1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 12 dicembre 2017, 15:02

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: collimatore
MessaggioInviato: mercoledì 4 giugno 2008, 20:06 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 novembre 2007, 11:12
Messaggi: 1313
Località: da qualche parte in pianura padana
è un po di tempo che me lo chiedo, ma quale è il migliore colllimatore laser ?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 6:24 
Me lo chiedo anche io...
finora ho visto solo trappole con barilotti dal diametro approssimativo e laser che si scaricano al freddo.
Tutti quelli sotto ai 100 euro sono trappole.
Credo che non valga la pena di buttare 50-80 euro per questi "cosi" che fanno più danni che altro.
I sistemi olografici sembra stiano prendendo piede, ma costano cari.
Altrimenti buoni risultati, specialmente su telescopi di fascia bassa con fuocheggiatore scadente, si ottengono col sistema barlow.
Personalmente sto per prendere un Sight Tube (tipo Cheshire...) vista la grande delusuione avuta dai vari laser, compreso il mio... ;)
Ecco una lettura interessante:
http://www.tomhole.com/Barlowed%20Laser.htm


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 7:52 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 13:32
Messaggi: 4673
Località: Montecchio Emilia (RE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Concordo con Fede!!! Per collimare il secondario, il raggio laser deve arrivare al centro esatto del primario. Un solo mm di differenza può già dare una differenza all'oculare. Ma tutti i laser che ho già usato (tutti economici invece) potevano essere spostato facilmente nel fok, anche se erano bene fissati. Questo dava differenze di almeno qualche cm! Allora è certamente meglio di comprare un Cheshire (25$) e basta. Il proprietario originale del mio tele ha fatto una piccola croce sul centro ottico del secondario che non da un effetta visibile all'oculare, ma che lo fa facilissimo per bene centrarlo col Cheshire.

Invece, un laser (economico) in combinazione con un Barlow (anche economico) resta secondo me il migliore modo per collimare il primario.

Ciao!

Peter

_________________
18" f/5 Arie Otte binodobson
2 x 36mm Siebert Observatory, 2 x 22mm Nagler t4, 2x 12mm Nagler t4,
2 x 9,9mm Siebert Starsplitter, 2 x 8mm Delos, 2 x 4,5mm Delos
RP Optix 23-41x100 con 2 x 21mm Siebert Ultrawide
http://www.astronomydrawings.com
http://astronomydrawings.blogspot.it/
Facciamola finita con le luci stradali: https://www.youtube.com/watch?v=l_5ycdkhH8o


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 8:22 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 novembre 2007, 11:12
Messaggi: 1313
Località: da qualche parte in pianura padana
ma come funzionano quelli olografici ?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 12:34 
Qui forse è chiaro come funzionano:
http://www.company7.com/glatter/product ... ators.html
ne ho visto uno all'opera, ed è davvero comodo, specialmente sui truss.


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 12:47 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 13:32
Messaggi: 4673
Località: Montecchio Emilia (RE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
OOOPS! Ma sono molto costosi! E finalmente non penso che la precisione sarebbe tanto meglio che un Cheshire, o sbaglio? Inoltre, per il primario è difficile di battere la precisione del Barlowed laser.

Ciao!

Peter

_________________
18" f/5 Arie Otte binodobson
2 x 36mm Siebert Observatory, 2 x 22mm Nagler t4, 2x 12mm Nagler t4,
2 x 9,9mm Siebert Starsplitter, 2 x 8mm Delos, 2 x 4,5mm Delos
RP Optix 23-41x100 con 2 x 21mm Siebert Ultrawide
http://www.astronomydrawings.com
http://astronomydrawings.blogspot.it/
Facciamola finita con le luci stradali: https://www.youtube.com/watch?v=l_5ycdkhH8o


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 12:59 
Eh, beh...
però sono fatti bene, al CNC e non "stampati"...
inoltre un reticolo di diffrazione (o come cavolo si chiama l'ologramma...) costerà un pochino...
Sto aspettando con ansia di vederne uno, appena acquistato da un altro forumista di Trento (chissà chi sarà... non è Zandor... ;) )
in Ammerica ad un prezzo comunque molto interessante ( siamo sotto ai 200 euro...)
Quello che fa il "reticolo divergente" dovrebbe essere più o meno quello che fa la barlow, ma molto più comodo da "vedere" anche grazie ai riferimenti della griglia...


