1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 18 dicembre 2017, 10:03

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 27 settembre 2017, 18:48 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 836
Località: Veneto
Ecco la mia ultima pazzia di autocostruzione: un mini-dobson da 15cm f/4 tutto in legno :D costruito essenzialmente per i grandi campi ma che è in grado di dare buone prestazioni anche nella cosiddetta alta-risoluzione. Innanzitutto perchè autocostruire un coso del genere ? Perchè i tubi commerciali sono essenzialmente concepiti per un uso fotografico e non sono quindi ottimizzati per il visuale. Come conseguenza di questa scelta hanno una estrazione del fuoco esagerata (con conseguente backfocus esagerato) e quindi una grande ostruzione per non parlare del fatto che di solito sono pesanti oppure sono, qualche volta, dimensionati in malo modo. Per quanto riguarda il peso, tanto per dare un'idea della differenza, il mio tubetto è venuto solo 2,7 Kg mentre l'analogo tubo newton TS/GSO pesa il doppio! Ho scelto un tubo intero a sezione quadrata e non la classica forma a traliccio tipica di molti dobson perchè volevo un qualcosa di leggero e subito pronto all'uso, senza perdere tempo per il montaggio, insomma un tipico "grab & go"; il classico tubo cilindrico invece sarebbe venuto troppo pesante per quello che volevo io. Il fuocheggiatore è un elicoidale da 2" a bassissimo profilo (solo 23mm di altezza minima) che mi ha permesso di mantenere l'ostruzione al 33% (secondario da 50mm) con un conseguente campo pienamente illuminato di 20mm che corrisponde a quasi 2°. Il backfocus è tale che posso fuocheggiare con qualsiasi oculare, dai leggeri e corti ortoscopici a oculari da 2" a grande campo (ma non troppo pesanti altrimenti è necessario contrappesare), compreso l'uso delle barlow e correttori di coma (senza che il draw-tube interferisca, come spesso accade, col percorso ottico) .

Ma perchè 3 strumenti in uno ? Perchè lo si può utilizzare appunto in 3 modalità:

1) come strumentino "grab & go" con la sua montatura dobson che, siccome è molto bassa, conviene appoggiare sopra a un tavolino o uno sgabello. I corretti dimensionamenti permettono di spaziare dai 20x (e più di 3° di campo reale), ai 300x e oltre. Il problema della coma a bassi ingrandimenti viene risolto con l'uso del correttore di coma MPCC Baader. Siccome il fuocheggiatore è a profilo ultra-basso ed è installato molto vicino all'imboccatura del tubo, durante le osservazioni uso anche un breve paraluce in modo che nessuna luce parassita possa raggiungere il piano focale.

2) come super-cercatore 20x150 ( o anche 25x150) da mettere in parallelo al più grosso dobson da 45cm. Infatti, tramite un sistema a forcella, il mini-dobson di può collegare al mirror-box del 45cm . Ovviamente la sua posizione è stata calcolata per non sbilanciare lo strumento più grande. Il sistema di aggancio possiede un minimo di movimenti x-y per allineare il mini-dobson allo strumento più grande. In questo modo si può usare lo strumento più piccolo come super-cercatore oppure per inquadrare grandi nebulose nella loro completezza oppure campi della Via Lattea da osservare poi nel dettaglio con lo strumento più grande. Questa configurazione l'ho soprannominata "dobson su dobson" o anche simpaticamente "dobson al quadrato" !! :D

3) come newton classico in equatoriale. Infatti allo strumentino si può avvitare una piasta con barra a coda di rondine e collegarlo così alla montatura equatoriale Vixen GP che possiedo da anni. Vista la leggerezza del tubo ottico la GP non ha problemi di sorta a sorreggerlo anche per uso a forte ingrandimento.

Allegato:
generale.jpg
generale.jpg [ 49.72 KiB | Osservato 365 volte ]

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 27 settembre 2017, 19:04 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13859
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Gran bel lavoro complimenti, però ora vogliamo foto piu dettagliate (il limite sul forum è 1600 px di lato maggiore), una per farci capire meglio le dimensioni del piccolo (ad es. ripreso con una bottiglia, o lattina) e sicuramente una di quando fa da cercatore al dob principale. :D

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 10:35 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 13:29
Messaggi: 5249
Località: Mugello
Tipo di Astrofilo: Visualista
Bello :clap: non capisco la scelta di posizionare il foc sul lato superiore invece che di lato, non risulta scomodo?
Le ottiche dove le hai prese?

_________________
Il Cielo Stellato sopra di Me e la Legge Morale in Me. Kant
Grandi Menti parlano di Idee, Menti Mediocri parlano di Fatti, Menti Piccole parlano di Persone. Eleanor Roosevelt


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 11:21 

Iscritto il: giovedì 27 agosto 2009, 22:10
Messaggi: 760
:clap: :clap: :clap:
Tanto di cappello! Sarei curioso di vedere, da eccellente visualista quale sei, come lo sfrutterai per l'alta risoluzione più "rilassata" rispetto al 45 cm...


