1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 16 settembre 2019, 7:41

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 244 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 25  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 6 ottobre 2014, 15:22 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 15 gennaio 2007, 21:54
Messaggi: 1739
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ivaldo Cervini ha scritto:
Oggi sono stato all'osservatorio per altre faccende. Pioveva, ma ne ho approfittato per tentare qualche breve filmatino col drone. Inutile che lo dica, ma i lavori non sono terminati.
http://youtu.be/qult0GEwiK8


Ecco, io a tagliare legname e tu a giocare col drone, ma arriverà il momento che dovrai cablare e far funzionare tutto :mrgreen:


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: lunedì 6 ottobre 2014, 15:29 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7794
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao a te Teo, è bello leggerti di nuovo qui.
:D


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: lunedì 6 ottobre 2014, 20:38 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 8:20
Messaggi: 2769
Ciao Ivaldo ed innanzitutto .... buon lavoro :D

Che strumentazione metterete? E' una postazione doppia (2 tele) da poter comandare indipendentemente? Sono curioso :oops:

_________________
http://www.vao.altervista.org/


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 7 ottobre 2014, 4:39 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7794
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Si, ogni telescopio avrà la sua montatura, il suo PC e sarà indipendente. Un terzo PC, in comune, si dovrebbe occupare di gestire la stazione meteo, la all sky cam, il misuratore SQM, i flat panel e le fasce anticondensa. Sarà questo stesso PC a comandare l'apertura e la chiusura del tetto e, se funzionerà come previsto, il cavo "scioglineve".

Il mio setup non verrà cambiato quindi sarà costituito da un Intes MK-69 (150mm di apertura per 930 mm di focale) montato su Losmandy GM-8 con goto Gemini System. La camera per la guida e la ripresa è una SBIG ST-8XME con ruota portafiltri SBIG CFW-10. Il fuocheggiatore è un Optec TCF-S mentre il rotatore un Pyxis, sempre della Optec.

A Matteo la decrizione della sua strumentazione.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 7 ottobre 2014, 7:35 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 8:20
Messaggi: 2769
Grazie, ed ancora un augurio di terminare presto il tutto in modo da vedere i tuoi lavori.

_________________
http://www.vao.altervista.org/


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 7 ottobre 2014, 14:09 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 12 ottobre 2006, 9:32
Messaggi: 4207
Località: Veneto
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Bel lavoro Ivaldo e Matteo. Trovo che il Ghezz 2.0 sia molto bello. Vedo che hai usato come ruote delle ruote simili a quella della comunello e come binari un sistema diverso.

Mi viene un dubbio a riguardo, dello spazio che rimane ove scorrono le ruote, da una parte aiuta certamente l'areazione dall'altra è un pochino troppo grande da far passare qualche animaletto; ma forse nella parte finale dei lavori verrà ridotto con qualche pezzo di legno.

Vedo che hai utilizzato lo stesso sistema di movimentazione del tetto collaudato sul Ghezz 1.0 pertanto presumo chè sarà automatizzato sempre con CCD-AP o con altro software di cui si parlava in altro 3d (AstroPlanner pseudo abbandonato ??).

In ogni caso direi che è una bella soluzione ed una bella idea specie la collaborazione che stimola la creatività e la possibilità di sfruttare più notti disponibili.

Come sempre se ti serve qualche consiglio od idea per quello che posso fare, .... sono a disposizione.

Complimenti vivissimi a tutti e due.

_________________
Carlo Martinelli - IW3GIK

Sito Web: http://www.carlomartinelli.it E-Mail astronomia@carlomartinelli.it
Osservatorio: StarNavigator Astronomical Observatory (Masi-PD)
Attrezzatura: Montatura GM2000 QCI 10 Micron Comec Tecnology;
Telescopi: Meade LXD55 S/N 1016/254 Schmidt/Newton F4; Takahashi FS102 820/102 F8 612/F6; Takahashi FS60C 355/60/ f5.9 - 264/F4.4; Telescopio Guida TecnoSky 60/228 F3.8; TeleObiettivo MTO 1000/100 F10 (AstroSolar) SkyQualityMeter: SQM-L / SQM-LE Wheather: AAG-CloudWatcher LaCross WS55 SkyCam: AllSkyCam-MoonGlow Tecnology


