1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 21 aprile 2018, 22:08

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: GiulioT e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Chiarimenti su autoguida per neofita
MessaggioInviato: lunedì 18 dicembre 2017, 13:09 

Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:52
Messaggi: 21
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao a tutti :)
Nelle mie ricerche mi son sempre imbattuto a scoprire e imparare cose nuove, ma soprattutto, a non capirne altre. O meglio, non capirle al 100%.
Ho capito che se uno volesse provare a fotografare con un telescopio, come minimo la montatura deve essere motorizzata, ma meglio se autoguidata, soprattutto per permettere pose più lunghe e ovviamente più precise.
Quindi, in linea di massima, credo di aver capito cos'è l'autoguida.
Ciò che mi fa sorgere i dubbi è sul come farla, o meglio, che strumenti sono necessari... Direi ovviamente un telescopio guida, una camera, e l'interfaccia.
I piccoli dubbi sono questi:
-che telescopio guida serve? Per dire, basterebbe un telescopio "scarso", nel mio caso, un rifrattore 60/700?
-ci sono compatibilità tra interfacce e camere del quale non sono a conoscenza?
-c'è la necessità di un software sul PC per autoguidare?

Chiedo, perché avevo intenzione di provare qualcosina in campo astrofotografico, e in previsione dell'acquisto di un setup base, pensavo di accostarci il kit motori con interfaccia per autoguida st-4. E proprio questo St-4 mi ha fatto sorgere mille dubbi, come ad esempio "tutte le camere per autoguida sono compatibili?".

Probabile che queste domande siano addirittura sbagliate, per questo volevo scrivere questo post, soprattutto per chiarire certi punti.
Purtroppo sono più i dubbi che sorgono che quelli che risolvo, quando giro per la rete a cercare di, appunto, risolvere alcuni dubbi.
Purtroppo mi sono imbattuto in articoli fin troppo specifici.



Spero che questo post possa servire anche ad altri neofiti.
Se è un post ripetuto, chiedo venia, e magari se sono argomenti (sicuramente) già trattati, chiedo se qualcuno ha voglia di mettere i link ai post in cui sono già stati spiegati questi dubbi.

Grazie :)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 5 gennaio 2018, 22:22 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 732
Località: Manziana (Rm)
Per il momento lascia stare autoguide motorizzazioni ecc ecc..quelle affidabili costano migliaia di euro e a quelle ovviamente va aggiunta una montatura solida anch essa molto costosa e alla fine non ti sembrera il caso di mettere il 60ino su tutta quella roba..alla fine ti ritrovi che hai speso 15000euro e magari non sai nemmeno che fartene..a meno che tu non abbia gia gettato le basi su un altro hobby...la fotografia...allora li ha senso..cioè se gia hai esperienza e sei dotato di attrezzatura fotografica e vuoi passare dalla fotografia paesaggistica a quella astronomica..
Se invece parti da zero,lascia stare motorizzazioni e diavolerie varie,che tanto quelle di fascia bassa ti fanno solo impazzire..prendi un buon telescopio che soddisfa le tue esigenze e con il nostro aiuto puoi iniziare ad imparare a muoverti nel cielo stellato,a conoscere le costellazioni,i punti di riferimento e a capire cosa e come poter osservare..Come telescopio va bene qualsiasi tipologia e diametro (si fa per dire) a patto che la tua scelta sia dettata dalle caratteristiche del luogo da dove pensi di osservare,dello spazio di cui disponi sia in casa che in auto,di cio che piu ti piacerebbe osservare,dal livello delle tue aspettative,dal livello della tua manualita e solo per ultimo guardare al prezzo..io come primo steumento ti consiglio di non sforare oltre le 300euro..questo perche ancora non sai quanto sarai preso da questo hobby..come diametro minimo ti consiglio di partire almeno da un rifrattore dal diametro di 90mm con lunghezza focale di 900mm o meglio 1000 oppure un riflettore da 130mm di diametro e sempre 900 di lunghezza focale..le marche piu sicure sono Skywatcher Orion Meade Celsicure..in realta sono tutte prodotte dalla stessa azienda,la Synta.. Un rifrattore 90 900 Skywatcher su eq2 lo trovi a 230euro.. Un riflettore 130 900 anche.. Toh,massimo 250.. Io ho iniziato con un rifrattore 70 700 da 98euro della celestron ma ti assicuro che devi avere proprio tanta fantasia per entusiasmarti cosi tanto con cosi poco come me...non prendere il mio esempio.. Un bel riflettore da 130mm su eq2 almeno e sei apposto..se poi invece sai di poter osare un po dippiu prendi un 150mm ma non oltre.. Tanto se non ti vengono i brividi lungo la schiena con una apertura degna come questa capisci fia che il livello di aspettative sono troppo alte..un conto sono le foto che vedi sulle riviste,un altro conto è cio che si puo osservare ad occhio

