1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 26 settembre 2017, 1:20

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Telescopio dobson
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 17:41 

Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2016, 11:28
Messaggi: 13
Tipo di Astrofilo: Visualista
Salve a tutti,
sto incominciando ad interessarmi all'acquisto di un secondo telescopio. Attualmente ho un catadiottrico (Tal 200k) e per compensare le "lacune" di questo strumento sul deep sky mi sto orientando sui Dobson da 300mm, con telrad, cercatore raci, ecc...miro al puntamento manuale degli oggetti.
Vorrei rientrare entro i 1000 euro (ma se proprio è necessario posso spingermi qualche centinaio di euro oltre).
Sto valutando Gso, Skywatcher e Meade. Quali tra questi marchi ha il miglior rapporto qualità/prezzo?
Tra quelli con il tubo "pieno" e quelli con truss la differenza è solo nel peso e nella facilità di trasoporto, o c'è anche qualcosa che cambia in termini di qualità delle ottiche, meccanica, prestazioni, ecc...?
Grazie


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: TELESCOPIO DOBSON
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 17:58 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 7751
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
sul resto (qualità dei tubi) lascio ad altri: i telescopi truss hanno bisogno ogni volta della collimazione di entrambi gli specchi (primario e secondario), per qualcuno può essere una seccatura, dipende da quanto si è pratici e/o ben disposti verso questo tipo di lavori, ma, sinceramente sopra i 20/25 cm andrei sicuramente sul traliccio. un tubo chiuso da 30 cm è davvero molto ingombrante.
nel caso optassi per il traliccio dovresti anche procurarti un telo nero per evitare luci parassite.

affiancare un dobson da 300 a un catadiottrico da 200 mi sembra un'ottima scelta.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: TELESCOPIO DOBSON
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 19:39 

Iscritto il: giovedì 8 dicembre 2016, 11:28
Messaggi: 13
Tipo di Astrofilo: Visualista
Grazie mille!


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: TELESCOPIO DOBSON
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 20:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 23:52
Messaggi: 423
Località: Provincia di Treviso
Tipo di Astrofilo: Visualista
Non dimentichiamo che esistono anche i collassabili.. :D

_________________
Dobson SW 12" truss-heyford 127/820+70/500-torretta w.o.- Oculari Maxvision 24mm/82°- Baader zoom 8-24+ Barlow baader 2,25x - Filtri OIII TS baader uhc-s.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: TELESCOPIO DOBSON
MessaggioInviato: martedì 5 settembre 2017, 20:13 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 145
Concordo pienamente con Yourocket ed aggiungo che un telescopio di tipo a traliccio, che sia ben tenuto e ben collaudato, viene comunque sempre sottoposto "sul campo" ad un controllo della collimazione, che però in genere non abbisogna di alcun ritocco.

Il citato "collaudo" significa che qualsiasi strumento (ed a maggior ragione uno di tipo commerciale), presenta delle magagne che vanno corrette senza timore reverenziale. E solo dopo darà il suo massimo.

Questo perchè, specie nei dobson, si vedono soluzioni che dimostrano che lo stesso costruttore non ha la minima idea di a che cosa serva a un astrofilo, ad esempio ....lo specchio in pyrex (...quasi nulla, perchè uno specchio sempre più caldo rispetto all'ambiente, se posto in un telescopio fornisce una visione pessima tanto se costruito in zerodur o pyrex come in vetraccio..mentre il pyrex conviene al produttore perchè lo fa pagare ingiustamente di più del vetro normale, anche se a lui fa risparmiare tempo, non dovendo attendere otto ore per stabilizzare un ottimo specchio in vetro normale, e farne i test finali) , e/o come debba ad esempio funzionare un aspiratore o un cuscinetto d'attrito per non presentare scattosità al movimento del telescopio.

Tutto perchè semplicemente i produttori vedono che la concorrenza monta un certo gadget, e fanno altrettanto badando ovviamente a trarne maggior utile economico da un acquirente che spesso è fiducioso e convinto che quel che costa di più è sicuramente migliore, mentre spesso luccica solamente di più. (Ma questa è una storia nota ed antica).

