1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 22 luglio 2019, 2:20

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Telefocus
MessaggioInviato: venerdì 5 aprile 2019, 16:37 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 263
Buon giorno a tutti gli sperimentatori e non, penso che tutti quelli che hanno a che fare con gli obiettivi delle macchine fotografiche/CCD sanno quanto rompa scattare la foto...regolare l'obiettivo...riscattare...regolare...ecc. Io ho risolto con un pezzo di nastro a bloccare la ghiera ma ..... Ho visto che Danilo era interessato al Robofocus o all'astrofocus ma mi sembra che siano fatti per il focheggiatore mentre lui vuole un 'telefocus' cioè per regolare il teleobiettivo con decimi di millimetro. Mi sono detto si può mettere un motorino passo/passo di potenza esigua vincolato alla parte fissa del tele e ruotare la parte mobile. Con una corona dentata? troppo complicato !! Con una cinghietta? Mmmm!! Non avevo il passo/passo piccolino e allora ho provato con un motorino normale 5V C.C. con riduttore di giri. Ovvio che va alimentato ad impulsi di brevissima durata, o meglio la durata si abbassa con un potenziometro via, via che ci si avvicina al punto ottimale. La procedura sarebbe: scatto la foto, la guardo a monitor e regolo il fuoco da remoto.
Io ho fatto per provare un circuitino con un NE555 con un pulsante per dare l'impulso un deviatore per invertire la rotazione e un potenziometro per regolare grossolano/fine. Ovviamente si può usare Arduino per fare tutto in automatico con programma che valuta il fuoco. L'accrocchio è solo un esperimento, ho scelto di muovere la parte mobile con una rotellina di legno rivestita con gomma. Normalmente gli obiettivi sono rivestiti in gomma quindi l'attrito è garantito. I due pezzetti di nastro di carta con l'indice sono serviti per verificare lo spostamento che è stato di 100 impulsi per circa 1 mm. Io ho buttato il sasso adesso aspetto le reazioni, ciao.


Allegati:
DSCF0506 (FILEminimizer).JPG
DSCF0506 (FILEminimizer).JPG [ 111.79 KiB | Osservato 697 volte ]
DSCF0507 (FILEminimizer).JPG
DSCF0507 (FILEminimizer).JPG [ 106.74 KiB | Osservato 697 volte ]
DSCF0508 (FILEminimizer).JPG
DSCF0508 (FILEminimizer).JPG [ 96.34 KiB | Osservato 697 volte ]
Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: sabato 6 aprile 2019, 8:34 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 15:08
Messaggi: 8738
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao Virginio, molto interessante!
Gli impulsi del motorino per la correzione del fuoco li effettui da computer?
Il mio problema principale sarebbe che vorrei controllare il fuoco dei teleobiettivi da computer dato che
sto per remotizzare la postazione. Eventualmente con quale software interfacceresti il tuo sistema?
Grazie e un caro saluto,

Danilo Pivato

_________________
Immagine


Latest New: https://www.danilopivato.com/introduction/latest_news/latest_news.html


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: sabato 6 aprile 2019, 9:48 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 263
Beh le strade sono 2. Fare tutto in automatico, nel senso che il software si arrangia a mettere a fuoco, mi sembra molto ben fatto il sistema (Astrofocus Ivaldo) che se non hai letto ti invito a farlo. Ma qui bisogna sentire Martina e Ivaldo cosa ne pensano in proposito, spero che intervengano !! La seconda possibilità sta nel remotizzare (che brutta parola) i comandi con un cavetto vicino alla consolle, in questo caso io penso che si potrebbe puntare una stella luminosa in live view zummare e fare la regolazione. Mi sembra che il 'telefocus' sia un po diverso dall' astrofocus perchè quest'ultimo avrà un escursione di cm mentre il primo penso debba spostare da infinito a -1mm. Penso che se ogni teleobiettivo avrà il proprio motorino una volta regolato, poi la volta successiva avrà bisogno di correzioni ridottissime. Proverò con dei motorini servocomandati dei giocattoli. Pensavo di fissare il motorino con un anello in plastica fatto al tornio poi tagliato e stretto con una vite. La discussione è apertissima, ciao. :rotfl:


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: sabato 6 aprile 2019, 12:22 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9436
Località: Francia Corta (Bs)
Bravo Virginio … interessa molto anche me. :thumbup:
Più che un autofocus uso anch'io un telefocus :thumbup: .
In realtà ora remotizzo Arduino, che comanda il motore (col driver di potenza di mezzo).
Il fuoco principale è già remotizzato, ma sto pensando di remotizzare anche il fuoco della guida (che ha un teleobiettivo).
Uso Processing per completare il comando dal PC. Due tasti virtuali del piffero che agiscono su Arduino, intra ed extrafocus).
Vedo nelle tue foto un po' di componentistica che uso anch'io e ciò mi fa piacere, :rotfl:
:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 10:42 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9436
Località: Francia Corta (Bs)
Domanda: riuscirà un singolo Arduino in remoto a far funzionare due motorini (in continua) per due telefocus comandati con due e due quattro pulsanti virtuali :roll: ?
Sarebbe un bel colpetto. :shifty:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 14:47 

