1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 14 dicembre 2018, 9:08

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 69 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 11:03 

Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2018, 19:22
Messaggi: 26
Tipo di Astrofilo: Visualista
Cari amici del forum,
apro questa discussione per avere qualche utile consiglio prima di acquistare il mio primo telescopio.
Premetto che abito in citta' ma ho anche un appoggio sull'Etna in zona poco illuminata e mi interessa per ora l'osservazione ma in futuro anche l'astrofotografia. Il budget, ecco, trattandosi di un telescopio che vorrei sfruttare per alcuni anni a venire, ho preventivato complessivi 3k-4k Euro per tubo ottico e montatura motorizzata con GoTo. Macchina fotografica e relativi accessori li prenderei piu' in la', magari fra un anno o due.

Il poco che so. Anni fa, ormai nel 2013, chiesi numi ad un amico astrofisico che mi diede un suggerimento sull'esperienza positiva di una sua collega, utilizzatrice di un Geoptik 250 montato su SkyScan N-EQ6. Mi disse in ogni caso di orientarmi su una focale f5 cosi' da poter fotografare/osservare oggetti cielo profondo e del sistema solare. Partendo da qui negli ultimi tempi ho cercato di approfondire ma chiaramente non e' facile per me venirne a capo da solo.
Consapevole che qualunque strumento che voglia essere versatile non possa che rappresentare un compromesso, quali sono ad oggi le migliori opzioni disponibili?

Grazie in anticipo per l'aiuto!
Ciao

Salvatore


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 11:48 

Iscritto il: lunedì 3 dicembre 2012, 20:09
Messaggi: 1394
Ciao Salvo e complimenti per avere scelto il nostro Forum.
Ti dico subito che, per me, l'opzione da te scelta è più che buona. Un tubo da 250 mm è una gran cosa e in visuale potrai sfruttarlo che è una meraviglia. Però per quanto riguarda la montatura, mi pare che vorresti una neq6, pur essendo una buona montatura per la stabilità e la notevole portata, non è purtroppo il massimo per sostenere un riflettore. Infatti gestire un 250 mm è di per sé una cosa impegnativa e per di più le montature equatoriali non sono le più indicate per i riflettori, in quanto spesso obbligano a guardare in posizioni veramente scomode. Ci vorrebbe una montatura altazimutale, altrimenti più che a un riflettore dovresti pensare a un catadiottrico, tipo C8 (magari nell'usato) o simile, e allora non avresti gli inconvenienti del riflettore.
Senti anche il parere di altri soci e poi fai le tue valutazioni.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 13:20 

Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2018, 19:22
Messaggi: 26
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Moebius, grazie per le preziose osservazioni.
In effetti la NEQ6 mi era stata suggerita da chi gia' la possedeva in combinazione col telescopio, l'unica considerazione che a suo tempo mi fu fatta circa la montatura riguardava la portata massima. Io non ho ancora elementi sufficienti per poter scegliere per cui il tuo spunto mi e' piu' che utile.
Hai qualche indicazione circa una buona altazimutale motorizzata con portata di almeno 20kg?

Circa il C8, si tratta di un sistema a tubo chiuso? In un test sul C9.25 ho letto che uno svantaggio di questi apparecchi e' il tempo di acclimatazione del sistema con la temperatura esterna, e' corretto? Se cosi' fosse per me sarebbe un problema in quanto non avro' una postazione d'osservazione fissa all'esterno ma portero' il telescopio a casa in montagna di volta in volta. Avevo scartato questi strumenti per questo motivo ma se ho capito male sono pronto a riprenderli in considerazione.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 13:46 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Un newton da 250 mm su una montatura equatoriale è quanto di più sbagliato si possa desiderare. Ci sono caduto in passato e non ci cadrò mai più. Perchè a seconda della zona di cielo puntata l'oculare va a finire o così in alto da necessitare di una scala oppure così in basso da doversi mettere in ginocchio per terra. Altra cosa se il Newton lo si mette su una altoazimutale. Quindi potrebbe essere una cosa ancora accettabile (ma lo sconsiglio comunque per l'eccessivo ingombro del tubo) usare un Newton 250 mm su una AZ-EQ6. Questa montatura si può adoperare anche in modalità equatorale se si volesse fare foto, quindi è da prendere in serissima considerazione.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 14:21 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 21 dicembre 2007, 13:49
Messaggi: 4633
Località: Roma / Amelia (TR)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Guarda, io ho un newton 250mm f/5 ma su montatura dobson... l'idea di doverlo mettere su una equatoriale, bilanciarlo e rifare l'operazione ogni volta che cambio settore di cielo per evitare troppi contrsionismi mi fa accapponare la pelle.

La regola base nella scelta di uno strumento è "il telescopio migliore è quello che si usa di più", a volte è meglio sacrificare qualcosa nelle prestazioni per avere un setup più gestibile, che non ti fa passare la voglia in poco tempo. A questo si aggiunge il fatto che questo sarebbe il tuo primo strumento, non dico che si debba necessariamente iniziare con telescopi piccoli ed economici, con la pazienza e la voglia di imparare si superano tutti gli ostacoli, però logicamente al crescere delle dimensioni cresce anche la fatica e la complessità di gestione.