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: TELESCOPIO DOBSON
MessaggioInviato: mercoledì 6 settembre 2017, 9:49 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 18101
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Però c'è da dire che a parte la turbolenza termica gli specchi in Pyrex mantengono meglio la forma. Nel caso si impiegasse un sistema di ventole per aspirare lo strato limite il telescopio con gli specchi in Pyrex fornirebbe prima immagini accettabili. C'è infine un'ultima cosa, alla quale quasi nessuno pensa, quando si debbono rialluminiare gli specchi, questi vengono messi in un bagno per rimuovere il vecchio strato di alluminio. Le sostanze impiegate però possono intaccare leggermente anche il vetro, se questo è di un tipo chimicamente meno resistente ed aumentarne la rugosità. Anche qui il Pyrex ha un piccolo vantaggio.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telescopio dobson
MessaggioInviato: mercoledì 6 settembre 2017, 10:54 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 145
Il vetro borosilicato pyrex effettivamente ha un coefficiente di dilatazione che mediamente è un terzo di quello del vetro calcio sodico (il vetro normale), quindi mantiene meglio la sua forma rispetto al vetro normale. L'importante è che non sia caldo, perchè è quel calore che calore genera indifferentremente turbolenza.

Per togliere l'alluminatura invece è assai più conveniente togliersela da se (come fanno molti addetti ai lavori), utilizzando del comune cloruro ferrico (FeCl3), in vendita nei negozi di elettronica in diluizione al 40%, in flaconi di vetro da 250cc che come quelli di plastica non vengono corrosi, mentre invece corrodendo bene rame (e alluminio) è utilizzato per fare i circiti stampati.

Si tratta di un liquido pochissimo corrosivo all'infuori dei metalli e degli occhi; che macchia un poco le dita di giallo ruggine se non si usano guanti di plastica, e la stoffa in modo però indelebile.

Basta mettere lo specchio in un catino di plastica e versare nell'incavo della parabola un poco di cloruro ferrico, da accompagnare di tanto in tanto con un pennello a spasso su tutta la supercie alluminata, ed in un tempo variabile con la temperatura ambiente (che in genere va da pochi minuti a una ventina) l'alluminatura se ne va, e quello che era lo specchio può esseree risciacquato per mandarlo alla alluminatura. Il tutto con aggressività e pericolo niente a che vedere con acidi o soda caustica.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telescopio dobson
MessaggioInviato: mercoledì 6 settembre 2017, 10:57 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13621
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Per quanto interessante la discussione sui vetri, si sta scivolando verso l'OT, vi chiedo quindi di limitarvi a dare i consigli richiesti all'utente WillyWalter relativamente alla tipologia (essenzialmente del tubo) migliore di dobson per le sue esigenze.

Grazie.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telescopio dobson
MessaggioInviato: mercoledì 6 settembre 2017, 11:01 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 145
Chiedo scusa

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telescopio dobson
MessaggioInviato: mercoledì 6 settembre 2017, 11:02 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 22999
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ragazzi, quanto scritto è interessante, ma Walter ha chiesto un parere su un telescopio da comprare :)
Si dice neofita e parlare di argomenti un pochetto avanzati, forse in questo topic è prematuro.

Io sarei orientato su Meade (Lightbridge) o Skywatcher collassabile.

Il primo ti entra tranquillamente nella Grande Punto (testato personalmente) ;)
E' dotato di buone ottiche e i modelli più recenti hanno anche il fuocheggiatore con demoltiplica, alcuni il telo protettivo (molto importante per riparare il percorso ottico da luci parassite) e le barre nere.

Lo Skywatcher invece ha delle ottiche molto buone per essere industriali, ma se punti ad avere un telescopio senza goto (bravo! :D ), non so se puoi essere accontentato.

Inoltre lo Skywatcher mi sembra un po' più ingombrante del Meade.

Pensa proprio a conservare qualche euro per il Telrad e per il cercatore ottico. E anche per un bel paio di oculari grandangolari, che ti serviranno.

Un saluto.

_________________
Più 'n là viene carpita l'attenzione,
dal Nord, ov'è l'allegra baraonda.
S'indugia a rimirar costellazione
che spicca vol, nel cielo lei si fionda.
Vi puntan la sfuggente nebulosa,
con trino ossigen mostra la su' onda,
che fine assai, simile a vel di sposa,
è di noi visualisti fier bottino.
Tutti l'osservan, lei si mette in posa,
si svela pure in picciol ottantino.
A fianco l'emmeventisette sale,
cui Davide si piega con inchino

La Commedia Celeste - King


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010