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 11:46 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 836
Località: Veneto
@Angelo: le dimensioni sono lunghezza 60 cm, lato 19 cm, spessore 5 mm ; si, metterò altre foto poco a poco; per quanto riguarda la "modalità 2" ossia in parallelo al 45cm , ho appena finito il prototipo dell'aggeggio che dovrebbe collegare i due strumenti; l'ho provato ieri sera e non mi ha convinto, ci sono cose da sistemare (forse sono stato troppo ottimista :crazy: ) comunque vediamo , appena ho una versione accettabile lo posto sicuramente.

@Vicchio
: hai ragione sulla posizione del fuock, d'altronde per la modalità 1 sarebbe più comodo laterale, mentre per la modalità 2 (e forse anche 3 ) è più comodo in alto come nella foto. All'inizio, in fase di progettazione , avevo pensato di fare le mezzelune smontabili in modo da poterle riposizionare sui lati in base alle necessità ma per ora (ho poco tempo a disposizione) l'ho fatto così ...
Gli specchi sono i TS/GSO standard e da quello che ho visto ieri sera in una rapida osservazione, sono più che decenti (oserei dire buoni): ad es. la facilità e pulizia con cui mi ha mostrato la Zeta Aquarii a 230x mi fa ben sperare di poter arrivare al suo limite di circa 0,8" (anche perchè c'è una sorpresina sulle celle che vi dirò più avanti quando l'avrò testato per bene :mrgreen: ). Nessun problema ovviamente per i bassi ingrandimenti (stupendi gli oltre 3° di campo sul Cigno col correttore di coma).

@Andrea: anch'io sono curioso e per le immagini che mi ha mostrato ieri sera direi che sono moderatamente ottimista :D

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 12:11 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 27 luglio 2007, 23:20
Messaggi: 7995
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
per la 3 non ne sono sicuro, dipende molto dalla tua altezza e da quella della montatura. ci saprai dire :) realizzazione ottima ovviamente, bella anche l'idea dei tre modi d'uso


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 13:45 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 13:29
Messaggi: 5249
Località: Mugello
Tipo di Astrofilo: Visualista
Non capisco, le mezzelune ti servono solo per uso visuale cioè per l'uso al punto 1) mentre per l'uso 2) e 3) le mezzelune non servono in quanto non usi la montatura dobson ma un supporto per cercatore e una eq... :think:

_________________
Il Cielo Stellato sopra di Me e la Legge Morale in Me. Kant
Grandi Menti parlano di Idee, Menti Mediocri parlano di Fatti, Menti Piccole parlano di Persone. Eleanor Roosevelt


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 15:07 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 9708
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Molto bello, ma aspetto anch'io altre foto! :D

Per pesare così poco hai usato tavole di legno sottili: 9mm?

_________________
De kappellatis non disputandum est

Osservo con Dobson 42cm, un meade 8", un acro 150/750, Royal Astro 76/910 e una marea di ocularacci...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 17:28 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 9:11
Messaggi: 836
Località: Veneto
@Kappotto: ho usato multistrato da 5 mm di spessore.

@Vicchio: mi sono spiegato malissimo :facepalm:
dunque riassumendo:
Nella modalità 1 (normale dobson) c'è il discorso del posizionamento delle mezzelune da cui dipende poi l'orientamento del fuocheggiatore.
Nella modalità 2 le mezzelune non servono ma entrano in azione i due perni che vanno messi in modo che il fuocheggiatore sia in alto (altrimenti dovrei accucciarmi troppo)
Nella modalità 3 penso (ma devo fare delle prove) che la piastra di collegamento alla GP sia meglio metterla nel lato opposto al fuocheggiatore.

Oggi pomeriggio ho provato il prototipo del sistema di collegamento. Direi che ci siamo quasi: devo irrobustire qualche punto ma il più è fatto....il 45 resta bilanciato in tutte le posizioni ma il movimento in altezza diviene più duro

Allegato:
sistema aggancio 1.jpg
sistema aggancio 1.jpg [ 91.17 KiB | Osservato 264 volte ]


Allegato:
sistema aggancio 2.jpg
sistema aggancio 2.jpg [ 86.67 KiB | Osservato 264 volte ]


Allegato:
sistema aggancio 3.jpg
sistema aggancio 3.jpg [ 89.68 KiB | Osservato 264 volte ]

_________________
Osservo con:
Dobson 450/1900, Travel-Dobson 250/1000, mini-dobson 150/600 autocostruiti
Intes Micro Alter Mak 715 deluxe


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2017, 18:45 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13859
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il focheggiatore in posizione "alta" per l'applicazione "2" è perfetta (eccellente la soluzione di aggancio al dobbone, mi sà che te la copierò :D ), considerate le dimensioni ridotte del piccolo, penso che il focheggiatore "alto" non sia un gran problema per l'applicazione "1", visto che quando sarà dalle parti dello zenit (da 60° in su) ci si porrà "di fronte" al focheggiatore senza troppa scomodità, mentre quando è sotto i 60° di inclinazione ci si può porre di lato e piegandosi sopra al foc, anche qui senza troppi problemi (basta settare bene l'altezza generale, magari con un opportuno sgabello).
Per l'applicazione "3", per questioni di bilanciamento, trovo anche io che l'optimum è porre la barra sul lato opposto a quello del foc, il quale essendo totalmente sgombro non pone alcun problema di posizionamento.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010