Quanto meno dovresti vederli all'opera, magari unendoti ad altri astrofili catanesi una sera, prima di fare una scelta così impegnativa.

_________________
Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Dobson GSO 10" con Telrad - Celestron CPC800 - Meade ETX-70
Panoptic 24mm - FF 19 mm - Hyperion zoom 8-24 mm - Genuine Ortho 5mm - Barlow Televue 2X - Astronomik OIII
Zwo ASI 120 MC


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 14:51 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8744
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
io adoro le equatoriali, ma no posso fare a meno di concordare con Andrea su un newton di quelle dimensioni messo su un'equatoriale.

_________________
dovrete espellere anche me


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 15:00 

Iscritto il: lunedì 3 dicembre 2012, 20:09
Messaggi: 1394
Salvo1512 ha scritto:

Circa il C8, si tratta di un sistema a tubo chiuso? In un test sul C9.25 ho letto che uno svantaggio di questi apparecchi e' il tempo di acclimatazione del sistema con la temperatura esterna, e' corretto? Se cosi' fosse per me sarebbe un problema in quanto non avro' una postazione d'osservazione fissa all'esterno ma portero' il telescopio a casa in montagna di volta in volta. Avevo scartato questi strumenti per questo motivo ma se ho capito male sono pronto a riprenderli in considerazione.

Il C8 è un tubo chiuso, come tutta la serie dei C, e quindi va soggetto al problema dell'acclimatazione. Ma anche i tubi aperti (v. Newton) soffrono per la stessa causa. L'unica sarebbe conservare questi tele in un ambiente che abbia la temperatura uguale a quella esterna, altrimenti la cosa non è risolvibile. Ci sono sì tele che hanno una ventola sulla culatta per dissipare l'aria più calda di quella esterna, oppure si possono usare le fasce anticondensa, ma sono palliativi che, al massimo abbreviano il tempo d'attesa (sempre lunghetto) per avere il tele praticabile.
In ogni caso devi montare il tuo tele almeno 1 ora prima, se fa freddo, e poco di meno nei mesi più caldi.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 20:57 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2008, 9:06
Messaggi: 6078
Località: Roma
Cita:
Un newton da 250 mm su una montatura equatoriale è quanto di più sbagliato si possa desiderare. Ci sono caduto in passato e non ci cadrò mai più.

Concordo in pieno, aggiungerei che un 250 mm f5 su una EQ6 non va bene, il braccio di leva ed il peso fanno sì che il tubo abbia la tremarella solo a sfiorarlo.Ricordo che il mio primo approccio con la Eq6 fu proprio con uno Skywatcher 250 f5 sopra, e rimasi impressionato negativamente.Per un simile tubo occorre almeno una Losmandy G11 o una montatura di categoria superiore.
Tutt'altro discorso per il C8 ed il C9.25,tubi ottici che detta montatura regge entrambi bene, anche per astrofotografia.
Quanto al discorso dell'acclimatamento degli SC, a mio avviso è un falso problema, in quanto risolvibile con un minimo di organizzazione.Quando si va fuori, per chi ci va, basta mettere all'aperto per primo il tubo per farlo acclimatare, ed intanto preparare il resto, montatura, oculari o camera, etc per la sessione osservativa, poi, mentre si controlla collimazione, messa a fuoco, cercatore, le ottiche saranno già in temperatura o quasi.

_________________
Fulvio Mete
_________________
Siti web:

http://www.lightfrominfinity.org

http://www.pno-astronomy.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 8 febbraio 2018, 0:53 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20566
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
La seconda puntata è che dopo aver gettato alle ortiche il Newton da 10" sulla EQ6 ci misi uno S.C. Meade 10" ACF e... rinacqui... :ook:
L'ultima puntata dice che adesso ho almeno 10 telescopi diversi, ho ancora il Meade 10" ACF e l'unico tubo che non ho più è il newton 250mm... :rotfl:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 8 febbraio 2018, 9:35 

Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2018, 19:22
Messaggi: 26
Tipo di Astrofilo: Visualista
Cari amici,
vi ringrazio sinceramente per aver condiviso le vostre esperienze. Ora, come mi era stato saggiamente anticipato, ho le idee piu'...confuse :lol: .
Come suggerito da Andrea provero' senz'altro ad aggregarmi ad un gruppo di astrofili ma per allora vorrei avere non piu' di un paio di opzioni tra le mani.
L'idea che mi sono fatto fino ad ora e' che
- un tubo newton 250 f5 puo' essere un buono strumento, versatile, ma soffre di scarsa praticita' di utilizzo e richiede montature molto impegnative (ho visto che il Losmandy da solo si mangia il mio budget);
- tutti gli strumenti richiedono almeno un'ora per andare in temperatura ma, almeno da alcune esperienze riportate in rete, questo tempo puo' allungarsi di parecchio per un sistema a tubo chiuso (c'e' chi parla di 4 e piu' ore per assorbire un delta di 10 gradi);

La questione diventa, ci sono alternative (per il mio budget)? :think:


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 69 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010