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 7 ottobre 2014, 16:36 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 15 gennaio 2007, 21:54
Messaggi: 1739
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Grazie per l'apprezzamento.
Il mio setup sarà composto da montatura CGEM e due rifrattori sovrapposti, un 100 apo per le riprese ed un 80 (quasi-apo :mrgreen: ) per la guida.
Camera di ripresa DSLR e guida con la solita QY5 (o come diavolo si chiama).
Una volta sistemato l'osservatorio non si dovrebbero vedere fessure, questo però non significa che sarà sigillato (sarebbe un'operazione abbastanza complessa e forse anche poco utile), quindi sicuramente qualche ragno ci sarà, l'importante è tener fuori roditori vari che come sapete spesso sono ghiotti di cavi elettrici.
Saltuariamente occorrerà fare pulizia, operazione nella quale Ivaldo eccelle (vedasi ghezz 1.0, che definirei il paradiso degli entomologi :mrgreen: :mrgreen: ).


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 7 ottobre 2014, 20:10 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 8:20
Messaggi: 2769
Bene, bravi ragazzi, ma permettetemi qualche domanda, magari per voi banale, ma fatta ovviamente da chi non ha un osservatorio.

1 - Ragni: non dovrebbero costituire un problema, anche perché al Ghezz non credo ci siano delle Phoneutria nigriventer e quindi il problema non dovrebbe porsi, piuttosto vedo più fastidiosi gli imenotteri (vespe & C.).

2 - Topi & roditori: porre qualche esca "non commestibile" potrebbe risolvere il problema oppure no?

Ultima cosa: come aprite i tubi, ovvero avete dei tappi motorizzati oppure i tele restano in balia degli insetti ma soprattutto della polvere (che fa sicuramente più danno che gli insetti).

Grazie dell'eventuale risposta.

_________________
http://www.vao.altervista.org/


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 7 ottobre 2014, 20:53 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7794
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Il mio tubo restava aperto nel vecchio Ghezz, puntato leggermente verso il basso. Soccome in tre anni non ho avuto problemi continuerò così. Le vespe hanno fatto per due volte un nido, ma le ho sfrattate. Topi non ne ho mai visti. Che popolavano il vecchio, e magari popoleranno il nuovo sono state soprattutto le "forbicine", ma a parte defecare in abbondanza non fanno danni.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 17 ottobre 2014, 13:41 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:02
Messaggi: 7794
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Alcuni piccoli passi avanti:

- Matteo si è occupato di continuare la fabbricazione e l'assemblaggio della struttura. Mancano ancora molti dettagli (è davvero più complessa, ma meglio realizzata della prima versione del Ghezz) ma il grosso è ormai fatto. Vi allego alcune fotografie di un dettaglio costruttivo "sperimentale", una paratia apribile sulla facciata Sud che permetterebbe di guadagnare qualche grado nel campo inquadrabile dai telescopi.
Allegato:
IMG_0497.JPG
IMG_0497.JPG [ 84.67 KiB | Osservato 1355 volte ]
Allegato:
IMG_0498.JPG
IMG_0498.JPG [ 90.37 KiB | Osservato 1355 volte ]
Allegato:
IMG_0499.JPG
IMG_0499.JPG [ 159.51 KiB | Osservato 1355 volte ]

Stiamo ancora cercando di capire come poterla manovrare in remoto.

- All'interno è apparso il primo dei ripiani per le apparecchiatore. Qui fa bella mostra di se l'interfaccia a relay della Digital Loggers dalla quale sarà possibile accendere e spegnere tutte le apparecchiature dell'osservatorio.
http://www.digital-loggers.com/220.html
Allegato:
IMG_0496.JPG
IMG_0496.JPG [ 75.33 KiB | Osservato 1355 volte ]


- Mentre Matteo lavorava all'osservatorio io, costretto a casa da un piccolo intervento, mi sono occupato dell'hardware e del software che comanderà il motore Faac di apertura del tetto. Per la gioia di Simone Martina sarà una scheda Arduino il cuore del sistema. Il tetto potrà essere comandato da un PC attraverso il cavo USB, ma si chiuderà in modo autonomo in caso di emergenza meteo o di mancanza di corrente elettrica. Questo PC, sempre acceso (è quello che noi definiamo "PC Meteo") sarà a sua volta in comunicazione con i due PC dei relativi telescopi. Se uno dei due telescopi lo richiederà il tetto verrà aperto e si richiuderà solo quando entrambi i telescopi avranno completato la sessione.
Allegato:
IMG_0491.JPG
IMG_0491.JPG [ 114.2 KiB | Osservato 1355 volte ]


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 244 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 25  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010