1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è giovedì 13 dicembre 2018, 3:45

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: prima osservazione
MessaggioInviato: mercoledì 12 settembre 2018, 14:22 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao a tutti,
dopo la presentazione, eccomi a porre le prime domande. Sono trascorsi alcuni giorni dal mio ultimo messaggio e li ho impegnati a studiare il manuale del SYN SCAN che ho finalmente trovato in italiano. Ho come si suol dire smanettato per capire il funzionamente della montatura, del telecomando e dell'allineamento. ho capito qualcosa ma non tanto da poter iniziare una vera osservazione.
Ma voglio procedere con ordine:
La mia dotazione è:
- Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo,
- finder scope,
- super 25 wide angle long eye relief,
- super 10long eye relief,
- 2x barlows lens 1.25".
Come utilizzare queste lenti? Quali mi mancano per osservare gli ammassi stellari?
Allineamento del cercatore: ho proceduto inquadrando la croce di un campanile ( dist. 400 m linea aria ) con il telescopio e poi senza muovere nulla, regiolando le viti del puntatore, ho sovrapposto la punta della croce con il centro della lente. E' corretto, a parte i termini che posso aver sbagliato?
Allineamento della montatura.
Ho utilizzato la procedura dell'allineamento a due stelle: la Polare e Almaak.
Il problema è avere la sicurezza che la stella centrata nel puntatore sia propio quella prescelta.( prima delusione: sulle stelle hanno dimenticato di applicare il cartello con il nome !!!!!! ). A parte gli scherzi, mi è sembrato che la centratura fosse corretta perchè, quando ho indicato la seconda stella, il telescopio, ad occhio, si è mosso proprio verso quella stella che vedevo ad occhio nudo. E' poca cosa, ma tant'è! Esiste un modo per avere la sicurezza che quando si punta la prima stella si osserva proprio quella che si cercava?
Ed ancora: è' possibile fare il GOTO dando al telecomando le coordinate della stella da cercare, visto che è il telecomando stesso a fornirle?
Le domande sono troppe. Ma con la vostra esperienza mi saprete guidare agevolmente.
Quella serata per me è stata bellissima. sono trascorse 3 ore in compagnia di mio figlio senza che ce ne accorgessimo. Ogno tanto ci davamo spallate impazienti per guardare nel'obbiettivo. Il seeing era discreto si vedevano, anche se solo in parte: l'orsa maggioe, la minore e poi cefeo, cassiopea, andromeda, pegaso e più tardi la stella Capella. Non sono riuscito a vedere la galassia di Andromeda: Perchè? Come si fa a centrare una galassia? E' possibile con la mia strumentazione?
Grazie per la pazienza.
A presto.
diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: mercoledì 12 settembre 2018, 15:44 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Certo che si può puntare una Galassia, ma bisogna sapere che numero di catalogo abbia. Andromeda è un oggetto reperibile nel catalogo Messier col numero 31. Quindi si va a cercare nella pulsantiera quel catalogo e si scrive 31 e goto. Attento che Andromeda non si vede affatto come in fotografia, per vederla ci vuole un cielo molto buio e poi si vede un puntino luminoso circondato da un alone schiacciato. L'alone si vedrà tanto più grande e luminoso quanto più scuro sarà il cielo. Molti infatti la vedono ma non la riconoscono! Ti consiglio di andare a vedere su Stellarium quali siano gli oggetti che si possono vedere all'ora in cui farai le tue osservazioni, ad esempio cerca M13, e poi nel catalogo Messier della pulsantiera lo selezioni. Vedrai che in questi casi gli oggetti li riconosci, perchè sono diversi dalle semplici stelle. Poi alcune stelle non hanno scritto il nome, ma se le punti le riconosci. Ad esempio prova a puntare la doppia- doppia Epsilon Lyrae, che si trova vicino a Vega. Sono due coppie di stelline vicine tra loro. Cerchi nella pulsantiera il catalogo SAO (è la SAO 67315). Questo catalogo si usa in modo un poco strano col Synscan, vanno messe 6 cifre, prima le prime 4 poi si preme enter e quindi le ultime 2 si scelgono da quelle che la pulsantiera ci mostra. Siccome la SAO 67315 ha solo 5 cifre prima della prima cifra va messo uno 0. Cerchi il catalogo SAO e scrivi 0673 e premi enter, dopo con le freccette scegli le ultime due cifre, "15" e premi enter. metti un oculare a medio ingrandimento e dovresti vedere una coppia di stelle, la centri bene e poi metti l'oculare a massimo ingrandimento che hai (quello a focale più corta). Dovresti vedere le due coppie.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: mercoledì 12 settembre 2018, 16:25 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie per la risposta, Fabio, Andromeda, me la posso dimenticare; con il seeing di cui dispongo sarà impossibile vederla.
Per il resto proverò a fare come tu dici e poi ti dirò.
diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: mercoledì 12 settembre 2018, 16:38 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8743
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
non è un problema di seeing, ma di inquinamento luminoso! provala... io la intravedo da Milano e, ti sorprenderà, forse vedi qualcosa in più nel cercatore se hai molta luce intorno e un telescopio di piccola apertura (comunque nel tuo si può vedere più che decorosamente)

