1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è mercoledì 17 ottobre 2018, 17:53

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: kanosa e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 1 ottobre 2018, 11:10 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8633
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
stevesp ha scritto:
Mi sa che mi serve pratica
Questa estate ho provato varie volte ad usare una stella di Cassiopea per allineare il Goto e ogni volta a fine allineamento tutto gli oggetti erano fuori oculare
A occhio nudo Cassiopea tutto ok. Ma poi nel cercatore addio
Quindi sbagliavo stella


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


non è affatto detto. usare un goto non è immediato ci possono essere diversi problemi. il primo è che il puntamento ad una stella è meno preciso di quello a due o a tre :)
il secondo è che devi essere molto preciso nell'inserimento dell'ora, delle coordinate del luogo, nell'allineamento (il goto compensa ma se sei a 45°nord e la montatura punta a 44,5 non ce la fa...), devi mettere il più possibile la stella al centro del campo di un oculare con ingrandimenti medio elevati, mettere la montatura in bolla e verificare che non ci siano problemi di alimentazione...
ci vuole un po' di mano anche lì, ma intanto incomincia ad allineare almeno a due stelle e ricorda che più ti allontani dalle stelle di riferimento meno preciso è il puntamento (sorpattutto se c'è una somma di errori anche piccoli in tutti i parametri che ti ho indicato)

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 1 ottobre 2018, 11:34 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2011, 21:32
Messaggi: 38
... io lo sto imparando per esperienza diretta
Esempio: sabato sera dal balcone ho fatto un allineamento molto buono, trovava tutto al centro dell’oculare con 100 ingrandimenti ema poi uscivano.... avevo dimenticato di aggiustare l’altezza della montatura, ero a 30 gradi invece dei 45.5


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 1 ottobre 2018, 13:24 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8633
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
"30 gradi invece dei 45.5" :rotfl:
siamo mooooolto oltre i margini di tolleranza. se puoi allineare alla polare è sempre meglio!

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 1 ottobre 2018, 13:51 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2011, 21:32
Messaggi: 38
...basta ricordarselo quando assemblo il tutto
Ogni volta ne sbaglio una diversa...
d’altronde l’esperienza si fa anche sbagliando e imparando




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 1 ottobre 2018, 18:55 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 46
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao a tutti,
la mia ersperienza è talmente poca che ho preferito leggere le vostre utilissime considerazioni.
Mi sembra chiaro che bisogna mediare tra la poca disponibiltà di tempo e la necessità di osservare attraverso la ricerca.
Ed allora l'utilizzo contemporaneo di due strumenti mi sembra una soluzione ottima, mettendo la massima attenzione al settaggio del motore, alla collimazione e all'allineamento.
Io sarei per aggiungere al cercatore 6 X 30 un Quickfinder, pensando al problema di come si possa montarlo con la massima precisone.
E poi: cosa ne pensate di aggiungere al cercatore focale uno specchio a 90°? Può aiutare?

diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 2 ottobre 2018, 18:31 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2011, 21:32
Messaggi: 38
Comunque osservare con i due occhi, forse perché il mio telescopio è su equatoriale, non è così facile
Il cercatore va un po’ da tutte le parti a seconda di quello che si punta. Ogni tanto già avvicinarci un occhio è un impresa, figurarsi usare il secondo per guardare il cielo.
Devo fare un corso da fachiro


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 2 ottobre 2018, 18:52 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8633
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
il cercatore va dove lo porta la montatura, non c'è molto da fare :) ci si deve abituare...non tutte le zone del cielo sono altrettanto comode da osservare :)

_________________
"E’ d’inverno che si misura l’astrofilo, la pasta della quale è fatto. Quanto è temerario, quanto è incazzato."e quanto a sud si trova del 45° parallelo....


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 2 ottobre 2018, 22:52 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 240
moebius ha scritto:
.... puntare una stella in Cassiopea, per esempio, o in Cigno, dove un mare di stelle ti mette in imbarazzo nel trovare quella che hai scelto. Questo è uno dei motivi per i quali hanno inventato il sistema di computerizzazione sui tele.


E' sempre praticamente impossibile fidarsi del corretto puntamento del mio Push-to o di un Go-to, per i motivi detti bene da Yourockets. Io mi salvo stampando una cartina molto ingrandita delle stelle di campo presenti nelle strette vicinanze dell'oggetto immerso in quel mare, e le cerco per essere sicuro di essere nel posto giusto...anche se poi magari l'oggetto non lo vedo (come per la IC434 Testa di cavallo).

moebius ha scritto:
.Ti dico anche che il Cielo non impari a conoscerlo a mano con un telescopio, ma a occhio nudo, che è il migliore sistema per individuare le varie costellazioni. Soltanto dopo verranno la disinvolta ricerca a mano o l'uso del GO TO (la maggiore o minore velocità non c'entrano.)


Questa è certamente la verità della sequenza con la quale si evolve l'interesse e la conoscenza del cielo.

Io ho avuto il telescopio alla verde età di 50 anni, quando erano ormai più di 25 anni che frequentavo il cielo visualmente.
Usando un telescopio l'orientarsi con precisione si complica, e potrebbe essere d'aiuto applicare una regola nota per tutte le attività, che suggerirebbe che si possa trarre vantaggio dal conoscere per primo il come fare a mano una cosa, per poter poi governare in modo critico e con successo, il farle a macchina in modo automatico.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 3 ottobre 2018, 9:03 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20458
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Certo, conviene osservare attraverso al puntatore ad occhi aperti: ad occhi chiusi non si vedrebbe un bel nulla! :lol: I gusti personali e le abitudini, oltre alle attitudini sono diverse da persona a persona, per cui non c'è una cosa che vada bene per tutti, anche per il fatto che i cieli non sono tutti egualmente liberi da inquinamento luminoso. Se l'inquinamento è consistente si possono fare sempre molte osservazioni col telescopio, ma risulta più difficile il puntamento perchè le stelle visibili ad occhio nudo sono spesso troppo poche. C'è anche il caso opposto, da cieli incredibilmente tersi si vedono così tante stelle da non capirci più nulla! Naturalmente un buon sistema di puntamento aiuta anche quando si deve fare l'allineamento nell'uso del goto e si rende utile nel caso in cui questo non sia molto preciso. Il top per il mio gusto è un puntatore red dot affiancato ad un cercatore RACI dritto, se il telescopio è molto alto, oppure angolato a 90° se il telescopio è più basso.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 3 ottobre 2018, 11:03 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 46
Tipo di Astrofilo: Visualista
Scusa Fabio cosa è il cercatore RACI dritto?
Non useresti il cercatore focale?

diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: kanosa e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010