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
Oculari: Celestron 20mm kellner,Celestron 15mm kellner,Celestron 10mm kellner,Celestron 9mm kellner, Celestron Omni Plossl 6mm,Celestron H.20mm,Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 7:08 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 aprile 2007, 23:13
Messaggi: 2718
Tipo di Astrofilo: Fotografo
dumler ha scritto:
I piccoli dubbi sono questi:
-che telescopio guida serve? Per dire, basterebbe un telescopio "scarso", nel mio caso, un rifrattore 60/700?
-ci sono compatibilità tra interfacce e camere del quale non sono a conoscenza?
-c'è la necessità di un software sul PC per autoguidare?


Ciao: di solito, la scelta ideale dovrebbe essere fatta in relazione alla focale del sistema di ripresa. Può bastare un cosiddetto "cercatore guida", piuttosto leggero ed economico. Deve essere solidamente fissato al sistema di ripresa (montatura e telescopio). Può essere usato anche un 60/700, anche se a mio avviso non è l'ideale: di solito ha un fuocheggiatore scadente, è lungo ed ingombrante, può flettere molto. Un buon telescopio guida è il diffuso acro 80/400, che ha il difetto di essere un po' pesante, ma è ottimo, luminoso, compatto ed economico.

Sul PC c'è bisogno di software per gestire la camera di guida (e quella di ripresa, volendo), anche se esistono sistemi di autoguida stand-alone (che non richiedono PC). Un ottimo software è PHD2 : https://openphdguiding.org/
al quale si interfacciano la montatura, la camera di guida e quella di ripresa. E' piuttosto semplice da usare.

In campo amatoriale astronomico, l'interfaccia Ascom (un HUB software), garantisce a più hardware il dialogo in simultanea sulla stessa piattaforma, va installata su PC: https://ascom-standards.org/
Successivamente, avrai bisogno dei driver per la camera di guida e per la montatura (compatibili con lo standard Ascom, che si trovano con facilità nel sito dei produttori o dei rivenditori).

Ares86 ha scritto:
Per il momento lascia stare autoguide motorizzazioni ecc ecc..quelle affidabili costano migliaia di euro e a quelle ovviamente va aggiunta una montatura solida anch essa molto costosa e alla fine non ti sembrera il caso di mettere il 60ino su tutta quella roba..alla fine ti ritrovi che hai speso 15000euro e magari non sai nemmeno che fartene..a meno che tu non abbia gia gettato le basi su un altro hobby...la fotografia...allora li ha senso..cioè se gia hai esperienza e sei dotato di attrezzatura fotografica e vuoi passare dalla fotografia paesaggistica a quella astronomica..


E perchè dovrebbe spendere migliaia di euro per montature e motorizzazioni affidabili? Molti amatori con un semplice astroinseguitore senza guida e un buon obiettivo, fanno riprese bellissime. Una montatura con porta autoguida e motori, la si può acquistare con cifre ragionevoli, anche sui mercatini dell'usato.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 7:39 

Iscritto il: domenica 6 dicembre 2015, 8:46
Messaggi: 7
Ciao a tuttii
Io ho un telescopio newton da 110,in montatura equatoriale, un primo livello e faccio (poca) osservazion visuale.
Leggendo alcune pubblicazioni mi ero fatto l'idea che per fotografare stelle e pianeti servisse allineare bene il telescopio sull'asse polare e motorizzare l'asse di declinazione per seguire il movimento. In cosa consiste l'autoguida?
Franco


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 11:27 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21264
Ares86 ha scritto:
Per il momento lascia stare autoguide motorizzazioni ecc ecc..quelle affidabili costano migliaia di euro e a quelle ovviamente va aggiunta una montatura solida anch essa molto costosa ...

fake news ;)

Ares86 ha scritto:
...Se invece parti da zero,lascia stare motorizzazioni e diavolerie varie,che tanto quelle di fascia bassa ti fanno solo impazzire..

fake news ;)

Ares86 ha scritto:
...
prendi un buon telescopio che soddisfa le tue esigenze e con il nostro aiuto puoi iniziare ad imparare a muoverti nel cielo stellato...

