1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 15 settembre 2019, 20:20

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: consiglio oculari per newton 200/1200
MessaggioInviato: mercoledì 12 giugno 2019, 23:04 

Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2019, 22:55
Messaggi: 5
Ciao a tutti, mi chiamo Davide e sono nuovo sia nel forum sia come possessore di un telescopio.
Come da titolo l'ultimo Natale ho coronato un vecchio desiderio e mi sono regalato un telescopio. La scelta è caduta, dopo varie letture in merito, sul un dobson da 8", marca TS( o GSO, non ci ho capito bene ma tant'è) corredato da due oculari: uno da 1,25", Super Ploss 9mm; e un secondo oculare da 2", Erfle 30mm.

Ammetto che sarebbe stato meglio chiedere qualche consiglio in più prima dell'acquisto, tuttavia ora sono qui per chiedere consiglio su come integrare la mia dotazione per avere una esperienza di visione migliore.

Dal mio punto di vista penso che sarebbe utile una lente di barlow, ma sugli oculari non saprei come muovermi, cioè mi verrebbe da pensare che potre portare a casa un oculare per spingere meglio gli ingrandimenti, 3 o 4mm, ma non saprei se sia meglio un 1.25" o un 2". Magari abbinare anche un intermedio, 18 o 20mm, ed anche qui 1,25" o 2". Non ho ancora ben chiaro se 1,25" o 2" sia una scelta di vita oppure possono, diciamo, profanamente, stare assieme nel normale utilizzo del telescopio.

Insomma spero che qualcheduno sia in grado di ravvedermi perché, mio malgrado non possiedo ancora un portafogli a fisarmonica. :D

Ringrazio anticipatamente

Ps: ho in previsione osservazioni in montagna e credo che anche la mia montatura non sia l'ideale per terrenio non in piano.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2019, 6:23 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 11 novembre 2011, 16:23
Messaggi: 1639
Località: Agropoli (SA)
Tipo di Astrofilo: Fotografo aspirante Visualista
Ciao Davide e benvenuto.
Secondo me hai fatto una buona scelta del telescopio che sicuramente ti farà divertire molto soprattutto se lo porti sotto buoni cieli.
Non sono affatto le parole di un esperto le mie ma bensì di chi, a suo tempo, pose qui la stessa domanda ed ha fatto tesoro dei preziosi consigli ricevuti: sarà certamente lo stesso anche per te.

La prima cosa, abbandona l’idea di una barlow a vantaggio di oculari dedicati per gli ingrandimenti desiderati.
Per quanto riguarda gli oculari (e vale un pò per ogni cosa) molto ruota intorno al budget disponibile ma in linea di massima è sempre preferibile spendere di più per un singolo oculare di buona qualità di cui ne farai un lungo buon uso, piuttosto che prenderne due o tre di fascia bassa che probabilmente cambieresti a stretto giro.

Lascio ovviamente agli esperti consigliarti nello specifico, le variabili per la scelta non sono banali, dico solo che a suo tempo trovai un ottimo compromesso costo/qualità/prestazione nella serie di oculari da 82° della Explore Scientific (oggi costano anche meno rispetto a 4-5 anni fa).

:wave:

_________________
Daniele


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2019, 16:15 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 24655
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Davide!
Benvenuto nel "club" dei dobsoniani, malati di cielo che amano andarsene in montagna al buio a scovare, centrare e inseguire a mano gli oggetti del profondo cielo :)

Hai scelto un buon telescopio per iniziare, tranquillo!
Ultimamente ci ho messo occhio in uno molto simile di un amico e mi ha lasciato soddisfatto.

Lui è più o meno nella tua stessa situazione e sta scegliendo, anche grazie agli oculari degli amici che capitano nel suo focheggiatore, quali oculari scegliere e quali focali.

Ti riporto la sua esperienza, magari ti può essere utile come confronto.

Il suo corredo oculari è fatto essenzialmente da ortoscopici. Tanti oculari (mi sa quattro) per un prezzo abbastanza contenuto.

Tuttavia il loro schema ottico non è proprio adatto a un telescopio senza inseguimento siderale, visto il campo apparente molto ridotto di 45°.

A lui ho prestato un Explore Scientific da 24mm e 68° di campo apparente, un Meade 18mm 68°, un Nagler 13mm da 82° e un Explore Scientific da 4,7mm e 82° di campo.
I suoi ingrandimenti preferiti oscillavano tra i 67x forniti dal 18mm e i 92x forniti dal 13mm.

Secondo me devi trovare un oculare che sia il tuo punto di partenza sul quale scegliere tutti gli altri.

Hai mai provato a considerare la scelta degli oculari guardando anche alla pupilla d'uscita?

_________________
Immagine

Dobson 60cm f/4
Celestron C8 XLT su Heq5


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2019, 17:58 

Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2019, 22:55
Messaggi: 5
Ciao,
Grazie per le risposte.

B&W ha scritto:
La prima cosa, abbandona l’idea di una barlow a vantaggio di oculari dedicati per gli ingrandimenti desiderati.

Pensavo fosse uno strumento tutto sommato da avere, ma a pensarci bene hai ragione tu.


B&W ha scritto:
Secondo me devi trovare un oculare che sia il tuo punto di partenza sul quale scegliere tutti gli altri.

E' proprio questo il punto. Mi sono chiesto se gli oculari che ho sono il mio buon punto di partenza, oppure è meglio ripensare l'assortimento. E non ho ancora ben chiari i vantaggi /svantaggi di un 2" contro 1,25" e viceversa.
Posso dire che per quel poco che li ho usati mi sono piaciute di più le visioni invernali della nebulosa di Orione
col 2" che i tentativi di vedere Marte col 9mm da 1,25".

