1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è sabato 17 novembre 2018, 7:45

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: mercoledì 7 novembre 2018, 17:48 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 58
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
ciao kappotto intanto grazie della risposta.

aldofish ha scritto:
1) per le mezzelune e le culle va benissimo lo stesso legno. Per una maggiore stabilità si può pensare di usare uno spessore doppio sia per le culle sia per le mezzelune.

bene ed assolutamente spessore doppio, che nel mio caso sarà 24mm..

2- ma che legno hai utilizzato? massello oppure moraletti..?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: mercoledì 7 novembre 2018, 17:51 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 58
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
PS dimenticavo...grazie dei link, giuary è un professionista..davvero ammirevole!
complimenti a lui!!


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: mercoledì 7 novembre 2018, 18:00 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 261
Concordo con Kappotto al 100%, e a commento dico che nei miei dobson da 300 in su, ho sempree usato economico multistato spesso 15mm in pioppo, mettendo in dioppio spessore (15+15mm) lo stesso multistrato, per il fondo della rocker box, per i suoi due lati che fungono da culla per le mezzelune laterali, e pure per le mezzelune stesse.

Direi che usare il multistrato di betulla fa solo differenza di prezzo rispetto al multistrato di pioppo.

I ho anche sempre assemblato tutto con viti, mentre nei telescopio piccoli (250F5 e 130F7) ho usato semplice colla vinilica, ma ho poi colorato il legno con della liquida vernice "mordente" poi ricoperta da due mani di vernice trasparente poliuretanica ultra impermeabilizzante, di quella che si acquista nei negozi di nautica.

Come struttura della cassa del secondario puoi scendere pure allo spessore 10 per i due anelli sopra e sotto, e per la tavoletta che ospiterà focheggiatore e cercatore; Mentre per i distanziali dei due cerchi, nel telescopio 300F6 blu, ho usato del quadro 30x30mm di legno SAMBA che è leggerissimo, e lo si trova in listelli da 1 metro nei normali brico.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: giovedì 8 novembre 2018, 11:55 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 58
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
bene ancora grazie delle informazioni preziose, continuo ma prendere appunti.

GiulioT ha scritto:
dico che nei miei dobson da 300 in su, ho sempre usato economico multistato spesso 15mm in pioppo, mettendo in doppio spessore (15+15mm) lo stesso multistrato, per il fondo della rocker box, per i suoi due lati che fungono da culla per le mezzelune laterali, e pure per le mezzelune stesse.
ottima notizia :mrgreen:

il multistrato di betulla a parte il costo maggiore credo si più "difficile" da lavorare perché è molto duro.

bene per cassa secondario, viti e vernice.. :ook:
a presto


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: sabato 10 novembre 2018, 15:18 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 58
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
aggiornamento.
è arrivato tutto. lo specchio primario è arrivato con la sua cella ed il vecchio telaio tondo che avrebbe poi ospitato il tubo. sul fondo del vecchio telaio "escono" 6 pomelli, 3 con perno M8 che passa il telaio e si avvita alla cella con una molla tra i due, 3 pomelli invece sono M6 filettati sul telaio che vanno semplicemente ad appoggiare sulla cella. i perni M8 sono quelli che mi permettono di collimare lo specchio mentre quelli più fini servono a bloccare nella posizione desiderata, correggetemi se sbaglio..


l'idea è quella di utilizzare la cella preesistente quindi ho ridimensionato il telaio per far combaciare fori e tubi ; in questo modo eviterei il montaggio dei perni di contenimento dello specchio e la relativa cinghia.
vi sembra sensato il discorso?..o potrei avere dei problemi in futuro se agissi in questa maniera?..mi sembra il modo più semplice..


PS non riesco a caricare le foto, mi dice che sono troppo grandi, come faccio?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: domenica 11 novembre 2018, 9:27 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1879
Località: Milano
Usa Paint, ti consente di ridurre i pixel e di ritagliare l'immagine...se necessario.

