1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 23 giugno 2018, 1:35

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: domenica 18 febbraio 2018, 15:04 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 263
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ecco...
Ho tanta strada da fare!!!


Allegati:
Doppio di Perseo.jpg
Doppio di Perseo.jpg [ 8.18 KiB | Osservato 169 volte ]
Nebulosa Orione.jpg
Nebulosa Orione.jpg [ 6.25 KiB | Osservato 169 volte ]
Pleiadi.jpg
Pleiadi.jpg [ 8.4 KiB | Osservato 169 volte ]

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: domenica 18 febbraio 2018, 15:46 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 649
Direi il miglior risultato l'hai ottenuto con le Pleiadi che appaiono puntiformi, un ottimo risultato come uno dei primi tentativi.
Curioso il dettaglio sulla distanza :thumbup:

Cita:
Ho comunque un grave problema iniziale. Quando punto e a vista ho l'oggetto molto ben definito, il cellulare puntato ugualmente non mi mostra sullo schermo che tenui puntini...


Questo è normale, infatti il tuo telefono quando ti mostra sul monitor "in diretta" diciamo quello che stai puntando non ha ancora raccolto abbastanza luce e non sarà quindi il risultato finale.
So benissimo tutte le difficoltà che arrivano da questo, soprattutto cercare di far stare l'oggetto esattamente al centro del campo.
La cosa importante assicurati che sia ben messo a fuoco, io usando la mia fotocamera digitale devo variare la messa a fuoco rispetto all'occhio nudo, se l'oggetto è molto debole scelgo la stellina luminosa più vicina e ritorno, un po' alla cieca in quanto non a fuoco in visuale, sull'oggetto che voglio fotografare.

Cita:
Ho solo una volta provato con Albireo...risultato due meravigliose linee parallele blue e gialle!
Belle però :D

Immortalare le strisce stellari può essere in realtà molto utile, in primo luogo come hai ben notato per evidenziarne i colori, ma anche, con questi passaggi a stimare l'angolo di separazione (ammetto di non aver ancora provato questo metodo, mi sembra però davvero fattibile e utile!).

Occorrente: Ti serve una foto con la "strisciata" stellare e un altra foto con le stesse doppie ma "puntiformi".

Passaggi:
1. Sovrapponi le due fotografie, le due doppie dovranno sovrapporsi alle due strisciate

2. Stampa la foto o aprila su un programma di grafica, convertila infine in bianco e nero.

3. Prolunga la strisciata con una linea retta, questa linea rappresenta la direzione con cui si muovono le stelle nel cielo, da est a ovest, quindi rappresenteranno rispettivamente 90° e 270°

4. Traccia una semiretta parallela alla retta tracciata al punto precedente, tale semiretta rappresenterà quindi il Sud, ossia 0°

5. Traccia una retta che unisca le due stelline puntiformi, sarà con quest'ultima retta che calcolerai l'angolo di separazione.

Arrivati a questo punto si avrà un risultato simile a questo:
Allegato:
20180218_151359.jpg
20180218_151359.jpg [ 121.34 KiB | Osservato 167 volte ]


6. Non ti resta che misurare con il goniometro l'angolo che si viene a creare partendo da 0°

Questa è solo una stima approssimativa e per avere una misura affidabile conviene fare più volte il calcolo e trovare una media.
Trovare in questo modo l'angolo di separazione credo sia molto utile, in quanto visualmente in alt-azimutale può risultare molto complesso.

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: domenica 18 febbraio 2018, 20:48 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 9:17
Messaggi: 263
Località: Verbania
Tipo di Astrofilo: Visualista
Interessante Andrew! Bello, sarebbe per vesempio da provare con la doppia Castor! Intanto guarda il tracciato di Albireo che ti allego :D


Allegati:
Tracciato Albireo.jpg [1.79 KiB]
Mai scaricato

_________________
"Ogni cometa, come ogni uomo, ha la sua storia" P. Maffei
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: domenica 18 febbraio 2018, 21:37 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 649
Si vede chiaramente l'intensità dei colori delle componenti della doppia :ook: , un bell'arancione e azzurro, questo doppia è davvero fantastica, anche al binocolo è molto spettacolare.
Secondo me Albireo riesci a immortalarla in modo che le componenti risultino puntiformi.

