1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 24 marzo 2019, 7:57

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 13 dicembre 2018, 5:12 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 8 novembre 2008, 10:17
Messaggi: 1162
Località: Singapore
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Ciao a tutti, mi sto divertendo questi giorni a fare degli esperimenti con celle Peltier per raffreddare le mie camere ZWO, con l'obiettivo di vedere cosa riesco a fare sulle piccole planetarie. Riprendendo da Singapore il problema e' la temperatura ambientale sempre molto elevata, anche di notte di solito si sta tra i 28 ed i 30 gradi il che significa che la camera internamente lavora intorno ai 40 gradi ed oltre.

Non mi sono mai piaciuti i sistemi DIY con radiatore e raffreddamento a ventola recuperati, sia per il peso che vanno ad aggiungere alla camera e relativo rischio di vibrazioni che per la bassa efficenza del sistema. Ho preso quindi spunto da questo interessante progetto di un inglese (http://www.sacarr.co.uk/astro/scope/cooler.htm) e lo ho replicato nel mio caso.

Ho usato una cella Peltier 12703, di potenza relativamente piccola (3A, 40W) visto che la massa della ASI178MM e' bassa. L'uso di un water-block per il raffreddamento si e' dimostrato eccezzionalmente efficente.
Ad inizio test (fatto in soggiorno a circa 28/29 gradi) la temperatura interna riportata della camera era di 44.5 gradi centigradi dopo diversi minuti di funzionamento. A due minuti dall'accensione della peltier la temperatura interna era scesa di circa 10 gradi. Dopo 6 minuti il delta termico era di 20 gradi. In circa 12 minuti la camera ha raggiunto il massimo gap di temperatura di oltre 30 gradi!

Delta T......Temp C....Tempo min
0.0...........44.5.........00:00
9.5...........35.0.........02:00
15.5.........29.0..........03:09
19.0.........25.5..........03:57
22.0.........22.5..........04:48
25.0.........19.5..........05:54
28.5.........16.0..........08:00
31.5.........13.0..........12:22

Mi aspettavo una maggiore efficenza del raffreddamento a liquido ma francamente il risultato e' ben oltre le mie aspettative, anche in considerazione delle condizioni provvisorie del test, con la camera non ancora termicamente isolata dall'ambiente.
Ovviamente ora ci sono i problemi di condensa e appannamento del sensore, anche perche' dove vivo l'umidita' e' sempre molto alta, ad ogni modo il test e' piu' che positivo. Ora rimane da montare il sistema in un modo un po' piu' razionale, coimbentare la camera, aggiungere il termostato e pensare ad un modo di evitare la condensa (probabilmente usero' una pompa ad aria essicata di fronte al sensore, da studiare).

Certo la praticita' non e' confrontabile con una camera commerciale raffreddata, ma mi sto molto divertendo con questo esperimento ed il costo e' relativamente contuto (circa 100 euro per il tutto). Visto che ho una postazione fissa sul terrazzo non ho il problema di portare in giro pompe e tubi :)

Cieli sereni
Marco


Allegati:
178MM_Cooling.png
178MM_Cooling.png [ 95.11 KiB | Osservato 293 volte ]
Commento file: Pompa e radiatore di raffreddamento
32423295988_e9889abfd3_z.jpg
32423295988_e9889abfd3_z.jpg [ 214.54 KiB | Osservato 293 volte ]
Commento file: ASI + Peltier
45382519135_96d57061d2_z.jpg
45382519135_96d57061d2_z.jpg [ 180.15 KiB | Osservato 293 volte ]
Commento file: ASI + Peltier
32423296128_1d74e12923_z.jpg
32423296128_1d74e12923_z.jpg [ 181.68 KiB | Osservato 293 volte ]

_________________
Tec Apo 140, Pentax 67 300 EDIF
ParamountME
FLI Proline 16803
http://www.glitteringlights.com
Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 13 dicembre 2018, 10:08 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 maggio 2008, 11:59
Messaggi: 8905
Località: San Francesco al Campo [TO]
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Interessante esperimento, però:
Marco Lorenzi ha scritto:
Ovviamente ora ci sono i problemi di condensa e appannamento del sensore, anche perche' dove vivo l'umidita' e' sempre molto alta, ad ogni modo il test e' piu' che positivo. Ora rimane da montare il sistema in un modo un po' piu' razionale, coimbentare la camera, aggiungere il termostato e pensare ad un modo di evitare la condensa (probabilmente usero' una pompa ad aria essicata di fronte al sensore, da studiare).
Questa in effetti è stata la prima cosa a cui ho pensato leggendoti: come pensi di risolvere? La ZWO non è per nulla a tenuta d'aria, quindi si infiltrerà sempre l'umidità.

Mi sembra di rivivere i tristi momenti della UAI CCD.... :facepalm:

_________________
Simone Martina
(a.k.a. gaeeb)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Gruppo Astrofili Edward Emerson Barnard
Home Page: www.gaeeb.org
Facebook: facebook.com/gaeeb
Twitter: twitter.com/gaeeb_org

autocostruttite.wordpress.com


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010