Ares86, con tutto il rispetto, se questo è il "nostro" aiuto ho paura che rischiamo di fare più danni che aiuto vero e proprio :D

Frankq_it ha scritto:
Ciao a tuttii
Io ho un telescopio newton da 110,in montatura equatoriale, un primo livello e faccio (poca) osservazion visuale.
Leggendo alcune pubblicazioni mi ero fatto l'idea che per fotografare stelle e pianeti servisse allineare bene il telescopio sull'asse polare e motorizzare l'asse di declinazione per seguire il movimento. In cosa consiste l'autoguida?
Franco

l'asse da motorizzare è quello in AR.
l'autoguida serve a correggere piccole imprecisioni nell'inseguimento.

_________________
qa'plà!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 11:34 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 19296
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Le montature anche se sono ben realizzate non hanno un inseguimento "perfetto", ossia per un insieme di fattori quando il telescopio insegue gli astri, ossia compensa la rotazione terrestre, fa dei piccoli errori. Questo significa che se si fa una foto con una posa di 10 minuti (un valore a caso tanto per capirsi) se in quei 10 minuti l'inseguimento non è perfetto l'immagine delle stelle non è un piccolo cerchio ma un ovale oppure una striscia. Allora cosa si può fare? Si può mettere a fianco del telescopio un altro telescopio con una telecamera o fotocamera che è collegata tramite un software ai motori della montatura. Quando una stella si sposta leggermente dalla posizione iniziale il software se ne accorge e manda un comando alla montatura per spostarsi leggermente in modo da compensare l'errore di inseguimento. Questo lo fa in continuazione per tutti i 10 minuti di posa. Se la sensibilità del sistema di guida ai microspostamenti è elevata allora le stelle appariranno puntiformi o come piccoli cerchietti nella fotografia a lunga posa.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 12:23 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 25 giugno 2016, 18:41
Messaggi: 38
parlando sempre di inseguimento...io non ho intenzione di comprare un telescopio guida e tantomeno una montatura automatica controllabile da pc o un motorino automat. (ad oggi) ,dato che ho un telescopio che non ne é degno(non per offenderlo). peró allo stesso tempo vorrei provare a scattare qualche foto a oggetti facili del profondo cielo ovviamente non mi aspetto niente di che , quest'estate provai con M27
messa in asse abbastanza precisa e inseguimento alla cieca manuale con motorino comandato da pulsantiera (ogni tot correggevo manualmente sperando di inseguire bene :lol: ) e qualcosa è uscito rielaborando(uno schifo ma io ero soddisfatto).
volevo sapere se esiste un modo migliore per inseguire così, oggi come oggi ci sono centinaia di software e hardware che aiutano moltissimo , ma 30 40 anni fa no eppure le foto le facevano uguale

il telescopio di guida comunque penso che sia quasi indispensabile...


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 13:13 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 21264
iridiumflare ha scritto:
... peró allo stesso tempo vorrei provare a scattare qualche foto a oggetti facili del profondo cielo ovviamente non mi aspetto niente di che , quest'estate provai con M27


se stazioni per bene e ti limiti a pose di qualche secondo puoi fare tranquillamente a meno dell'autoguida e, soprattutto, evita di corregere senza criterio ;)

iridiumflare ha scritto:
volevo sapere se esiste un modo migliore per inseguire così, oggi come oggi ci sono centinaia di software e hardware che aiutano moltissimo , ma 30 40 anni fa no eppure le foto le facevano uguale
...


beh... 30-40 anni fa non c'era il navigatore ma si arriva lo stesso a destinazione, non c'erano le e-mail ma si comunicava lo stesso, non c'eranp i pc ma si facevano lo stesso i progetti... certo era tutto più lento e più complesso ma si faceva.
le nuove tecnlogie spesso non inroducono nuove possibilità ma semplificano le vecchie.

per esempio, tornando all'autoguida, fino a pochi anni fa si autoguidava senza software semplicemente utilizzando un telescopietto in parallelo con oculare con doppio crocicchio e, al posto del sensore di quida e del pc, si usava l'occhio e il cervello dell'astrofilo ;)

