1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 22 marzo 2019, 17:41

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Cygnus52, Orsojogy e 6 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Regole del forum


Ciao! Se devi postare una fotografia, uno scatto o un'immagine ricorda di caricare anche direttamente sul Forum la tua foto.
Questo per permettere a tutti quanti di vedere sicuramente, ora e in futuro, l'immagine postata
Qui trovi le istruzioni per il caricamento file: viewtopic.php?f=13&t=86546.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: mercoledì 20 febbraio 2019, 16:36 

Iscritto il: lunedì 3 febbraio 2014, 9:33
Messaggi: 355
Località: Roma
Grazie. Non sapevo della storia dei segni. Ne faro' tesoro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: mercoledì 20 febbraio 2019, 16:36 

Iscritto il: lunedì 3 febbraio 2014, 9:33
Messaggi: 355
Località: Roma
Grazie. Non sapevo della storia dei segni. Ne faro' tesoro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: domenica 24 febbraio 2019, 16:17 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 166
19-2 Ippogrifo le coordinate non erano tanto giuste (secondo me) ma io passo prima la rete più grande (canon+200mm) e poi quella 150/750 (Newton) con il solo motorino AR ho fatto 15 x 30".
Non so se è poco o tanto,ma non mi sembra mosso,ciao.


Allegati:
cometa2 (FILEminimizer).jpg
cometa2 (FILEminimizer).jpg [ 155.06 KiB | Osservato 96 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: domenica 24 febbraio 2019, 16:50 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8800
Località: Francia Corta (Bs)
Ciao.
Le coordinate aggiornate vengono raccolte da MPC (Minor Planet Center):
https://minorplanetcenter.net/.
E' il centro Nasa che registra le misure dei vari osservatori nel mondo,
compresi quelli professionali molto autorevoli e anche quelli amatoriali.
Gestisce una mole di informazioni non indifferente.
Costituisce un punto di riferimento sicuro ed universale per i dati sui Corpi Minori del Sistema Solare,
anche e soprattutto per il controllo dei corpi potenzialmente pericolosi che incrociano l'orbita terrestre.

Le effemeridi vengono date se si compila questo format sotto riportato.
Le puoi ricavare tu stesso, digitando, per la nostra cometa, C/2018 Y1.
Le colonne in fondo ti danno la velocità rispetto alle stelle.
https://minorplanetcenter.net/iau/MPEph/MPEph.html

Non ho capito bene come hai inseguito la cometa, comunque il tuo lavoro è senz'altro assai interessante.
(Mi sembra di capire che non hai lavorato in Declinazione ma solo in A.R. … ma forse ho capito male,
sai nei post è facile intendere una cosa per un'altra … :shifty: ).

:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: domenica 24 febbraio 2019, 17:43 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 166
Ippogrifo non voleva essere un'accusa figurati. Usavo una webcam Toucam Philips per fare l'inseguimento AR e DEC (tutta roba autocostruita, a me piace sperimentare, nel limite del possibile) poi leggendo le vostre 'diatribe' (in senso buono) sulla rotazione di campo e visto che il mio inseguimento a volte funzionava e a volte no e dato che ero costretto a scegliere una stella guida molto fuori dal campo del fotogramma ho provato a fotografare e inseguire la stessa stella con risultati ottimi. Quindi sono passato a QHY5R e PHD2 che sto sperimentando. Nel frattempo uso il solo motorino in AR senza alcun programma e dato che mi sembra che taluni abbiano il mosso con focali sui 750mm con tempi inferiori ai 30" mi chiedevo se dipendeva dal buon stazionamento. Una cosa che ho notato e che giudicherai banale, è che quando apporto la correzione AR manualmente sul telescopio prima di scattare la foto devo aspettare circa 1 minuto perchè non mi venga mossa, direi che dipende dal fatto che il motorino deve recuperare il lasco. Vorrei chiederti una cosa riguardo lo stazionamento: metto in bolla scatto la foto alla polare con il 150/750 trovo in qualche modo il Nord e lo porto al centro del fotogramma, può andare bene? Sperimenterò anche il sistema Console.
Ti mando una foto cosi si capisce meglio. ciao.
NB il cerchietto rosso sarebbe il Nord, e la canon risulta capovolta.


Allegati:
polare (FILEminimizer).png
polare (FILEminimizer).png [ 498.49 KiB | Osservato 87 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: domenica 24 febbraio 2019, 18:21 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8800
Località: Francia Corta (Bs)
Virginio Tonello ha scritto:
... Vorrei chiederti una cosa riguardo lo stazionamento: metto in bolla scatto la foto alla polare con il 150/750 trovo in qualche modo il Nord e lo porto al centro del fotogramma, può andare bene? Sperimenterò anche il sistema Console.
Ti mando una foto cosi si capisce meglio. ciao.
NB il cerchietto rosso sarebbe il Nord, e la canon risulta capovolta.

