1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 19 agosto 2018, 0:43

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 10:32 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3466
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il Gso monta un Crayford da 2" demoltiplicato, di discreta fattura e robustezza.
Collimatori laser non li ho mai usati, dunque non mi esprimo, ma più volte ho letto leggo che hanno creato più problemi che aiuto, soprattutto se sono di tipo economico.

Il Cheshire con crocicchio è sostanzialmente un tappino forato un po' più sofisticato. La finestrella permette di vedere bene il riflesso del forellino, anche solo con la luce di una lampadina. Il crocicchio permette di centrare bene il secondario, mentre il tubo lungo a me funziona bene anche come sigh tube, per centrare il secondario rispetto al focheggiatore.
In sostanza, credo che se da un semplice tappino di plastica forato passi al Cheshire passi ad un sistema che ti da un responso migliore, anche solo perché è un oggetto di alluminio costruito al tornio e dunque con maggior precisione. Normale dunque che ci possano essere piccole discordanze.
Detto ciò, concordo con Fabio che per le esigenze di un visualista non occorra spaccare il capello in quattro. Se vuoi è anche una questione di divertimento ed un modo per conoscere bene questo tipo di telecopio.
Se ti trovi bene col tappino usa quello. :thumbup:

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 11:04 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8509
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
indubbiamente :) e si il gso non è proprio un entry level :)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 12:12 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 731
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
yourockets ha scritto:
fabio_bocci ha scritto:
Non ti dico questo per farti cambiare il fuocheggiatore, ma per dire che a volte basta che il fuocheggiatore sia poco preciso che tutto va a pallino.


considerando che la maggior parte dei newton entry level (e dei dobson in particolare) sono strumenti economici è facile immaginare che non abbiano focheggiatori di qualità...
è la ragione per cui quando avevo il newton non comprai un collimatore laser - l'unica volta che ne usai uno (allo star party del forum) per collimare il secondario, allo star test risultava fuori come una mina e dovetti rifare tutto...
l'avrò usato male direte voi, ma non la feci io la collimazione col collimatore bensì (che parola desueta) un altro astrofilo..
ovviamente molti astrofili li usano con profitto, ma è probabile che abbiano una strumentazione di maggiore qualità. e, in generale, non cedo valga la pena sostituire un focheggiatore su un newton economico...

in sostanza: l'unico newton buono (oltre ad sie Isaac - che poi aveva un caratteraccio) è quello morto :mrgreen:


Il laser per collimare il secondario?? :wtf:

_________________
R.E.E.G.O. inventor


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 12:54 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 14535
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
stevedet ha scritto:
Angelo Cutolo ha scritto:
***CUT***

Angelo, replico solo per il gusto di discutere in un forum, non perché voglia avere ragione a tutti i costi, sia chiaro. A me pare che per verificare l'assialità del Chesire sia molto più efficace roteare il riduttore da 2" a 1,25", dove il cheshire è inserito e bloccato. Io faccio così. Inoltre ho sempre tutta la corsa del focheggiatore per verificare anche in senso longitudinale.

Io il focheggiatore lo lascio tutto retratto proprio per escludere flessioni del drawtube (il tubo scorrevole del foc) per questo preferisco la cesira senza battatuta, proprio per far scorrere lei e non il drawtube (che poi utilizzerò eventualmente per controllarne le eventuali flessioni), il riduttore in occasione della collimazione è bloccato fisso ed autocentrato dal sistema clic-lock.
Per questo preferisco la versione "liscia" lunga, perché posso movimentare solo lei e lasciare fisso il resto (quindi eliminando variabili "di scollimazione", che poi controllerò a parte), per tutto il resto, come utilità intrinseca (per me) le cesire con battuta sono identiche in versione lunga e corta, di conseguenza se devo scegliere una cesira con battuta, preferisco la corta.

Infatti ho una cesira lunga liscia e una corta con battuta (a cui ho eliminato il crocicchio e che uso per i rifrattori).