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: mercoledì 12 settembre 2018, 17:04 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista
grazie youro, mi dai una speranza. La cercherò ancora.
diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 10:09 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao a tutti,
ho sistemato l'alimentazione della montatura con un trasformatore e, così posso osservare il cielo collegandomi con una presa di casa.
Da casa perchè oramai mi è venuta la curiosità di cercare ANDROMEDA, che è lì di fronte al mio balcone e che guardo sempre sul desktop del mio IMAC come una meravigliosa spirale coloratissima.
Ora mi aspetto di vedere una piccola nuvoletta della grandezza forse di un centesimo di euro. Che meraviglia dovrà esserla scoprirla.
Accetto consigli più specifici sul come cercarla. Ad esempio ho letto che nel cercare bisogna usare i tasti SU e DESTRA o GIU e SINISTRA. Posso sapere perchè e con quale scopo? Questo mi sarebbe utile per capire meglio i modi di riceca.
Mi farebbe piacere sapere ance se qualcuno può rispondere alle domande del primo messaggio. Mi farebbe cosa assai gradita.
Attendo con impazienza i vostri consigli.
Avati tutta!
Ciao
diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 11:17 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 281
attonito ha scritto:
Ciao a tutti,
dopo la presentazione, eccomi a porre le prime domande.
Come utilizzare queste lenti? Quali mi mancano per osservare gli ammassi stellari?

Direi che per adesso non ti manca nulla ed hai solo bisogno di imparare ad usare il telescopio ed anche il go-to, che per chi è agli inizie ne è una complicazione.

attonito ha scritto:
Allineamento del cercatore: ho proceduto inquadrando la croce di un campanile ( dist. 400 m linea aria ) con il telescopio e poi senza muovere nulla, regiolando le viti del puntatore, ho sovrapposto la punta della croce con il centro della lente.

E' corretto, ma siccome l'hai fatto su un oggetto non all'infinito ma solo a 400m, ti conviene poi affinarlo bene, puntando la Luna o Saturno o Giove e correggendo il leggero errore di allineamento che altrimenti, con un oculare da 10mm o inferiore, potrebbe non farti trovare l'oggetto nel suo campo, ma fuori, nei suoi dintorni.
attonito ha scritto:
Ho utilizzato la procedura dell'allineamento a due stelle: la Polare e Almaak.
Il problema è avere la sicurezza che la stella centrata nel puntatore sia propio quella prescelta...... A parte gli scherzi, mi è sembrato che la centratura fosse corretta perchè, quando ho indicato la seconda stella, il telescopio, ad occhio, si è mosso proprio verso quella stella che vedevo ad occhio nudo. E' poca cosa, ma tant'è! Esiste un modo per avere la sicurezza che quando si punta la prima stella si osserva proprio quella che si cercava?


La complicazione del Go-to per un neofita è proprio quella che il Go-to non fa bene tutto da solo, ma occorre da parte di chi lo usa, la conoscenza che funge da controllo critico sulla parte di cielo interessata dal puntamento.
Però, se hai allineato bene il cercatore, la risposta sul corretto puntamento te la da lui stesso. Altrimenti, nei casi più ostici te la darebbe un atlante stellare (come la pagina della immagine seguente del mio Poket sky atlas).

attonito ha scritto:
Ed ancora: è' possibile fare il GOTO dando al telecomando le coordinate della stella da cercare, visto che è il telecomando stesso a fornirle?

A questo non ti so rispondere perchè da utilizzatore di un puntamento passivo, mi risulta già strano che ti conduca il go-to sulle stelle di taratura. Probabilmente è perchè tu hai già correttamente stazionato la montatura sulla polare...Altrimenti non vedo come farebbe il Goto senza un riferimento di partenza assolutamente più preciso edel GPS, e dirti come si chiama la stella che ti propone.

