1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 23 maggio 2017, 19:51

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 12 marzo 2017, 12:20 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 106
Ciao a tutti,
chiedo agli "smanettoni" del forum un consiglio per risolvere un problema che avrei in osservatorio.
In pratica, dovrei poter aprire e chiudere da remoto il tetto scorrevole dell'osservatorio e questo non dovrà assolutamente avvenire se il telescopio non è in una determinata posizione di parcheggio.
Ovviamente leggerò l'indicazione del keypad della montatura che mi indicherà quando sarà parcheggiato il telescopio, ma vorrei una ulteriore "sicurezza" che impedisca al tetto di chiudersi o aprirsi in modo imprevisto (per un errore umano magari) se il telescopio non è realmente in quella posizione (con un errore di 2 o 3 cm).
Stavo pensando di utilizzare un sensore infrarosso che punti un piccolo catarifrangente sul tubo. In pratica tale sensore dovrà chiudere un contatto quando "vedrà" il segnale riflesso dal catarifrangente.
La distanza fra il sensore ed il catarifrangente sarà di circa 2,5 metri.

La domanda è quindi la seguente:
- Qualcuno saprebbe indicarmi quale sensore usare per questo scopo?

Spero abbiate capito il problema.

Ogni altra idea è la benvenuta.

Grazie


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 12 marzo 2017, 17:56 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 7729
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Uhm... la vedo molto complicata.

Propongo di affrontare la questione in modo diverso, ma ho bisogno di alcune informazioni: qual è la tua posizione di parcheggio? Che telescopio è? Non è possibile installare un sensore che faccia contatto, come un finecorsa?

Anticipazione: nell'osservatorio di un amico che impiega una variante dell'RC (giusto per farvi capire la forma) ha installato un finecorsa che viene premuto dal paraluce (in carbonio, quindi rigido, ma potrebbe essere il tubo) quando il telescopio è parcheggiato; questo finecorsa è stato collegato ai morsetti della centralina CAME che apre il tetto (come se fosse un cancello).

In pratica, quando il telescopio non è parcheggiato correttamente il CAME ha un segnale come di ostacolo davanti alla fotocellula e non chiude il tetto.

Non potresti impiegare una soluzione simile?

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 12 marzo 2017, 18:28 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 7262
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Se sistemassi in osservatorio una o più telecamere che inquadra/no la posizione del telescopio
e del tetto non sarebbe uguale? Vedresti in presa diretta il funzionamento e non dovrebbe poi
essere eccessivamente dispendioso e complicato da installare.
Oltretutto controlleresti l'interno dell'osservatorio per la verifica di quanto avviene, quasi
come se fossi presente tu all'interno.
Cari saluti,

Danilo Pivato

_________________
Immagine

SITO WEB IN RIFACIMENTO
Latest New: http://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 12 marzo 2017, 20:58 

Iscritto il: martedì 28 agosto 2012, 21:52
Messaggi: 106
Grazie mille Simone e Danilo per le risposte.
Vi fornisco maggiori dettagli.
Allora, il telescopio (per ora) è un tubo ottico SC 10" Meade montato su una montatura GM2000 QCI piazzata su una colonna al centro dell'osservatorio.
La posizione di parcheggio è quando il telescopio punta in orizzontale verso sud, ad altezza 0° quindi. In questa posizione il telescopio è circa 15 cm al di sotto del tetto scorrevole.
L'osservatorio è quadrato di lato 2,5 m X 2,5 m con tetto piano scorrevole.
Sinceramente non saprei come piazzare un finecorsa che venga schiacciato soltanto in quella posizione senza che questo finecorsa possa essere di intralcio durante i movimenti del telescopio.... ma studiando meglio la situazione forse sarebbe anche fattibile.
L'idea del sensore ad infrarossi mi sembrava "comoda" per il fatto che non avrei dovuto portare altri cavi (oltre alla "decina" che già ci sono), sulla montatura poichè pensavo di piazzare il sensore su una delle pareti dell'osservatorio e mettere un semplice catarifrangente sul tubo del telescopio.... ma non è detto che sia l'idea migliore.

Per quanto riguarda l'uso di una videocamera, questa è già prevista ed ovviamente il comando per la chiusura del tetto dovrà essere dato solo dopo aver controllato a video la reale posizione del telescopio, ma mi sarebbe piaciuto anche un controllo "attivo" ossia un sensore che se non è "chiuso", non fa passare il segnale (magari inviato inavvertitamente) che alimenta il relè del motore del tetto.

Forse è una sicurezza ridondante ed inutile e soprattutto mi complicherebbe troppo la vita dal momento che già la telecamera è un buon sistema di controllo, ma se invece venisse fuori una soluzione tutto sommato "semplice" potrebbe valere la pena adottarla.

Che ne dite?

Grazie


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 13 marzo 2017, 14:57 

Iscritto il: mercoledì 3 settembre 2014, 16:38
Messaggi: 271
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ciao, adotto un sistema praticamente identico se la posizione di park non è perfetta rischio di distruggere qualcosa ...
Ti consiglio di usare un rivelatore a fascio lineare, con questo vai sul sicuro in quanto a che a discreta distanza il punto di rilevamento è relativamente piccolo e quindi puoi giocare sulla precisione. Il costo però è decisamente elevato(http://www.keyence.it/products/sensor/l ... ion-08.jsp).
Altra soluzione usare un classico sensore ottico riflettente in questo caso ne trovi di buoni buon prezzo (Leauze ad esempio), dovrai scegliere però con cura la posizione d’installazione. Potresti usare anche delle fotocellule tipo apri cancello della Came per esempio ma in questo caso devi alimentare sia it TX sia Rx.
Personalmente uso laser e due fotocellule laterali a fascio ir (came) che bloccano la chiusura in caso di presenza ostacolo in questo caso il tele fuori posizione.