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K - e....molto altro.


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: domenica 11 novembre 2018, 12:53 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 261
Le celle che non usano la cinghia sono le migliori.

L'unico problema che affliggeva tutti i telescopi Meade era della poca forza resistente (filo metallico troppo piccolo) delle tre molle a compressione che contornano le viti di collimazione.

Il peso dello specchio che poggia su quelle molle originali Meade (deboli perchè fabbricate con filo d'acciaio che a occhio tiro a indovinare abbia diametro 1,5 o 2mm), al variare della inclinazione del tubo, o con i normali sbalzi della movimentazione del telescopio, fa muovere la cella influendo negativamente sulla collimazione.

Sul mercato esistono delle molle di ricambio più robuste, fatte con poche spire di filo d'acciaio di diametro maggiore di quelle originali, ma anche costose per quel che valgono. E non difficile trovare tre molle corte e robuste nei mercati delle pulci, oppure nei brico center oppure (spesso usate e a pochissimo prezzo) nei negozi della categoria paginegialle "cuscinetti a sfere e articoli tecnici", di località rurali, perchè usate nella riparazione delle macchine agricole.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: domenica 11 novembre 2018, 16:34 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 58
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Miyro ha scritto:
Usa Paint, ti consente di ridurre i pixel e di ritagliare l'immagine...se necessario.
:thumbup:

Giulio sai che smontando il tutto ho avuto proprio l'impressione che le molle fossero sottodimensionate, e che appunto avrebbero potuto crearmi problemi, quindi una mezza idea di sostituirle già ce l'avevo, ora confermata :ook:

domani potrei cominciare la costruzione della cella, però ho bisogno nuovamente di un consiglio; stanotte girando in rete ho letto un tread di autocostruzione di un 300mm con pezzi cannibalizzati da un dob commerciale (come i miei), anch'esso aveva il vecchio telaio circolare e gli consigliarono (come possibilità) di chiudere il fondo del box primario con del multistrato grosso, tipo 22/25mm,per poter fissare il vecchio telaio direttamente ad esso dopo averlo opportunamente forato in modo da permettere l'accesso alle viti di collimazione e di bloccaggio, e l'alloggiamento della ventola.

Mi è sembrata un ottima idea onestamente ed opterei per questa strada se nessuno mi dice che non va bene per qualche motivo!!.. il diametro del mio specchio non è poi così grande (per me è gigante :mrgreen: )ed il peso totale quindi non credo riesca a deformare la struttura del box primario.. voi cosa ne pensate?
grazie sempre a tutti!


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: domenica 11 novembre 2018, 21:00 

Iscritto il: giovedì 21 gennaio 2016, 14:23
Messaggi: 261
E' un ottima idea.
Calcola che il sostegno di tutta la parte mobile del telescopio è svolto dalle due mezzelune laterali, e non coinvolge che marginalmente il fondo della cassa del primario, che ha il solo scopo di stare insiene rigidamente, e costituire (o nel tuo caso sostenere) la cella, e caso mai (essendo la cella solitamente metallica), aggiungere un poco di peso a quella parte della leva di cui è fatto il dobson, in aiuto al bilanciamento (specie se il telescopio sarà del tipo alleggerito cioè con la cassa del primario poco profonda) che peggiora l'equilibratura della leva..

Per l'aggiunta di peso, anche un telaio fatto con traverse in angolare metallico rivettato, andrebbero bene. Ma dipende da cosa a te piace di più, e ti viene meglio e più facile.

_________________
WWW.GRATTAVETRO.IT, blog del fai da te astronomico


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Re: autocostruzione dob 300mm
MessaggioInviato: lunedì 12 novembre 2018, 0:10 

Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2018, 15:33
Messaggi: 58
Località: Murano (VE)
Tipo di Astrofilo: Visualista
Benissimo grazie :ook:
Domani prendo due misure e comincio a fare un disegno e ci penso su un po..

A presto.. :mrgreen:


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010