1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 25 maggio 2019, 4:31

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 98 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 22:34 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 gennaio 2009, 21:32
Messaggi: 2605
Località: LV426/Acheron
Raf ha scritto:
Ovviamente è solo e SEMPRE il canale rosso, Mauro! f


Assolutamente no! I segnali dei tre coni, L, M e S (rispettivamente rosso, verde e blu) sono elaborati nella retina in modo che l'intensità luminosa è la somma R+G, mentre l'informazione di colore viene dalle differenze R+G-B e R-B (vedi figura sotto).
L'informazione relativa alla risoluzione spaziale viene portata dal canale di luminanza R+G. Quindi per avere alta risoluzione da un punto di vista percettivo è necessario che sia R sia G abbiano una buona risoluzione. Se G non ha risoluzione paragonabile ad R, un RGB puro avrà un canale di luminanza degradato. In fondo è proprio per questo che quando non si dispone di un buon G, si utilizza R come canale di luminanza L-RGB (con L=R). In questo modo si trucca l'immagine imponendo per il canale di luminanza l'unico canale (R) di cui si ha buona risoluzione.

Un R-RGB percettivamente ha la risoluzione del canale R, mentre un RGB percettivamente ha la risoluzione combinata di R e G, che di solito è inferiore. Quanto inferiore è la questione.
Quando si confronta una immagine R-RGB con una RGB si fa quindi una operazione scorretta. Sarebbe molto più corretto confrontare un R-RGB con un R. In termini di risoluzione, infatti entrambi dipendono soltanto dalla qualità del canale R.

http://ieeexplore.ieee.org/ieee_pilot/a ... ticle.html
Immagine


Ultima modifica di xenomorfo il lunedì 16 febbraio 2015, 22:50, modificato 1 volta in totale.

Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 22:42 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 gennaio 2009, 21:32
Messaggi: 2605
Località: LV426/Acheron
Raf ha scritto:
L'immagine di Andrea ha un bel canale rosso ...


Per essere un canale R non ha assolutamente un bell'aspetto. Confronta la curva dello spettro con l'R di Wesley. Noterai due cose: 1) Il contrasto è minore e 2) la curva del contrasto ha un innaturale andamento ad S. Resta alta fino a circa 1" poi precipita e si appiattisce sotto 0.5". Questo andamento dice molto su come è stata elaborata l'immagine e sullo scopo della elaborazione che è quello di marcare un po' di più i dettagli più grandi (quelli piccoli non ci sono) in modo da dare una impressione visiva di dettagli che in realtà non ci sono (l'occhio è sensibile al contrasto).
Se tu guardi bene l'immagine, infatti, noterai che i dettagli di medie dimensioni sono supercontrastati, ma quelli di piccole dimensioni praticamente non ci sono.

In altre parole uno spettro "contorto" come quello è indice di una elaborazione forzata. Esteticamente è innaturale (e quindi il contrario di bello) e da un punto di vista della risoluzione, i dettagli fini scarseggiano.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 22:58 

Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 14:10
Messaggi: 787
Mauro credo che Raffaele sia d'accordo con quanto hai spiegato in Teoria. Che, al solito, è ineccepibile. Lui infatti diceva che nelle condizioni medie di seeing in Italia, il canale Rosso è quello che ha la maggiore risoluzione, mentre il canale G è mediamente inferiore al R ( e il B ancora peggio). E' quindi normale che un RRGB abbia, visivamente, più dettaglio di un RGB puro. In tali condizioni è consueto che molti astroimager preferiscano combinare un RRGB piuttosto che un RGB . E' altresì giusto che , a livello estetico, le immagini RGB e RRGB non siano tra loro confrontabili. Di più: io non ritengo confrontabili neanche due RGB puri: non sapremo mai cosa è stato combinato in elaborazione, se c'è stata una correzione selettiva dei colori, un bilanciamento, delle maschere di contrasto solo in un canale, ecc.
Se proprio vogliamo confrontare due immagini bisognerebbe confrontare SOLO i singoli canali. Infatti dal punto di vista scientifico comporre una tricromia è perfettamente inutile : l'informazione è contenuta già nei tre canali separati. Ed è anche più "leggibile". Si compone una tricromia ( o quadricromia ) solo per fini estetici e di soddisfacimento personale....
Quindi , a mio avviso, se uno lo DICHIARA, non vedo nessunissimo problema nel comporre un RRGB.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 23:04 

Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 11:02
Messaggi: 632
Cita:
Questo andamento dice molto su come è stata elaborata l'immagine e sullo scopo della elaborazione che è quello di marcare un po' di più i dettagli più grandi (quelli piccoli non ci sono) in modo da dare una impressione visiva di dettagli che in realtà non ci sono (l'occhio è sensibile al contrasto).


Te l'ho chiesto più e più volte Mauro, le tue opinioni le esprimi con un bel SECONDO ME davanti, dato che qui stai alludendo a miei metodi che porterebbero a quello che hai detto tu ma che non corrispondono alla realtà.

Devo per forza farti notare come la stragrande maggioranza delle tue immagini sia inguardabile, sia nell'elaborazione come nel bilanciamento cromatico? Da su...alcune sono proprio inguardabili, e non solo a mio parere (gusto personale ma condiviso da molti, cosa che invece non sta accadendo in questo caso).

Quindi il tuo fantomatico "scopo" appare inutile ai fini del post e delle premesse che ti avevo fatto.

_________________
Il mio sito: http://osservatoriovesta.weebly.com/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 23:18 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 dicembre 2009, 22:36
Messaggi: 2781
Località: Rovigo
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Andrea Vanoni ha scritto:
Cita:
Questo andamento dice molto su come è stata elaborata l'immagine e sullo scopo della elaborazione che è quello di marcare un po' di più i dettagli più grandi (quelli piccoli non ci sono) in modo da dare una impressione visiva di dettagli che in realtà non ci sono (l'occhio è sensibile al contrasto).


Te l'ho chiesto più e più volte Mauro, le tue opinioni le esprimi con un bel SECONDO ME davanti, dato che qui stai alludendo a miei metodi che porterebbero a quello che hai detto tu ma che non corrispondono alla realtà.

Devo per forza farti notare come la stragrande maggioranza delle tue immagini sia inguardabile, sia nell'elaborazione come nel bilanciamento cromatico? Da su...alcune sono proprio inguardabili, e non solo a mio parere (gusto personale ma condiviso da molti, cosa che invece non sta accadendo in questo caso).

Quindi il tuo fantomatico "scopo" appare inutile ai fini del post e delle premesse che ti avevo fatto.



Non difendo Mauro che può aver bisogno di tante cose ma non di certo della mia difesa,lui non può dire SECONDO ME perchè motiva quello che scrive con dati oggetti,cosa che non ho visto fare da nessuno degli intervenuti ,solo Ema ha fatto un discorso condivisibile .
Vedo che se ne continua a parlare qui quindi ripongo la domanda:
In base a quali dati oggettivi il canale G di Tiziano avrebbe una risoluzione maggiore dell'R ?

_________________
http://www.marcoguidihires.com

Dobson 20'' f/4 Autocostruito con ottiche Zen motorizzato ServoCAT/Argonavis GOTO
ASI174 mono camera


APOD 26/11/2014 http://apod.nasa.gov/apod/ap141126.html


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 23:22 

Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 11:02
Messaggi: 632
Cita:
motiva quello che scrive


Cioè lui sa come elaboro? Lui evince un'elaborazione dagli spettri? Evince cosa voglio proporre io?

Secondo me abbiamo veramente esagerato, nulla più. Qui ci si erge semplicemente a conoscitore dell'alta risoluzione illuminato, permettendosi pure di supporre come uno elabora e perchè, ma di sue (sue) immagini prodotte dal 60 partendo dall'acquisizione all'elaborazione nessuno ne ho viste. Ritengo quindi i suoi interventi, opinioni personali, nulla più.