Nel mio caso del puntamento passivo "NGC micro Max", (sul mio Dobnon 360F5) le stelle devo sceglierle fra quell memorizzate e proponibili, ma le devo trovare e centrarle bene io, con un oculare ad alto ingrandimento (9mm) , prima di dare un Enter di ok al computer di puntamento passivo.

attonito ha scritto:
...Da casa, oramai mi è venuta la curiosità di cercare ANDROMEDA, che è lì di fronte al mio balcone, e che guardo sempre sul desktop del mio IMAC come una meravigliosa spirale coloratissima.
Ora mi aspetto di vedere una piccola nuvoletta della grandezza forse di un centesimo di euro. Che meraviglia dovrà esserla scoprirla.
Accetto consigli più specifici sul come cercarla. Ad esempio ho letto che nel cercare bisogna usare i tasti SU e DESTRA o GIU e SINISTRA. Posso sapere perchè e con quale scopo? Questo mi sarebbe utile per capire meglio i modi di riceca.
Mi farebbe piacere sapere ance se qualcuno può rispondere alle domande del primo messaggio. Mi farebbe cosa assai gradita.
Attendo con impazienza i vostri consigli.
Avati tutta!


Per trovare la galassia di Andromeda M31, prova a guardare la seguente cartina (cliccaci sopra per ingrandirla):
Immagine
Le indicazioni per puntarla, sono che in questo periodo dell'anno la costellazione fatta a forma di "W", di Cassiopea, si trova a destra della stella polare. E Cassiopea è ad esempio quella che io preferisco usare per trovare andromeda con il cosiddetto star-hop, anche ad occhio nudo dai monti.

Partendo a cercare a occhio nudo la stella alfa di Cassiopea (Schedar), che io ho cerchiata di rosso (e occupa la seconda V a destra, della lettera W rappresentata dalla posizione delle sue stelle più evidenti), e guardi (e quindi dpodterai poi il telescopio in quella direzione) in direzione di un'altra stella molto luminosa che è Mirach (ma che è più in basso in Andromeda), cioè seguendo la linea rossa sottile che va alla stella anch'essa cerchiata di rosso.

Se QUINDI tu sposterai il telescopio (con i tasti che lo fanno muovere in quella direzione dove hai capiro che che deve andare), lungo quella direzione ma un poco più verso destra, ti capiterà sicuramente di intercettare nell'oculare da 25mm la "nuvoletta" di M31 che è tutt'altro che piccola, e quella piccina di M110, sua galassietta satellite che potrai vedere meglio col 10mm.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Ultima modifica di GiulioT il sabato 15 settembre 2018, 12:36, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 12:33 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2018, 19:29
Messaggi: 57
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie Giulio,
sei un grande! Farò tesoro delle tue informazioni che assieme alle altre mi danno buona speranza di riuscire nell'impresa.
Farò sapere già come andrà il primo tentativo.
diego

_________________
seminare capere est,
--------
La mia dotazione:
Skywatcher Telescopio Maksutov MC 127/1500 SkyMax BD AZ-S GoTo, finder scope 6x30, super 25 wide angle long eye relief,
super 10long eye relief, 2x barlows lens 1.25".


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 13:06 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8743
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
in alternativa, trova Mirach e "sali" di tre stelle, le tre più grandi verso Schedar, arrivato alla terza dovresti vederla già nel cercatore.
io la trovo sempre così.

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: prima osservazione
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 13:28 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 281
Bene:
Quando poi ti risultasse che il GOTO ti ha portato positivamente su M31, potresti tentare il quasi impossibile, chiedendogli di portarti a vedere la più bella galassia (per me), vista di profilo: La NGC891 che sta in quei dintorni, ma a una distanza quindici volte maggiore di M31, cioè a circa 39 milioni di anni luce (ma che con un 360F5 con telrad e cercatore ottico si punta a mano libera).

Immagine

Il vantaggio che ti dà il GOTO, o qualsiasi altro puntamento passivo o attivo collaudato, è che, anche se non riuscirai forse a vedere nulla, (tentar non nuoce), sei sicuro che non hai sbagliato puntamento, e l'oggetto "sta veramente li", ma non si vede per problemi tecnici. E puoi consolarti del fatto che col tuo strumento e in quelle condizioni, l'oggetto non risulterebbe visibile ad altri.

Puoi però sempre consolarti al pensiero che faccio sempre presente come "provocazione di riflessione", nei miei star-party's (sono bibliotecario) , dicendo agli astanti che la luce della bella M31, che ora sta entrando nel nostro occhio rendendola visibile, è partita di là 2,5 milioni di anni fa...., quando sulla nostra Terra l'uomo era ancora peloso e non era "ancora disceso" dalla scimmia, come immaginiamo fosse la famosa "Lucy" dello scheletro trovato nell' Afar del Sudan.
https://it.wikipedia.org/wiki/Australop ... _afarensis
Sono cose che la gente normalmente non pensa, e che hanno il loro buon effetto sul potere della osservazione astronomica che ci fa "vedere nel lontano passato", ed anche meditare sulla nostra condizione umana.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010