Purtroppo qui non capisco bene il tuo metodo …
Tieni presente che l'idea di base è quella di mettere l'asse di Ascensione Retta della montatura parallelo all'Asse Terrestre in modo più preciso possibile.

Se vedi la Polare ti aiuta molto il cannocchiale polare che sta proprio sull'asse A.R. della montatura e il suo reticolo interno, opportunamente usato, indica il cerchietto in cui mettere la Polare in quel momento.

Se non vedi la Polare il metodo delle derive è molto potente, tanto potente che viene ritenuto più affidabile e sicuro del cannocchiale polare, ma è un metodo dinamico, basato su un'osservazione delle stelle protratta nel tempo.

Se vuoi usare il tele che usi per la ripresa per allineare al Polo (così mi sembra di capire), mi sa che dovresti prima metterlo perfettamente parallelo all'asse A.R. della montatura, ma temo che non sia un'operazione così facile da realizzare, in modo sicuro intendo, nonostante il concetto sia quasi elementare … :shifty:

:wave:

PS:
Virginio Tonello ha scritto:
...(tutta roba autocostruita, a me piace sperimentare, nel limite del possibile) ...

Ottima cosa.

Virginio Tonello ha scritto:
... è che quando apporto la correzione AR manualmente sul telescopio prima di scattare la foto devo aspettare circa 1 minuto perchè non mi venga mossa, direi che dipende dal fatto che il motorino deve recuperare il lasco. ...

Sì. I giochi fisiologici della trasmissione ci sono sempre. :angel:


Virginio Tonello ha scritto:
... metto in bolla scatto la foto alla polare con il 150/750 trovo in qualche modo il Nord ...

Ecco, qui, rileggendo, mi sembra di capire che usi il tele principale come cannocchiale polare, in pratica. Nulla in contrario se l'asse ottico del tele principale è parallelo all'asse A.R. della montatura, ma, a meno che tu abbia escogitato qualche sistema, la vedo dura da realizzare. Tieni presente che i palati raffinati vogliono l'errore di allineamento al Polo entro il primo d'arco (1/60 di grado), quindi il solo orientamento ad occhio non so se basta …


Virginio Tonello ha scritto:
... trovo in qualche modo il Nord e lo porto al centro del fotogramma, ...
In pratica fai quello che fa geometricamente il cannocchiale polare.

Mi scuso, ma spesso è difficile intendersi a distanza, è abbastanza normale, ho notato, nei forum.
Per cui ti chiedo pazienza … :shifty:
:wave: :wave: :wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: lunedì 25 febbraio 2019, 9:04 

Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2007, 11:38
Messaggi: 11193
Località: Roma
ippogrifo ha scritto:
Ciao.
Le coordinate aggiornate vengono raccolte da MPC (Minor Planet Center):
https://minorplanetcenter.net/.
E' il centro Nasa che registra le misure dei vari osservatori nel mondo,
compresi quelli professionali molto autorevoli e anche quelli amatoriali.
Gestisce una mole di informazioni non indifferente.
Costituisce un punto di riferimento sicuro ed universale per i dati sui Corpi Minori del Sistema Solare,
anche e soprattutto per il controllo dei corpi potenzialmente pericolosi che incrociano l'orbita terrestre.

Le effemeridi vengono date se si compila questo format sotto riportato.
Le puoi ricavare tu stesso, digitando, per la nostra cometa, C/2018 Y1.
Le colonne in fondo ti danno la velocità rispetto alle stelle.
https://minorplanetcenter.net/iau/MPEph/MPEph.html

Non ho capito bene come hai inseguito la cometa, comunque il tuo lavoro è senz'altro assai interessante.
(Mi sembra di capire che non hai lavorato in Declinazione ma solo in A.R. … ma forse ho capito male,
sai nei post è facile intendere una cosa per un'altra … :shifty: ).

:wave:


Ti sbagli la NASA non centra niente con la raccolta dei dati. L'unico a farlo in forma ufficiale e riconosciuto nel mondo è il MPC.

_________________
http://www.ara.roma.it/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: lunedì 25 febbraio 2019, 10:00 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8800
Località: Francia Corta (Bs)
Finanzia?
Allegato:
MPC.jpg
MPC.jpg [ 274.63 KiB | Osservato 58 volte ]

La citano …
:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: lunedì 25 febbraio 2019, 10:11 

Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2007, 11:38
Messaggi: 11193
Località: Roma
La citano e quindi? Non vuol dire niente e solo da dove arrivano i soldi (almeno una parte) ma la raccolta è SOLO del MPC. Se vuoi dati ufficiali devi solo prenderli dai loro database e da nessun altro.

_________________
http://www.ara.roma.it/


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: C/2018 Y1 Iwamoto
MessaggioInviato: lunedì 25 febbraio 2019, 10:44 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8800
Località: Francia Corta (Bs)
:thumbup: :D :wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Cygnus52, Orsojogy e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010