li ho potuti osservare nell'acro 120/600..l'importante che su questi soggetti non scenderei in luminositá con il mak 127 e che non scenderei in risoluzione nel caso dei globulari.
Sui pianeti mi basterebbe anche solo egualiare in dettagli tirati fuori e in contrasto il mio 90 1000 acro,con la nota positiva in piu di un cromatismo assente.

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Sw Evostar 120-600
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Ultima modifica di Ares86 il giovedì 11 ottobre 2018, 18:44, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 18:43 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3506
Tipo di Astrofilo: Visualista
A mio modestissimo parere, il 120/600 ed il mak 127 li vedrei bene come strumenti complementari. Il rifrattorone lo faresti lavorare nel suo ambito prediletto e cioè rich field e deep mentre il mak ti darebbe prestazioni migliori del tuo 90/1000 nel planetario, per luminosità e pupilla d'uscita più confortevole a parità di ingrandimento, senza contare le dimensioni molto più compatte, gestibili con qualsiasi montatura. Insomma, io al posto tuo venderei solo il 90/1000 e cercherei un mak 127 d'occasione, se ti mancano le finanze per comprarlo nuovo.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 18:47 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 910
Località: Manziana (Rm)
Il 120 600 malridotto che avevo l ho gia venduto..l ho detto. È col ricavato che comprerei o un 120 600 nuovo o un mak 127
Attualmente ho solo il 90 1000

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Sw Evostar 120-600
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 18:49 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3506
Tipo di Astrofilo: Visualista
Pardon, l'ho visto scritto sulla tua firma, pensavo che non l'avessi ancora venduto.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 19:42 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20419
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
L'ostruzione del Mak 127 SW dovrebbe essere abbastanza contenuta, visto che è un f=12, mi sembra che sia il 28%. Ma attenzione, con cosa lo si confronta? Con un apocromatico da 127 mm f=7? No, con un acromatico 120/600 (f=5), quindi con un rapporto focale molto basso, che incide pesantemente sulle sue prestazioni. Ci si vuole osservare le stelle doppie? Funziona, si capisce, ma mica si può pretendere tanto. La Epsilon Lyrae? Sarebbe bellina che non la separasse, la separa alla grande il mio Night Vision ED 80/550. Col Dobson si separava male? Perchè evidentemente l'ottica non era al top. Si capisce che se il seeing è cattivo la Epsilon Lyrae si separa male o anche per nulla delle 4 componenti, non per nulla io l'uso come test del seeing, quindi l'osservo con tutti gli strumenti che ho. Ma non voglio dire male dell'acro 120/600, che lavora benissimo nelle sue limitazioni, consideriamo che a maneggiarlo è un giocattolo, non un mostro lungo e pesante. Però non è certo lo strumento per osservare le stelle doppie, per nulla. Va preso per quello in cui è forte, e non sto a ripetermi. Come già detto il Mak 127 è perfettamente complementare, molto migliore per la massima risoluzione ed i pianeti. Andate a vedere le foto di Marte fatte da Giano. Si, sono foto, ma se la risoluzione non ci fosse non si vedrebbero tutti quei particolari. Con l'acromatico 120/600 si riuscirebbero a fare? Ma per nulla...

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diametro reale del Mak Sw 127
MessaggioInviato: giovedì 11 ottobre 2018, 20:25 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 910
Località: Manziana (Rm)
No aspetta..io non sto chiedendo se il mak 127 è meglio dal 120 600 sui pianeti..
Io sto chiedendo se:

-su ammassi globulari e nebulose rende ai nostri occhi oggetti luminosi e risolti quanto un acro da 120mm

-e se nel planetario offre almeno i stessi dettagli di un buon 90mm e non meno

Il paragone 127mak e 120 600 è SOLO SUL DEEP,piu specificatamente per tutti quegli oggetti deep che non superino 1° angolare di diametro e per cui sia sufficente anche non superare i 100x,quindi tutti quelli che osservavo con il 120 600 eccetto quelli troppo estesi.

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
TELESCOPIO 3: Sw Evostar 120-600
Oculari: Baader Plossl Classic 32mm,Celestron Kellner:(20mm,15mm,10mm,9mm),Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 52 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010