_________________
Noi siamo i Borg. Abbassate i vostri scudi e arrendetevi. Assimileremo le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche alle nostre. La vostra cultura si adatterà a servire noi. La resistenza è inutile...

Gruppo Astrofili UATV
http://www.osservatoriodelcelado.net/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 13 marzo 2017, 15:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 17:01
Messaggi: 17344
Località: Firenze
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Una soluzione semplicissima e facile da usare è mettere due semplicissimi reed magnetici in modo che chiudano il contatto solo nella posizione della montatura che si vuole avere al momento della chiusura del tetto. Uno su un asse e l'altro sull'altro asse. Basta mettere i due reed in serie e mettere in serie al comando che fa chiudere il tetto. Quando il telescopio si sposta normalmente non c'è nessun ostacolo, sulla parte mobile si mette il magnetino. Bastano due fili piccolissimi.

_________________
Ciò che non ha termine non ha figura alcunaLeonardo da Vinci


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 15 marzo 2017, 11:04 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 3743
Località: Lendinara (RO)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Personalmente ho fatto esattamente come avevi in mente tu, usando un doppio sistema di controllo sui movimenti del telescopio e del tetto.

In pratica lato ascom, non esegue alcun comando di apertura/chiusura finchè non vede il telescopio parcheggiato.

Lato Elettrico, usando un sistema di motorizzazione da cancelli scorrevoli, ho usato le sue sicurezze standard, collegando le fotocellule una su una parete dell'osservatorio e l'altra montata sul tubo principale collegata alla 12 V. In questo modo se non viene rilevata la posizione di parcheggio, non permette alcun movimento del motore proprio come ci fosse un ostacolo.

L'unica cosa particolare è stata quella di mascherare le fotocellule lasciando un piccolo foro in entrambi i sensori (TX ed RX); l'allineamento iniziale l'ho fatto con un collimatore laser in modo che la posizione del tubo e sensore sulla parete fossero proprio quelle volute.

Più facile a farsi che a dirsi e ti posso assicurare che non ha mai fallito una chiusura/apertura.

_________________
Carlo Martinelli StarNavigator Astronomical Observatory - Cell. 347/7902337 - E.Mail astronomia@carlomartinelli.net - Home Page http://www.carlomartinelli.net

Binocoli: Astrotech 25x100 Binoview 20x80 Meade 10x50 Sky Quality Meter: SQM-L/SQM-LE
Telescopi: Astrografo Veloce Meade LXD55 10" F4 - Takahashi FS102 Apo Fluorite, Takahashi FS60C Apo Fluorite, MTO 100/1000 F10/F7 TecnoSky 60/228
Sensori: 2 Orion StarShot Pro DSCI, Canon EOS 450D Baaderized COOLED-BOX-Peltier Controller - StarLight Lodestar Guider
Montatura: 10Micron GM2000 QCI (Red Passion)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 17 marzo 2017, 11:13 

Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2007, 17:50
Messaggi: 79
Località: Cuorgne'
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao Goldrake71,
ti mando un paio di foto della soluzione che ho adottato (è quella di cui parlava Simone).
Ho anche io una 10micron come te , il che ci garantisce una posizione di parcheggio precisa al millimetro
per posizionare correttamente il micro (che costa sui 25 euro).
Se hai bisogno di altre info, sono qui .....
Cieli sereni.
Aldo


Allegati:
Micro sicurezza RILA - 1.jpg
Micro sicurezza RILA - 1.jpg [ 98.07 KiB | Osservato 322 volte ]
Micro sicurezza RILA - 2.jpg
Micro sicurezza RILA - 2.jpg [ 141.02 KiB | Osservato 322 volte ]

_________________
Varuna Observatory
Cuorgne' (TO)
MPC C38

RILA 325/1850
10 micron GM3000HPS
Apogee Alta U16M
Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 17 marzo 2017, 11:49 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 3743
Località: Lendinara (RO)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Per me è estremamente pericoloso questo metodo.

Personalmente mi è capitato che la gm2000 perda per vari motivi la posizione, (firmware od errata interpretazione delle coordinate e relativo aggiornamento della mappatura).

Ho usato delle semplici fotocellule da cancello opportunamente mascherate garantendo una posizione precisa +/- al cm senza che vi sia appoggio da nessuna parte.

Forse con la HPS sei più sicuro, ma in caso di bachi di sistema che fai ??

Fare il Beta Tester è pericoloso ecco il perchè ora non lo faccio più.

Carlo

_________________
Carlo Martinelli StarNavigator Astronomical Observatory - Cell. 347/7902337 - E.Mail astronomia@carlomartinelli.net - Home Page http://www.carlomartinelli.net

Binocoli: Astrotech 25x100 Binoview 20x80 Meade 10x50 Sky Quality Meter: SQM-L/SQM-LE
Telescopi: Astrografo Veloce Meade LXD55 10" F4 - Takahashi FS102 Apo Fluorite, Takahashi FS60C Apo Fluorite, MTO 100/1000 F10/F7 TecnoSky 60/228
Sensori: 2 Orion StarShot Pro DSCI, Canon EOS 450D Baaderized COOLED-BOX-Peltier Controller - StarLight Lodestar Guider
Montatura: 10Micron GM2000 QCI (Red Passion)


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010