1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 19 gennaio 2018, 0:39

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 10 dicembre 2017, 22:54 

Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:52
Messaggi: 21
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Si ma se in caso dovessi prendere il 150 e poi passare a un 200 sarei comunque da capo per la montatura.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 0:15 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:29
Messaggi: 5582
Località: Truccazzano (MI)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
dumler ha scritto:
Domanda da inesperto.
Ma un 200/1000 più che un 150/750, non dovrebbe darmi più soddisfazioni? Sia per luminosità che per ingrandimenti? O questa differenza è così minima?

dumler ha scritto:
Si ma se in caso dovessi prendere il 150 e poi passare a un 200 sarei comunque da capo per la montatura.


Avevo buttato lì il 150mm proprio perchè è un pò più piccolo, e la focale un pelo più corta. Con quella montatura ti darebbe meno problemi se volessi fare qualche foto anche al fuoco diretto, invece che solo con la fotocamera in parallelo. Io, ad esempio, ho anche un piccolo newton da 13cm della Skywatcher, un tubo pagato nuovo meno di 200€, ma mi ha dato e continua a darmi tante belle soddisfazioni. Giusto per farti un esempio, una sera, in montagna, con un po' di vento, dopo aver montato tutto, non riuscivo a fare andare la camera di autoguida, ma grazie al fatto che il telescopio fosse piuttosto piccolo, circa 600mm di focale, ho potuto fare un po' di pose di soli 2 minuti l'una, il tempo più lungo che la mia piccola montatura, di dimensioni e peso non dissimili dalla NEQ-5 su cui hai posato gli occhi, riusciva ancora a gestire senza iniziare a mostrare del mosso evidente nelle pose. Se avessi avuto un tubo più grande non sarei riuscito a fare pose così lunghe e nemmeno a ottenere quei risultati. La montatura, se si ha una qualche intenzione di fare foto, dovrebbe essere il primo parametro da valutare. non occorre però subito acquistare modelli grossi, pesanti e costosi, quando comunque con montature più gestibili, come appunto la NEQ-5, si possono ottenere validissimi risultati, ammesso di avere in mente le reali potenzialità della propria strumentazione.
Il telescopio vero e proprio invece dovrebbe essere il compromesso più gestibile per dare qualche soddisfazione in visuale, ma al contempo, essere ancora facilmente gestibile in foto. Per questo, ripeto, avevo indicato un 15cm, che a fronte di un diametro minore e una focale un po' più corta, porta ad avere molti più benefici di quanto la riduzione di diametro e di focale possano lasciar pensare. Se fosse per me, addirittura, valuterei proprio il 13cm di Skywatcher, ancora più piccolo e versatile, e non va malaccio nemmeno sul planetario.
Anch'io uso un 20cm, sebbene con un altro schema ottico, e negli anni ho visto che anche una bella e massiccia EQ6 non era ancora la soluzione ideale, e sono passato a una montatura un po' più raffinata e robusta. Pensare di iniziare subito con un 20cm su una NEQ-5, non è impossibile, ma ti mette di fronte a molti problemi (stabilità, precisione di inseguimento, vibrazioni, effetto vela con un po' di brezza, eccc...) che alla lunga possono minare l'entusiasmo iniziale di fare foto astronomica.
Un'ultima cosa, in fotografia, il diametro e la focale non è così importante come può sembrare. A meno di non volersi specializzare nella ripresa di nebulose planetarie o piccole galassie del catalogo NGC, si possono ottenere splendide immagini anche con diametri di soli 60-80mm. La scelta di un diametro maggiore permette solo di conciliare meglio, a mio avviso, soprattutto un utilizzo promiscuo visuale/fotografico.
Ah, mi stavo dimenticando, questi sono i due scatti realizzati con pose di soli 120 secondi con il piccolo newton da 130mm, lasciando andare la montatura senza apportare correzioni durante la guida:
Immagine Immagine
Ovviamente non sono dei capolavori, ma sono riprese effettuate semplicemente puntando il telescopio verso il soggetto da riprendere, messo a fuoco, e fatta partire una sequenza con un timer remoto sulla fotocamera. Una procedura alla portata davvero di chiunque inizi.

_________________
Il mio blog
La mia gallery su Astrobin


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 2:40 

Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:52
Messaggi: 21
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Mh. Mi sento effettivamente un po' smontato... Non capisco questo giochetto di marketing di mettere in kit una montatura non adeguata al tubone (o meglio, la capisco ma non la accetto).
Ricapitolando, quindi affiancare alla neq-5 motorizzata il 150/750 più che il 200mm...
Ripeto che mi sento smontato, più che altro per la "paura" che con un diametro e focale più ridotti poi non riesca a scorgere oggetti che con il 200/1000 magari riuscirei ad osservare/fotografare.