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 13:01 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 23173
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Fede67 ha scritto:
Tutti quelli sotto ai 100 euro sono trappole.
Credo che non valga la pena di buttare 50-80 euro per questi "cosi" che fanno più danni che altro.


Uhm...dalla mia (ancor breve) esperienza con i collimatori mi permetto di dissentire.

Come dice Peter ci sono diverse variabili che disturbano la collimazione del sistema ottico.
Innanzitutto il focheggiatore: il modo in cui il fascio cade sul secondario cambia tantissimo semplicemente muovendo avanti e indietro il focheggiatore, se questo non è di buona fattura.
Basta che il focheggiatore non abbia il collare a tenuta per l'adattatore da 1.25", ma solo una vite che lo disassa diametralmente...e tutto va a p.
Inoltre, proprio il focheggiatore deve essere piuttosto robusto, in caso debba tenere oculari pesanti. Pena flessioni e perdita del fascio ottico collimato...

Appurato che abbiamo un focheggiatore che fa il suo dovere (spostare l'oculare avanti e indietro sul piano focale in maniera lineare) a mio avviso basta un puntatore laser che sia collimato per un barilotto da 1.25 o da 2" che sia e che non abbia giochi all'interno del tubo portaoculari.

La mia esperienza
Personalmente (visto che ho un focheggiatore scarso) ho preso un riferimento sul collimatore e posiziono sempre il trio "focheggiatore-adattatore1.25-collimatore" sempre nella stessa maniera, per cercare di metterlo nella medesima posizione.
Ovviamente anche quando osservo, l'oculare dovrebbe stare nella stessa posizione del collimatore, altrimenti il gioco non reggerebbe più.
Tra l'altro ieri abbiamo notato assieme a weega che l'anello di tenuta dell'adattatore 1.25/2" tutto fa tranne che mettere al centro l'oculare....
Devo ancora collimare con la barlow, non mi è venuto in mente finora...ma credo che la precisione possa solo aumentare :)
(sempre che si abbia una barlow con un collare di tenuta che funzioni)

In parole povere, quello che faccio è avvicinarmi alle migliori condizioni di collimazione tramite il collimatore laser per poi perfezionarle sempre in seguito, attraverso la figura di diffrazione di una stella.

Secondo me è il miglior modo per:

a. collimare in poco tempo
b. tenersi i soldi in tasca e/o spenderli diversamente

_________________
In attesa di uscire a riveder le stelle

volpetta.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 13:15 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 13:32
Messaggi: 4673
Località: Montecchio Emilia (RE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Fede67 ha scritto:
che fa la barlow, ma molto più comodo da "vedere" anche grazie ai riferimenti della griglia...


Si, concordo che per alcuni tele il modo Barlowato non è comodo, oppure che è ancora impossibile di vedere la riflessione sul Barlow. Particolarmente con tele con un apertura di meno di 20cm. Devi bene potere guardare al dentro del fok. :?

Ma per il resto, penso che è geniale. Anche perchè è totalmente independente degli errori del fok, laser o secondario.

Ciao!

Peter

_________________
18" f/5 Arie Otte binodobson
2 x 36mm Siebert Observatory, 2 x 22mm Nagler t4, 2x 12mm Nagler t4,
2 x 9,9mm Siebert Starsplitter, 2 x 8mm Delos, 2 x 4,5mm Delos
RP Optix 23-41x100 con 2 x 21mm Siebert Ultrawide
http://www.astronomydrawings.com
http://astronomydrawings.blogspot.it/
Facciamola finita con le luci stradali: https://www.youtube.com/watch?v=l_5ycdkhH8o


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 5 giugno 2008, 13:19 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 novembre 2007, 11:12
Messaggi: 1313
Località: da qualche parte in pianura padana
mamma mia quanto costano ! e farsene uno ? c'è qualcuno che una uno spaccato di come sono fatti alll'interno, perchè con un modulo laser tipo
http://www.dealextreme.com/details.dx/sku.10094
http://www.dealextreme.com/details.dx/sku.5900

l'unica cosa da comprare che costa è il reticolo di diffrazione ?


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010