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: https://associazioneastronomicamirasole.wordpress.com/
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 12:54 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8509
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
@ carlo
sono ricordi di dieci anni fa :) io non collimo newton da anni e quando li collimavo non ho mai usato altro che un portarullino. o mi ricordo male (cioè mi ha aiutato a collimare il primario col laser e abbiamo ritoccato il secondario senza) oppure ha fatto un pasticcio lui.... ma più probabile la prima.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 12:55 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19972
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Beh, si può anche collimare il secondario, se si ha il primario col cerchietto al centro si guarda quando il raggio va a finire all'interno del cerchetto. Poi collimando il primario si fa in modo che il raggio torni indietro e vada a finire al centro del "bersaglio" posto sul collimatore. Un Newton in queste condizioni non è affatto detto che sia collimato però! Perchè si possono avere diverse configurazioni in cui si ha una somma di scollimazioni che portano a questo risultato. Il sistema però è utile per rifinire sul campo la collimazione di uno strumento che sia in partenza ben collimato alloquando lo si sposti magari in macchina.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 13:04 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 277
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ho continuato la collimazione, ed ora il cerchietto centrale del primario lo vedo riflesso esattamente al centro del riflesso scuro del secondario sul primario (sono riuscito solo oggi xche' finalmente è uscito un po' di Sole che mi ha dato il giusto contrasto).
Mi si ripropone xro' questa stranezza: il riflesso del buchino del tappo che uso è leggermente discosto rispetto al centro del cerchietto dei primario che ho detto sopra. Le due riflessioni non possono essere fatte combaciare.
Grave? Come mai?

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 13:09 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 731
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
fabio_bocci ha scritto:
Beh, si può anche collimare il secondario, se si ha il primario col cerchietto al centro si guarda quando il raggio va a finire all'interno del cerchetto. Poi collimando il primario si fa in modo che il raggio torni indietro e vada a finire al centro del "bersaglio" posto sul collimatore. Un Newton in queste condizioni non è affatto detto che sia collimato però! Perchè si possono avere diverse configurazioni in cui si ha una somma di scollimazioni che portano a questo risultato. Il sistema però è utile per rifinire sul campo la collimazione di uno strumento che sia in partenza ben collimato alloquando lo si sposti magari in macchina.



Erroraccio che ho visto fare da alcuni nelle serate montane..la loro unica preoccupazione era sparare il fascio sul bollino del primario e farlo tornare indietro..sempre agendo sul secondario..non dimwntichiamo che anche un secondario ovale in prospettiva puo' sparare il fascio giusto nel collimatore laser. Il secondario andrebbe collimato una sola volta e poi dimenticato!

_________________
R.E.E.G.O. inventor


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 14:15 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3466
Tipo di Astrofilo: Visualista
Carlo Rigo ha scritto:
Il secondario andrebbe collimato una sola volta e poi dimenticato!
Concordo; in effetti questo topic potrebbe dare l'idea a qualche neofita che si debba smanettare sul secondario ad ogni occasione.
In realtà, una volta che è ben posizionato ed opportunamente bloccato con le sue viti, è raro doverci rimettere mano, soprattutto sui tubi newton monolitici, come nel caso del Gso di nosetop73. Solo sui grossi dobson a tralicci, continuamente smontati e rimontati, può rendersi necessario verificare anche il secondario qualche volta di più.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 14:31 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 277
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
Si impara sempre tante cose nuove! Quindi cercherò di toccare il meno possibile il secondario.
Per quanto riguarda la mia ultima domanda cosa mi potete dire? Accentro il cerchietto (mirino) del primario o il riflesso del buchino del tappo? O sto su una via di mezzo? Non sono separati di molto, ma si muovono in sincrono mantenendo tra loro sempre la stessa distanza.
Mi vien da pensare che questo effetto sia da imputare:
o all'offset (dubito visto che mi avete detto anche in altri argomenti che l'offset è già calcolato nel telescopio);
o ad un residuo di imprecisione del focheggiatore.
Cosa mi consigliate?

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010