1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è venerdì 15 dicembre 2017, 11:08

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2017, 11:43 

Iscritto il: giovedì 31 gennaio 2013, 9:30
Messaggi: 26
Salve, leggo ogni tanto della osservazione del sole in luce bianca utilizzando newton a cui è stata tolta la alluminatura sullo specchio primario ( Angelo Cutolo). L'operazione viene fatta usando l'immersione nell'ossido di ferro ( quello che anticamente si usava peri i circuiti stampati). Ho un 130/900 inutilizzato e pensavo di fare altrettanto......ma poi i risultati visivi sono veramente interessasti?( superiori a quelli ottenuti con la pellicola riflettente) il lavoro sull'alluminatura è solo l'inizio? quali altri problemi si presentano? spettroscopia con questo strumento può essere un buon inizio? penso che le domande siano già tante.......aspetto qualche vostra indicazione prima di mettermi all'opera. GRAZIE


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2017, 11:47 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 595
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
E' un'idea interessante e se il lavoro è fatto bene i risultati sono ottimi. Io sono molto contento del mio, tanto che ho venduto il prisma di Herschel.

_________________
Raf

La mia pagina su Google+
Astrotest, osservazione e strumentazione astronomica - http://www.astrotest.it
Osservazioni e immagini planetarie - http://pianeti.uai.it/archiviopianeti/


Ultima modifica di Raf584 il venerdì 13 ottobre 2017, 22:23, modificato 2 volte in totale.

Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2017, 12:03 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 13:29
Messaggi: 5249
Località: Mugello
Tipo di Astrofilo: Visualista
Forse volevi dire "Cloruro ferrico"? perchè l'ossido di ferro è banale ruggine e non credo sciolga nulla... :think:

_________________
Il Cielo Stellato sopra di Me e la Legge Morale in Me. Kant
Grandi Menti parlano di Idee, Menti Mediocri parlano di Fatti, Menti Piccole parlano di Persone. Eleanor Roosevelt


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2017, 16:24 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 14:49
Messaggi: 1706
Località: Milano
Ciao franco,
per quanto riguarda la spettroscopia Solare non hai bisogno di togliere lo strato riflettente, anzi volendo non hai bisogno neanche di uno strumento, basta anche un banale obiettivo di pochi centimetri e per evitare che vada "arrosto" la fenditura sfuochi l'immagine fino a farle assumere una dimensione di "sicurezza"....

Se all'uscita dello spettroscopio poni una camera CCD, basta puntare il tutto sul cielo o su di una piccola sferetta lucida di acciaio, tipo quelle dei cuscinetti, in letteratura c'è molto sull'argomento.

Chiaramente questa metodologia si usa solo per iniziare, poi per le riprese più impegnative ti consiglio l'aiuto di un esperto. Il mio 1/2 cent.

Ai tempi, per togliere lo strato riflettente usavo la Soda caustica, lavando successivamente con molta, molta acqua....attento agli occhi !! Gli occhiali a tenuta stagna sono d'obbligo !!!

_________________
Paolo
Lunt 60-Ha--Lunt 60-CaII K Acro 150/8 -acro TAL100- acro 90/10 - acro 80/5 - acro 70/10 - Newton 315 f5 -Newton 254 f4,7 - Newton-Cass.205 F4-25 - Newton 200 f4 - Newton 150 f5 + Newton 356 work in progress.


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: giovedì 12 ottobre 2017, 20:38 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13854
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Per il mio lavoro sul Bidoncino (newton solare) infatti usai soda caustica in soluzione al 30% in acqua demineralizzata, però c'è il rischio (in caso di concentrazioni elevate) che questa aggredisca anche il vetro (piu che altro ci si gioca la lucidatura), il cloruro ferrico invece è piu "sicuro" perché lavora solo sull'alluminatura.