La foto è venuta strisciata perché il tempo di esposizione che ti ha impostato il telefono era troppo lungo, la prossima volta devi ridurlo se puoi....se non puoi manualmente conosco alcuni artifici...

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: lunedì 19 febbraio 2018, 11:08 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8424
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
l'angolo diventa letteralmente visibile :) non è male come metodo anche se non va bene per fare misurazioni precise (almeno credo), purtroppo non so quanto sia utilizzabile su un telescopio come il mio a meno di puntare a mano, cosa facile con doppie "celebri" ma tutt'altro che facile con tutte le altre. se spengo i motori devo rifare l'allineamento, se tolgo le frizioni idem...


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: lunedì 19 febbraio 2018, 13:40 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 649
Si Emiliano, anche secondo me questo metodo è valido ma un po' limitato, sicuramente come dici per scopo "didattico", diciamo, per le doppie più facili, mi sembra un metodo molto intelligente.
Forse si potrebbe utilizzare per ricerche sulle doppie più facili, monitorando l'angolo di separazione nel tempo.
Preciso dovrebbe essere abbastanza preciso se fatto più volte, l'autore del libro stima un errore intorno a 1°.
Tuttavia mi immagino doppie difficili che richiedono alti ingrandimenti tipo la doppia doppia della Lira, se forse immortalare la traccia stellare è fattibile (?), scattare una foto puntiforme senza motore ho paura sia invece molto complesso.

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: lunedì 19 febbraio 2018, 14:27 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8424
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
con un errore di un grado non credo si possa fare granchè a livello di misurazioni :) io più che altro, da quando ho un'altazimutale, sono alla disperata ricerca di un metodo non macchinoso per stimare l'angolo di posizione in visuale. questo non è un sostituto, però, come dici tu a livello didattico e con doppie facili ha il suo perchè.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: lunedì 19 febbraio 2018, 14:57 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 649
Sai cosa potresti fare, cioè la butto li prendendo spunto da questo metodo.
Potresti usare un oculare di quelli col reticolo a croce, oppure potresti provare a costruirtelo tu.
Quando hai puntato la doppia provi per un momento a farla muovere nell'oculare spegnendo i motori, dunque ruoti l'oculare fino a quando il reticolo si sovrappone con una delle due rette al movimento che ha percorso la stella.
Avresti in pratica i riferimenti cardinali per fare la tua stima dell'angolo di posizione.
Con il dobson forse però dovresti apportare delle modifiche del caso dato che rovescia l'immagine.

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: lunedì 19 febbraio 2018, 15:17 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8424
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
non ho un dobson, ma un SC da 10" su forcella. se spengo i motori devo rifare l'allineamento altrimenti:
a) non insegue bene nemmeno se punto a mano
b) non punta più nulla con precisione - e per le doppie ci vuole precisione
con doppie facili posso spegnere tutto e puntare a mano inseguendo con i moti micrometrici, ma per le altre no ho alternative al goto (magari uno starhopping estenuante...).
potrei metterlo sulla tavola equatoriale, ma mi viene male solo a pensarci :)

ho pensato ad un crocicchio da mettere davanti al telescopio per ottenere spikes artificiali orientabili sull'asse NS, ma gli amici astrofili me l'hanno cassato... :)
del resto mi serve solo per stimare l'angolo approssimativamente per essere sicuro di avere sdoppiato doppie difficili.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Foto deep senza inseguimento.
MessaggioInviato: lunedì 19 febbraio 2018, 15:32 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 18:31
Messaggi: 649
E se invece di spegnere il motore lo rallentassi/velocizzassi soltanto? Si può fare?
Una volta messa la stella al centro dell'oculare con il reticolo a croce la vedresti spostarsi lentamente allontanandosi dal centro, non ti resterebbe che ruotare l'oculare fino ad orientare uno dei segmenti del reticolo nella stessa direzione, ritorni quindi alla velocità siderale.
Stiamo(sto) andando offtopic :mrgreen:

_________________
Nell'avatar: Galassia Sombrero, disegno realizzato da Peter

"Ogni oggetto celeste è, in un certo senso, un quadro, un quadro fatto di luce e di notte"
Paolo Maffei


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010