Cita:
Ovviamente non sono dei capolavori

Beh insomma, a me sembrano stupende, complimenti.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 7:59 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8102
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il mio suggerimento era di investire di più sulla montatura proprio per evitare il meccanismo della doppia sostituzione. Non è detto che sia possibile, ma guardando nell'usato con una cifra intorno ai 1000 euro puoi comprarti una eq 6, un 150 (i tubi costano sui 150) e qualche oculare economico.
Comunque prendere un tubo su una montatura inadeguata pensando di sostituirla in un secondo momento non mi sembra una buona idea :)

La paura di perdere qualcosa con un tubo più piccolo fattela passare con le foto di Valerio :)


Ultima modifica di yourockets il lunedì 11 dicembre 2017, 10:46, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 10:33 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18674
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
dumler ha scritto:
...non riesca a scorgere oggetti che con il 200/1000 magari riuscirei ad osservare/fotografare..

Il dubbio è legittimo, ma contiene un grosso errore di fondo. Perchè una cosa è osservare visualmente, un'altra il fotografare. Sono due cose diverse che spesso (se si vuole far bene) si fanno con strumenti diversi. Per osservare conta il diametro, mentre per fotografare conta la focale ed il rapporto focale. Si fanno delle bellissime fotografie anche con un TS65Q, che è un rifrattorino 65mm di diametro, col quale visualmente si vede ben poco. La focale condiziona il campo inquadrato ed il rapporto focale la luminosità e quindi la lunghezza temporale delle pose. Quindi per prima cosa devi pensare di prendere un telescopio con cui osservare, perchè l'osservazione visuale è la prima cosa. Poi pensi alla fotografia, che puoi anche fare montando la macchina fotografica con un normale obbiettivo o un teleobbiettivo sulla montatura (non certo a cavallo del Newton!), cominciando con foto a largo campo di oggetti diffusi. Poi puoi anche usare il Newton come obbiettivo, perchè no, ma sui suoi limiti sei già stato informato. Quello che c'è a comune tra l'osservazione visuale e la fotografia è la montatura, migliore è e meglio è.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 10:49 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8102
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
fabio_bocci ha scritto:
dumler ha scritto:
...non riesca a scorgere oggetti che con il 200/1000 magari riuscirei ad osservare/fotografare..

Perchè una cosa è osservare visualmente, un'altra il fotografare. Sono due cose diverse che spesso (se si vuole far bene) si fanno con strumenti diversi.


infatti, non a caso citavo il grande uso di ottantini proprio nelle foto deep. non son un fotografo, ma so che contano molto altri parametri. tra l'altro credo che il diametro sia più importante in alta risoluzione (credo) e foto planetaria, dato che col diametro aumenta il potere risolutivo.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 11:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18674
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Basta andare a vedere, vengono fatte fotografie bellissime con rifrattori di 80 - 100 mm di diametro. Però sovente sono dei "Signori" strumenti... 8)

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 11:30 

Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:52
Messaggi: 21
Località: Bologna
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Quindi, sto entrando un po' in confusione.
Un newton 150/750 da quel che ho capito potrebbe, nei suoi limiti, soddisfarmi in campo fotografico, con montatura adeguata e motorizzazione?


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 11:39 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 8102
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
si. e potrebbe soddisfarti anche in campo visuale: non è un'apertura spaziale, ma nemmeno risibile: si vedono agevolmente tutti gli oggetti di Messier con anche alcuni dettagli e molti ngc (alcuni notevoli): la qualità delle visioni che può offrire è direttamente proporzionale alla qualità del cielo. diciamo che vale di più un 150 sotto un bel cielo che un 200 da casa mia.
ovviamente non puoi aspettarti spirali multicolori ed effetti speciali, ma quelli nemmeno in un 200mm :)


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 11 dicembre 2017, 11:40 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18674
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Un Newton 150/750 potrebbe essere il compromesso tra l'osservazione e la fotografia. Ha di positivo che essendo non troppo ingombrante si usa ancora bene su una montatura equatoriale per l'uso visuale. Perchè bisogna sapere che i Newton sulle montature equatoriali sono scomodi, dal momento che avendo l'oculare da un lato e in cima al tubo, quando la montatura ruota l'oculare va a posizionarsi a volte in alto ed a volte piuttosto in basso, a seconda della zona di cielo puntata. Con un 150 mm però si va ancora piuttosto bene. Attenzione sempre a prendere un Newton adatto alla fotografia.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010