1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 23 febbraio 2019, 22:07

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2019, 14:04 

Iscritto il: domenica 4 marzo 2007, 16:02
Messaggi: 1197
Località: Genova/Varese
Ciao a tutti,
ho necessità di alimentare una montatura per uso da viaggio, quindi senza possibilità di usare fonti di una certa capacità tipo batterie da auto o simili.

Il migliore compromesso che almeno io sia riuscito a trovare finora è usare quattro batterie tipo torcia ("D") da 1.5 V, che hanno una capacità (effettivamente misurata) di circa 10-12 Wh (misurati di persona, batterie Duracell Power Plus). Siccome tutte le motorizzazioni un po' moderne vanno a 12V, userei 4 batterie torcia per ottenere circa 6 V che poi innalzerei a 12 con un convertitore DC-DC. Ho un paio domande per la comunità di autocostruttori:

1) Avreste per caso altre idee/suggerimenti per l'alimentazione? A me sono venuti in mente anche power bank al litio, ma ci sono dei limiti di potenza per il trasporto in aereo, e inoltre le capacità dichiarate sono sempre molto gonfiate

2) Qualcuno conosce forse i consumi della motorizzazione Skywatcher Synscan? Io userei un MicroGiga DA1, che però consuma già parecchio (0.35-0.4 A a 12 V per il solo inseguimento siderale), perciò anche quattro batterie torcia avrebbero problemi di durata.

Grazie in anticipo!

_________________
Emmanuele Sordini
- ° -
Sito Internet personale: http://www.bloomingstars.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2019, 14:32 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 8681
Località: Francia Corta (Bs)
Emmanuele Sordini ha scritto:

2) Qualcuno conosce forse i consumi della motorizzazione Skywatcher Synscan …


0.38 A (12 V) in inseguimento siderale Neq6Pro.
0.44 A (12 V) in inseguimento siderale AZ-eq6GT.
Picchi di corrente molto elevati (oltre i 2,5A) strano a dirsi, all'atto dell'accensione e, naturalmente, nei movimenti rapidi.
I valori derivano da misure effettive, non sono dati generici.
(Altre montature non conosco). :wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2019, 14:38 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2013, 13:55
Messaggi: 408
Località: Trieste
Tipo di Astrofilo: Visualista aspirante Fotografo
Emmanuele Sordini ha scritto:
1) Avreste per caso altre idee/suggerimenti per l'alimentazione ?

Forse otto batterie da 1.5 Volts, così non sprechi a causa del rendimento (consumo) del convertitore DC-DC ?

Sembra comunque che le torcia alcaline possano offrire anche 12Ah (mi sembra tanto ma ho trovato questo dato in https://it.wikipedia.org/wiki/Lista_dei ... i_batterie) che, considerando 0.38 A (inseguimento siderale Neq6Pro) significa un bel po' di tempo ...

_________________
Cieli limpidi sopra menti serene.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2019, 15:29 

Iscritto il: domenica 4 marzo 2007, 16:02
Messaggi: 1197
Località: Genova/Varese
ippogrifo ha scritto:
Emmanuele Sordini ha scritto:

2) Qualcuno conosce forse i consumi della motorizzazione Skywatcher Synscan …


0.38 A (12 V) in inseguimento siderale Neq6Pro.
0.44 A (12 V) in inseguimento siderale AZ-eq6GT.
Picchi di corrente molto elevati (oltre i 2,5A) strano a dirsi, all'atto dell'accensione e, naturalmente, nei movimenti rapidi.
I valori derivano da misure effettive, non sono dati generici.

Cavoli, speravo ben meno... Praticamente come il DA1, quindi non so se ne vala la pena. Certo, in più avrei il GoTo, ma non è una funzionalità indispensabile.

Io in verità userei la motorizzazione con una montatura EQ5, decisamente più leggera della EQ6, ma non so se cambi qualcosa, cioè se il consumo della motorizzazione in dipenda dalle masse in gioco, ad es. configurando i valori di coppia dei motori come si fa con il DA1.