Adesso ho la possibilità di vedere Giove, ieri sera qualche timido tentativo ma poco convincente, il mio dilemma è: ho l'oculare adatto e non sono pratico, oppure comunque chiedo troppo al SP 9mm.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2019, 20:35 

Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2019, 22:55
Messaggi: 5
B&W ha scritto:
Hai mai provato a considerare la scelta degli oculari guardando anche alla pupilla d'uscita?


NO, ancora no.sto ancora studiando il significato dei vari parametri ed al momento ho un po' una gran confusione.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 16 giugno 2019, 22:48 

Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2019, 22:55
Messaggi: 5
davidem27 ha scritto:
A lui ho prestato un Explore Scientific da 24mm e 68° di campo apparente, un Meade 18mm 68°, un Nagler 13mm da 82° e un Explore Scientific da 4,7mm e 82° di campo.
I suoi ingrandimenti preferiti oscillavano tra i 67x forniti dal 18mm e i 92x forniti dal 13mm.


Scusa se ho fatto passare un po' di tempo ma rileggendo mi è sorta una domanda da porti:
gli oculari in questione sono tutti da 1,25"?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 17 giugno 2019, 12:18 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2017, 20:03
Messaggi: 272
Località: Guidonia
Tipo di Astrofilo: Visualista
Ciao Davide, ti parlo della mia esperienza. Ho un dobson 200/1200 e in dotazione avevo due oculari economici 25mm e 10mm, che ancora uso. Per il deep sky ho sempre usato questo 25mm, ma alcuni oggetti estesi non ci entravano (pleiadi, doppio ammasso...) quindi ho preso un meade 36mm con 70°, anche se deteriora molto lungo i bordi quindi alla fine dei 70 saranno solo 55-60° utilizzabili. Per Luna e planetario ho una barlow 3x acromatica, in visuale per quello che mi riguarda non perde dettagli, se il seeing è buono su Giove a 240x con un 15mm appare perfetto, oltre, cioè a 360x con il 10mm inizia a perdere luminosità. La barlow ti concede la comodità di restare su oculari ad alta focale, molto comodi. Non ho mai provato gli oculari dedicati a bassa focale, ma ripeto se il seeing è buono a me appaiono perfetti i pianeti, non riesco a immaginare come possano migliorare senza barlow. Quindi riassumendo io ho una barlow 3x e un 36mm 25mm 15mm e 10mm, posso dirti che puoi fare a meno del 10mm..raramente puoi usarlo sulla Luna, Saturno e alcune doppie strette, ma inizia a perdere qualità.
Spero di essere stato utile con la mia esperienza.
Un saluto

_________________
Telescopio Dobson 200/1200


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 17 giugno 2019, 15:02 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 novembre 2006, 9:31
Messaggi: 3658
Tipo di Astrofilo: Visualista
Aggiungo i miei due cent, avendo il fratello maggiore (GSO 300mm). Dei due oculari in dotazione, quello da 9mm mi è subito parso molto modesto e personalmente l'ho messo nel cassetto. Viceversa, il 30mm 70° da 2" a me piace e mi pare più che onesto. Non so se è come il tuo, ma penso di sì. Va molto bene sia come oculare cercatore che per osservare oggetti estesi. Però, sia nel tuo caso che nel mio, ci restituisce una pupilla d'uscita di 5mm, sicuramente non ottimali se il cielo non è più che buio.
Per ricavare il massimo contrasto nelle osservazioni di deboli oggetti deep, l'ideale sarebbe rimanere sui 2mm di p.u. (o poco più). Quindi direi che il Nagler 13mm citato da Davide (o un similare) sarebbe la scelta ideale.

Discorso osservazioni Luna e pianeti: io ritengo che la soluzione più comoda per un dobson classico a movimenti manuali rimanga un bello zoom, che permette non solo di avere sempre il migliore ingrandimento in funzione del seeing, ma anche di non perdere mai l'oggetto inquadrato variando l'ingrandimento (cosa che facilmente succede se di deve cambiare oculare e si comincia a lavorare ad ingrandimenti elevati).
In tal senso, io utilizzo con grande soddisfazione un Hyperion zoom 8-24mm eventualmente abbinato ad una barlow 2x, qualora il seeing della serata sia particolarmente favorevole.

_________________
Stefano
Binocoli: APM 23-41x100/45°; Vortex Vulture 10x50; Pentax Papilio 6,5x21
Telescopi: Dobson GSO 300 deluxe; WO Zenithstar 66SD


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 17 giugno 2019, 22:48 

Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2019, 22:55
Messaggi: 5
Paoluz93 ha scritto:
Spero di essere stato utile con la mia esperienza.
Un saluto


Sei stato molto utile. Grazie

Paoluz93 ha scritto:
Viceversa, il 30mm 70° da 2" a me piace e mi pare più che onesto. Non so se è come il tuo, ma penso di sì

Penso Anch'io. comunque il mio 30 è marcato TS. Un Erfle che dal sito Teleskope Service è dato avere 68° di campo apparente e 42 mm di diaframma di campo. Piace anche a me.

Paoluz93 ha scritto:
ci restituisce una pupilla d'uscita di 5mm, sicuramente non ottimali se il cielo non è più che buio.

intendi che restituisce immagini più chiare rispetto ad oculari con PU più basse?

A questo punto mi sorgono due domande:
1. non mi è chiaro come influisce il diaframma di campo sul campo apparente e reale. Cioè, può essere che un oculare abbia un CA molto ampio ma il limite del diaframma di campo ne impedisce il totale sfuttamento?

2. pupille d'uscita basse limitano anch'esse la quantità di campo che possiamo infine osservare dall'oculare o non centra nulla.

Grazie anticipate


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010