1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 22 settembre 2018, 14:17

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 13 settembre 2018, 12:46 

Iscritto il: lunedì 3 dicembre 2012, 20:09
Messaggi: 1359
Forse non direttamente, ma finalizzate a quello.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 9:44 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 227
Credo che la ricerca di quelle piccole differenze fra strumentini non molto dissimili fra loro, sia molto soggettiva e quindi molto accademica e poco pratica.

L'unico dato non soggettivo è che per la maggiore luminosità conta la raccolta di luce che ovvieìamente deriva dal diametro dell'obiettivo, eventualmente detratto il diametro della ostruzione, tenendo conto della relazione con la sua lunghezza focale, il cui incremento va a ridurre l'area di cielo fonte della luce.
Ed invece per il contrasto conta sempre la qualità della lavorazione ottica.

Ma gli elementi di disturbo sempre presenti che rendono poco pratici i confronti così tirati fra strumenti poco dissimili sono la turbolenza atmosferica e quella causata dall'ottica calda negli strumenti aperti, la qualità dell'occhio dell'osservatore, oltre avviamente alla qualità dell'ottica del telescopio.

In conclusione a mio avviso si tratta per lo più di sensazioni (ma ovviamente ognuno è padrone di sè stesso).

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 11:54 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
C'è da dire che le nostre, e senza dubbio le mie, osservazioni non sono mai fatte in una condizione ideale. Ossia con un seeing ottimo ed una perfetta trasparenza del cielo. Queste sono anche condizioni difficili da valutare, perchè se ne ha una misura proprio mentre si fa l'osservazione, e quindi si è vincolati al tipo di ottica usata. Bisognerebbe fare la valutazione ad occhio nudo. Ma non è affatto facile, perchè se vedo poche stelle dipende dal cielo poco trasparente o dall'inquinamento luminoso? Si capisce che dipende da entrambi, ma non è facile dire quale delle due cose sia preponderante. Faccio un esempio, tre giorni fa vedo che Marte è bello luminoso, proprio davanti alla mia finestra. Si vedono poche stelle in cielo. Allora monto il rifrattorimo ED con la torretta ed ossevo il pianeta a ben 200 ingrandimenti in maniera davvero soddisfacente, anche in relazione al fatto che lo strumento è relativamente di piccola apertura. Allora voglio vedere cosa si vede col Maksutov Intes 180/1800. Lo monto al posto del rifrattore e vedo meglio? No, nient'affatto! Col Mak 180 mm viene fuori un sacco di foschia, e tutto è meno nitido. Inutile dire che di osservare a maggiori ingrandimenti non se ne parlava proprio, anzi. Sarebbe stato bello aver avuto il tempo di montare diversi altri strumenti e fare una comparativa, però il tempo non c'era proprio. Probabilmente il rifrattore col piccolo diametro è meno sensibile sia al seeing che e alla foschia. Ma allora in quali condizioni ho fatto le mie osservazioni? Quelle del rifrattore o del Mak?

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 15:19 

Iscritto il: sabato 17 febbraio 2018, 6:59
Messaggi: 32
Tipo di Astrofilo: Visualista
Quando si dice che una lente è più indicata che uno specchio sui pianeti
andiamo alla ricerca di mega telescopi non capendo che i nostri cieli non lo permettono.
Fabio perchè non hai montato il !30/900 per darmi ragione ho posseduto anchio i mega telescopi Credimi non li usavo mai il cielo non lo permetteva li usavo solo sol pollino, siccome non posso più li ho venduti.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 16:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Non ho montato il 130/910 perchè ero in casa e non avevo la montatura adatta, per quel tubo ci vuole una montatura con il morsetto Losmandy perchè è pesante. Dopo poco Marte sarebbe andato dietro a degli alberi e quindi non facevo in tempo a montare tutto fuori. Le serate successive sempre :cloud:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 16:33 

Iscritto il: sabato 17 febbraio 2018, 6:59
Messaggi: 32
Tipo di Astrofilo: Visualista
Fabio fai test tra il 130/910 e il tuo 180 mak vedrai che sui pianeti il rifrattore vince sempre con qualsiasi Seeing.
queste prove le ho fatte quando avevo la salute a posto


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 17:09 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Questa prova l'ho fatta, non tante volte però. Il rifrattore ha sempre stravinto. Se il seeing è buono il Meade 10" ACF fornisce le stesse prestazioni ma mediamente no. Il Meade 12" ACF gli è mediamente a pari, probabilmente con buon seeing lo batte, ma ho fatto solo poche prove perchè il 12" pesa 20 kg e la montatura pesa 24 + 24 kg... :think:

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 17:15 

Iscritto il: sabato 17 febbraio 2018, 6:59
Messaggi: 32
Tipo di Astrofilo: Visualista
E te credo! :D


Ultima modifica di Angelo Cutolo il venerdì 14 settembre 2018, 22:14, modificato 1 volta in totale.
Eliminato quote integrale del post precedente, poiché superfluo.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 14 settembre 2018, 17:23 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 20279
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
La differenza di 2" tra il 10" ACF ed il 12" ACF però non rende l'idea dello "stacco" che c'è tra i due strumenti, lo indica di più il rispettivo peso, 13 kg contro 20 kg. Le prestazioni vanno di pari passo al peso reciproco.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010