_________________
qa'plà!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: sabato 6 gennaio 2018, 18:16 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 18:17
Messaggi: 732
Località: Manziana (Rm)
Tuvok ho detto quello che ho detto solo perche mi è parso un po confuso..magari imparando prima a muovere i primi passi nel cielo,imparando le costellazioni e imparando prima a saper cosa e come osservare e con quale strumento,poi alla fine capirá che l osservazione visuale non lo soddisfa ancora appieno e si dedicherá all astrofotografia..oppure al contrario capirá di essere un visualista e che non necessita affatto di altro che un buon telescopio..purtroppo partendo a costruire dal tetto è tutto un po piu complicato..tutto qua..

_________________
TELESCOPIO 1: Celestron Powerseeker 70-700 AZ -
TELESCOPIO 2: Celestron Astromaster 90az
Oculari: Celestron 20mm kellner,Celestron 15mm kellner,Celestron 10mm kellner,Celestron 9mm kellner, Celestron Omni Plossl 6mm,Celestron H.20mm,Celestron H.4mm - Filtri: Celestron lunare,Celestron #80A blu,Celestron #25 rosso - Diagonale a specchio Omegon - Adattatore fotografico per smartphone Solomark - Fotocamera: smartphone Lgk10 13mp.

FORUM PENSATO PER I NEOFITI
http://astrofili.forumfree.it


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 7 gennaio 2018, 16:38 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8487
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ares86, impara a leggere le domande e a rimanere in topic, l'utente ha chiesto:
dumler ha scritto:
Chiedo, perché avevo intenzione di provare qualcosina in campo astrofotografico, e in previsione dell'acquisto di un setup base, pensavo di accostarci il kit motori con interfaccia per autoguida st-4.
Ciao dumler, premetto che la carriera da astrofotografo è impegnativa e costosa: se questo non ti spaventa allora benvenuto nel clud :mrgreen:

La base per cominciare a fare fotografie del profondo cielo (e in parte vale anche per le foto planetarie) è una solida base, ossia la montatura. Purtroppo nel tuo intervento non hai specificato che tipo di attrezzatura tu abbia a disposizione: è vero che l'autoguida è indispensabile per le pose che superano il minuto (soprattutto con focali più lunghe di un semplice obiettivo fotografico, però bisogna capire se val la pena "motorizzare" la tua montatura o se è meglio mettere da parte i soldi per una montatura più grande.

Se dai un'occhiata a questo post troverai delle indicazioni per calcolare la giusta focale di guida in funzione della focale di ripresa. Un 60/700 può andare bene per i primi esperimenti ma molto dipenderà dalla sensibilità della camera di guida.
In ogni caso tutti questi discorsi sono prematuri se prima non si sviscera il problema che sta alla base: la montatura in questione.

Onde non sprecare la discussione, faccio qualche esempio ipotetico.
  1. Se hai a disposizione una montatura tipo SkyWatcher EQ3.2 potresti mettere, al posto del telescopio, una reflex con un obiettivo da 18mm e fare esposizioni fino a 180" di larghi campi sfruttando solo l'inseguimento in AR.
  2. Se avessi a disposizione una montatura simile alla Vixen GP/SP (per esempio la EQ5) potresti già mettere la reflex al telescopio, a patto che la focale di quest'ultimo non superi il 750mm: con pose da 30" potresti già fare numerosi scatti di soggetti luminosi (M42, M45, M33, M31) e sommarli con Deep Sky Staker o programmi simili

Rispondo alle altre domande:
dumler ha scritto:
-ci sono compatibilità tra interfacce e camere del quale non sono a conoscenza?
Lo standard de facto è la ST-4 che funziona a 5V però ci sono alcune montature, come le Losmandy, che hanno un connettore uguale all'ST-4 (RJ12) ma funzionano a 12V, quindi non è possibile collegare direttamente le classiche camere di guida (come la QHY5II) alla Losmandy ma bisogna usare un convertitore da 5 a 12V (altrimenti si brucia la camera).
dumler ha scritto:
-c'è la necessità di un software sul PC per autoguidare?
Esistono camere "stand alone", ossia che funzionano senza bisogno di un PC, però ci sono pareri discordanti in merito al loro funzionamento: alcuni si trovano benissimo, altri hanno problemi.

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: GiulioT e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010