1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 2:54

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 52 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 6 marzo 2016, 17:54 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1005
Località: Provincia di Sondrio
Concordo che sia errata la misurazione, ma proprio ieri sera stavo pensando a come gestire il fatto di evitare l'apertura della cupola al tornar del sereno dopo una nevicata, se aggiungere un sensore per la neve o se richiedere uno sblocco manuale in caso di acqua sotto i 2 gradi. Il fatto che legga scorrettamente il cielo potrebbe giocare a favore in questo caso.
Capisco e concordo con il fatto che la lettura in ogni caso è scorretta, ma personalmente non ritengo ne l'aag ne il boltwood delle centraline meteo, fondamentalmente non mi devono far aprire in caso di pericoli per gli strumenti, è neve sul tetto è un pericolo secondo me.

_________________
Oculari ES 82° 32mm 18mm 11mm
SQM L
Il resto venduto tutto!!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 6 marzo 2016, 18:08 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 15 gennaio 2007, 21:54
Messaggi: 1590
Tipo di Astrofilo: Fotografo
In effetti la struttura dei binari non è pensata per sopportare il peso del tetto con la neve, quindi un'apertura in queste condizioni è da evitare.
In questo specifico caso la neve accumulata dovrebbe essere di circa 6mqx60cm=3,6 mc.
Trattandosi di neve fresca piuttosto asciutta possiamo ipotizzare un 100/150 kg al mc quindi tra 3 e 5 quintali :crazy: ...direi che stasera non si riprende nonostante il cielo limpido :D


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: domenica 6 marzo 2016, 20:59 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8130
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Teo66 ha scritto:
direi che stasera non si riprende nonostante il cielo limpido :D
Pigroni! Saltate in macchina e andate a togliere la neve!

Ma la serpentina riscaldante alla fine non l'avete messa?

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 6 marzo 2016, 21:03 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 15 gennaio 2007, 21:54
Messaggi: 1590
Tipo di Astrofilo: Fotografo
L'abbiamo messa ma la sua efficacia è limitata. Ce ne vorrebbero 5 o 6 per riscaldare tutto il tetto, alla fine tra costi vari conviene farsi un giretto quando capita oopure aspettare qualche giorno che la natura faccia il suo corso (specie adesso che non fa tanto freddo).


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 8:44 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7496
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ad un mese di distanza dall'installazione in parallelo al Ghezz Observatory del AAG CloudWatcher con Solo e del Boltwood Cloud Sensor II credo di poter dire che l'economico sistema proposto da Lunatico Astronomia è altrettanto valido ed affidabile del concorrente prodotto da Diffraction Limited pur costando quasi un terzo (515 Euro contro 1795 Dollari USA). Anche decidendo di aggiungervi l'anemometro (128 Euro per il modello standard) si tratta comunque di un prezzo molto interessante.

Come detto delle differenze ci sono (e ci mancherebbe) soprattutto nelle caratteristiche costruttive e nella affidabilità dei dati in se (ad esempio la temperatura esterna viene probabilmente condizionata durante il giorno dai raggi solari diretti sul sensore e risulta sempre sovrastimata di parecchi gradi), ma in nessun caso in queste notti di prova abbiamo avuto significative differenze negli stati "Meteo OK" e "Meteo KO" e soprattutto mai abbiamo avuto dei falsi negativi (assenza di allarmi con le condizioni meteo inadatte all'apertura del tetto dell'osservatorio).

Per curiosità io e Matteo abbiamo anche provato a costruirci una nostra stazioncina meteo basata su Arduino con un sensore di pioggia, un sensore di temperatura del cielo, un misuratore di Lux, un anemometro e un sensore di temperatura, umidità e pressione, ma ci siamo subito resi conto che anche se la cosa è possibile il costo non si sarebbe allontanato molto da quello del sistema AAG CloudWatcher senza il Solo ed abbiamo desistito riciclando parte dei componenti per un altro progetto.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 11:48 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8130
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Grazie per aver condiviso la tua esperienza Ivaldo, forse avrò bisogno anche io dell'AAG prossimamente ;-)

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 14:00 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1005
Località: Provincia di Sondrio
Grazie mille per il resoconto, in pratica fa esattamente quello per cui è fatta e non fa da centralina meteo, infatti c'è un software apposta per fare il merge dei dati tra aag e centralina.
Considerando il pessimo cambio che ha aumentato il costo del boolwood esponenzialmente son contento di non aver toppato acquisto :)

_________________
Oculari ES 82° 32mm 18mm 11mm
SQM L
Il resto venduto tutto!!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 21 marzo 2016, 8:44 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4010
Località: Lendinara (RO)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Bene, è da tempo che utilizzo l'AAG-CloudWatcher con anemomentro di altra provenienza e devo dire che non mi ha mai dato problemi ne di funzionamento ne di rilevazione.