_________________
Emmanuele Sordini
- ° -
Sito Internet personale: http://www.bloomingstars.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2019, 15:55 

Iscritto il: domenica 4 marzo 2007, 16:02
Messaggi: 1197
Località: Genova/Varese
bardix ha scritto:
Forse otto batterie da 1.5 Volts, così non sprechi a causa del rendimento (consumo) del convertitore DC-DC ?

Ci ho pensato ma è essenzialmente una questione di peso: otto di quelle batterie arrivano a pesare oltre 1 Kg (~1200 g, per la precisione)... :shock:
bardix ha scritto:
Sembra comunque che le torcia alcaline possano offrire anche 12Ah (mi sembra tanto ma ho trovato questo dato in https://it.wikipedia.org/wiki/Lista_dei ... i_batterie) che, considerando 0.38 A (inseguimento siderale Neq6Pro) significa un bel po' di tempo ...

Le misura di capacità le ho fatte personalmente con un data logger, scaricando le batterie con una resistenza nota e registrando nel tempo i valori di corrente e tensione in modo tale da ottenere anche una curva che mi fornisse il comportamento della batteria nel tempo. Dunque sono affidabili e accurate. E' da notare che la capacità delle batterie non è costante ma dipende dalla velocità di scarica, e diminuisce all'aumentare di quest'ultima. Io trovato i seguenti valori:

  • 12000 mWh (~= 12000 mAh) con una corrente di scarica media compresa tra i 300 e i 350 mA
  • 9500 mWh (~= 9500 mAh) con una corrente di scarica media compresa tra i 350 e i 400 mA

Se vi interessa posso postare i grafici delle mie misure.

Se usassi otto batterie potrei sperare di avere poco più di 20 h di funzionamento, usandone quattro invece la durata cala di parecchio, vuoi perché aumenta la corrente prelevata e quindi diminuisce la capacità, vuoi perché come hai giustamente rilevato la presenza il convertitore dc-dc si mangia la sua quota di energia.

_________________
Emmanuele Sordini
- ° -
Sito Internet personale: http://www.bloomingstars.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 5 febbraio 2019, 10:10 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 144
Non so se l'energia la devi consumare tutta in una notte. Provo a buttare una mia idea: batteria ricaricabile 12V di ridotta capacità (minor peso) e generatore portatile solare e a manovella. potresti caricare a manovella quando la batteria va sotto un certo limite (elettronica). E di giorno con il solare se possibile. Su Amazon c'è una roba del genere per i cellulari, ma non ho approfondito.Ciao.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 5 febbraio 2019, 11:32 

Iscritto il: domenica 4 marzo 2007, 16:02
Messaggi: 1197
Località: Genova/Varese
Virginio Tonello ha scritto:
Non so se l'energia la devi consumare tutta in una notte.

Certo che no, più tempo durano le batterie meglio è :wink:

Il problema è che le batterie PB-acido, anche se sigillate, sono ormai proibite nei viaggi aerei (negli anni 2000 avevo fatto qualche viaggio con una batteria per antifurto, ma se lo faccio oggi non mi fanno passare). Inoltre, 12 V sono una tensione relativamente elevata, ben al di sopra di quella nativa delle celle al litio, che in generale hanno come tensione base 3.6-3.7 V. Per avere una tensione sufficiente è necessario o mettere più celle in serie o usare convertitori step-up, che però diminuiscono di molto la durata effettiva delle batterie.
Virginio Tonello ha scritto:
Provo a buttare una mia idea: batteria ricaricabile 12V di ridotta capacità (minor peso)

L'idea è buona, ma torniamo al discorso precedente: quale batteria al litio fornisce 12 V nativi? Io penso nessuna.
Virginio Tonello ha scritto:
e generatore portatile solare e a manovella. potresti caricare a manovella quando la batteria va sotto un certo limite (elettronica). E di giorno con il solare se possibile. Su Amazon c'è una roba del genere per i cellulari, ma non ho approfondito.Ciao.

Grazie della dritta, anche se temo che non sia così realizzabile, poiché sia i generatori a manovella sia quelli solari erogano poca corrente, con la conseguenza che ci vogliono secoli per caricarli. Comunque approfondisco senz'altro il discorso.

_________________
Emmanuele Sordini
- ° -
Sito Internet personale: http://www.bloomingstars.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010