Iscritto il: venerdì 21 marzo 2008, 9:26
Messaggi: 263
Anche 10, dipende dalle porte output ma la potenza la fornisce il driver che deve essere collegato ad ogni motorino.
Bisognerebbe però stabilire come operare cioè se tramite PC o solo con arduino e pulsanti.
Io ho ad esempio 2 linee 'video' una per la canon a fuoco diretto e una per la canon con obiettivo, con 2 monitor. Ma penso si possa gestire 2 sorgenti con unico monitor in questo caso lo swith lo fa l'arduino sul telescopio. Un secondo arduino può stare sulla consolle dotato del pulsante avanti/indietro e del commutatore delle fonti, ovviamente un display LCD ci darà le info. I due arduino si possono collegare in modo seriale, con un cavetto a 3 fili. E' ovvio che bisogna guardare il o i monitor per verificare la messa a fuoco. Ma Martina e Ivaldo sono in ferie? Ciao :matusa:


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 16:03 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9436
Località: Francia Corta (Bs)
Io attualmente adotto uno schema così:
Allegato:
Schema.jpg
Schema.jpg [ 51.56 KiB | Osservato 588 volte ]

In verde la roba che dovrei aggiungere col secondo Telefocus.
Naturalmente il PC dedicato al telescopio gestisce anche altro (acquisizione immagini, autoguida, puntamento montatura, ecc).
Sul PC in casa ho il desktop del remoto, per cui mi servono dei tasti virtuali per il focus sul monitor remoto; ho anche dei pulsanti reali che per la verità uso poco. Per i pulsanti virtuali ho trovato dei programmini piccolissimi e carini in rete realizzati con Processing (che è un editor grafico e di programmazione che dialoga abbastanza bene con Arduino, a quanto dicono). Li ho adattati alla bell'e meglio e mi sembrano ok.

Martina fa delle puntatine regolari nel forum, Ivaldo deve essere preso perché è un po' più latitante …
:shifty:

:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 16:14 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8988
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Ci sono.
Ho dato un'occhiata alle vostre proposte, il problema è che Astrofocus è pensato per gestire un singolo motore stepper. Il vero vantaggio di Astrofocus è il driver ascom (grazie Ivaldo) che permette di interfacciare Astrofocus, tramite Ascom, a FocusMax o a qualsiasi altro sistema di messa a fuoco automatica.

Motori DC sono ben poco controllabili in quanto non c'è uno step discreto di movimento ma un "accendo per tot e spero".

Non posso parlare per Ivaldo, ma posso dire che non ho le competenze per modificare il progetto Astrofocus (sopratutto per la parte Ascom); in ogni caso la vedo un po' dura rimettere mano ad Astrofocus perché gestisca più fuocheggiatori. Credo che neanche RoboFocus lo faccia...

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: lunedì 8 aprile 2019, 16:26 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9436
Località: Francia Corta (Bs)
Simone Martina ha scritto:
...
Motori DC sono ben poco controllabili in quanto non c'è uno step discreto di movimento ma un "accendo per tot e spero".

Io ho sotto controllo l'immagine della stella ed il fuoco lo faccio a piccoli impulsi sui tasti virtuali, non in automatico.
Con la riduzione meccanica adeguata non mi trovo male. Si tratta di trovare il compromesso … (Il continua si può comandare facilmente in velocità col PWM che Arduino ha). Non nego che altri metodi possano essere migliori, intendiamoci.
Aggiungasi che ho usato un piccolo motoriduttore recuperato. :shifty:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: Telefocus
MessaggioInviato: domenica 21 aprile 2019, 12:42 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 8 maggio 2011, 20:54
Messaggi: 9436
Località: Francia Corta (Bs)
Giusto per far capire che c'è un'idea, un prototipo, una possibilità tra le tante:
Allegato:
DSCN1937 elab.JPG
DSCN1937 elab.JPG [ 504.02 KiB | Osservato 471 volte ]

Allegato:
DSCN1938 elab.JPG
DSCN1938 elab.JPG [ 444.33 KiB | Osservato 471 volte ]

Allegato:
DSCN1939 elab.JPG
DSCN1939 elab.JPG [ 713.7 KiB | Osservato 471 volte ]

(e non solo a parole o in astratto o sulla carta :thumbup: ).
:wave:

_________________
Ippo (Costanzo)
"Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo" (A. Einstein).

Immagine :lol: :D Immagine :D :lol: Immagine


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010