Per rispondere a francofavilla, si un newton disalluminato lavora molto meglio della pellicola astrosolar, pensa che sul mio 114 barlowato (quindi non esattamente lo stato dell'arte dei newton) la differenza con l'astrosolar è palese e in ogni caso perfettamente confrontabile con un herschel; da quello che ha detto Raf, usando un newton "normale" (senza barlow) anche l'herschel le "prende".

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 13 ottobre 2017, 8:45 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 13:29
Messaggi: 5249
Località: Mugello
Tipo di Astrofilo: Visualista
Il Secondario non va toccato presumo :think:

_________________
Il Cielo Stellato sopra di Me e la Legge Morale in Me. Kant
Grandi Menti parlano di Idee, Menti Mediocri parlano di Fatti, Menti Piccole parlano di Persone. Eleanor Roosevelt


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 13 ottobre 2017, 9:28 

Iscritto il: giovedì 31 gennaio 2013, 9:30
Messaggi: 26
appena partito e già fermo..... :(
Ho trovato un bell'articolo di Fulvio Mete in proposito e già mi domando se il mio SKYWATCHER andrà mai bene:

1) sarà possibile raffreddare il tubo chiuso usando una ventola da PC ( anche grande)
2) se optassi per il vetro semitrasparente a tutta apertura potrei orientarmi su i vetri di grandi dimensioni che si possono usare al posto delle pellicole astrosolar
3) riuscirò ad attrezzarlo per l'osservazione visuale?


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: venerdì 13 ottobre 2017, 10:41 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 agosto 2013, 17:56
Messaggi: 595
Località: Mediolanum
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Vicchio ha scritto:
Il Secondario non va toccato presumo

dipende. Se interessa solo l'osservazione visuale si può dealluminare anche il secondario, però lo lascerei com'è aggiungendo dei filtri neutri.

Dimenticavo questo link.

_________________
Raf

La mia pagina su Google+
Astrotest, osservazione e strumentazione astronomica - http://www.astrotest.it
Osservazioni e immagini planetarie - http://pianeti.uai.it/archiviopianeti/


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: sabato 14 ottobre 2017, 12:23 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13854
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Avendolo provato direttamente, consiglio anche io di dealluminare solo il primario, poiché dealluminando anche il secondario, poi si deve stare attenti alla satinatura accurata di questo sia posteriormente che lateralmente, per evitare riflessi e scattering "strani".
Sul mio secondario ho man mano migliorato le cose variando grana della carta per la satinatura (alla fino ho trovato come migliore la 320), poi ho aggiunto una cornice in cartoncino nero sul bordo, diaframmandolo di qualche mm e migliorando ulteriormente la cosa, poi alla fine ne ho montato di nuovo uno alluminato ed effettivamente lavorava meglio, inoltre come un normale herschel basta un ND 3 + filtro colorato o il continuum, con l'altro avevo come base un ND 1,8 a cui aggiungevo un ND 0,6 ho filtro wratten.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 15 ottobre 2017, 11:25 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 3 ottobre 2015, 10:33
Messaggi: 298
Località: Roma
Tipo di Astrofilo: Fotografo
Percloruro ferrico.
Si vendeva in sacchetti sotto forma di sali e si scioglieva in acqua tiepida oppure in bottiglie da un litro già sciolte in acqua. Incideva lo stato di rame della vetronite. Maggiore è la temperatura più rapida è la corrosione. Attenzione : mangia tutto ciò che è metallo e macchia vestiti e pavimenti in maniera irreversibile.
E andrebbe smaltito in maniera corretta e macchia anche il lavandino, le cromature e i tubi se sono di metallo.

In maniera più pulita ed ecologica si ottiene lo stesso risultato con una miscela a base di acqua ossigenata a 130 volumi, acido muriatico concentrato (o cloridrico) e acqua in proporzioni variabili ma dell'ordine di 2:1:1
Da fare all'aperto perchè sviluppa vapori.


Discorso molto interessante, vi seguo con attenzione.

_________________
"...e mi sovviene l'Eterno...."


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010