In alcuni casi mi dava parzialmente nuvoloso ed a me sembrava sereno, invece aveva ragione lui e se ne accorgeva prima di me dell'arrivo delle nuvole.

Ivaldo, invece di usare il "Solo" usare qualcosa di altrettanto valido e più libero nell'utilizzo come ho fatto io ??

Ad esempio qualche netbook che è tutto allo stato solido, un buon sistema operativo stabile e quindi interfacciabile anche con la centralina meteo e creare un tutt'uno magari con iterfacce usb per far funzionare il relay di chiusura od altro a tuo piacimento, penso che il costo non sia superiore al "Solo".

In ogni caso va bene anche così.

Carlo

_________________
Carlo Martinelli StarNavigator Astronomical Observatory - Cell. 347/7902337 - E.Mail astronomia@carlomartinelli.net - Home Page http://www.carlomartinelli.net

Binocoli: Astrotech 25x100 Binoview 20x80 Meade 10x50 Sky Quality Meter: SQM-L/SQM-LE
Telescopi: Astrografo Veloce Meade LXD55 10" F4 - Takahashi FS102 Apo Fluorite, Takahashi FS60C Apo Fluorite, MTO 100/1000 F10/F7 TecnoSky 60/228
Sensori: 2 Orion StarShot Pro DSCI, Canon EOS 450D Baaderized COOLED-BOX-Peltier Controller - StarLight Lodestar Guider
Montatura: 10Micron GM2000 QCI (Red Passion)


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 21 marzo 2016, 11:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 13:59
Messaggi: 1005
Località: Provincia di Sondrio
Il solo è un raspberry . Il progetto lo si trovava in rete, poi credo che chi stava sviluppando l'interfaccia abbia preso accordi con lunatico. Si basa su indi per il quale c'è un apposito driver.

_________________
Oculari ES 82° 32mm 18mm 11mm
SQM L
Il resto venduto tutto!!


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: mercoledì 23 marzo 2016, 9:19 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4010
Località: Lendinara (RO)
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Io ho trovato un ThinClient con Windows XP embedded, ma secondo me un TC con Win7 costa circa 70 euro o meglio un netbook con 100 euro.

Un ThinClient lo controlli poi via VNC o RDP non serve il monitor tipico del netbook, con meno di 100 euro hai tutto compreso porte seriali e molte porte usb.

Io ho sostituito il disco SD interno (Praticamente una memoria flash da 256 mega) conun harddisk IDE da 60 GB da portatile, ho speso più del cavetto che di altro, ho recuperato quasi tutto in fiera a pochi euro veramente, mi sembra 60 di ThinClient 10 dell'hard disk e 10 di cavetto.

Mi rileva i dati della centralina meteo e manda tutto vi ftp al mio sito web, collega e pubblica anche i dati dell'SQM ed ovviamente anche l'AAG-CloudWatcher.

http://h20566.www2.hp.com/portal/site/h ... .199480143

Carlo

_________________
Carlo Martinelli StarNavigator Astronomical Observatory - Cell. 347/7902337 - E.Mail astronomia@carlomartinelli.net - Home Page http://www.carlomartinelli.net

Binocoli: Astrotech 25x100 Binoview 20x80 Meade 10x50 Sky Quality Meter: SQM-L/SQM-LE
Telescopi: Astrografo Veloce Meade LXD55 10" F4 - Takahashi FS102 Apo Fluorite, Takahashi FS60C Apo Fluorite, MTO 100/1000 F10/F7 TecnoSky 60/228
Sensori: 2 Orion StarShot Pro DSCI, Canon EOS 450D Baaderized COOLED-BOX-Peltier Controller - StarLight Lodestar Guider
Montatura: 10Micron GM2000 QCI (Red Passion)


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 52 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010