_________________
Il mio sito: http://osservatoriovesta.weebly.com/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 23:38 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 15 gennaio 2007, 21:54
Messaggi: 1731
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Se si continua di questo passo non sarà nemmeno più necessario postare l'immagine, basta mettere un grafico con lo spettro e si capirà subito chi ce l'ha più lungo (tanto lo sappiamo già chi sono i Rocco Siffredi dell'astrofotografia planetaria :mrgreen: ).

Nonostante l'immagine sia (cit.) " esteticamente innaturale (e quindi il contrario di bello,cioè brutta) con scarsi dettagli fini" :mrgreen: a me piace, bravo Andrea.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 23:40 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2012, 0:21
Messaggi: 1039
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Vi prego continuate è divertente..... E' la prima volta che mi leggo 8 pagine di fila...non smettete proprio adesso vi prego.
Cmq Andrea gran bella immagine. Te lo dice uno che ritocca con il pennellino le foto, forzando dei contrasti che non esistono solo per il gusto di appagare l'occhio,e di certo non mi nascondo nel dirlo.
Xenomorfo tu hai ragione su tantissime cose, ma credo sia eccessivo voler far sviscerare un qualcosa che oggettivamente non ti cambia la vita. Mi sembra più un accanimento il tuo (dal di fuori sembra per qualche rospo non digerito da tempo).
Cmq ho una massima che vi farà riflettere su tante cose:
Una volta Charlie Chaplin partecipò ad un concorso dei sosia di Charlie Chaplin, fu molto acclamato per la sua grande somiglianza ma arrivò terzo.

_________________
Astrobin: http://www.astrobin.com/users/Domenico1984/
Blog : http://domenico1984.blogspot.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: lunedì 16 febbraio 2015, 23:42 

Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 11:02
Messaggi: 632
Teo mi hai strappato un sorriso :)

ti ringrazio infinitamente, mi ero perso pure quel passaggio alla "Alfonso Signorini" dell'alta risoluzione, che comunque rispetto come opinione personale (perchè personale è).

Comunque solo per dire quanto si pensi a senso unico e sugli stessi argomenti, ho postato un confronto con Europa che è passato inosservato.

Domenico ti ringrazio per l'apprezzamento, quello che dici lo condivido appieno. Complimenti invece per le immagini del profondo cielo, che ammiro molto.

_________________
Il mio sito: http://osservatoriovesta.weebly.com/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Giove dalla pianura Veneta
MessaggioInviato: martedì 17 febbraio 2015, 0:08 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 4 dicembre 2009, 22:36
Messaggi: 2781
Località: Rovigo
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
A me sta bene tutto credetemi,l'ultima cosa che voglio è convincere qualcuno di qualcosa di cui non vuol essere convinto ,qualcuno ,sempre,però mi deve spiegare per filo e per segno perchè in passato cercare il pelo nell'uovo andava bene anche per chi adesso lo vede cone ad un oltraggio alla passione a nulla di più per l'astrofotografia planetaria e prima era un metodo SCIENTIFICO condiviso da tutti ,vedi gli spettri fatti ad un Giove ad un noto imager per sgamarlo da una marachella che aveva commesso truccando una foto facendola passare per immagine fatta con diametro inferiore o di altri spettri fatti ad altre immagini di un noto 10'' ma allora lo spettro DA TUTTI CONDIVISO faceva la felicità anche di chi adesso lo vede come uno scempio.
Se me lo spiegate risolviamo un sacco di problemi e capiamo perchè A VOLTE va bene e A VOLTE no.
L'immagine di Andrea è INDISCUTIBILMENTE un buona immagine e nessuno sta dicendo il contrario ,se questo non è stato compreso o si è in malafede o si parte prevenuti o ci si vuol convincere di essere dalla parte della ragione in maniera soggettiva e non oggettiva.

_________________
http://www.marcoguidihires.com

Dobson 20'' f/4 Autocostruito con ottiche Zen motorizzato ServoCAT/Argonavis GOTO
ASI174 mono camera


APOD 26/11/2014 http://apod.nasa.gov/apod/ap141126.html


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 98 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010